Scarica PDF Scarica PDF

Non si pensa mai alla vescica finché non inizia a sorgere qualche disturbo. La sua funzione è quella di conservare l'urina fino a quando non sei pronto per espellerla; a volte, possono però nascere dei problemi che la compromettono, provocando infiammazione, calcoli, infezioni, cancro o incontinenza. Puoi prevenire dei disturbi alla vescica mantenendola in buona salute attraverso la dieta e delle scelte di vita sane.

Parte 1
Parte 1 di 2:
con l'Alimentazione

  1. 1
    Bevi molta acqua. Gli esperti raccomandano agli uomini di bere 12 bicchieri d'acqua da 250 ml (tre litri) al giorno, mentre alle donne di berne 9 (poco più di due litri). L'acqua aiuta a espellere le tossine e ad abbassare il rischio di infezioni renali o alla vescica. Assumere molti liquidi contribuisce anche a evitare la stipsi, un fattore importante perché l'intestino costipato potrebbe premere sulla vescica, irritandola e causando disagio.[1] [2]
    • Dato che l'organismo è costituito principalmente da acqua, berne molta aiuta a mantenerti sano, a conservare la temperatura corporea, agisce come "ammortizzatore" per il sistema nervoso e lubrifica gli organi.[3]
    • Il fabbisogno di liquidi può cambiare in base al livello di attività fisica, della sudorazione, se sei malato, incinta o stai allattando. Per esempio, una donna in gravidanza dovrebbe bere 10 bicchieri da 250 ml (due litri e mezzo) d'acqua al giorno, mentre una che allatta almeno 12 (tre litri).
  2. 2
    Evita le bevande che irritano la vescica. Quelle gassate e caffeinate, come il caffè o le bibite in genere, possono aggravare il disagio. Dovresti evitare tutte quelle che contengono zuccheri artificiali, come l'aspartame o la saccarina; limita inoltre la quantità di alcolici e succhi acidi (come quelli di agrumi o di pomodoro), perché sono responsabili di irritazione.[4]
    • Dovresti anche ridurre in consumo di agrumi e pomodori, perché l'organismo li scompone in sostanze acide che in quantità eccessive possono irritare la vescica.
    • Il caffè e l'alcol sono entrambi diuretici e possono creare irritazione a questo organo; se non puoi vivere senza caffè, cerca almeno di limitarti a una tazza.
    • Le donne non dovrebbero bere più di una bevanda alcolica al giorno, mentre gli uomini non più di due.
  3. 3
    Fai attenzione agli alimenti piccanti. Quelli come il curry indiano o il peperoncino possono aggravare i problemi della vescica, forse perché le sostanze piccanti vengono espulse con l'urina generando irritazione. Procedi con cautela quando vuoi mangiare questi alimenti ed evitali se hai dei disturbi a questo organo.[5]
    • Puoi provare a mangiare delle piccole quantità di pietanze piccanti e imparare a conoscere i tuoi limiti, senza esagerare per non innescare il disturbo.
  4. 4
    Mangia le fibre per non soffrire di stitichezza. Dovresti consumarne circa 25-30 g al giorno per promuovere un corretto funzionamento dell'intestino; la costipazione può infatti aumentare la pressione che la vescica deve sopportare, aggravando il problema. Delle buone fonti di questo prezioso elemento sono: fagioli e altri legumi, lamponi, pere e mele (con la buccia), piselli spezzati, carciofi e fagiolini.[6] [7]
    • Puoi anche prendere la senna o lo psyllium, disponibili sotto forma di integratori, che agiscono come dei delicati lassativi.[8]
    • Se desideri un rimedio naturale per combattere la stipsi, puoi incorporare le prugne nella tua alimentazione.
  5. 5
    Riduci la quantità di carne e di glutine. Valutane le porzioni che consumi ogni settimana e cerca di limitarle in maniera significativa. La carne è un alimento acido, che può irritare la vescica a causa del suo contenuto di purine, che l'organismo scompone in sostanze acide.[9] Minimizzare la quantità di glutine può alleviare l'irritazione, limitando l'urgenza e la frequenza della minzione, oltre agli episodi di incontinenza in alcune persone.
    • L'eccesso di acido urico nell'organismo può provocare gotta, calcoli renali e altri disturbi gastrointestinali, come la formazione di gas; potresti inoltre notare che senti il bisogno di urinare più spesso e con maggiore urgenza.
  6. 6
    Parla con il medico in merito ai farmaci. Alcuni medicinali possono aggravare il disturbo. Se ti sono stati prescritti alcuni di quelli elencati di seguito, chiedi al medico se può consigliartene altri in sostituzione:
    • Diuretici;
    • Antipertensivi (pastiglie per la pressione);
    • Calcio antagonisti;
    • Antidepressivi;
    • Sedativi;
    • Tranquillanti;
    • Miorilassanti;
    • Sonniferi;
    • Preparati per tosse e raffreddore.
    Pubblicità

Parte 2
Parte 2 di 2:
con Cambiamenti nello Stile di Vita

  1. 1
    Perdi peso. L'obesità e il sovrappeso possono aggravare i problemi alla vescica e provocare un'incontinenza da stress, un disturbo che comporta la perdita di una piccola quantità di urina durante l'attività fisica o quando tossisci o starnutisci. Dimagrendo, puoi alleviare la pressione sulla vescica e sui muscoli che la circondano.[10] [11]
    • Rivolgiti al medico per perdere peso in maniera sicura; può consigliarti delle strategie e delle tecniche per ridurre l'apporto di calorie e svolgere l'attività fisica adatta a te.
  2. 2
    Smetti di fumare. Il tabacco e le sostanze che vengono aggiunte nelle sigarette possono portare alla necessità di urinare più spesso, potresti provare una costante urgenza di fare pipì e incrementare anche il rischio di cancro all'organo. Il fumo fa tossire e può di conseguenza innescare l'incontinenza da stress, perché la tosse indebolisce i muscoli addominali e vescicali.
    • Chiedi al medico di indicarti dei programmi per smettere. Sebbene alcune persone riescano a interrompere questo vizio facilmente, potresti avere bisogno di seguire una terapia o trovare una forma di aiuto per ridurre l'assunzione di nicotina e smettere.
  3. 3
    Fai gli esercizi di Kegel e "allena" la vescica. Puoi rafforzare i muscoli che la circondano per controllare la minzione. Sia gli uomini sia le donne dovrebbero svolgere almeno tre sessioni da 10 cicli ogni giorno. Individua i muscoli che utilizzi per svuotare la vescica (sono diversi da uomo a donna); per trovarli, interrompi il flusso di urina mentre la espelli. Una volta identificati, inizia a fare gli esercizi di Kegel a vescica vuota.[12]
    • Le donne dovrebbero sdraiarsi, contrarre i muscoli, mantenere la tensione contando fino a cinque e rilassarsi per lo stesso tempo; per completare un ciclo, è necessario ripetere questa sequenza dieci volte.
    • Gli uomini dovrebbero sdraiarsi con le ginocchia piegate e allargate, contrarre i muscoli e mantenere la tensione contando fino a cinque; rilassarli per altri cinque secondi e ripetere 10 volte per completare un ciclo.
    • Con il tempo, dovresti impegnarti a mantenerne la contrazione per 10 secondi e rilassarti per altrettanto tempo. Una volta imparato il metodo, non è più necessario sdraiarsi per svolgere gli esercizi, ma puoi farli in quasi ogni circostanza e ovunque: in auto quando sei bloccato nel traffico, quando sei seduto alla scrivania al lavoro e così via.
    • Non flettere i muscoli addominali, delle cosce o dei glutei ed evita anche di trattenere il respiro.
    • Facendo questi esercizi, puoi aumentare il tempo che intercorre tra le diverse minzioni e limitare gli episodi di incontinenza.
    • L'allenamento della vescica è più indicato per i pazienti che soffrono di iperattività vescicale e consiste nello svuotarla seguendo una programmazione precisa.
  4. 4
    Svuotala completamente durante la minzione. Rilassati quanto più possibile quando vai in bagno, in modo da allentare la tensione dei muscoli e rendere più facile l'espulsione dell'urina; prenditi tutto il tempo necessario e non avere fretta. Svuotare la vescica completamente riduce il rischio di infezioni.
    • Utilizza la tecnica del "doppio svuotamento". Una volta finito di urinare, piegati un po' in avanti e cerca di fare ancora pipì; il movimento aiuta a liberare completamente la vescica.
  5. 5
    Urina spesso. Non devi mai trattenere la pipì per troppo tempo quando ne senti l'urgenza, devi invece farla subito, non appena ne hai bisogno. Urinare spesso può prevenire infezioni e impedire ai muscoli di indebolirsi; non aspettare ad andare in bagno fino a quando non diventa una questione urgente.[13]
    • Se sei molto impegnato o vuoi semplicemente prendere l'abitudine di urinare con frequenza, potrebbe essere necessario programmare delle pause per andare in bagno.
  6. 6
    Fai pipì dopo un rapporto sessuale. Per una salute migliore della vescica, devi urinare prima e dopo un rapporto intimo, così come pulire i genitali e la zona anale, per prevenire la diffusione di batteri. Si tratta di sane abitudini che riducono il rischio di infezioni del tratto urinario dopo il sesso.[14]
    • Per limitare ancora di più le probabilità di soffrire di infezioni del tratto urinario, puoi anche bere ogni giorno un bicchiere di succo puro di mirtilli o mirtilli rossi.
    Pubblicità

Consigli

  • Se l'acqua dell'acquedotto della tua zona contiene molti sedimenti, dovresti installare un filtro o acquistare l'acqua di sorgente, per evitare il rischio di calcoli renali.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Allison Romero, PT, DPT
Co-redatto da:
Specialista Pavimento Pelvico
Questo articolo è stato co-redatto da Allison Romero, PT, DPT. La Dottoressa Allison Romero è una specialista del pavimento pelvico, fisioterapista e titolare del centro Reclaim Pelvic Therapy nella San Francisco Bay Area. Con oltre 10 anni di esperienza, Allison è specializzata in trattamenti completi di fisioterapia per la riabilitazione del pavimento pelvico. Si è laureata in Kinesiologia e Scienze Motorie alla Sonoma State University e si è specializzata in Fisioterapia alla University of Southern California. È una fisioterapista abilitata in California. È inoltre membro dell'American Physical Therapy Association-Section on Women's Health e dell'International Pelvic Pain Society. Questo articolo è stato visualizzato 5 225 volte
Categorie: Salute
Questa pagina è stata letta 5 225 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità