Scarica PDF Scarica PDF

Vuoi avere una carriera fantastica e una bella famiglia? Allora devi trovare un equilibrio. Questo significa imparare ad assegnare delle priorità, prendere decisioni strategiche con largo anticipo e sfruttare efficientemente il proprio tempo.

Parte 1 di 4:
Avere la Mentalità Giusta

  1. 1
    Cerca di capire che cosa conta per te. È più importante il lavoro o la famiglia? Entrambe le cose sono necessarie, ma devi prendere delle decisioni consapevoli in merito a come equilibrare tempo e impegni.
    • È tutta questione di prospettiva [1] . A volte basta iniziare a vedere le cose da un punto di vista leggermente diverso per fare la differenza. Ordina le tue priorità. Aspira a sentirti appagato piuttosto che ad avere un conto in banca stellare. Organizza le vacanze. Sorprendi la tua dolce metà. Vai a una partita con i tuoi figli e goditela. Analogamente, quando lavori, dedicati anima e corpo al tuo impiego.
  2. 2
    Definisci degli obiettivi professionali. Non vorrai di certo sentirti soffocato da un lavoro privo di soddisfazioni e prospettive. Considera degli obiettivi professionali realistici in linea con le tue esigenze. Se hai successo nel mondo del lavoro, anche la tua vita personale ne gioverà. Questi traguardi possono essere a breve o lungo termine.[2]
    • Definisci degli obiettivi a breve termine. Che cosa speri di conseguire nel giro di un mese? Vuoi ottimizzare l'efficienza del tuo ufficio? Prova a usare un nuovo approccio per i vecchi problemi. Quando si parla di efficienza, nessun problema andrebbe trascurato, per quanto minimo. Vuoi apportare dei piccoli cambiamenti all'ambiente di lavoro? Condividi i tuoi obiettivi, anche i più piccoli. I datori di lavoro e i manager apprezzano sempre i dipendenti che si mettono in gioco.
    • Definisci degli obiettivi a lungo termine. Nella maggior parte dei casi ci vorranno anni per raggiungerli, ma proporsi uno o più traguardi a lungo termine motiva a sfruttare al meglio il tempo. Vuoi salire qualche gradino della scala gerarchica aziendale? Vuoi un aumento? Pensa a dove ti piacerebbe essere fra cinque anni. Se la tua risposta è "Facendo ben altro", devi iniziare a considerare delle strategie che ti aiutino a raggiungere i tuoi obiettivi.
  3. 3
    Determina degli obiettivi anche nell'ambito personale. Se ti proponi dei traguardi in casa, anche la tua vita professionale ne beneficerà. Impegnati a crescere come persona. Impara qualcosa di nuovo, che sia collegato o meno al tuo lavoro. Nel processo di apprendimento, il cervello applica costantemente le nuove conoscenze ai vecchi compiti. Probabilmente comincerai anche a considerare dei nuovi modi per fare il tuo lavoro.[3]
    • Pensa ai tuoi obiettivi personali a lungo termine. Vuoi dei bambini, sposarti o trasferirti? Considera quali sono le tue priorità e prendi decisioni professionali che ti aiutino a raggiungere i tuoi obiettivi.
    • È inoltre importante stabilire degli obiettivi personali a breve termine. Questo potrebbe qualcosa di semplice come pianificare di portare i tuoi bimbi al cinema nel weekend o qualcosa di più impegnativo, come programmare una settimana di grandi pulizie con la tua famiglia.
    Pubblicità

Parte 2 di 4:
Pianificazione

  1. 1
    Scegli il campo professionale giusto. Il tipo di lavoro che svolgi gioca un ruolo fondamentale per mantenere un equilibrio fra professione e vita privata. Se ami quello che fai, trovare un equilibrio sarà decisamente più facile.
    • Scegli una professione che ti dia soddisfazioni. Ogni lavoro comporta tutta una serie di difficoltà e scadenze. Se sei soddisfatto dei traguardi raggiunti e vai fiero del tuo operato, potrai concentrarti al massimo mentre sarai al lavoro.[4]
    • Può essere necessario cambiare lavoro. Alcuni impieghi e datori di lavoro sono fin troppo esigenti. Se lo stipendio o il grado di soddisfazione dato dalla tua professione attuale non ti motivano a sufficienza e non ti permettono di trovare un equilibrio con la tua vita privata, è arrivato il momento di cercare un altro impiego.[5]
  2. 2
    Tieni sempre a mente l'equilibrio fra lavoro e vita privata quando pianifichi la tua vita familiare. Proprio come dovresti considerare l'impatto che il tuo impiego ha sulla tua famiglia, dovresti considerare l'impatto che la tua famiglia ha sul tuo rendimento professionale.[6]
    • Poniti le seguenti domande. Chi dovrebbe lavorare nella tua famiglia? Dovrebbero lavorare sia il marito sia la moglie? Che conseguenze avrà questa decisione dal punto di vista economico e personale? Di quanti bambini potreste prendervi cura se doveste lavorare entrambi? Potete contare su altri familiari per alleggerire le responsabilità?
  3. 3
    Esamina tutti i tuoi impegni a lungo termine. A volte per trovare un equilibrio fra vita privata e lavoro è necessario valutare anche altri fattori. Considera le seguenti domande:
    • Vuoi dare il tuo contributo ad altre comunità? Fai volontariato? Il tuo lavoro ti permette di dedicartici?
    • Hai hobby? Il tuo impiego attuale ti consente di dedicarti alle tue passioni quando finisce la giornata lavorativa?
    • Ci sono altri fattori correlati alla tua vita professionale? Quanto tempo impieghi per andare al lavoro? Se decidi di vivere lontano dal posto in cui lavori, ogni giorno ti servirà molto più tempo per spostarti. Devi inoltre considerare i costi di mantenimento della macchina. Valuta la possibilità di trovare una casa più vicina.[7]
    Pubblicità

Parte 3 di 4:
Sfruttare al Meglio il Tempo

  1. 1
    Organizzati. Scrivi liste di cose da fare al lavoro e a casa. A volte è difficile destreggiarsi fra tutti gli impegni. Stila delle liste in ordine di importanza. Porta a termine di mattina gli impegni più difficili o più importanti, in modo da semplificarti progressivamente la giornata.[8]
    • Non depennare gli impegni che hai portato a termine. Ci sono infatti persone che li cancellano completamente dalla lista. Molti psicologi sono d'accordo sul fatto che bisogna avere un elenco degli impegni completati, in modo da vedere concretamente i frutti della propria produttività.
  2. 2
    Tieni un diario di lavoro. A fine giornata, stila una lista di quello che devi fare il giorno dopo e scrivi delle idee in merito a come pensi di raggiungere efficientemente tali obiettivi. In questo modo il mattino dopo potrai riprendere a lavorare con maggiore facilità. Se non hai portato a termine certi impegni, questo ti aiuterà anche ad accettarlo serenamente.
  3. 3
    Traccia una linea fra lavoro e vita privata. È una regola molto importante che viene spesso trascurata o infranta. A volte un datore di lavoro impedisce di separare rigidamente professione e tempo trascorso a casa. A volte ci si trova dinnanzi a delle scadenze che obbligano a portarsi il lavoro a casa.
    • Comunica chiaramente a supervisori e colleghi di lavoro i tuoi limiti tra lavoro e famiglia. Per esempio, potresti dire che dopo le 18.00 non risponderai a notifiche di lavoro e ti prenderai cura di rispondere a chiamate o e-mail nel giorno di lavoro successivo.
    • Alla stessa maniera, fai sapere alla tua famiglia quando stai lavorando e stabilisci delle regole. Per esempio, se lavori da casa, chiedi ai tuoi familiari di non disturbarti durante un certo periodo della giornata o dedica un posto speciale in cui poter lavorare senza essere interrotto.
    • Se devi portarti il lavoro a casa, limita i tuoi oneri lavorativi a delle ore specifiche della giornata o a determinati giorni.
  4. 4
    Dai priorità alla tua famiglia quando sei in casa. Non metterti a lavorare non appena arrivi a casa. Quando torni a casa, la prima cosa che dovresti fare è dedicarti alla tua famiglia. Chiedi alla tua partner com'è andata la sua giornata. Se hai figli, parla con loro, giocaci e aiutali a fare i compiti. Solo quando avrai fatto la tua parte in casa potrai ricominciare a pensare al lavoro.
  5. 5
    Tieni sotto controllo le tue abitudini correlate alla gestione delle e-mail. Le e-mail sono un'arma a doppio taglio. Accelerano la comunicazione all'interno di un'azienda, ma controllare e ricontrollare la casella elettronica può essere deleterio ai fini della produttività. Cerca di leggerle solo in momenti della giornata prestabiliti: una volta al mattino, una dopo pranzo e una prima che finisca la giornata lavorativa. In questo modo potrai rispondere ai messaggi importanti ed essere sempre puntuale [9] .
    Pubblicità

Parte 4 di 4:
Prendersi Cura di Sé

  1. 1
    Fai affidamento su amici e familiari. Non devi accollarti tutto il peso della tua vita professionale e privata. Parla con i tuoi parenti. Quando hai momenti di stress o problemi al lavoro, parlane con loro: probabilmente ti ascolteranno con piacere e tu ti sentirai meglio. Tutti hanno bisogno di una rete di supporto.
    • Se ti senti troppo oberato di responsabilità e obblighi, famiglia o amici potrebbero essere in grado di alleviare parte di quel peso. Per esempio, potresti chiedere ai tuoi genitori di badare ai tuoi figli in modo che tu possa trascorrere un po' di tempo insieme a tua moglie.
  2. 2
    Ritagliati del tempo per te stesso. Coniugare il ruolo che svolgi nella tua azienda e quello che hai nella tua famiglia può essere estenuante. Devi staccare la spina. Gioca a golf, fai shopping o vai al cinema. Scaricati prima che lo stress si accumuli e ti faccia esplodere. Prenditi dei momenti in cui tutto quello che devi fare è preoccuparti di te. È di vitale importanza. Dedicati a te stesso. [10]
  3. 3
    Alimenta il rapporto con la tua famiglia. Dedica ogni volta che puoi del tempo da trascorrere con le persone più importanti nella tua vita. Se per esempio sei sposato, potresti impegnarti a fare in modo da avere una serata galante con tua moglie una volta alla settimana.
    • Cerca di trascorrere del tempo insieme ai membri della tua famiglia, sia in gruppo sia individualmente. Se per esempio hai dei figli, fate delle cose insieme come famiglia, ma cerca anche di dedicare un po' di tempo a ciascun figlio.
  4. 4
    Dormi a sufficienza: è una priorità assoluta. Certo, hai scadenze su scadenze o decine di impegni urgenti da portare a termine. Se però non dormi, il cervello non funzionerà come dovrebbe per risolvere tutti questi problemi. Dormi profondamente per otto ore ogni notte [11] .
  5. 5
    Mangia sano. La tentazione del fast food è sempre dietro l'angolo quando esci dal lavoro. Prenditi però del tempo per mangiare sano. Una corretta alimentazione si traduce in maggiore energia, necessaria per mantenere un buon equilibrio [12] .
  6. 6
    Fai attività fisica. Allenarsi, camminare, fare una corsetta o nuotare sono tutte attività che offrono numerosi benefici, senza contare che potrai ritagliarti dei momenti tutti per te. Mentre ti alleni, il cervello continua ad analizzare tutti i problemi professionali o privati e prima o poi troverà una soluzione. Fare movimento permette di vedere subito dei risultati molto positivi, come stare meglio con se stessi e migliorare l'umore. Questi vantaggi ti aiuteranno a trovare con più facilità un equilibrio fra lavoro e vita privata.[13]
    Pubblicità

wikiHow Correlati

Morire SerenamenteMorire Serenamente
Convincere i Tuoi Genitori a Farti Fare Qualsiasi CosaConvincere i Tuoi Genitori a Farti Fare Qualsiasi Cosa
Riconoscere i Genitori TossiciRiconoscere i Genitori Tossici
Aiutare Qualcuno a Superare la Perdita di un ParenteAiutare Qualcuno a Superare la Perdita di un Parente
Vestirsi per un FuneraleVestirsi per un Funerale
Affrontare la Morte di un GenitoreAffrontare la Morte di un Genitore
Vivere Dopo la Morte del ConiugeVivere Dopo la Morte del Coniuge
Infastidire tua SorellaInfastidire tua Sorella
Affrontare il Fatto che i Tuoi Genitori non Ti AmanoAffrontare il Fatto che i Tuoi Genitori non Ti Amano
Prevedere il Colore degli Occhi del Proprio BambinoPrevedere il Colore degli Occhi del Proprio Bambino
Disconoscere la Propria FamigliaDisconoscere la Propria Famiglia
Dire ai Tuoi Genitori che Hai un RagazzoDire ai Tuoi Genitori che Hai un Ragazzo
Consolare un Amico dopo un LuttoConsolare un Amico dopo un Lutto
Far Fare il Ruttino a un Bambino che DormeFar Fare il Ruttino a un Bambino che Dorme
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 19 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 3 365 volte
Questa pagina è stata letta 3 365 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità