Come Mantenere una Media del 30

La difficoltà è quella di mantenere una media perfetta. La competizione sembra diventare sempre più feroce! E se desideri entrare in un’università da sogno, senti sicuramente quell’ansia e quell’eccitazione. Come fare? Leggi qui!

Parte 1 di 3:
Mantieni uno Stile di Vita da 30

  1. 1
    Organizzati. Procurati un raccoglitore per ogni materia. Quando ogni cosa viene semplificata, è meno difficile distogliere la concentrazione dallo studio. Sbarazzati dei saggi e dei compiti vecchi, a meno che non ritieni di averne bisogno successivamente. Metti da parte il tuo programma di studio, ma in un posto in cui puoi consultarlo all’occorrenza e metti una penna a portata di mano per apportare delle modifiche e delle integrazioni!
    • Questo vale anche per la tua scrivania e il tuo armadietto, ordine! Cerca di mantenere in ordine tutte le zone che usi per studiare. Se ti viene difficile scavare nel disordine, non riuscirai neppure a sederti per studiare. Passerai le giornate a cercare le cose che ti servono!
  2. 2
    Circondati di amici concentrati e intelligenti. La frase sarebbe stata più accurata se fosse stata “circondai di amici concentrati, intelligenti, e cerca di ottenerne un vantaggio”. Molti dei tuoi amici sono intelligenti, ma quand’è stata l’ultima volta che vi siete seduti assieme e avete congiunto i vostri poteri mentali?
    • Passa con loro il tuo tempo libero, guardandoli studiare. Cerca di far tue le loro abitudini migliori. Se frequentate un corso insieme, incontratevi una volta alla settimana per parlare del contenuto del corso, non del problema di pronuncia del professore o del ragazzo carino che sta in prima fila.
    • Siediti in classe con loro, se non lo fai già! Quando la loro mano si alzerà in aria per rispondere a una domanda, avrai meno propensione a distrarti.
  3. 3
    Fatti degli amici che hanno già frequentato il corso. Oltre a quel gruppo di amici da 30 con cui passi il tempo, cerca qualcuno che ha già fatto il corso. Molti insegnanti riciclano i testi degli esami, se loro li hanno, meglio ancora! Non è imbrogliare, per nulla, è solo essere logici.
    • Possono anche dirti com’è il professore e cosa devi aspettarti. Se inizi a conoscere le loro tendenze (e i modi con cui poterteli lavorare, coff coff) e sai come lavorano, sarai avvantaggiato prima ancora di iniziare le lezioni.
  4. 4
    Gestisci bene il tuo tempo. Questa idea ti è stata sicuramente inculcata nel cervello sin da quando andavi all’asilo. Per poter sfruttare al massimo il giorno riuscendo a fare tutto, studiare, giocare a basket, fare pratica col violino, mangiare bene , rimanere idratato e dormire molto (si, queste ultime tre cose sono molto importanti), devi sviluppare la capacità di gestire il tempo in maniera eccezionale. Ma… come fare?
    • La cosa più essenziale da fare è quella di creare e seguire un orario. Assicurati di dare più peso alle attività che richiedono maggior tempo o che richiedono più concentrazione. Fissa le tue priorità in modo da rendere l’orario più semplice da capire.
    • Sii realistico. Dire di avere intenzione di studiare otto ore al giorno non è fattibile. Ti fonderebbe la testa, e passeresti il giorno successivo a letto a ingozzarti di gelatine alla frutta. Ciò che non ti uccide ti rende più forte, ma ciò che ti uccide… ti uccide.
    • Non procrastinare! Se devi scrivere un saggio entro due settimane, inizia ora. Se si avvicina la data dell’esame, studia a partire da adesso. Certo, alcuni riescono bene sotto pressione. Se è il tuo caso, cerca almeno di fare qualcosa sin da ora. Sul tuo orario non c’è tempo per delle sessioni di attacco di panico, sfortunatamente.
  5. 5
    Vai a studiare da qualche altra parte. Se sei nel tuo dormitorio o in camera da letto, potresti sentire la TV che continua a gridare “GUARDAMI”. Esci fuori, invece. Vai da qualche altra parte. Vai in biblioteca. Cerca un posto lontano dalle distrazioni. Hai mai letto un libro per poi accorgerti che non avevi assorbito una singola parola, e perciò sei dovuto tornare indietro per rileggerlo daccapo? Uno spreco di tempo. Quindi portati i libri in biblioteca.
    • Quantomeno cerca di crearti una zona particolare a casa dedicata totalmente allo studio. Non vorrai mica andare a letto ogni sera ripetendoti che avresti dovuto studiare! Procurati un tavolo, una scrivania o una poltroncina da utilizzare solamente per lo studio. Aiuterà il tuo cervello ad abituarsi non appena avrà fatto l’associazione. Sii abitudinario.
  6. 6
    Mangia sano. Conosci benissimo quella sensazione che segue un abbuffata innaffiata con del frappè al cioccolato e un pezzo di torta. Esatto, stomaco e testa pesanti! Se vuoi rimanere concentrato, vitale, e sentirti vigoroso (e vuoi che il tuo cervello funzioni bene), mangia solo “per uno”, e mangia sano. Limita il consumo di zuccheri e di cibi untuosi. Sarai molto più incline a trattenere e informazioni che apprendi, se il tuo cervello, il tuo corpo e il tuo stomaco non sono ridotti in pappa.
    • Mantieniti leggero a colazione prima di un esame. Non bere troppo caffè o ti verranno le palpitazioni. Fatti dei toast e mangiati una mela o qualunque cosa ritieni di aver bisogno in maniera ragionevole. Ricorda solo di mangiare a colazione. È molto più difficile concentrarsi quando lo stomaco brontola.
  7. 7
    Dormi abbastanza. Evita l’orrore di studiare tutta la notte. Ti fa male. Per sentirti bene e per avere ottimi voti devi dormire abbastanza! Quando le tue energie mentali si esauriscono, è difficile concentrarsi, non puoi farcela. E tutte le informazioni che l’insegnate prova a trasmetterti ti entrano in un orecchio ed escono dall’altro. Prenditi cura del tuo cervello!
    • Punta a 8 ore di sonno a notte, né più, né meno. Cerca di mantenere sempre gli stessi orari così ti verrà semplice alzarti da lunedì a venerdì. Puoi dormire di più nei weekend, però. Sarà più semplice sopportare la sveglia delle 7 del mattino, se sei ben riposato!
  8. 8
    Resta sano di mente. Vivi gioiosamente, sorridi e sii ottimista. Avrai probabilmente sentito parlare della pressione che vivono molti studenti in Asia, e del altissimo tasso di suicidi collegato a ciò. “Resta sano di mente!” significa proprio questo. Studiare fino a invocare la morte non è uno scherzo. È una cosa tremenda. Quindi, per il tuo bene, riserva un posto nel tuo orario per “andare a una festa divertente”, “vedere un film”, “fare un pisolino” e così via.
    • Non finisce il mondo per colpa di un 7. Certo, non ti piace, ma in questa vita sono molte le cose difficili. Riuscirai comunque ad entrare nella tua università dei sogni. Riuscirai comunque a trovare un lavoro. Ti meriti comunque tutto l’amore del mondo. Non stai provando la sofferenza di un malato di cancro, di un povero, o di uno inseguito dalla mafia. Rilassati!
  9. 9
    Mantieniti motivato. Bene, stai leggendo questo articolo perché vuoi “mantenere” una media del 30, no? Ciò significa che sei furbo, e che hai la testa sulle spalle. L’unica cosa che devi fare è mantenere questo spirito! Continua a volerlo. Questa media ti farà andare lontano, perché non mollerai mai la presa. Ricordatelo ogni giorno.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Usa gli Orari delle Lezioni a tuo Vantaggio

  1. 1
    Per iniziare, frequenta le lezioni. Davvero. Considerando che dormire sul libro di testo non procura nessun tipo di osmosi mentale, rimarrai sorpreso da quanto puoi ottenere semplicemente dal fatto di andare a lezione, pur non mantenendo la concentrazione al 100% per tutto il tempo. Alcuni professori ricompensano gli studenti che frequentano con dei crediti extra o condividendo delle informazioni “segrete” con chi è presente.
    • E mentre sei li, prendi appunti. Ma questo lo sapevi già, no?
    • Andare a lezione, oltre a farti conoscere la materia e a farti sapere cosa ci sarà all’esame, ti servirà a sapere le scadenze e le date degli esami. A volte i professori cambiano idea all’ultimo secondo. Se vai a lezione saprai cosa aspettarti e quando presentarti.
  2. 2
    Partecipa durante la lezione. Si sa, gli insegnanti sono tanto noiosi con te, quanto tu lo sei con loro. Se riesci ad essere uno di quegli studenti coinvolti che si fa guardare con un occhio di riguardo, i tuoi voti ne risentiranno positivamente e ti godrai l’esperienza. Perciò, partecipa! Poni domande, fai commenti, e presta attenzione. I professori non sopportano i dormiglioni.
    • Non devi esplorare i confini della metafisica ogni volta che poni una domanda. Anche “rispondere” alle domande che fa il professore può farti entrare nelle sue grazie. Alcuni professori elargiscono dei punteggi in base alla partecipazione, o arrotondano i voti se partecipi. Perciò fallo!
  3. 3
    Impara a conoscere il tuo insegnante. Se il tuo insegnante ha un orario di ricevimento, vai da lui. Altrimenti cerca di parlargli dopo la lezione. Pensalo in un altro modo: Devi decidere se dare 50€ a un conoscente o a un amico. Tu a chi li daresti? Quando prendi 29,5 all’esame, quello sforzo in più potrebbe portare il professore a metterti 30!
    • Non devi chiedergli come stanno i suoi figli o invitarlo a cena. No, no, no. Vai semplicemente da lui o lei dopo l’orario di lezione, e chiedigli di approfondire una delle cose che sono state spiegate. Potresti chiedergli anche dei consigli accademici (su un potenziale sbocco lavorativo o su un'altra università). Parla anche di te! Dovete conoscervi.
  4. 4
    Chiedi dei crediti extra. Gli insegnanti sono persone, non macchine. Se hai bisogno di qualcosa, potrebbero riuscire ad aiutarti. Soprattutto se sei uno di quegli studenti che conoscono bene. Se hai ottenuto un voto poco eccezionale in un esonero o in un esame, chiedi dei crediti extra. Anche se ti dice di no, non hai fatto del male a nessuno.
    • Anche se non hai ottenuto un voto eccezionale, chiedi comunque dei crediti extra. Quando sei presente al 105% delle lezioni, puoi cercare di tirare un po’ la giacca all’insegnante.
  5. 5
    Segui dei corsi “materasso”. Non c’è bisogno che ne fai sette, ne basta uno. Ci sono corsi di lingue, di culinaria o qualcosa di rilassante. Usali per rinfrescarti e concentrarti un po’ su te stesso. Non puoi sollo concentrarti sullo studio. Troppo lavoro e niente svago rendono Jack un ragazzo malvagio, ricordi?
    • Puoi comunque superarlo a pieni voti, lo sai. Quindi provaci, dai il meglio di te. Ma torna a casa senza dover studiare anche questa.
  6. 6
    Sfrutta la tecnologia. Il mondo in cui vivi è meraviglioso. Ci sono i libri di testo su internet. Migliaia di università postano le lezioni in formato audio o video online. Ci sono siti internet creati con lo scopo di aiutarti a imparare. USALI.
    • Chiedi all’insegnante di darti le presentazioni al powerpoint. Vai su Memrise e realizza da te delle flash card interattive. Non siamo negli anni 50, non bisogna più scorrere l’intero catalogo della biblioteca per trovare delle risorse extra. Oggi sono a portata di clic.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Studia in Modo Efficiente

  1. 1
    Fatti affiancare da un tutor. A prescindere da chi sei, ricorda che c’è sempre qualcuno più intelligente di te. Va bene, forse non è più bravo di te in inglese o in matematica, ma potrebbe essere una mente per quanto riguarda la caduta dell’Impero Romano. Prenditi un tutor! Non c’è nulla di male. Sicuramente non c’è nulla di male ad assicurarsi un futuro.
  2. 2
    Studia per fasi. Le ricerche dimostrano che se ti prendi delle pause mentre studi, aumenti di molto la soglia dell’attenzione. Perciò studia per un ora e mezza, prenditi una pausa di dieci minuti, e ritorna a studiare. Non stai perdendo tempo, stai facendo recuperare energia al cervello.
    • Prova anche a studiare durante i diversi momenti del giorno. Potresti accorgerti di riuscire a studiare meglio al mattino o alla sera. Ognuno di noi è diverso!
  3. 3
    Studia in luoghi diversi. Secondo un altro studio, il cervello si abitua all’ambiente che lo circonda e smette di processare informazioni ( o qualcosa del genere), quando ti trovi in un posto nuovo invece si attiva e cerca di assimilare e ricordare meglio le cose (finché non si abitua nuovamente). Quindi, se puoi, cercati due o tre posti per fare il lavoro sporco.
  4. 4
    Studia in gruppo. Gli studi mostrano anche che studiare in gruppo può aiutarti a trattenere le informazioni e a capirle meglio. Quando devi spiegare una cosa a un’altra persona o la senti spiegata in maniera diversa da più persone, è molto più semplice processarla e ricordarla. Ecco altre ragioni per cui studiare in gruppo è fantastico:
    • Puoi suddividere una quantità spaventosa di lezioni in pezzi più piccoli. Assegnando a ogni membro un capitolo da studiare bene.
    • Sviluppa la capacità di risolvere problemi e creare opinioni. Ottimo per le scienze e la matematica.
    • Puoi riuscire a predire le domande d’esame e provarle con gli altri.
    • Rende lo studio più interattivo e divertente (aiutando la memoria).
  5. 5
    Non studiare troppo duramente. Dagli studi è venuto fuori che chi studia in maniera frenetica prende dei voti nella media, quindi non farlo! L’ultima cosa che vuoi è privarti di sonno, cosa che impedisce al tuo cervello di funzionare bene.
    • Seriamente. Studia la notte prima dell’esame, va bene. Ma non ti privare del sonno o la tua mente ne risentirà negativamente. Meglio farsi almeno 7 o 8 ore di sonno piene. Hai studiato tutto il tempo, dovresti conoscere l’argomento, no?
  6. 6
    Impara ad imparare. Per alcuni prendere appunti non serve proprio a nulla. D’altra parte, se registrano la lezione e la riascoltano, lo trovano più efficace. Se sai di essere uno studente visivo/cinestesico/auditivo, puoi personalizzare il tuo metodo di studio in modo da ottenere il massimo. Può anche essere la scusa perfetta per farti comprare un nuovo pacco di evidenziatori dalla mamma.
    Pubblicità

Consigli

  • Finisci i compiti presto per non stressarti.
  • Torna sui tuoi saggi precedenti quando studi per un esame.
  • Evita di metterti nei guai. Segui le regole. Sii rispettoso e onorabile. Sii puntuale in classe (non essere un ritardatario).
  • Studia almeno un mese prima dell’esame, non rimandare all’ultimo minuto.
  • Se hai problemi con il materiale delle lezioni, chiedi al professore o al suo assistente per delle chiarificazioni su concetti complicati. Può sembrare una cosa sciocca, ma molti studenti si sentono imbarazzati e non chiedono mai aiuto quando ne hanno bisogno. Questo semplice suggerimento ti risparmierà ore preziose ore di studio, e mostrerà al professore quanto sei determinato a fare bene la sua materia.
  • Non sottovalutare la tua capacità di poter prendere un voto più alto.
  • Non aspettare fino all’ultimo momento per finire un saggio. La qualità del lavoro ne risentirebbe, se ti mettessi a correre. Allo stesso modo, non procrastinare dicendoti che lo farai dopo. Inizia presto, e prenditi tutto il tempo di cui hai bisogno.
  • Studia utilizzando le flash card, sono semplici da organizzare. Fanne molte e metti da parte quelle che hai già capito bene, usa dei riassunti che contengono tutti gli argomenti chiave e leggi le note a piè di pagina.

Pubblicità

Avvertenze

  • Non ti caricare di lavoro. Prenditi delle pause e dormi tanto.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Matite/penne
  • Quaderni
  • Un raccoglitore per ogni materia
  • Evidenziatori
  • Schede per prendere appunti
  • Divisori e fogli per i raccoglitori
  • Un’agenda
  • Scolorina

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 59 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Questa pagina è stata letta 5 402 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità