Come Misurare la Propria Distanza Interpupillare

Scritto in collaborazione con: Theodore Leng, MD

In questo Articolo:Misurarla a CasaFarla Misurare da un AmicoFarla Misurare da un Oculista15 Riferimenti

La distanza pupillare o interpupillare (generalmente abbreviata in "DP") è quella che separa le due pupille e si esprime in millimetri. Gli oculisti la rilevano per assicurarsi che le lenti vengano ben centrate quando compilano la prescrizione per gli occhiali. Il valore medio è di 62 mm, sebbene siano considerate normali tutte le distanze che rientrano nell'intervallo 54-74 mm.[1] Puoi rilevarla a casa, da solo o con l'aiuto di un amico; meglio ancora, puoi chiedere a un oculista o un ottico di misurartela.

1
Misurarla a Casa

  1. 1
    Prendi un righello che segni i millimetri. Per poter misurare la DP a casa, hai bisogno di uno strumento che abbia la sensibilità di un millimetro.[2] Se non ce l'hai, puoi stampare un righello per la distanza interpupillare dopo averlo scaricato dalla pagina web di uno dei numerosi negozi di ottica che offrono questo servizio. Quando procedi, imposta la stampante in modo che rispetti le dimensioni reali e non riduca in scala l'immagine.[3]
    • Alcuni siti web specializzati sfruttano un programma che permette di scattare una fotografia del viso con una carta di credito vicino a esso come riferimento per la scala di grandezza; tuttavia, la maggior parte dei rivenditori online di occhiali prevede che la DP venga inserita manualmente. [4]
  2. 2
    Mettiti davanti a uno specchio. Se hai deciso di procedere da solo, hai bisogno di riflettere la tua immagine. Lavora in una stanza ben illuminata, in modo da poter allineare il righello e vedere le tacche dei millimetri; per assicurarti una buona lettura, mantieni una distanza di circa 20 cm dallo specchio.[5]
    • Tieni il righello sopra gli occhi, all'altezza delle sopracciglia.
    • Tieni la testa dritta e verticale per eseguire una rilevazione corretta.
  3. 3
    Chiudi l'occhio destro per allineare la pupilla sinistra. È più facile procedere con un occhio alla volta chiudendo l'altro. Inizia dal sinistro allineando in maniera precisa la tacca dello "0" al centro della pupilla; in questa fase è necessaria la massima accuratezza, altrimenti l'intera lettura verrà alterata.[6]
  4. 4
    Leggi il valore corrispondente alla DP sulla pupilla destra. Non muovere la testa o il righello, apri l'occhio destro e trova la tacca che è allineata esattamente al centro di questa pupilla. Assicurati di mantenere lo sguardo dritto davanti a te per una misurazione precisa. Il numero corrispondente (in millimetri) alla tacca che si allinea con il centro della pupilla o vi è molto vicina indica la DP.[7]
    • È meglio ripetere 3-4 misurazioni per accertarsi che il risultato sia costantemente preciso.[8]

2
Farla Misurare da un Amico

  1. 1
    Avvicinati all'altra persona in modo che vi guardiate reciprocamente in viso. Dovresti mantenere una distanza di circa 20 cm, proprio come se stessi misurando la DP allo specchio;[9] per assicurarti una buona rilevazione, non stare troppo vicino né troppo lontano.
  2. 2
    Guarda sopra la testa dell'amico. Diversamente da quanto accade quando procedi da solo con lo specchio (situazione in cui non puoi evitare di guardare la tua immagine riflessa), in questo caso devi rivolgere lo sguardo "oltre" il capo della persona che ti sta davanti. Fai in modo che si accucci o si sieda davanti a te mentre resti in piedi, in modo che sia al di fuori del tuo campo visivo; fissa un oggetto che si trovi a una distanza di 3-6 m.[10]
  3. 3
    Chiedi alla persona di rilevare la misura. Devi mantenere gli occhi perfettamente fermi durante la misurazione. L'amico dovrebbe allineare il righello alle pupille proprio come faresti tu davanti allo specchio; chiedigli di far coincidere la tacca dello "0" con il centro di una pupilla e di misurare la distanza orizzontale fino al centro dell'altra.[11]

3
Farla Misurare da un Oculista

  1. 1
    Fissa un appuntamento con un oculista. Per una visita e la misurazione della DP è in genere necessario un appuntamento, durante il quale il medico esegue diversi test per valutare la capacità visiva e assicurarsi che la prescrizione della correzione ottica sia aggiornata. Gli esami prevedono il controllo dei muscoli oculari, dell'acutezza visiva, del campo visivo, del fondo oculare e della rifrazione.[12]
    • Se non hai un oftalmologo di fiducia, puoi trovarne uno facendo una ricerca online oppure consultando le pagine gialle.
    • Se ti sei sottoposto a un esame durante l'ultimo anno, non dovresti aver bisogno di una nuova visita. Il medico che ha testato la tua acutezza visiva potrebbe aver già riportato il dato della DP nella tua scheda personale.
  2. 2
    Fatti misurare la DP. In base ai test a cui ti sei sottoposto, il medico potrebbe decidere di valutare il diametro delle pupille con un pupillometro digitale[13] oppure con uno strumento di misurazione oculare;[14] entrambi possono rilevare il diametro delle pupille e la distanza fra i loro centri.
    • Il pupillometro assomiglia a un grande binocolo e tutto quello che devi fare è guardare attraverso le lenti mentre l'oculista misura i dati.[15]
    • Lo strumento di misurazione oculare assomiglia a una fotocamera digitale, in base al modello specifico che il dottore ha deciso di utilizzare.
  3. 3
    Esci dallo studio con una prescrizione che riporti la DP. Il vantaggio di farsi misurare questo valore da un oculista è che ottieni sia una rilevazione precisa sia una prescrizione per comprare gli occhiali. Molti rivenditori online di ottica richiedono una prescrizione aggiornata e che sia inserito il valore della DP; avendo entrambi a portata di mano, puoi semplificare di molto il processo e ti assicuri di avere gli occhiali giusti per te.

Consigli

  • A volte è difficile vedere la pupilla, soprattutto quando l'iride è molto scura; una buona illuminazione aiuta a visualizzare meglio l'apertura pupillare e a eseguire una misurazione più precisa.

Avvertenze

  • Cerca di non infilarti un dito in un occhio; se un amico ti sta aiutando, accertati che proceda con grande cautela quando lavora vicino a questi organi.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Theodore Leng, MD. Il Dottor Leng è un Oftalmologo e Specialista in Chirurgia Vitreoretinica Iscritto all'Albo che lavora presso l'Università di Stanford. Ha completato l'internato in chirurgia vitreoretinica all'Università di Stanford nel 2010.

Categorie: Cura degli Occhi

In altre lingue:

English: Measure Your Interpupillary Distance, Português: Medir a Distância Interpupilar, Español: medir la distancia interpupilar, Русский: измерить межзрачковое (межцентровое) расстояние

Questa pagina è stata letta 6 438 volte.
Hai trovato utile questo articolo?