Come Misurare la Purezza dell'Acqua

Viviamo in un'epoca dove l'acqua in bottiglia si trova in vendita ovunque, e molte persone sono diventate sospettose nel bere dal rubinetto di casa. Dato che l'acqua di casa costa nettamente di meno dell'acqua in bottiglia, è il caso di chiedersi se l'acqua del rubinetto non sia buona da bere e se presenti dei rischi effettivi per la salute o meno. I più comuni agenti contaminanti che si possono trovare nell'acqua sono il mercurio, il rame, batteri, vari agenti chimici come i disinfettanti, fertilizzanti e residui di medicinali. Questo articolo illustra tre metodi per scoprire se l'acqua di rubinetto è sicura da bere: con un kit di analisi acquistato, facendo riferimento ai test pubblicati dalla società fornitrice, oppure rivolgendosi ad un laboratorio specializzato.

Metodo 1 di 3:
Test Fai Da Te

  1. 1
    Riempi un bicchiere in vetro con acqua dal rubinetto.
  2. 2
    Tieni il bicchiere in controluce e guarda il liquido. E' trasparente o torbido? Vedi particelle in sospensione o depositi sul fondo? Se il liquido non è perfettamente limpido e libero da qualsiasi altro elemento, potresti avere a che fare con acqua contaminata da batteri o altro.
  3. 3
    Annusa l'acqua. Se ha un odore di uova marce, sa di piscina, di solvente per smalto, o altri odori sgradevoli, questo potrebbe essere indicativo di una concentrazione elevata di cloro, solventi organici o di presenza di zolfo, anche di origine naturale.
  4. 4
    Acquista un kit per la valutazione della purezza dell'acqua. Questo si acquista in rete o in negozi di ferramenta e articoli per la casa. Il kit di solito rileva la presenza di cloro, nitrati, nitriti e vari minerali come il ferro, il rame e il piombo, oltre alla durezza dell'acqua ovvero il contenuto di calcare. Il risultato è sicuramente più preciso del test preliminare in controluce.
    • I kit per le analisi di questo tipo costano circa 30 Euro.
    • I kit di analisi non sono difficili da interpretare. Il test si pratica inserendo delle strisce all'interno del liquido. Il kit viene fornito con dei parametri o indicazioni per leggerne il risultato, che fornisce dati sulla presenza e concentrazione dei vari elementi pericolosi. Sulla base dei risultati, acquista un filtro da installare sul rubinetto, o parla con qualche esperto per informazioni su altri metodi di depurazione.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Trova le Analisi Pubblicate dal Gestore della Rete Idrica

  1. 1
    Contatta il tuo fornitore e chiedi come procurarti i risultati delle analisi che vengono effettuate per legge con regolarità sull'acqua immessa in rete.
    • La legge prevede analisi quotidiane e periodiche sulla qualità dell'acqua, e queste dovrebbero essere a disposizione degli utenti in modo libero o a richiesta.
    • Contatta il tuo fornitore per maggiori informazioni a riguardo.
  2. 2
    Una volta ottenuta copia delle analisi, cerca valori che indichino problemi di qualità dell'acqua.
    • Per sapere quali valori sono normali e quali possono essere fuori dalla norma, leggi le note allegate alle analisi o fatti aiutare da qualche amico esperto in chimica. Richiedi quindi dettagli in caso ci siano indicazioni di contaminanti pericolosi.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Fai Analizzare l'Acqua da un Laboratorio Professionale

  1. 1
    Trova i laboratori nella tua zona in grado di eseguire delle analisi specifiche. I laboratori sono accreditati con l'unità sanitaria locale.
  2. 2
    Porta uno o più campioni di acqua su cui eseguire le analisi. Segui eventuali istruzioni del laboratorio su come prelevare e trasportare i campioni, per evitare di fornire campioni contaminati o compromessi per qualsiasi motivo.
  3. 3
    Porta i campioni in laboratorio.
    • Sulla base dei risultati, acquista un filtro da installare sul rubinetto, o parla con qualche esperto per informazioni su altri metodi di depurazione.
    Pubblicità

Consigli

  • In molti casi le analisi sull'acqua sono gratuite.
  • Partecipa a riunioni pubbliche e altre occasioni per mantenere alta l'attenzione sulla qualità dell'acqua nella tua zona.
  • contribuisci a mantenere pulito l'ambiente smaltendo correttamente l'olio esausto, riducendo al minimo l'uso di pesticidi, e in generale non contaminando l'acqua con sostanze chimiche. Non smaltire medicinali gettandoli negli scarichi.

Pubblicità

Avvertenze

  • Valuta l'acqua prima di berla in caso di trasloco in una nuova zona.
  • Nel caso tu prelevi l'acqua da un pozzo, non avrai a disposizione le analisi dell'acquedotto, e quindi ti puoi rivolgere ad un laboratorio oppure eseguire dei test in modo autonomo.
  • L'analisi visiva e i kit pronti non garantiscono risultati completi ed esaurienti, che possono essere forniti solo da un laboratorio.
  • Il laboratorio richiede però più tempo per fornire dei risultati, mentre il kit eseguito in casa dà dei risultati immediati.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 9 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Casa & Giardino
Questa pagina è stata letta 13 116 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità