Come Monitorare lo Sviluppo dei Bambini Nati Pretermine

I bambini prematuri sono quelli nati ai sette mesi o prima della trentasettesima settimana di gestazione. In Italia nascono ogni anno circa 40mila neonati pretermine. La maggior parte dei bambini nati prematuri cresce più lentamente degli altri e può avere problemi con alcuni organi, che potrebbero non essersi sviluppati completamente, e con il sistema immunitario. É importante osservare i bambini prematuri per individuarne i problemi connessi allo sviluppo.

Parte 1 di 3:
Sapere Cosa Monitorare

  1. 1
    Cerca di comprendere la differenza fra età gestazionale, cronologica ed effettiva del bambino. Ci sono tre modi diversi per calcolare l'età di un prematuro, che vanno tenuti in considerazione quando si intende osservare il processo di sviluppo del bambino.
    • L'espressione età gestazionale si riferisce all'età del bambino calcolata sin dal dal primo giorno dell'ultima mestruazione della madre; tale numero è importante per monitorare le fasi di sviluppo del bambino prima della nascita.
    • L’espressione età cronologica si riferisce all'età del bambino calcolata dal momento della nascita e quindi rappresenta precisamente, l 'età di ciascuno.
    • L'espressione età effettiva si riferisce all'età del bambino se fosse nato a termine e viene calcolata sottraendo il numero di settimane di cui il bambino è prematuro, all'età cronologica .Per esempio, se il bambino è nato 4 settimane prima e ora ha 12 settimane, significa che l'età effettiva è di 8 settimane ( Età cronologica=12 settimane, nato in anticipo di 4 settimane, età effettiva=8 settimane).
    • Se il processo di sviluppo di un bambino prematuro può essere lento in termini di età cronologica, può essere adeguato in termini di età effettiva; è bene comunque tenere sempre a mente l'età effettiva del bambino quando si osservano le sue fasi di sviluppo.
  2. 2
    Controlla l'aumento di peso del bambino. I bambini prematuri tendono a crescere più lentamente rispetto a quelli nati a termine, ma questo non deve essere motivo di preoccupazione. Insieme al medico, si crea uno schema all'interno del quale si registra l’ aumento di peso e si verifica se si è sulla strada giusta.
    • I bambini nati a termine prendono generalmente 30-40 grammi al giorno, la scala dell'aumento di peso di un prematuro sarà alquanto diversa.
    • I prematuri prendono peso più lentamente; registra le variazioni in modo da tener sotto controllo la situazione insieme al tuo medico.
  3. 3
    Controlla un’eventuale sofferenza respiratoria. I polmoni dei prematuri non sono completamente sviluppati e quindi i bambini possono soffrire di difficoltà respiratorie; è bene tenere sotto controllo la situazione una volta dimessi dall'ospedale.
    • Se il bambino ha problemi respiratori, gli sarà difficile respirare, avrà il respiro corto o dovrà faticare molto; bisogna preoccuparsi se il bambino respira con il naso, se fa più di 50 respiri al minuto e se comincia a diventare livido.
    • Se noti questi sintomi recati immediatamente in ospedale. Inoltre, se il bambino ha problemi respiratori, tieni in casa un nebulizzatore e usalo per somministrare medicinali che favoriscono la respirazione.
  4. 4
    Controlla se si manifestano infezioni alle orecchie. I prematuri sono soggetti alle infezioni perchè il loro sistema immunitario non è perfettamente sviluppato.

    • In base alla gravità dell'infezione si possono somministrare gocce auricolari previa consultazione del medico.
    • Ricordati inoltre di tenere il bambino in posizione semiseduta durante l'allattamento al seno, altrimenti il latte potrebbe gocciolare nelle orecchie e causare infezioni.
  5. 5
    Fai attenzione ad eventuali problemi agli occhi. I bambini prematuri hanno spesso problemi agli occhi come la retinopatia neonatale, che è tipica dei prematuri, dovuta allo sviluppo incompleto dei vasi sanguigni all'interno dell'occhio; tale problema può in alcuni casi portare alla cecità.
    • Il tuo pediatra osserverà il bambino ad ogni visita di controllo e ti indirizzerà da un oculista, se necessario.
    • Un altro disturbo è lo strabismo, anche se spesso guarisce da sé e lo sviluppo del bambino continua normalmente.
  6. 6
    Prendi nota quando il bambino raggiunge determinati traguardi: i prematuri si sviluppano lentamente e raggiungono i loro traguardi più lentamente. Ad esempio, bisogna annotare quando il bambino solleva la prima volta la testa dal letto; per un bambino nato a termine questo dovrebbe avvenire all'incirca a due mesi.
    • Annotare i traguardi raggiunti dal bambino ti aiuta a tenere sotto controllo il suo processo di crescita, a stabilire se è nella norma (anche se più lentamente) o se ci sono problemi.
  7. 7
    Osserva quando il bambino comincia ad afferrare gli oggetti. Un bambino dovrebbe cominciare ad afferrare gli oggetti intorno ai 4 mesi, nei prematuri questo avviene un po' più tardi.
    • Intorno ai 9 mesi, la maggior parte dei bambini padroneggia la prensilità, ad es. riesce ad afferrare oggetti con pollice e indice, dimostrando in questo modo di avere motricità ben sviluppata; questo può non accadere nei prematuri.
  8. 8
    Nota quando il bambino comincia a sorridere, a girarsi e a parlare. I bambini nati a termine cominciano a sorridere intorno a 3 mesi, più tardi i prematuri.
    • I bambini nati a termine imparano a girarsi e a muovere gli arti intorno a 4 mesi, i prematuri hanno bisogno di 2/3 mesi in più per raggiungere tale traguardo.
    • I bambini cominciano a parlare usando monosillabi a 5/6 mesi, quindi fate attenzione se il bambino dice “papà”, “mamma” o “gaga” o qualcosa del genere.
  9. 9
    Sappi che i prematuri cominceranno in ritardo a gattonare o a camminare. A gattonare generalmente si comincia a 9 mesi, nei prematuri avviene invece intorno all'anno. Per quanto riguarda il camminare, i bambini nati a termine cominciano intorno a un anno, più tardi i prematuri.
  10. 10
    Presta attenzione ai segnali positivi di sviluppo. Ci sono anche degli indicatori di sviluppo che suggeriscono che la crescita sta procedendo regolarmente; è importante prenderne nota.
    • I segnali positivi sono: il bambino è rilassato, e questo è evidente se si osserva la sua espressione, il movimento delle braccia e delle gambe, la sua attenzione ai rumori, se si succhia il pollice, se apre gli occhi e mostra cambiamenti di umore (non deve irritarsi o addormentarsi all'improvviso).
    • Tutto ciò dimostra che il bambino sta avendo un corretto sviluppo muscolare e sta acquisendo il controllo dei muscoli.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Prendersi Cura di un Bambino Prematuro

  1. 1
    Allatta il piccolo al seno per i primi sei mesi: cerca di allattare esclusivamente al seno il tuo bambino per i primi 6 mesi, prima di introdurre altri alimenti; in questo modo gli fornirai gli anticorpi necessari per combattere le infezioni.

    • I bambini non possono produrre anticorpi fino ai sei mesi e quindi sopravvivono con quelli materni.
    • Perciò si consiglia di allattare per far produrre anticorpi e costruire le proprie difese immunitarie.
  2. 2
    Allatta il bambino 8/10 volte al giorno. Il prematuro va allattato 8/10 volte al giorno; distribuisci le poppate nell'arco della giornata.
    • Non allattare il bambino meno di 8 volte al giorno o potrebbe disidratarsi per la mancanza di liquidi.
    • Puoi stabilire che il bambino è ben nutrito e idratato in base al numero dei pannolini che cambi in un giorno; cambiare il pannolino 6/7 volte al giorno è sinonimo di nutrizione adeguata.
  3. 3
    Prova a fare la mamma “canguro”. La mamma canguro è incoraggiante per i prematuri, in quanto lei tiene stretto il bambino al suo petto.
    • Questo permette al neonato di sentire il suo respiro e battito cardiaco.
  4. 4
    Rispetta tutti gli appuntamenti fissati con il pediatra. Bisogna rispettare tutti gli appuntamenti con il pediatra in maniera tale da monitorare bene il processo di crescita e sviluppo del bambino.
    • Il pediatra si assicurerà che il bambino faccia tutti i vaccini per prevenire tutte le malattie e le infezioni.
    • Non esitare a rivolgere al pediatra qualsiasi tipo di domanda in merito al processo di sviluppo del tuo bambino; sarà felice di risponderti e tranquillizzarti.
  5. 5
    Installa in macchina un sediolino apposito per i prematuri. Se devi viaggiare con il bambino, usa un apposito sediolino per nati prematuri; sono più piccoli e sicuri di quelli standard.
    • Il sediolino va posizionato sul sedile posteriore dell'auto nel senso contrario a quello di marcia.
    • Se non sei tranquilla, fai in modo che qualcuno sieda dietro con il bambino mentre tu guidi.
  6. 6
    Fai addormentare il bambino in posizione supina. É importante far dormire il bambino in posizione supina, invece che prona, per evitare problemi di stomaco o gastrite; questa posizione previene anche la Sindrome di morte infantile (SIDS) causa di molti decessi infantili.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Comprendere le Cause

  1. 1
    Informati sui fattori di rischio della nascita pretermine. Ci sono diverse ragioni per cui può verificarsi una nascita pretermine. Esse includono:
    • Diabete .Lo squilibrio degli zuccheri e dell'insulina e la glicemia della madre stimolano le contrazioni uterine e il parto prematuro.
    • Ipertensione. La pressione alta durante la gravidanza può stimolare il parto; causa un eccessivo rilascio di proteine nell'urina che porta ad una condizione definita come preeclampsia o gestosi che conduce a parto prematuro.
    • Fumo. Il fumo ha un effetto vasocostrittore. Si tratta di una grossa minaccia in quanto riduce l'afflusso del sangue alla placenta e stimola il travaglio.
    • Malattie come la rosolia, la parotite, il morbillo e la sifilide, possono causare parto prematuro, in quanto rilasciano la prostaglandina che è la stessa sostanza che viene rilasciata durante il travaglio.
    • Gravidanza in giovane età. Le giovani donne tendono ad accumulare più stress durante la gravidanza e lo stress induce al travaglio.
  2. 2
    Informati sui problemi più comuni dei nati prematuri. I nati prematuri sono più a rischio dei nati a termine, questo perchè i loro organi non hanno il tempo di formarsi completamente nel grembo materno. I problemi più comuni sono:
    • Problemi di respirazione. I problemi di respirazione derivano dal fatto che i polmoni dei prematuri non sono completamente sviluppati. Di solito vengono somministrati steroidi per favorire il corretto funzionamento dei polmoni.
    • Problemi di temperatura corporea. I bambini nati prematuri hanno poca massa grassa, questo impedisce loro di trattenere il calore e perciò sono soggetti a sbalzi di temperatura.
    • Problemi di nutrizione. Questi bambini sono spesso deboli e letargici perchè i loro muscoli non sono ben sviluppati e hanno problemi di nutrizione.
    • Ittero. L'organismo di questi bambini, non essendo completamente sviluppato, rimuove la bilirubina (un pigmento giallo che si trova nelle bile) che viene prodotta del fegato e che conferisce ai bambini il tipico colore giallastro.
    • Infezioni .Questi bambini sono soggetti a infezioni data la scarsa presenza di anticorpi nel loro organismo e per il loro sistema immunitario debole.
    Pubblicità

Consigli

  • Molti ospedali e associazioni forniscono informazioni e consigli sui prematuri. Si tengono seminari rivolti ai genitori, che sono davvero d'aiuto. Ci sono anche gruppi di sostegno che forniscono un valido supporto a livello emotivo.

Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Questa pagina è stata letta 26 645 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità