Scarica PDF Scarica PDF

Convivere con la depressione è già abbastanza difficile senza la sensazione di doverla tenere segreta. Tenere chiuse tutte le te emozioni dentro di te sarebbe pericoloso, dal momento che ti farà sentire ancora più isolato dal resto del mondo. Piuttosto che provare a nascondere la tua depressione, cerca di trovare un modo per gestirla che ti permetta di interagire con le altre persone e di restare te stesso. Se ti senti spinto dalla pressione di amici o familiari a tenere tutto dentro di te, è molto importante cercare aiuto da persone che ti permetteranno di esprimere quello che senti davvero.

Parte 1
Parte 1 di 3:
Gestire la Depressione Attorno agli Altri

  1. 1
    Cerca di far sapere a chi ti sta vicino cosa significa convivere con la depressione. Chi non ha mai vissuto nulla di simile potrebbe non capire quanto sia grave la situazione. Tenderà a pensare che è facile uscirne, basta volerlo davvero. Tuttavia, se ti prendi del tempo per aiutare tali persone a capire, potrebbero diventare più comprensive e darti supporto, o quando meno la smetteranno di fare commenti come: "Sorridi!" o "Perché non puoi semplicemente essere felice?", che non fanno altro che metterti pressione. Dal momento che si parla di familiari e altre persone a te vicine, ne varrà la pena di aiutarli a capire.
    • Nel passato non si parlava apertamente della depressione, ma le cose sono decisamente cambiate negli ultimi anni. Potrebbe esserti d'aiuto fare esempi utilizzando le storie di persone famose che hanno parlato apertamente della loro lotta contro la depressione.[1]
    • Puoi anche cercare libri ed articoli scritti dal punto di vista di persone depresse, in modo tale che le persone a te care abbiano un'idea di come ti stai sentendo.[2]
  2. 2
    Evita di frequentare persone che ti mettono pressione per farti comportare da persona felice. Se hai provato invano a spiegare a qualcuno cosa provi, non forzarti a frequentare quella persona. Non avrai voglia di vedere qualcuno, è del tutto normale. Se hai bisogno di staccarti temporaneamente (o in maniera permanente) da persone che sembra abbiano bisogno di vederti sempre vivace a tutti i costi, fallo. E' importante che tu non viva situazioni in cui senti che c'è qualcosa che non va con te stesso.[3]
    • Passa più tempo con le persone che ti accettano per come sei, e meno con persone che non si sforzano nemmeno di capire la situazione.
    • Se si tratta di qualcuno che, per forza di cose, dovrai vedere spesso, cerca di limitare al massimo il tempo che dovrete passare assieme. Pianifica il tempo che passerete insieme ed assicurati che ci sia un orario di fine ben definito. Per esempio, potreste pranzare assieme per 1 ora, ed in tale lasso di tempo potrai provare a mantenere la conversazione su argomenti neutri. Dopo di che, fai qualcosa di carino per te stesso in modo tale da rilassare la tua mente.
  3. 3
    Non forzarti a partecipare ad eventi dove dovresti sforzarti a sfoggiare un finto sorriso. Non sei costretto ad accettare ogni invito ad andare a cena con un gruppo di amici o ad una festa. Se ci sono situazioni in cui senti che non riusciresti ad essere te stesso, puoi declinare l'invito senza sentirti in torto. Organizza uscite in cui ti sentiresti a tuo agio. Mentre combatti contro la depressione, potresti trovare più adatte delle uscite a due per prendere un caffè o delle uscite con gruppi di persone più ristretti, rispetto ai grandi eventi.
    • Se c'è un evento a cui devi andare per forza, come ad esempio il matrimonio di un familiare, cerca di stare lì il meno possibile, e vai via per un orario stabilito a priori. Quando si affronta la depressione si hanno energie limitate, quindi non forzarti a fare festa fino a tarda notte a meno che non desideri farlo.
    • Non rivolgerti ad alcool o droghe per aiutarti a sopportare gli eventi mondani. Abituarsi a fare uso di tali sostanze per poter sopportare gli eventi mondani potrebbe fartene diventare dipendente.[4]
  4. 4
    Cerca di avere sempre una risposta pronta per quando le persone ti chiederanno come stai. Quando si è depressi, tali domande possono risultare pesanti, e rispondere diventerà un'impresa ardua. La maggior parte delle persone, quando lo chiede, sta solo cercando di fare conversazione. Se avessi una risposta già pronta che ti sembra sincera ma al contempo non troppo pesante per chi la riceve, potrebbe venirti più facile affrontare tutte quelle brevi conversazioni che si hanno ogni giorno e che rischiano di sfiancare chi convive con la depressione.
    • Rispondere "Benissimo!" potrebbe farti sentire un bugiardo, ma forse "Ok" o "Bene" potrebbero essere rappresentazioni più corrette del tuo stato d'animo. Sono risposte semplici ed abbastanza neutre da evitare che tu debba aggiungere altro sulla tua situazione.
    • Quando non ti senti ok, un'altra opzione è quella di dribblare la domanda. Invece di rispondere, dì: "Tu come stai?" o inizia a parlare di un altro argomento.
    • Un'altra opzione? Dì esattamente come ti senti. Se la persona con cui stai parlando inizia a sentirsi a disagio è un problema suo, non tuo. Anche se non ti senti bene, non è compito tuo far sentire gli altri a proprio agio facendo finta di essere quel che non sei.
  5. 5
    Prenditi una pausa dal lavoro, se senti di averne bisogno. Se ti senti così depresso che presentarti al lavoro risulta un peso ed anche la tua produttività ne risente, potrebbe essere meglio prendersi una piccola pausa invece di far finta che sia tutto ok. E' normale voler nascondere la propria depressione sul lavoro, dal momento che i problemi personali non sono esattamente i benvenuti tra gli argomenti di conversazione in tali contesti. Tuttavia, soffrire in silenzio potrebbe finire per peggiorare il tuo stato mentale e portare anche a conseguenze negative sul piano del lavoro.
    • Se credi che una piccola pausa non serva a nulla nel tuo caso, cerca di parlare con il dipartimento delle risorse umane per spiegargli la situazione che ti trovi ad affrontare. Molte compagnie hanno delle politiche atte ad aiutare gli impiegati che stanno affrontando situazioni di questo tipo.
    • Se quella descritta nel punto precedente non è un'opzione attuabile, valuta la possibilità di confidarti con il tuo capo o con qualcuno di cui ti fidi. Avere anche solo un collega che sa della tua sofferenza, potrebbe rendere il lavoro molto più tollerabile di quanto lo sarebbe nascondendo i tuoi sentimenti per tutto il tempo.
    Pubblicità

Parte 2
Parte 2 di 3:
Imparare ad Essere Se Stessi

  1. 1
    Non provare ad essere ciò che non sei. Quando affronti la depressione, provare a cambiare te stesso o provare ad essere ciò che non sei avrà solo l'effetto di farti sentire peggio. Reprimere le tue emozioni potrebbe portare a pensieri suicidi. E' molto importante che tu riesca ad accettarti in toto per quello che sei, depressione compresa.
    • Essere depressi non è nulla di cui vergognarsi. La depressione può andare e venire nel corso della vita, e molte persone si trovano ad affrontarla in un momento o nell'altro. Non sei solo.
    • Questo non vuol dire che non devi impegnarti a cercare aiuto per sconfiggerla. Si può accettare la depressione ed al contempo lottare per trovare dei modi per conviverci e per migliorare la propria situazione.
  2. 2
    Passa del tempo con le persone che ti amano per quello che sei. E' molto importante trovare persone che sono a conoscenza di quello che stai attraversano e che nonostante ciò ti accettino completamente. Essere depressi non significa che in te c'è qualcosa che non va, dovrai trovare delle persone che lo capiscano e che vedano in te tanto altro oltre alla depressione. Cercare di nascondere al mondo quel che si è per davvero richiede moltissime energie, e potrebbe rendere ancora peggiore la tua condizione. Quando sei assieme a persone che tengono a te, non dovrai nascondere nulla.[5]
    • Potrebbero esserci persone che tengono a te ma che non riescono ad accettare la tua depressione. Alcune persone sono spaventate dalla tristezza. I tuoi stessi genitori potrebbero non riuscire a parlarne senza incolpare loro stessi o senza provare a "sistemare" le cose. Ecco perché è così importante passare del tempo con persone che ti capiscono davvero.[6]
    • Cerca un fratello, una sorella, o un amico con cui tu possa essere davvero te stesso. Se non ti viene in mente nessuno, cerca un gruppo di supporto online. Grazie ad esso potrai condividere le tue emozioni con persone che stanno attraversando qualcosa di simile.
  3. 3
    Impegnati in attività di cui ti importa qualcosa. Se puoi sentirti stimolato facendo cose che ti piacciono, invece di forzarti a partecipare ad attività di cui faresti a meno, non dovrai fingere di trovarti bene, ti verrà naturale. C'è un'attività che ti dà conforto o che ti distrae momentaneamente dai pensieri tristi? Vedi se riesci a dedicare più tempo a fare quello che ami ed a spendere meno tempo su cose che ti fanno sentire escluso o diverso da chi ti circonda.
    • Forse adori i libri o i film, e ti fa piacere parlarne con altre persone che condividono i tuoi stessi interessi. Più tempo passi a fare quello ce ami, e meno tempo dovrai fingere di stare bene davanti agli altri.
    • Potrebbe sembrare un cliché, ma il volontariato può essere un gran modo per esercitare i tuoi talenti e per mettere temporaneamente da parte i tuoi problemi. E' stato dimostrato scientificamente che il volontariato aiuta a sentirsi più felici. Guarda se riesci a trovare qualcosa nel volontariato che ti sembri appagante, basandoti sui tuoi interessi.[7]
  4. 4
    Prenditi cura di te stesso. Ci saranno giorni in cui ti sentirai esausto indipendentemente da ciò che hai fatto, sia che tu ti sia sforzato ad essere te stesso, sia che tu abbia mantenuto un finto sorriso per il bene di chi ti circonda. E' importante avere qualche asso nella manica utile a sentirsi meglio. Prendersi cura della mente e del corpo può aiutarti ad affrontare il dolore che deriva dall'essere depressi quando il resto del mondo sembra felice. Ecco alcune cose da provare:
    • Passa ogni giornata a prenderti cura del tuo corpo: mangia cibi ricchi di vitamine, bevi molta acqua, e fai esercizio. Tenere il tuo corpo in forma ti aiuterà ad affrontare ogni situazione che ti si parerà davanti.
    • Cerca di avere qualche distrazione su cui fare affidamento per quanto avrai una brutta giornata. E' ok guardare il tuo programma TV preferito o coccolarti con il tuo piatto preferito per tirarti su.
    Pubblicità

Parte 3
Parte 3 di 3:
Cercare Aiuto

  1. 1
    Confidati con le persone di cui ti fidi. Avere un qualche tipo di supporto può essere davvero utile quando si affronta la depressione. Rivolgiti alle persone a te più vicine e raccontagli che sei depresso e che sei pronto a chiedere aiuto. Ti aiuterà sapere su chi poter fare affidamento quando le cose si fanno difficili. E' importante che alcune persone della tua vita sappiano cosa stai attraversando.[8]
    • Hai un amico o un familiare che ha affrontato la depressione? Potrebbe essere un'ottima persona con cui parlare quando senti che nessuno capisce quel che ti sta succedendo. Quando chiedi aiuto ad una persona, questa solitamente farà tutto il possibile per farti stare meglio.
    • Anche se non conosci nessuno che abbia affrontato la depressione, parla alle persone delle tua vita più compassionevoli e comprensive. Digli come ti senti, e chiedi il loro supporto per quando chiederai aiuto.
  2. 2
    Passa del tempo con le altre persone invece di isolarti. Quando sei depresso, potrebbe essere estremamente difficile convincerti a passare del tempo con le altre persone. Avrai poche energie, e potrebbe darti sui nervi circondarti di persone che non sono sulla tua stessa lunghezza d'onda. Detto questo, vai avanti e fai tutto il necessario per mantenere i rapporti con le persone a te care e per coinvolgere le persone nel tuo mondo. Passa del tempo con gli altri invece di essere sempre da solo. Più ti isoli dagli altri, più la depressione diventa pericolosa.
    • Se ti senti particolarmente giù, guarda se un amico o un familiare possono venire a passare un po' di tempo con te. Non ci sarà bisogno di avere una conversazione a cuore aperto; già solo essere assieme nella stessa stanza ti sarà di aiuto.
    • Il contatto umano è estremamente potente. Fissa un appuntamento con un massaggiatore se non hai avuto abbastanza contatto fisico con altre persone ultimamente. Essere toccati rilascia endorfine e aiuta a connettersi più a fondo con il proprio corpo e con il mondo circostante.
  3. 3
    Chiedi aiuto presso un conseullor o un terapista della tua zona. Quando i pensieri negativi iniziano a superare quelli positivi, è tempo di chiedere aiuto a persone esterne. Parlare dei tuoi problemi con dei professionisti come i conseullor o i terapisti avrà un peso determinante quando si parla di affrontare la depressione. Chiedi ai tuoi conoscenti se conoscono qualcuno o cerca dei recapiti sull'elenco telefonico o su internet.[9]
    • Il tuo medico di base potrebbe consigliarti qualcuno, se sei alla ricerca di un terapista.
    • Potrebbe volerci qualche tentativo prima di trovare qualcuno con cui ti senti a tuo agio. Se non ti senti a tuo agio con un terapista o con un conseullor, che sia perché non ti piace il suo approccio o per qualsiasi altra ragione, cerca di fissare un appuntamento con qualcun'altro. Prima o poi ne troverai uno adatto, l'importante è non arrendersi.
  4. 4
    Parla con uno psichiatra per sapere se ci sono dei farmaci che potrebbero aiutarti. A volte le terapie che si basano sulla conversazione potrebbero non bastare a combattere la depressione, soprattutto se si tratta di una condizione intensa e che persiste da molto tempo. I farmaci potrebbero essere la risposta migliore, almeno per il momento. Se volessi provare degli antidepressivi per vedere se riescono a farti stare meglio, fissa un appuntamento con uno psichiatra che lavorerà per trovare i farmaci più adatti alle tue necessità.
    • Tieni a mente che gli antidepressivi impiegano circa un mese per riuscire a farti sentire meglio. Non ti aiuteranno immediatamente, ma dovresti iniziare a sentirti gradualmente meglio.
    • I farmaci hanno effetti differenti a seconda della persona che li assume. I primi che ti verranno prescritti potrebbero non restituire i risultati che speravi. Preparati a lavorare al fianco del tuo psichiatra per diversi mesi prima di trovare quelli più adatti a te.
  5. 5
    Se hai dei pensieri suicidi, cerca immediatamente aiuto. Se stai avendo dei pensieri autolesionistici, o se ti sei inflitto delle ferite, cerca immediatamente aiuto. Non provare a nascondere tali pensieri alle altre persone; non se ne andrebbero, peggiorerebbero e basta. Se hai già un terapista o un conseullor, chiamalo immediatamente. Se non ne hai uno, ecco alcuno opzioni che puoi provare:
    • Chiama il centro anti-suicidi della Samaritans Onlus al numero verde 800 86 00 22 in maniera del tutto anonima 24 ore su 24.
    • Chiama il centro anti-suicidi del Telefono Amico all' 199 284 284 dalle 10 alle 24.
    • Chiama il centro anti-suicidi imprenditori Veneto al numero verde 800 334 343.
    • Cerca nell'elenco telefonico una lista dei terapisti della tua zona, e parlagli al telefono per poi fissare un appuntamento.
  6. 6
    Prendi provvedimenti d'emergenza se i tuoi pensieri suicidi non passano. Se senti che il pericolo di farti del male è imminente e parlarne con degli specialisti non aiuta, dovrai impedire a te stesso di farti del male. Chiama qualcuno che possa portarti all'ospedale, o vacci da solo, e fatti prendere in custodia. Lì faranno tutto il possibile per evitare che tu ti faccia del male fino a quanto certi pensieri non ti saranno passati.
    • Se non hai nessuno da poter chiamare e non puoi raggiungere l'ospedale da solo, chiama il 118 o altri numeri per le emergenze della tua zona.
    • Non lasciare che la paura di rivelare al mondo che sei depresso ti impedisca di ricevere l'aiuto di cui hai bisogno. Ricorda che ci sono moltissime persone che vivono situazioni simili, e che ci sono pronte ad aiutarti non appena chiedi una mano
    Pubblicità

Consigli

  • Se stai sperimentando i sintomi della depressione, parlane con un dottore o con uno specialista. Anche se vuoi nascondere la tua depressione ad amici e colleghi, non dovresti evitare di chiedere aiuto e di seguire delle terapie per uscirne.
Pubblicità

Avvertenze

  • Non nascondere mai la tua depressione se ciò rischia di compromettere la tua sicurezza. Se hai comportamenti autolesionistici, chiedi aiuto il prima possibile.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Superare un'OssessioneSuperare un'Ossessione
Smettere di PiangereSmettere di Piangere
Proteggerti da uno PsicopaticoProteggerti da uno Psicopatico
Nascondere le Cicatrici Causate dall'AutolesionismoNascondere le Cicatrici Causate dall'Autolesionismo
Riconoscere uno Psicopatico ProsocialeRiconoscere uno Psicopatico Prosociale
Controllare gli Impulsi SessualiControllare gli Impulsi Sessuali
Stare Bene con Se StessiStare Bene con Se Stessi
Aiutare Qualcuno con una Bassa AutostimaAiutare Qualcuno con una Bassa Autostima
Superare un Periodo DifficileSuperare un Periodo Difficile
Smettere di Essere AutolesionistaSmettere di Essere Autolesionista
Vivere con una Persona Eccessivamente CriticaVivere con una Persona Eccessivamente Critica
Capire se una Persona è BipolareCapire se una Persona è Bipolare
Smettere di Essere GelosoSmettere di Essere Geloso
Sapere se Sei Malato MentalmenteSapere se Sei Malato Mentalmente
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da:
Staff di wikiHow - Redazione
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 10 691 volte
Categorie: Salute Mentale
Questa pagina è stata letta 10 691 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità