Non sono più solo i pedofili, i terroristi e gli hacker a doversi preoccuparti della privacy online: una compromissione della tua identità su internet ti rende un bersaglio facile per i furti di identità e altre attività illecite. Altre persone devono anche proteggersi dai loro stessi governi. Se vuoi garantire la tua sicurezza nell'era digitale, segui queste semplici precauzioni che ti aiuteranno a nascondere o camuffare la tua vera identità.

Passaggi

Conoscere le Basi dell'Anonimato

  1. 1
    I siti web registrano i propri visitatori per scegliere pubblicità mirate e proporre link ai social media. Ogni volta che visualizzi una pagina web, il sito prenderà nota del tuo indirizzo IP ("l'indirizzo" del tuo computer sulla rete), del sito di partenza, del browser che stai usando, del tuo sistema operativo, del tempo che passerai sulla pagina e dei link su cui cliccherai.
  2. 2
    I motori di ricerca principali archiviano la cronologia delle tue ricerche e la associano al tuo indirizzo IP (e al tuo account, se ti sei registrato). Questi dati sono poi compilati e analizzati per proporti pubblicità più mirate e risultati di ricerca più rilevanti.
  3. 3
    I social network registrano i tuoi spostamenti online. Se il tuo computer è connesso a un social network (Facebook, Twitter ecc.), questi siti saranno in grado di registrare la tua cronologia internet se i siti che visiterai avranno dei plugin dei siti social (pulsanti "Mi piace", pulsanti Retweet ecc.).
  4. 4
    Il tuo ISP (provider di servizi internet) può analizzare il tuo traffico di rete per controllare i tuoi movimenti online. Questo controllo è spesso effettuato per determinare se i clienti usano la rete per scaricare file torrent o materiale protetto da diritti d'autore.
  5. 5
    L'anonimato completo è virtualmente impossibile. Per quanto tu possa coprire le tue tracce, ci saranno sempre delle informazioni che potrebbero essere usate per identificarti. Lo scopo degli strumenti per l'anonimato è ridurre la quantità di informazioni disponibili, ma a causa della natura di internet, non potrai mai essere davvero anonimo.
  6. 6
    Quando navighi su internet, dovrai scegliere tra comodità e anonimato. Non è semplice restare anonimo, perché è necessario un certo impegno. La navigazione sarà più lenta e dovrai compiere diversi passaggi preliminari ancora prima di aprire il tuo browser. Se l'anonimato è importante per te, preparati a compiere dei sacrifici.
    • La sezione seguente spiegherà come impedire che le tue informazioni personali siano associate al tuo IP, ma non garantisce l'anonimato. Per aumentare l'anonimato su internet, leggi le due sezioni finali dell'articolo.
    Pubblicità

Parte 1 di 3:
Proteggere le Tue Informazioni Personali

  1. 1
    Usa un'email specifica per registrarti ai siti web. Assicurati che non contenga alcuna informazione personale e non sia legata ad account dove sono registrati i tuoi dati.
  2. 2
    Usa motori di ricerca che tutelano la tua privacy. I motori di ricerca principali, come Google, Bing e Yahoo!, registrano le tue ricerche e le associano al tuo indirizzo IP. Usane uno alternativo che non segua questa politica, come DuckDuckGo o StartPage.
  3. 3
    Usa un programma di gestione delle password per mantenere sicure le tue chiavi di accesso. Se hai usato internet per più di una settimana, probabilmente hai già un cospicuo numero di password da ricordare. Potresti essere tentato di usare la stessa, o delle varianti, su più siti, per ricordarle più facilmente, ma questo ti espone a gravi rischi per la tua sicurezza. Se un sito web con la tua password e la tua email fosse violato, tutti gli account per i quali hai usato la stessa combinazione sarebbero compromessi. Un programma di gestione delle password ricorderà le chiavi di accesso di tutti i siti che visiterai e ti consentirà di creare password sicure e persino casuali per ognuno di essi.
    • Grazie a un programma di gestione delle password, non dovrai preoccuparti di creare una parola d'accesso facile da ricordare. Potrai invece creare password sicure, virtualmente impossibili da decifrare. "Kz2Jh@ds3a$gs*F%7" è una password molto più sicura di "Ilnomedelmiocane1983".
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Navigare con Anonimato di Base

  1. 1
    Impara i termini tecnici. Quando si parla di anonimato su internet, i termini tecnici abbondano. Prima di iniziare ad approfondire l'argomento, dovrai conoscere almeno alcuni dei termini più comuni.
    • Traffico. In termini di rete, il traffico è il trasferimento di dati da un computer a un altro.
    • Server. Si tratta di un computer remoto che ospita dei file e permette le connessioni. Tutti i siti web sono caricati su server, ai quali puoi accedere usando un browser web.
    • Cifratura. L'atto di proteggere i dati inviati sulla rete usando un codice generato casualmente. Quando dei dati sono cifrati, sono criptati usando il codice unico che solo tu e il server conoscete. Questo garantisce che i dati intercettati non possano essere decifrati.
    • Proxy. Un server proxy è un server configurato per ricevere e rimandare traffico di rete. In pratica, un server proxy ti permette di connetterti a esso e inviare per conto tuo le richieste ai siti web. Riceverà poi i dati dai siti e li invierà a te. Questo procedimento ha il beneficio di nascondere il tuo indirizzo IP dal sito web che stai visitando.
    • VPN. Una VPN è una rete virtuale privata (Virtual Private Network). Si tratta di una connessione cifrata tra te e un server. È usata solitamente in ambiente lavorativo, così che i dipendenti fuori sede possano accedere da remoto e in sicurezza alle risorse della compagnia. Puoi immaginare una VPN come una "galleria" attraverso internet, che ti connetta direttamente a un server.
  2. 2
    Usa un proxy basato su un sito internet. Esistono migliaia di proxy basati su web, e cambiano ogni giorno. Si tratta di siti che reindirizzano il traffico attraverso un server proxy. Influenzano solo il traffico che transita per quel sito; se aprirai un'altra scheda del tuo browser, non sfrutterai la protezione offerta dal proxy.[1]
    • Quando usi un proxy web, evita i siti che usano accessi sicuri (Facebook, il sito della tua banca ecc.) perché non dovresti mai fidarti dei proxy.
    • I proxy web non sono in grado di visualizzare alcuni contenuti, come i video.
  3. 3
    Connettiti a un server proxy. Un server proxy è un server che ritrasmette il tuo traffico internet. Questo procedimento ha il beneficio di nascondere il tuo indirizzo IP personale. Il lato negativo è che dovrai fidarti dell'onestà del server, che può interferire con il tuo traffico.
    • Esistono molti servizi proxy su internet, sia a pagamento che gratuiti. I server gratuiti sono quasi sempre supportati dalle pubblicità.
    • Quando hai trovato un server proxy al quale vuoi connetterti, dovrai configurare il tuo browser perché si connetta automaticamente a quel server. Questo influenzerà solo il traffico che ha origine dal browser (un programma di messaggi istantanei, ad esempio, non farà i passare i dati attraverso il proxy se non sarà configurato in tal modo).
    • Così come consigliato per i proxy web, dovresti evitare di eseguire l'accesso ai siti sicuri, perché non puoi essere certo che i servizi di proxy non divulghino i tuoi dati.
    • Non connetterti a proxy '"aperti". Esistono server proxy aperti da altri utenti e tipicamente sono dannosi o illegali.
  4. 4
    Iscriviti a una VPN. Una rete privata virtuale cifrerà il traffico ricevuto e inviato alla rete, aumentando la tua privacy. Il tuo traffico sembrerà anche originato dal server VPN, così come accadeva con un proxy. Quasi tutte le VPN sono a pagamento e molte registreranno comunque il tuo traffico per rispettare le direttive governative.
    • Non fidarti delle società VPN che sostengono di non registrare alcun dato di navigazione. Nessuna società rischierebbe di essere chiusa per proteggere un singolo cliente da una richiesta del governo.
  5. 5
    Usa il browser Tor. Tor è una rete che agisce come proxy multipli, che fanno rimbalzare il tuo traffico tra più relay prima di farlo giungere a destinazione o a te. Solo il traffico generato dal browser Tor sarà anonimo, e la navigazione sarà decisamente più lenta di quella normale.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Navigare in Anonimato Quasi Completo

  1. 1
    Segui tutti i passaggi di questa sezione. Se vuoi davvero navigare in modo anonimo, dovrai completare diversi passaggi prima di andare su internet. Può sembrarti molto impegnativo, ma seguire queste indicazioni è l'unico modo per assicurarti di avere il quasi totale anonimato su internet.
    • Questo metodo ti aiuterà a configurare la tua VPN o il tuo server all'estero personali. Questo procedimento è molto più sicuro di iscriversi a un servizio VPN, perché non dovrai fidarti della correttezza di una compagnia di terzi.
  2. 2
    Installa Linux su una macchina virtuale sul tuo computer di casa. Il tuo computer ha molti servizi che si connettono a internet, e ognuno di essi può compromettere l'anonimato a tua insaputa. Windows è particolarmente poco sicuro, e anche il sistema Mac OS X in misura inferiore. Il primo passaggio per essere anonimo è installare Linux su una macchina virtuale, che simula un computer all'interno del tuo computer.[3]
    • Un computer virtuale ha un "muro" intorno a sé che impedisce che i dati siano trasmessi al tuo computer fisico. Questo è fondamentale per impedire che "l'impronta" del tuo computer fisico compaia quando navighi in modo anonimo.
    • Clicca qui per istruzioni dettagliate su come installare Linux su una macchina virtuale. L'intero procedimento è gratuito, ma potrebbe richiedere più di un'ora.
    • TailsOS è una delle distribuzioni di Linux più orientate alla privacy. È molto leggera e completamente cifrata.
  3. 3
    Trova un VPS (Virtual Private Server, server virtuale privato) ospitato in un'altra nazione. Questo costerà qualche euro al mese, ma ti permetterà di navigare in modo anonimo. È importante scegliere un VPS che si trova in un'altra nazione, così che il traffico non possa essere rintracciato sino al tuo indirizzo IP di casa.
    • Dovrai installare la tua VPN sul VPS. Questo ti permetterà di connetterti a internet con la VPN, mascherando il tuo vero indirizzo IP.
    • Scegli un servizio VPS che ti permetta di fare acquisti che non rivelano la tua identità, come DarkCoin.
    • Una volta acquistato un VPS, dovrai installare il tuo sistema operativo su di esso. Installa una delle seguenti distribuzioni di Linux, che permettono di configurare in modo semplice la tua VPN: Ubuntu, Fedora, CentOS o Debian.
    • Nota che il provider VPS potrà comunque essere costretto a rivelare le informazioni della tua VPN se il tuo governo sospettasse attività illegali. Non c'è molto da fare per prevenire questa eventualità.
  4. 4
    Configura la tua VPN sul VPS. Il tuo computer si connetterà alla VPN per accedere a internet. I siti internet interpreteranno le richieste come se arrivassero dalla posizione del VPS e non dalla tua, così come tutti i dati. Questo passaggio è leggermente più complicato dell'installazione di un sistema virtuale operativo. Si tratta del passaggio più importante però, perciò completalo se tieni all'anonimato. Questi passaggi sono specifici per OpenVPN su Ubuntu, una delle soluzioni VPN gratuite più affidabili.[4]
    • Esegui l'accesso al sistema operativo del tuo VPS. Questa operazione sarà diversa secondo il servizio scelto.
    • Visita il sito web OpenVPN e scarica il corretto pacchetto software. Troverai molte opzioni, perciò assicurati di scegliere quella giusta per il sistema operativo del VPS. Puoi trovare tutti i file disponibili su openvpn.net/index.php/access-server/download-openvpn-as-sw.html.
    • Apri il terminale sul tuo VPS e digita dpkg -i openvpnasdebpack.deb per installare il software OpenVPN che hai scaricato. I comandi saranno diversi se non stai usando Ubuntu o Debian.
    • Digita passwd openvpn e imposta una nuova password se richiesto. Sarà la password da amministrare del software.
    • Apri il browser web sul tuo VPS e inserisci l'indirizzo visualizzato sul terminale. Si aprirà il pannello di controllo dell'OpenVPN. Esegui l'accesso con lo stesso nome utente openvpn e la password che hai creato. Dopo aver eseguito l'accesso per la prima volta, il tuo VPN è pronto.
  5. 5
    Apri un browser web sul tuo computer virtuale. Dovrai accedere a OpenVPN Connect Client per scaricare il file di configurazione necessario al tuo programma di connessione.
    • Inserisci lo stesso indirizzo che hai usato sul VPS per accedere al pannello da amministratore, senza la parte /admin dell'indirizzo.
    • Esegui l'accesso con l'account da amministratore di OpenVPN usando "openvpn" come nome utente e la password che hai creato in precedenza.
    • Scarica i file client.opvn o client.conf sul tuo computer virtuale.
  6. 6
    Scarica il client OpenVPN sul tuo computer virtuale. Dopo aver impostato la VPN sul tuo VPS, dovrai configurare il tuo computer virtuale perché si connetta direttamente a essa. Le istruzioni seguenti sono per Ubuntu e Debian, perciò modifica i comandi secondo la versione del tuo sistema OS.
    • Apri il terminale e digita sudo apt-get install network-manager-openvpn-gnome.
    • Attendi lo scaricamento e l'installazione del pacchetto.
    • Apri la Gestione di Rete e clicca sulla scheda "VPN".
    • Clicca sul pulsante "Importa" e poi seleziona il file di configurazione che hai scaricato.
    • Controlla le impostazioni. I campi Certificato e Chiave dovrebbero riempirsi automaticamente e l'indirizzo della tua VPN dovrebbe comparire nel campo Gateway.
    • Clicca sulla scheda "Impostazioni IPV4 Settings" e seleziona "Solo indirizzi automatici (VPN)" dal menu a tendina Metodi. In questo modo tutto il tuo traffico internet passerà dalla VPN.
  7. 7
    Scarica il Tor Browser Bundle sul tuo computer virtuale. A questo punto, dopo aver configurato VPS e VPN, stai navigando con un buon livello di anonimato. La tua VPN cifrerà tutto il traffico che la macchina virtuale riceve e invia. Se vuoi aumentare ancora la tua sicurezza, il browser Tor può aggiungere un altro livello di protezione, sacrificando la velocità di navigazione.[5]
    • Puoi scaricare il browser Tor da torproject.org.
    • Eseguire Tor attraverso la tua VPN nasconderà al tuo ISP il fatto che stai usando Tor (potrà vedere solo il traffico cifrato della VPN).
    • Installa Tor. Le impostazioni predefinite offrono un livello di protezione adatto alla maggior parte degli utenti.
    • Per informazioni dettagliate sull'uso di Tor, clicca qui.
  8. 8
    Cambia regolarmente i provider VPS. Se per te l'anonimato è davvero importante, dovresti cambiare VPS una volta al mese. Questo significa che dovrai riconfigurare l'OpenVPN ogni volta, ma sarai sempre più veloce con l'aumentare dell'esperienza. Assicurati di resettare completamente un VPS prima di passare a un altro.[6]
  9. 9
    Naviga in modo intelligente. Ora che hai configurato tutto, la sicurezza del tuo anonimato dipende dalle tue abitudini di navigazione.
    • Usa motori di ricerca alternativi come DuckDuckGo o StartPage.
    • Evita i siti con Javascript. I codici Javascript possono essere usati per rivelare gli indirizzi IP rendere pubblico il traffico.
    • Scollegati dalla rete Tor quando apri file che hai scaricato attraverso la rete.
    • Non scaricare file torrent quando sei connesso alla rete Tor.
    • Evita i siti che non usano HTTPS (controlla nella barra degli indirizzi per verificare che il sito stia usando HTTP e non HTTPS).
    • Evita di installare plug-in per il tuo browser.
    Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Iniziare una Conversazione Online

Come

Farsi Riammettere su Omegle

Come

Contattare Instagram

Come

Usare Google Gravity

Come

Cancellare la Cronologia di Netflix

Come

Sapere se Qualcuno ti ha Bloccato su Facebook o ha Disattivato il Suo Profilo

Come

Creare un Nome Utente Originale

Come

Chattare Solo con le Ragazze su Omegle

Come

Usare Omegle

Come

Creare un Feed RSS

Come

Scoprire se sei nella Lista Restrizioni su Facebook

Come

Riconoscere Spam e Truffe su Tinder

Come

Trasferire Denaro da PayPal a un Conto Corrente Bancario

Come

Risolvere il Problema di non Riuscire ad Accedere a un Determinato Sito Web
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 34 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 30 229 volte
Categorie: Internet
Questa pagina è stata letta 30 229 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità