Un banco di pegno può essere un buon posto per ottenere qualche euro extra per aiutare a pagare una bolletta, comprare un regalo, oppure mettere un po’ di carburante nell’auto. Quest’articolo ti spiegherà cosa succede in un banco di pegni e come funziona, in modo da sapere cosa aspettarsi.

Passaggi

  1. 1
    Decidi l’oggetto che vuoi dare in pegno e la quantità di denaro che vuoi ottenere. Strumenti, elettronica, armi e gioielli sono tutti elementi comuni. Hanno bisogno di essere in buone condizioni, sicuri e funzionanti, diversamente non riesci a ottenere molto denaro, o addirittura niente. Se non rimborsi il prestito (o "il pegno") per un oggetto, il banco di pegno lo metterà in vendita per cercare di ricavare più soldi di quanti te ne ha prestato. Questo è un modo con cui guadagna soldi. Il banco non può vendere oggetti rotti o non funzionanti, così non vale la pena prestarti soldi per loro. Per questo stesso motivo, non può neppure darti ciò che l'articolo veramente vale, perché se dovessero venderlo non guadagnerebbero soldi.
  2. 2
    Porta l’oggetto al banco di pegni e decidi se vuoi venderlo, o "ottenere un prestito dandolo in pegno". È inoltre possibile chiamare prima il banco di pegno per sapere se sono eventualmente interessati a esaminarlo. A volte, se un banco di pegno ha già molti oggetti simili a quello che vuoi dare in pegno, potrebbe non essere interessato a prenderlo. Questo può accadere con strumenti ingombranti, perché potrebbe non avere lo spazio per tenerne di più. Se possibile, pulisci l'oggetto in modo che appaia in buone condizioni e assicurati di poter dimostrare che funzioni. Se l'oggetto funziona a benzina, assicurati che ne abbia un po’. Se ha bisogno di batterie, assicurati che siano cariche.
  3. 3
    Quando ti chiederanno, spiega al banco di pegno quanto denaro vuoi per l'oggetto. Dovresti essere schietto e sicuro di te, ma anche gentile e ragionevole. "Vorrei ottenere almeno €45". Oppure "ho bisogno di una cifra più vicina possibile a €50". Molto meglio che dire "dammi 50 euro o me ne vado!" o "Oh, non so, dimmi quanto pensi che valga". Di solito aiuta chiedere un po' più di quanto vuoi veramente, perché a volte fanno una contro proposta, proprio come quando si acquista un'auto. Ricordati che dovrai pagare gli interessi sul prestito, e questi sono molto superiori a quelli della banca![1] ).(Questo è un altro modo del banco di pegno per realizzare un profitto, l'interesse pagato per il prestito). Se tu non rimborsi il prestito, il banco dovrà vendere l'oggetto per ottenere i soldi indietro.
  4. 4
    Quando hai concordato il prezzo, compila i documenti e ritira il tuo denaro. Le pratiche burocratiche per un prestito su pegno o per vendere qualcosa richiederanno un documento di identità valido e si dovrà mettere la tua identificazione personale sul retro della ricevuta. Questo è per motivi di sicurezza, per aiutare a trovare gli oggetti rubati che sono stati dati in pegno. Ora sei sulla buona strada per avere un po’ di denaro extra!
  5. 5
    Ritorna alla scadenza concordata per rimborsare il prestito, più gli interessi, e per avere indietro il tuo oggetto. In genere avrai da uno a tre mesi per rimborsare il prestito o per rinnovarlo. (Questo può variare da stato a stato, l'impiegato ti farà sapere quanto tempo hai a disposizione). Se non riesci a rimborsare l'intero importo, puoi pagare solo gli interessi e "rinnovare" il prestito per un altro periodo di tempo. Alla fine di questo periodo estingui il prestito e ottieni indietro il tuo oggetto o rinnovalo ancora. La maggior parte dei banchi di pegno non consente di rinnovare il prestito a tempo indeterminato, ad un certo punto è necessario pagare completamente o perdere la proprietà dell’oggetto. Il periodo usuale per questo è di circa 3 mesi. Basta ricordare che se paghi gli interessi e rinnovi, quando torni dopo un altro mese, ci saranno altri interessi da pagare. Se lo fai troppe volte, ci vorrà una considerevole quantità di denaro extra per ottenere indietro il tuo oggetto. Vale la pena cercare di riavere indietro l’oggetto nel più breve tempo possibile!
    Pubblicità

Consigli

  • Ci sono alcuni esercizi chiamati "banco titoli in pegno". In questi esercizi puoi dare in pegno il titolo di proprietà della tua auto. Accetti il prezzo, ti danno i soldi, e tu dai loro il titolo di proprietà della tua auto. Se non paghi il prestito, vengono a prenderti l'auto. Questa è una cosa molto rischiosa, perché potresti perdere l'auto per qualche centinaio di euro se non paghi.
  • Per negoziare, cerca di dirgli subito ciò che intendi acquistare, se è l'unica cosa che intendi acquistare.
  • È sempre bene portare al banco di pegno tutti gli accessori dell’oggetto. Cose come un carica batterie per un telefono cellulare, la scheda di memoria per una macchina fotografica, o il cavo di alimentazione per una televisione faciliteranno l’operazione.
  • Dopo aver dato in pegno alcune cose e aver rimborsato i prestiti in tempo, il banco di pegno si potrà fidare di più ed essere disposto darti più soldi per altri eventuali oggetti in futuro.
  • Alla fine dei giochi, i proprietari del banco di pegno tentano di svolgere un’attività redditizia.
  • Il tuo oggetto deve essere in perfette e sicure condizioni di funzionamento per ottenere denaro. Mettitelo bene in testa, se non compreresti l’oggetto in un negozio, perché il banco di pegno dovrebbe rischiare i suoi soldi? Infatti, dovrà vendere in seguito per avere i soldi indietro, se tu non rimborsi il prestito. Con gli oggetti di elettronica come tablet, telecamere, computer portatili, lettori cd, ecc. ti verrà chiesto di accenderli e dimostrare che funzionano correttamente.
  • I banchi di pegno hanno praticamente smesso di prendere i televisori che non sono a schermo piatto e HD-Ready. Lo stesso vale per i videoregistratori, le cassette VHS, ecc. Sono ormai piuttosto obsoleti e non valgono molto – cosa che li rende più difficili da vendere e inutili come garanzia. Analogamente invece, oggetti come tablet, videogiochi, computer portatili, ecc. varranno molto di più se sono gli ultimi modelli, HD, ecc.

Pubblicità

Avvertenze

  • Assicurati di poter rimborsare il prestito più tardi e di avere indietro il tuo oggetto. Per esempio, se porti un oggetto molto bello, potresti essere in grado di ottenere una cifra più consistente! Ma è meglio essere in grado di ripagare questa cifra, più gli interessi e le spese accessorie alla scadenza concordata, diversamente perderai questo oggetto! Puoi sempre dare in pegno questo oggetto, tuttavia chiedi molto meno della somma che sarebbero disposti a darti, soprattutto se hai bisogno di una somma inferiore.
  • Assicurati assolutamente che l'oggetto che intendi dare in pegno non sia stato rubato! Il banco di pegno è tenuto a lavorare a stretto contatto con la polizia locale. Questa deve rilevare i numeri di serie di tutto ciò che è stato dato in pegno. Quando di un oggetto è stato denunciato il furto, se il proprietario ha il numero di serie, questo sarà inserito in un database di oggetti rubati. Poi se qualcuno cerca di darlo in pegno, la polizia è in grado di confrontare il numero di serie dell'oggetto rubato e di restituirlo al legittimo proprietario. Possono e potrebbero denunciarti! Anche se non l'hai rubato, ma qualcun altro lo ha fatto, tu sei quello che ha cercato di darlo in pegno, di conseguenza verranno a cercarti!
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Un oggetto che vuoi dare in pegno.
  • Tutti gli accessori dell’oggetto.
  • Un documento di identità valido.

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 12 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 16 583 volte
Categorie: Gestione del Denaro
Questa pagina è stata letta 16 583 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità