Come Non Dare Peso a Ciò che gli Altri Pensano di Te

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

In questo Articolo:Cambiare la Tua ProspettivaAgire

Se davvero non vuoi dare peso a ciò che gli altri pensano di te, devi ricordarti che, come dice Taylor Swift, lo scopo degli haters è proprio quello di odiare (“Gli haters gonna hate, hate, hate…”) e che non c'è niente che tu possa fare per evitarlo. Ciò che puoi fare, invece, è sviluppare una mentalità focalizzata sull'amore per te stesso, fare le cose a tuo modo e dimenticarti di chiunque altro.

Parte 1
Cambiare la Tua Prospettiva

  1. 1
    Sviluppa la fiducia in te stesso. Se vuoi smettere di dare importanza a ciò che gli altri pensano di te, devi fare il possibile per migliorare la fiducia che hai in te stesso. Sebbene possano volerci anni per riuscire ad amarti veramente e ad essere felice con te stesso, compiere dei piccoli passi verso quella direzione ti aiuterà a sentirti più sicuro di te e meno incline ad ascoltare il giudizio negativo altrui. Ecco alcuni metodi atti a rafforzare la fiducia che hai in te stesso:
    • Metti per iscritto tutto ciò che ami di te. Prenditi il tempo necessario a riconoscere che persona meravigliosa tu sia.
    • Lavora sull'accettazione dei difetti che non puoi cambiare. Non sarai mai realmente sicuro di te fin quando non sarai in grado di accettare alcune cose di te che non puoi modificare, sia che si tratti per esempio della tua voce o della tua altezza.
    • Trascorri più tempo facendo le cose che sai fare bene. Ti sentirai più sicuro trascorrendo del tempo nel fare quelle cose che ti fanno sentire abile e talentuoso.
    • Dedica del tempo al volontariato. Accorgerti che hai qualcosa da offrire al mondo ti farà sentire una persona meritevole.
    • Prenditi cura di te. Compi uno sforzo consapevole e fai esercizio fisico, mangia correttamente, fatti la doccia regolarmente e indossa degli abiti che sappiano valorizzare la tua figura, ti sentirai meglio con te stesso.
    • Fingi di sentirti sicuro fin quando non sarà realmente così. Tieni una buona postura, sorridi, non muoverti di continuo e assumi una posizione di “apertura” quando parli con le altre persone, in questo modo riuscirai a proiettare un livello di sicurezza che supera quello realmente percepito.
  2. 2
    Non analizzare ogni cosa in modo eccessivo. Un altro modo per dare meno importanza al pensiero altrui consiste nel semplice distrarsi in altre cose. Se tendi a rimuginare a lungo su ogni commento fatto da qualcuno, a interrogarti sempre su ciò che le persone pensano dei tuoi nuovi outfit o a non credere mai ai complimenti ricevuti, rischi di non riuscire mai a sentirti bene con te stesso. Anziché analizzare ciò che le persone pensano di te, focalizza i tuoi pensieri sul rinforzo positivo ricevuto dagli altri e non sprecare la tua energia preoccupandoti di ciò che positivo non era.
    • Tu sei il tuo peggior nemico quando si tratta di dare peso a ciò che gli altri pensano o dicono di te. Solo tu hai il potere di decidere quanta importanza dare al giudizio altrui.
    • Concentrati invece sulle cose in cui sei abile, sul creare degli entusiasmanti piani per il futuro o sulle persone in grado di farti stare bene.
    • Talvolta potresti pensare che nella tua vita non ci sia nessuno in grado di fornirti un rinforzo positivo, ma concentrandoti ulteriormente dovresti essere in grado di individuare una figura per te positiva, per esempio un insegnante, un vicino o un compagno di studi.
  3. 3
    Crea una lista della gratitudine. Sarai meno incline a dare importanza ai giudizi altrui se ti concentrerai su tutte le cose positive che hai nella tua vita e su tutte le cose per cui puoi sentirti grato. Trova il tempo di sederti per almeno 15 minuti e scrivere tutte le cose per cui provi gratitudine. La lista potrà includere quegli aspetti che ami di te, il tetto che hai sopra la testa, le parti preferite della città in cui vivi, il tuo animale domestico, i tuoi amici e qualsiasi altra cosa apporti gioia e significato alla tua vita.
    • Continua a scrivere per almeno 15 minuti, fino a riempire la pagina. Scoprirai che le cose per cui sentirti felice sono più numerose di quanto pensavi.
    • Almeno una volta a settimana, rivedi e aggiorna la tua lista. Puoi appenderla sopra alla scrivania o conservarla nel portafoglio, come preferisci. Disporre di una lista che elenca tutto ciò che c'è di buono nella tua vita ti ricorderà che non dovresti trascorrere troppo tempo preoccupandoti della negatività.
    • Se la lista non fosse abbastanza, puoi anche trascorrere un po' di tempo esprimendo la tua gratitudine. Dicendo ad amici, famigliari e persone care quanto siano importanti per te ti accorgerai di quanto sia importante focalizzarti sulle cose buone che le persone fanno per te, anziché su alcuni pensieri negativi altrui.
  4. 4
    Impara a pensare più positivamente. Anche nei momenti più difficili, per esempio quando a causa delle tante persone che nella tua scuola si mostrano negative, magari semplicemente dicendo cose terribili sul tuo conto, ritieni davvero difficile riuscire a pensare positivamente, devi fare lo sforzo di notare il risvolto positivo di ogni cosa. Impegnati a concentrarti sulle cose che ti rendono felice ed entusiasta anziché su quelle che ti rendono triste e turbato, e fai il possibile per parlare di ciò che di buono ti circonda anziché di cose negative.
    • Anche se senti che, a dispetto del tuo malumore, ti stai sforzando nel riuscire a parlare di cose positive, ricorda che farlo ti aiuterà a cambiare la tua prospettiva, e a focalizzarti maggiormente su ciò che di buono ti attende.
    • Sforzati di sorridere di più. Pur trattandosi di sorridere di più agli sconosciuti, il risultato sarà di rendere più felici entrambi.
    • Impara a vivere un po' di più nel presente. Quando trascorri troppo tempo preoccupandoti degli errori passati o temendo il futuro, non sei in grado di godere di tutto ciò che di bello la vita ti mette proprio davanti agli occhi.
  5. 5
    Sentiti dispiaciuto per gli haters. Mentre impari ad amarti di più e inizi a dare meno peso ai pensieri altrui, puoi iniziare a sviluppare una prospettiva più matura, in cui realizzare che il comportamento di coloro che si sono dimostrati meschini con te è dato solo dalla loro insicurezza e infelicità, e che il loro non è che il tentativo di apparire migliori facendoti apparire peggiore.
    • Tali persone sono meschine e hanno una bassa autostima, e tu sei migliore di loro. Anziché odiarle a tua volta, impara ad averne compassione e a tenertene a distanza, in questo modo sentirai di avere avuto la meglio.
    • Non è necessario che sappiano che sei dispiaciuto per loro. È sufficiente che lo sappia tu.
  6. 6
    Realizza che per la maggior parte del loro tempo, le persone non stanno certamente pensando a te. Devi tenere a mente che, molto probabilmente, mentre tu ti preoccupi del loro giudizio, loro si preoccupano dei propri problemi. Di norma, gli altri sono troppo assorti in se stessi o distratti per dedicarti il loro tempo e i loro sforzi. Ciò non dovrebbe essere deprimente, ma liberatorio, il 99% delle volte in cui temi che le persone ti stiano giudicando sei infatti l'ultima cosa che attraversa le loro menti.
    • Ciò significa che, anche se hai un nuovo taglio di capelli, indossi un nuovo outift, dici qualcosa di esplicito in classe o semplicemente fai le cose a modo tuo, la maggior parte delle persone difficilmente ti dedicherà anche un solo pensiero.
    • Pensaci: sei troppo preso nel preoccuparti di ciò che gli altri pensano di te per considerare cosa stiano indossando o dicendo non è vero?
  7. 7
    Accetta che non puoi accontentare chiunque. Con buona probabilità sono molti coloro che pensano che tu debba seguire un sentiero diverso nella tua vita. Insegnanti, genitori, amici o compagni di studi hanno probabilmente tutti idee diverse in merito a ciò che rende accettabile un comportamento e a ciò che dovresti fare, dire e indossare al fine di essere il miglior te stesso. Di fatto, la cosa migliore che puoi fare è realizzare che non puoi accontentare tutti e sapere che ciò che devi fare è ciò che è meglio per te.
    • Ci sarà sempre qualcuno che reagirà negativamente alle tue azioni, ma ciò non significa che tu non debba prendere le tue decisioni o che tu debba trascorrere tutto il tuo tempo cercando di compiacere chiunque anziché scoprendo chi tu sia veramente.
    • La verità è che l'unica persona che devi impegnarti ad accontentare sei te stesso. Se la tua idea di ciò che è meglio per te si conforma a quella di genitori e amici, ben venga, ma non dovrà essere questo il tuo obiettivo.

Parte 2
Agire

  1. 1
    Trascorri del tempo con coloro che sanno farti sentire bene con te stesso. Uno dei modi più semplici per smettere di dare peso ai pensieri altrui consiste nel provare a circondarti del maggior numero possibile di persone premurose e di supporto. Se una tra le persone che ti turbano è uno pseudo amico o uno che finge di esserlo, perché non scegliere di avvalerti della compagnia di qualcuno che desidera vederti riuscire anziché fallire. Trascorrendo più tempo circondato da persone che vogliono solo il meglio per te, diverrai una persona più felice e sprecherai meno energia preoccupandoti di ciò che gli altri pensano.
    • Pensaci: c'è qualcuno nel tuo circolo sociale che non ti da mai un rinforzo positivo e tende sempre a buttarti giù di morale? Pur trattandosi di un vecchio amico, dovresti valutare se sia bene mantenere un rapporto di questo tipo.
    • Certamente alcune volte ci troviamo bloccati in compagnia di persone che ci fanno sentire male con noi stessi, per esempio in una riunione di famiglia o in una lezione di chimica. Semplicemente cerca di creare la maggiore distanza possibile tra te e questi esseri fastidiosi e concentrati su coloro tra i presenti che ti piacciono.
  2. 2
    Persegui quegli interessi che ti fanno sentire bene con te stesso. Più tempo trascorri facendo le cose che ami o in cui sei abile, meno ti senti incline a dare peso ai pensieri altrui. Sia che tu sia bravo a sciare, che ti piaccia giocare a basket, che ti offra volontario alla biblioteca locale o che trascorra molto tempo cucinando con la tua famiglia, è importante riconoscere che cosa ti rende felice e provare a dedicartici il più possibile.
    • Più tempo trascorri facendo le cose che ami, meno tempo trascorri preoccupandoti degli haters. Se sarai troppo occupato nel fare qualcosa in grado di farti sorridere, non avrai il tempo di fermarti e preoccuparti di ciò che pensano gli altri.
    • Inoltre, dedicandoti alle cose che ami o partecipando a dei corsi relativi a ciò che ti piace renderai più probabile il riuscire a incontrare persone che condividano i tuoi stessi interessi. Tale rete di supporto ti aiuterà a sentirti meno solo.
  3. 3
    Datti degli obiettivi e raggiungili. Un altro modo per smettere di dare peso a ciò che pensano gli altri di te consiste nel darti degli obiettivi ambiziosi e nell'agire per raggiungerli. Sia che tu voglia scrivere un romanzo o tagliare il traguardo di 10 km di corsa, segui quella direzione. Inseguendo un obiettivo, fai una lista di tutto ciò che dovresti fare per raggiungerlo e, una volta conquistato, sii orgoglioso di te stesso per aver lavorato duramente al fine di realizzare i tuoi sogni.
    • Darti e raggiungere degli obiettivi, non solo ti farà sentire meglio con te stesso, distrarrà anche la tua mente dagli haters. Se sarai troppo occupato nell'inseguire il successo, non avrai il tempo di fermarti e pensare agli altri.
    • Lungo il percorso, darti molteplici piccoli obiettivi ti aiuterà a migliorare la fiducia in te stesso e ti farà dono di un maggior senso di soddisfazione.
  4. 4
    Non cercare di spegnere il fuoco con il fuoco. Erroneamente, potresti ritenere che il miglior modo per affrontare coloro che sono meschini con te sia fare altrettanto, ma tu sei migliore di loro. Anziché mostrarti altrettanto misero e irriguardoso, comportati in modo superiore evitando di fartene gioco o di lasciarti tentare dal pettegolezzo. Non vuoi essere coinvolto in una lotta senza fine o in un circolo di malelingue che ti priveranno della tua serenità.
    • Trova invece conforto nel fatto che stai scegliendo la strada corretta, sapendo di essere migliore di coloro che non ti augurano il meglio.
  5. 5
    Non permettere che gli altri vedano i tuoi turbamenti. Anche per coloro che sono più sicuri di se stessi, non è sempre possibile riuscire a lasciarsi alle spalle i commenti altrui. Tuttavia, puoi impegnarti a controllare le tue reazioni emotive e a non consentire che gli altri scorgano gli effetti dei loro commenti negativi. Se una persona ha avuto un comportamento meschino o di scherno nei tuoi confronti, impegnati a ignorarla e a mantenere un'espressione calma. Fai il possibile per non mostrarti frustrato e per non mostrare che stai dando importanza alle sue gesta.
    • Sebbene non sia sempre facile controllare le emozioni, se ti senti realmente turbato, puoi almeno cercare di scusarti e allontanarti per cercare un luogo privato in cui calmarti.
    • Accorgendosi che non sono in grado di turbarti in alcun modo, le persone saranno più inclini a interrompere il loro sgradito comportamento. Evita quindi di mostrarti giù ogni qualvolta ti dicano qualcosa di cattivo se vuoi liberartene.
    • Puoi parlare dei tuoi sentimenti privatamente con un amico oppure descriverli in un diario, ma in pubblico prova a mostrarti il più possibile calmo e indifferente.
  6. 6
    Impara a parlare francamente. Diventando più sicuro di te, dovresti sentirti più a tuo agio nell'esprimere ciò che pensi e nel sostenere le tue credenze. Non devi essere franco solo per il gusto di esserlo, ma quando hai un'opinione in merito a qualcosa, che tu sia in classe o in una situazione sociale, dovresti saperla condividere con fiducia senza cercare di assecondare ciò che pensi gli altri desiderino sentire. Fintanto che parlerai chiaramente e avrai modo di supportare le tue idee con prove evidenti, riuscirai ad avvicinarti al tuo obiettivo di sottrarre importanza al giudizio altrui.
    • Inoltre, creandoti la reputazione di una persona assertiva che dice ciò che pensa, gli altri saranno meno inclini a giudicarti perché noteranno che ti senti bene con te stesso.
    • Se gli altri hanno delle idee che differiscono dalle tue, ascoltali con rispetto e scopri se hai qualcosa da imparare. Ciò nonostante non cambiare immediatamente idea o non fare marcia indietro solo per compiacerli.
  7. 7
    Impara ad amare il fare le cose per conto tuo. Sentendoti maggiormente a tuo agio nel fare le cose da te e imparando ad amare il tempo che trascorri da solo, diverrai meno incline a preoccuparti dei pensieri altrui. Essendo a tuo agio nell'essere te stesso e perseguendo i tuoi propri interessi, sia che si tratti di dedicarti alla lettura, alla visione di un film o al semplice fare una camminata, tenderai a dare meno importanza a ciò che gli altri hanno da dire.
    • Sebbene tu non debba essere costantemente in solitudine, sentirti a tuo agio con te stesso anziché essere alla continua ricerca di persone con cui stare, ti farà diventare più sicuro di te e ridurrà le probabilità che gli altri riescano a turbarti.
    • Trova degli hobby che ti piaccia svolgere da solo, per esempio lo yoga, lo scrivere poesie, il guardare i film classici o la corsa.
  8. 8
    Smetti di scusarti quando non hai fatto niente di male. Una delle cose che le persone che danno troppa importanza al giudizio altrui tendono a fare è quella di continuare a scusarsi, anche quando realmente non hanno fatto nulla di male. Potresti tendere a scusarti solo perché vuoi avere accesso al lato buono di una persona anziché esserne giudicato, ma se realmente in cuor tuo senti di non aver fatto nulla di sbagliato, allora è bene evitare di arrenderti e di scusarti solo perché non vuoi preoccuparti di cosa le persone possano pensare di te.
    • Costruisci la fiducia necessaria ad affermare te stesso e a riconoscere quando non c'è bisogno di scusarti per il tuo comportamento. Si tratta di un segnale di forza che, prendendo l'abitudine di rimanere fermo sulle tue convinzioni, ti farà guadagnare un maggior rispetto da parte delle persone.
    • Se qualcuno ti biasima per qualcosa che chiaramente non è imputabile a te, puoi rispondere qualcosa come “Mi dispiace che…” ma non cedere e non scusarti solo perché pensi che farlo potrebbe semplificare le cose.

Consigli

  • Sei tu a determinare la tua vita. Non consentire che il giudizio altrui decida come devi vivere.
  • Sii te stesso, non l'immagine della persona che gli altri ti forzano ad essere.

Avvertenze

  • Evita di assumere comportamenti scorretti solo per conformarti agli altri, ad esempio bevendo o fumando.
  • Non trattenere le tue emozioni. Devi trovare il modo di lasciare fuoriuscire la rabbia o la tristezza che provi nel sentirti giudicato.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Sviluppo Personale

In altre lingue:

English: Not Care What Other People Think of You, Português: Não se Importar com o que os Outros Pensam de Você, Français: ne pas se préoccuper de ce que les autres pensent de vous, Deutsch: Dich nicht darum kümmern was andere von dir denken, Русский: перестать беспокоиться о мнении других людей

Questa pagina è stata letta 6 037 volte.
Hai trovato utile questo articolo?