Come Nuotare durante il Ciclo senza Utilizzare un Assorbente Interno

Scritto in collaborazione con: Lacy Windham, MD

In questo Articolo:Provare dei Dispositivi AlternativiConsiderare l'Utilizzo Alternativo di Prodotti non SpecificiCambiare Abitudini18 Riferimenti

Nuotare durante le mestruazioni aiuta a ridurre i crampi e rappresenta una forma di allenamento delicato. Sebbene la maggior parte delle donne utilizzi gli assorbenti interni in queste occasioni, altre non amano tale soluzione o non possono metterla in pratica. Per fortuna, ci sono molte altre opzioni per le ragazze che desiderano nuotare durante il ciclo, senza inserire un tampone.

Parte 1
Provare dei Dispositivi Alternativi

  1. 1
    Prova una coppetta mestruale riutilizzabile. È composta di silicone o gomma ed è un dispositivo riutilizzabile, flessibile e a forma di campana che raccoglie il flusso. La coppetta, se inserita correttamente, non causa alcuna perdita e rappresenta una delle migliori alternative all'assorbente interno quando vuoi nuotare.
    • Le coppette offrono numerosi vantaggi, oltre a essere una soluzione diversa dal tampone. Dato che la maggior parte di questi dispositivi deve essere sostituita solo una volta all'anno, puoi risparmiare parecchio denaro sui prodotti per gestire le mestruazioni. Le coppette devono essere svuotate solo ogni dieci ore e riducono la formazione di cattivi odori.[1]
    • Alcune donne incontrano qualche difficoltà di inserimento e/o estrazione, ritenendo che la procedura causi un po' di "disordine". Se hai dei fibromi o un prolasso uterino, potresti avere qualche problema a trovare la coppetta giusta per te.[2]
    • Se utilizzi una spirale, parla con il ginecologo prima di decidere di usare la coppetta, perché il suo inserimento potrebbe potenzialmente spostare il dispositivo intrauterino, prendi quindi le dovute precauzioni.[3]
    • Le coppette mestruali sono disponibili in misure differenti, devi fare alcune prove prima di trovare il modello e la dimensione adatti al tuo corpo; puoi acquistarle in farmacia oppure online.[4]
    • Inserisci la coppetta prima di nuotare e lasciala al suo posto fino a quando non togli il costume da bagno per indossare la normale biancheria e puoi utilizzare altri prodotti per gestire le mestruazioni.
    • Leggi questo utile articolo per imparare a inserire e togliere una coppetta mestruale riutilizzabile.
  2. 2
    Valuta le coppette monouso. Sono più costose, se paragonate a quelle riutilizzabili e agli assorbenti interni, ma sono più flessibili, facili da inserire e offrono una buona protezione durante il nuoto.
    • Se si usano le coppette monouso, ci si può sporcare un po' quando devono essere messe e tolte, proprio come accade con quelle riutilizzabili; inoltre, devi prevedere un certo periodo di "apprendimento" per inserirle correttamente nella vagina.
    • Proprio come faresti con una coppetta riutilizzabile, inseriscila prima di nuotare, lasciala in posizione finché non sei pronta a indossare la normale biancheria e a utilizzare altri metodi di protezione.
    • Consulta questo articolo per imparare a inserire e togliere le coppette mestruali monouso.
  3. 3
    Prendi in considerazione la spugna marina. Se non vuoi usare gli assorbenti interni, perché sei preoccupata delle sostanze chimiche che vengono impiegate durante la loro produzione, la spugna marina naturale può essere una valida alternativa. Gli assorbenti interni realizzati con questo materiale proveniente dal mare non contengono alcun prodotto chimico e sono anche riutilizzabili.[5]
    • La FDA statunitense non ha approvato l'uso delle spugne marine come metodo di gestione delle mestruazioni, a causa della possibile insorgenza della sindrome da shock tossico.[6]
    • Gli assorbenti interni e le spugne funzionano allo stesso modo, assorbono il flusso. Il vantaggio delle spugne risiede nel fatto che sono prodotti completamente naturali, molto assorbenti e si adattano alla conformazione del corpo; inoltre, puoi lavarle e riutilizzarle fino a sei mesi.[7]
    • Accertati che la spugna marina che acquisti sia realizzata proprio allo scopo di assorbire il flusso mestruale, dato che quelle che sono commercializzate per progetti artisti o di artigianato sono trattate con sostanze chimiche. Questi prodotti sono disponibili online, spesso nelle stesse pagine web dedicate alle coppette.
    • Per usare un assorbente interno di spugna, inizia lavandolo accuratamente con sapone neutro e risciacquandolo accuratamente. Successivamente, mentre la spugna è ancora umida, strizzala per eliminare l'acqua in eccesso e comprimila con le dita finché non raggiunge le dimensioni corrette.

Parte 2
Considerare l'Utilizzo Alternativo di Prodotti non Specifici

  1. 1
    Chiedi al ginecologo maggiori informazioni in merito al diaframma. Si tratta di un cappuccio di gomma, a forma di cupola, che viene inserito nella parte alta della vagina. È un metodo di contraccezione che impedisce agli spermatozoi di entrare nella cervice e non un dispositivo per il controllo del flusso mestruale;[8] tuttavia, se hai un flusso leggero, puoi indossarlo mentre nuoti, come alternativa al tampone.[9]
    • Il diaframma può essere lasciato in posizione fino a 24 ore. Se hai un rapporto sessuale, devi lasciarlo nella vagina per almeno le sei ore successive al fine di evitare la gravidanza; questo dispositivo non offre alcuna protezione contro le malattie sessualmente trasmissibili.[10]
    • Il diaframma può aumentare il rischio di infezioni urinarie; non dovresti usarlo se sei allergica al lattice, mentre i dispositivi di diametro scorretto possono causare crampi e dolori pelvici. Ricorda quindi di cambiarlo se ingrassi o dimagrisci più di 5 kg.[11]
    • Per pulirlo, estrailo dalla vagina e lavalo con sapone neutro, prima di risciacquarlo e asciugarlo con cura. Non usare prodotti come il talco o la cipria, perché possono danneggiare il diaframma.[12]
    • Si ricorda ancora una volta che non è consigliato l'uso del diaframma come normale metodo di gestione delle mestruazioni. Se hai un'emorragia lieve e vuoi un'alternativa all'assorbente interno per nuotare, puoi tentare questa tecnica; dovresti comunque effettuare una prova in anticipo, per accertarti che il dispositivo blocchi il flusso. Se hai un rapporto sessuale dopo il nuoto, lascia il diaframma in posizione per almeno sei ore prima di estrarlo.
  2. 2
    Prova il cappuccio cervicale. Proprio come il diaframma, lo scopo principale del cappuccio cervicale è la contraccezione, ma è anche in grado di bloccare il sangue mestruale, puoi pertanto provare a usarlo quando vuoi nuotare e cerchi una soluzione diversa dall'assorbente interno.
    • Si tratta di un dispositivo in silicone che viene inserito nella vagina. In maniera molto simile a quella del diaframma, impedisce la gravidanza bloccando l'accesso degli spermatozoi alla cervice.[13]
    • Se sei allergica al lattice, alle sostanze spermicide o hai già sofferto di sindrome da shock tossico, non dovresti usare il cappuccio cervicale; dovresti evitarlo anche se hai un cattivo controllo dei muscoli vaginali, qualunque tipo di infezione (come quelle urinarie o veneree) oppure se presenti dei tagli o lacerazioni ai tessuti vaginali.[14]
    • Parla con il ginecologo prima di usare il cappuccio cervicale durante le mestruazioni. Il suo uso continuativo a questo scopo non è consigliato, ma se ti trovi negli ultimi giorni di emorragia e vuoi solo nuotare, tale dispositivo potrebbe essere una valida soluzione.[15]

Parte 3
Cambiare Abitudini

  1. 1
    Evita di immergerti completamente in acqua. Se non riesci a trovare una soluzione alternativa valida agli assorbenti interni, puoi partecipare alle attività acquatiche senza bagnarti completamente.
    • Puoi valutare di prendere il sole, camminare nell'acqua poco profonda, rilassarti sotto l'ombrellone oppure lasciar penzolare i piedi in acqua; si tratta di attività che puoi svolgere tranquillamente anche indossando un assorbente esterno.
    • Ricorda che le mestruazioni sono un aspetto normale della vita e che, sebbene possa essere imbarazzante dire agli amici che non puoi fare il bagno per questo motivo, dovresti sentirti serena sul fatto che i tuoi compagni capiranno la situazione.
    • Se ti senti a disagio a informare gli amici che hai le mestruazioni, puoi semplicemente affermare che non ti senti bene o che non hai voglia di nuotare.
  2. 2
    Indossa della biancheria resistente all'acqua. Questo capo di abbigliamento rappresenta un'alternativa sicura e comoda quando hai il ciclo e vuoi nuotare o svolgere altre attività.
    • La biancheria intima impermeabile ha un aspetto simile alle normali mutandine o bikini, ma è dotata di un rivestimento nascosto "a prova di perdita" che assorbe il sangue.
    • Se prevedi di nuotare con questo capo di abbigliamento, sappi che non è in grado di assorbire un flusso moderato o abbondante; dovresti utilizzarlo solo negli ultimi giorni delle mestruazioni o in quei mesi in cui l'emorragia è molto leggera.
  3. 3
    Aspetta che il flusso si riduca. Dato che è difficile trovare delle soluzioni diverse dall'assorbente interno che siano allo stesso tempo efficaci e discrete, se hai un'emorragia abbondante, vale la pena aspettare semplicemente che il flusso perda intensità prima di nuotare.
    • Le pillole anticoncezionali, quando assunte in maniera corretta, possono ridurre il flusso; i dispositivi ormonali intrauterini possono causare delle emorragie meno intense. Se sei una nuotatrice appassionata e non vuoi utilizzare i tamponi, puoi valutare queste soluzioni per ridurre la durata complessiva delle mestruazioni.
    • Puoi anche considerare l'uso di altre pillole a regime esteso che riducono la frequenza dei sanguinamenti; questo tipo di contraccezione prevede di assumere le pillole "attive" ogni giorno per tre mesi consecutivi prima di prendere quelle "placebo" che permettono l'emorragia. Sebbene alcune donne riportino casi di leggere perdite durante l'assunzione delle pillole attive, questo metodo ti permette di sapere con esattezza quando avrai le mestruazioni e programmare le nuotate di conseguenza.[16]
    • Cerca di seguire un allenamento intenso. L'attività fisica regolare e faticosa, di qualunque tipo, riduce la durata delle mestruazioni e le rende meno intense. Se nuoti parecchio, potresti accorgerti che il ciclo cambia durante i mesi caldi, quando passi più tempo in piscina; tuttavia, se diventa troppo leggero o scompare completamente, dovresti rivolgerti al ginecologo, per escludere una gravidanza o delle malattie di base.[17]

Consigli

  • Se hai dei timori a usare l'assorbente interno perché non sai come inserirlo, leggi questo articolo per maggiori dettagli.
  • Se non riesci a usare gli assorbenti interni perché sei vergine e l'imene è troppo teso, devi utilizzare dei metodi diversi, che non richiedano l'inserimento di alcun dispositivo.[18]
  • Se nuoti parecchio e le mestruazioni diventano un impedimento frequente, valuta di passare a un metodo di contraccezione che renda il flusso più leggero o lo blocchi del tutto (come la spirale Mirena o la pillola anticoncezionale a regime esteso).

Avvertenze

  • Ricorda che il solo fatto di essere in acqua non ferma il sanguinamento; la pressione dell'acqua può ridurlo in alcune donne, ma il nuoto non blocca le mestruazioni. Se scegli di entrare in acqua senza alcuna protezione, sappi che il flusso potrebbe tornare normale non appena esci.
  • Non usare gli assorbenti esterni, neppure quelli di tessuto, quando nuoti; l'acqua li impregna, impedendone l'assorbimento del sangue.
  • Rivolgiti al ginecologo prima di usare un cappuccio cervicale o il diaframma durante le mestruazioni, per essere certa che sia sicuro.

Riferimenti

  1. http://health.clevelandclinic.org/2015/02/tired-of-tampons-here-are-pros-and-cons-of-menstrual-cups/
  2. http://health.clevelandclinic.org/2015/02/tired-of-tampons-here-are-pros-and-cons-of-menstrual-cups/
  3. http://health.clevelandclinic.org/2015/02/tired-of-tampons-here-are-pros-and-cons-of-menstrual-cups/
  4. http://health.clevelandclinic.org/2015/02/tired-of-tampons-here-are-pros-and-cons-of-menstrual-cups/
  5. http://youngwomenshealth.org/2013/03/28/period-products/
  6. http://www.fda.gov/ICECI/ComplianceManuals/CompliancePolicyGuidanceManual/ucm123803.htm
  7. http://mashable.com/2015/07/19/menstrual-sponge-review/#ERk9ZYg1LPqz
  8. https://www.optionsforsexualhealth.org/birth-control-pregnancy/birth-control-options/barrier-methods/diaphragm
  9. http://goaskalice.columbia.edu/answered-questions/swimming-when-menstruating-%E2%80%94-without-tampons
Mostra altro ... (9)

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Lacy Windham, MD. La Dottoressa Windham lavora come Ostetrica e Ginecologa Iscritta all’Albo dei Medici Specialisti nel Tennessee. Ha completato l’internato alla Eastern Virginia Medical School nel 2010, dove ha ricevuto un premio per il suo eccezionale operato come medico interno.

Categorie: Igiene Personale

In altre lingue:

English: Swim on Your Period Without a Tampon, Español: nadar durante tu menstruación sin usar un tampón, Русский: плавать во время месячных без тампона, Português: Nadar no seu Período Menstrual sem usar um Absorvente Interno, Deutsch: Während deiner Periode ohne Tampon schwimmen, Français: nager pendant ses règles sans porter de tampon, Tiếng Việt: Bơi lội trong ngày đèn đỏ mà không dùng Tampon, Bahasa Indonesia: Berenang Saat Datang Bulan tanpa Tampon, Čeština: Jak si během menstruace zaplavat bez tamponu, 한국어: 생리 기간에 탐폰을 착용하지 않고도 수영하는 법, العربية: السباحة أثناء الحيض من دون سدادات قطنية, Nederlands: Zonder tampon zwemmen als je ongesteld bent, 日本語: タンポンなしで泳ぐ

Questa pagina è stata letta 26 275 volte.
Hai trovato utile questo articolo?