Come Nutrire le Quaglie

Scritto in collaborazione con: Amy Harrison

In questo Articolo:Fornire Acqua e CiboUsare altro CiboNutrire le Quaglie nelle Varie Fasi della loro VitaNutrire le Quaglie per i Vari Scopi di Allevamento16 Riferimenti

Le quaglie non si fanno molti problemi in fatto di cibo, ma è bene sapere se le stai nutrendo nel modo corretto e con una dieta bilanciata. Il mangime più adatto dipende spesso dall'età degli animali, dallo scopo per cui li stai allevando e, soprattutto, da come li nutri.

Parte 1
Fornire Acqua e Cibo

  1. 1
    Acquista mangime per quaglie di alta qualità da un negozio di animali o su internet. Contrariamente al resto dei galliformi, le quaglie non possono mangiare mangime scadente senza sacrificare la qualità della carne o delle uova. Questo è particolarmente importante se si parla di quaglie da riproduzione e ovaiole. Se non riesci a trovare un prodotto specifico di qualità, prova un altro tipo di mangime per selvaggina da piuma. Puoi anche provare il mangime per tacchini, che di solito contiene più proteine di quello per i polli e di conseguenza è più adatto alle quaglie.
    • Il mangime per i polli può sostituire bene quello per le quaglie da macello.
    • Se scegli un mangime per tacchini, assicurati che non contenga farmaci.[1]
    • Chiedi sempre consiglio a un nutrizionista qualificato prima di fare delle sostituzioni.
    • Circa l'80% della dieta di una quaglia deve essere composta da cereali. Quasi tutti i mangimi per quaglie o selvaggina da piuma contengono: mais sbriciolato, cereali (orzo, avena, segale e frumento), miglio, semola di avena, popcorn, semi di cartamo e semi di girasole.[2]
  2. 2
    Nutri le quaglie con cibo sufficiente e assicurati che la composizione sia giusta. Questi animali sono facili da nutrire, perché non devi preoccuparti che mangino troppo; smetteranno quando sono pieni. Tuttavia, preferiscono alimenti delle giuste dimensioni. Se le granaglie o i pellet sono troppo piccoli o grandi, non li mangeranno.
    • Se il mangime è in pellet, prova a sbriciolarlo in bocconi adatti a una quaglia. Assicurati che i pezzettini siano tutti di dimensioni simili, o le quaglie prenderanno solo quelli che preferiscono e lasceranno a terra gli altri. Questo può provocare una dieta non equilibrata.
    • Se puoi, evita i mangimi triturati. Se non hai altre alternative, assicurati almeno che la polvere non sia troppo fine. In quel caso può incastrarsi tra le zampe delle quaglie e provocare infezioni.
    • Le quaglie adulte mangiano 20-25 grammi di cibo al giorno.[3]
  3. 3
    Assicurati che le mangiatoie siano pulite, asciutte e di facile accesso. Devi posizionarle in un luogo asciutto, lontano dalla pioggia, dalla neve, dalla luce del sole e dal vento. Dovrebbero anche essere lontane dagli abbeveratoi. Se il cibo dovesse bagnarsi, si possono formare delle muffe, in grado di uccidere le quaglie.[4] Inoltre, dovresti svuotare le mangiatoie abbastanza spesso. Lavale solo quando si sporcano o se il mangime si bagna.
    • Assicurati che la mangiatoia sia allo stesso livello della zona in cui allevi le quaglie.
    • Prova a usare mangiatoie in linea di dimensioni adeguate, in cui tutti gli esemplari possano mangiare senza competere per il cibo.
    • In base a quante quaglie stai allevando, può bastare svuotare le mangiatoie due o tre volte a settimana, oppure può essere necessario farlo una volta al giorno.
    • Le quaglie possono sporcare molto quando mangiano. Considera di mettere il mangime in un contenitore con protezioni che impediscono la fuoriuscita del cibo.[5]
  4. 4
    Offri alle quaglie molta acqua e assicurati che sia accessibile. Come regola generale, l'abbeveratoio non dovrebbe essere più alto della schiena degli animali.[6] Inoltre, molti allevatori suggeriscono di mettere delle biglie sul fondo dell'abbeveratoio. Questo rende l'acqua più attraente per le quaglie, oltre a dar loro un modo per scappare se dovessero cadere all'interno.[7]
    • Le quaglie bevono molto. Puoi costruire tu un abbeveratoio in questo modo: scava una fossa poco profonda, rivestila di plastica, poi aggiungi una rampa per scendere e salire nella buca.[8]
  5. 5
    Tieni puliti gli abbeveratoi e sostituisci l'acqua tutti i giorni per ridurre al minimo la proliferazione dei batteri. Puliscilo tre volte a settimana con un disinfettante commerciale atossico. Non versare l'acqua vecchia all'interno del recinto, che dovresti tenere più asciutto possibile.[9]
    • Fai particolare attenzione all'acqua d'inverno. Non lasciarla congelare.
    • Di tanto in tanto aggiungi un po' di aceto di mele. Questo serve a uccidere i parassiti e a dare un aspetto migliore alle piume delle quaglie.[10]
  6. 6
    Conserva il cibo in un luogo pulito, asciutto e usalo prima che scada. Se non lo farai, possono svilupparsi delle muffe, letali per le quaglie. Può anche attirare altri animali, come insetti e topi.
    • Usa il mangime prima che scada, di solito circa tre settimane dopo la data di produzione. Potresti doverlo usare anche prima se vivi in un luogo caldo e umido.
    • Butta via il mangime stantio o che ha un cattivo odore. Questo indica che è scaduto o ha la muffa.
    • I topi non solo possono mangiare il cibo delle quaglie, ma persino contaminarlo.[11]

Parte 2
Usare altro Cibo

  1. 1
    Nutri le quaglie con frutta e verdura. Circa il 20% della dieta di questi animali deve essere costituito da verdure, frutta, foglie e altro materiale vegetale. Non aver paura di provare cibi diversi. Tuttavia, prova a considerare l'habitat naturale delle quaglie. Ad esempio, se le specie che allevi vivono normalmente nel deserto, dai loro dei fichi d'India.[12]
    • Considera di piantare nell'orto dei cespugli di bacche, come more, ribes, mirtilli, lamponi, corbezzoli e agrifogli.[13]
    • Prova con le verdure, come broccoli, cavoli, carote, cetrioli, piselli, lattuga e cipollotti.
    • Fai attenzione ai pomodori. Le quaglie possono mangiare i pomodori maturi, ma non le altre parti della pianta, incluse le foglie e i gambi.
  2. 2
    Considera di dare alle quaglie anche altri tipi di cibo. La componente principale della dieta di questi animali dovrebbe essere mangime per quaglie. Tuttavia, puoi utilizzare vari tipi di cibo come "dolcetti": torte, pasta, riso e mais dolce.[14]
    • Le quaglie amano la frutta secca e i semi. Considera di piantare alcuni alberi che producono quei frutti, come frassino, mandorlo, nocciolo e quercia. Gli animali mangeranno i semi e le noci che cadranno dagli alberi.
    • Le quaglie, in particolare i pulcini, amano gli insetti. Questi, infatti, sono ricchi di proteine, che servono ai pulcini e alle femmine che depongono le uova.
  3. 3
    Fai attenzione ai tipi di cibi tossici per le quaglie. Questi includono avocado, caffeina, cioccolato, semi dell'uva, carne, prezzemolo, rabarbaro, i gambi e le foglie delle piante di pomodoro, cibi salati e dolci, patate crude e la gran parte degli agrumi.
    • Le quaglie eviteranno tutti gli alimenti tossici per loro se non stanno morendo di fame. Se noti che li mangiano comunque, significa che dovresti nutrirle di più.
    • Ci sono molte piante velenose per le quaglie, ma probabilmente non le incontreranno. È comunque importante conoscerle.
    • Evita di dare alle quaglie qualcosa dal tuo giardino. Questi animali capiscono rapidamente da dove proviene il loro cibo e possono provare a nutrirsi da soli, rovinando le tue piante.
  4. 4
    Dai alle tue quaglie una ciotola di ghiaia. Questo le aiuta a digerire meglio il cibo; tuttavia, se stanno spesso nell'erba, non devi preoccuparti, perché mangeranno da sole dei sassolini per favorire la digestione.

Parte 3
Nutrire le Quaglie nelle Varie Fasi della loro Vita

  1. 1
    Nutri i pulcini con un mangime specifico appena si schiudono fino alle 6-8 settimane di vita. I pulcini hanno bisogno di molte proteine, che si trovano in abbondanza nei mangimi pensati per loro. Inoltre questi alimenti contengono le sostanze nutritive e le vitamine che permettono alle piccole quaglie di crescere e diventare esemplari adulti e sani.[15]
    • Utilizza mangiatoie lunghe e dritte per i pulcini appena nati. Passa alle mangiatoie circolari quando hanno raggiunto le due settimane di vita. Usa una ciotola più piccola per l'acqua.
    • I pulcini possono mangiare piccole briciole fino alle sei-otto settimane d'età. Per le quaglie più grandi sono più adatti mangimi dal diametro superiore, come i pellet.
    • Quando allevi dei pulcini, insegna loro a bere immergendo il loro becco nella ciotola dell'acqua. Se la chioccia è ancora presente, non devi preoccuparti di questo particolare, perché ci penserà la madre a fare da insegnante.
  2. 2
    Nutri le quaglie con un buon mangime da accrescimento dopo le sei-otto settimane d'età. Il nutrimento migliore per le quaglie è mangime per selvaggina da piuma con almeno il 20% di proteine. Il mangime specifico per quaglie dovrebbe contenere le proteine sufficienti a costituire una dieta equilibrata per questi volatili, che cresceranno in esemplari adulti e sani.
    • Se stai allevando le quaglie per macellarle, non nutrirle con il mangime da accrescimento, ma con quello da ingrasso.
    • Se farai riprodurre le quaglie o le terrai per le uova, cambia gradualmente la loro dieta prima che raggiungano le dieci settimane di età.[16]
  3. 3
    Nutri le quaglie con pellet dopo che iniziano a deporre le uova. Il mangime di questo tipo contiene il calcio che serve alle quaglie per deporre uova forti e sane. Assicurati di sbriciolare leggermente i pellet se sono troppo grossi per i tuoi animali. Questo è particolarmente importante se acquisti una varietà per polli, più grande di quella per quaglie ovaiole. Assicurati solo di non sbriciolarli fino a polverizzarli.
  4. 4
    Fornisci sempre acqua fresca. Pulisci la ciotola dell'acqua una-tre volte a settimana e riempila una volta al giorno. Le ciotole si sporcano, perché le quaglie ci entrano spesso, fanno cadere all'interno terra o sassolini e molto altro!

Parte 4
Nutrire le Quaglie per i Vari Scopi di Allevamento

  1. 1
    Decidi che cosa fare con le quaglie. Vuoi allevarle per macellarle, per le uova, per farle riprodurre o come semplici animali domestici? La dieta di questi animali varia in base allo scopo per cui le allevi. I quattro tipi principali di mangime sono:
    • Per pulcini
    • Da accrescimento
    • Per quaglie ovaiole
    • Da ingrasso
  2. 2
    Nutri le quaglie con mangime per pulcini e da ingrasso se le vuoi macellare o vendere per la carne. Il mangime da ingrasso aiuta a sostentare la quaglia, finché non raggiunge l'età per la macellazione. Contiene più fibre rispetto agli altri mangimi.
    • Inizia a nutrire le quaglie con il mangime per pulcini fino alle sei settimane di vita. Passa a quello da ingrasso dopo questo periodo. Continua con il mangime da ingrasso finché non arriva il momento di vendere o macellare le quaglie.
  3. 3
    Nutri le quaglie con mangime per pulcini e da accrescimento se desideri usarle come selvaggina o per farle volare. Questa dieta è adatta anche agli esemplari che vuoi tenere come animali domestici. Il mangime da accrescimento contiene più proteine rispetto a quello da ingrasso.
    • Inizia a nutrire le quaglie con il mangime per pulcini fino alle sei settimane di vita. Passa a quello da accrescimento dopo questo periodo. Continua fino alle 16 settimane di vita.
  4. 4
    Fai particolare attenzione alle quaglie che allevi per la riproduzione e le uova. In questo caso gli animali hanno bisogno di un'alimentazione speciale quando arriva il momento di deporre le uova. Se non riceveranno mangime adeguato, le uova possono diventare troppo deboli o fragili.
    • Per la maggior parte delle specie, puoi iniziare con un mangime per pulcini fino alle sei settimane di vita. Dopo questo periodo passa al mangime da accrescimento fino alle venti settimane di vita, poi prosegui con un prodotto specifico per quaglie ovaiole dopo le venti settimane.
    • Nutri la specie Coturnix con mangime per pulcini per le prime sei settimane di vita, poi passa al mangime specifico per quaglie ovaiole. Questi animali non hanno bisogno del mangime da accrescimento.

Consigli

  • Non dare troppi "dolci" alle tue quaglie, perché non fanno bene alla loro dieta. Meglio nutrirle principalmente con il mangime, in modo che la loro alimentazione sia equilibrata.
  • Puoi acquistare il mangime per quaglie nei negozi di animali, in quelli dedicati all'allevamento o su internet.
  • Nutri le tue quaglie con una quantità adeguata di mangime; non dovrebbero mai avere troppa fame.
  • Non preoccuparti di dare troppo da mangiare alle quaglie; questi animali smettono di mangiare quando sono sazi.
  • Se le tue quaglie non assumono proteine sufficienti, considera di aggiungere alla loro dieta un po' di mangime per pulcini, o un'altra varietà che contiene più del 20% di proteine. Puoi utilizzare anche il mangime per tacchini.
  • Aggiungi gusci di ostrica o di uova tritati al mangime delle quaglie. Questo è particolarmente importante se le uova delle tue quaglie risultano morbide e di bassa qualità. Grazie a questi alimenti ricchi di calcio le tue quaglie riusciranno a deporre uova più dure e sane.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Amy Harrison, un membro fidato della comunità wikiHow. Amy Harrison ha più di cinque anni di esperienza di lavoro a diretto contatto con il pollame. Ha lavorato in una fattoria avicola fondata sulla vendita di uova da allevamento all'aperto, dove si è occupata della gestione del pollame per un anno intero. Ha esperienza nell'allevamento di galline e quaglie, nella cura dei pulcini, nella gestione dei loro problemi di salute e delle loro esigenze alimentari.

Categorie: Animali

In altre lingue:

English: Feed Quail, Português: Alimentar Codornas, Español: alimentar codornices, Русский: кормить перепелов, Français: nourrir des cailles, Deutsch: Wachteln füttern, Nederlands: Kwartels voeren

Questa pagina è stata letta 2 480 volte.
Hai trovato utile questo articolo?