I criceti sono tenere, piccole palline di pelliccia da coccolare. E' divertente giocarci insieme, ma anche solo guardarli. Tuttavia, un'aspetto fondamentale del possedere una di queste creaturine pelose è assicurarti di nutrirle correttamente. Segui questi passaggi per apprendere come nutrire i tuoi amici criceti.

Parte 1 di 2:
Comprare il Giusto Tipo di Cibo

  1. 1
    Seleziona il giusto tipo di cibo quotidiano per il tuo criceto. La gran parte della dieta di un criceto dovrebbe essere composta da mangime commerciale per criceti. Questo può essere costituito da pellet o mix di semi. Puoi trovare anche delle marche che producono pacchetti con combinazioni che includono pellet, semi, mais in chicchi e differenti tipi di cereali. I pellet sono simili ai nostri integratori vitaminici: sono composti della maggior parte dei nutrienti di cui un criceto ha bisogno per condurre una vita sana. Puoi anche imparare a comporre il tuo cibo per criceti fatto in casa.[1]
  2. 2
    Integra la dieta del criceto con cibo fresco. Questo significa dargli un pezzetto di frutta o una verdura un giorno e uno no. Cerca di evitare prodotti che hanno un alto contenuto di zuccheri o di acqua, poiché i criceti hanno la tendenza a sviluppare il diabete, e l'acqua in eccesso fa venire loro la diarrea. Alcuni esempi di buon cibo fresco da dargli sono: [2]:
    • Frutta: mele private dei semi, mirtilli, pere, prugne e pesche.
    • Verdura: broccoli, cavolfiore, carote, fagiolini, asparagi e zucchine.
    • Cibi da evitare sempre: Le mandorle contengono acido cianico che è dannoso per i criceti. Dovresti anche evitare il cocomero, perché farà venire loro la diarrea, così come qualsiasi tipo di frutta o verdura con semi o noccioli.
  3. 3
    Dai al criceto premi solidi. Sebbene la frutta e la verdura che gli dai siano comunque considerate delle ricompense, puoi anche dargli dei regali solidi. Queste sorprese sono pensate per mantenere sotto controllo la salute dei suoi denti: i criceti hanno bisogno di qualcosa da rosicchiare, altrimenti i loro denti diverranno troppo lunghi. Queste specie di sorprese dure sono:
    • Piccoli bastoncini o rametti di alberi da frutto, regalini duri comprati al negozio (simili a quelli per cani) e altri snack commerciali.
  4. 4
    Dai al criceto acqua a sufficienza. Trova nel tuo negozio per animali di fiducia un erogatore per l'acqua di dimensioni adatte a un criceto. Questo sarà simile ad una bottiglia d'acqua con un beccuccio attaccato in cima e una piccola pallina dentro di esso. Ponilo a testa in giù dentro la gabbietta e assicurati di riempirlo regolarmente.[3]
    • Di solito, è una cattiva idea dare al criceto una vaschetta d'acqua, perché molto probabilmente finirà per creare un piccolo acquitrino che potrebbe far crescere pericolosa muffa, se non viene asciugato immediatamente.
    Pubblicità

Parte 2 di 2:
Nutrire il Tuo Criceto

  1. 1
    Scegli la giusta ora della giornata per nutrire il criceto. Gli esperti di criceti discutono continuamente su quale sia l'ora migliore per dar loro da mangiare. Alcuni sostengono che bisognerebbe farlo di sera, dato che questi sono animali notturni e in genere mangiano (e gironzolano) soprattutto di notte. L'altra linea di pensiero sostiene che si debba nutrire il criceto durante la mattina. Questi piccoli esserini di pelo tendono a svegliarsi ad ore del giorno casuali e per questo accetteranno un pasto veloce, che trasporteranno fuori dalle ciotoline. Poiché nessuna delle due opinioni è stata confermata come la migliore, puoi decidere a quale ora del giorno dargli da mangiare: mattina o sera..[4]
  2. 2
    Scegli la giusta ciotolina per il cibo. Assicurati di prenderne una piccola: usarne una grande potrebbe portare ad avere un criceto ipernutrito. Le ciotole grandi occupano anche molto spazio dentro la gabbietta, che potrebbe essere usato per scopi migliori (come dormire o giocare). Altre caratteristiche da considerare nella scelta della ciotola sono:
    • Scegli una ciotola di ceramica piuttosto che una di plastica. Quelle di ceramica sono più resistenti e più difficili da addentare.
    • Poni la ciotola al lato opposto della gabbietta rispetto a quello che il criceto usa come bagno. Scoprirai che il criceto va in bagno solo in un angolo della gabbietta. Fai caso a dove si trova, quindi posiziona la ciotola del cibo il più lontano possibile da esso.
  3. 3
    Dai al tuo criceto la giusta quantità di cibo. A dispetto della differenza di dimensioni, i criceti Nani e i Siriani mangiano più o meno la stessa quantità di cibo. I criceti Nani possono essere minuscoli, ma si mantengono in forma con l'attività e grazie ad un efficiente metabolismo. Dai al criceto circa un cucchiaio di cibo commerciale ogni giorno. Come già detto, puoi anche integrare quel cibo con premi sia freschi sia solidi un giorno si e uno no.[5]
    • Non essere tentato dal riempire una ciotola vuota. Se hai già dato da mangiare al tuo criceto e noti che il cibo sembra scomparire immediatamente, non aggiungerne altro. A loro piace portare in giro il cibo tenendolo nelle guance e seppellirlo in piccoli depositi in giro per la gabbia, per poi mangiarlo successivamente. Quindi, solo perché la ciotola del tuo amichetto peloso sembra vuota, non significa che stia aspettando disperatamente un'altra porzione.
  4. 4
    Tieni la mano nella gabbia per un momento prima di mettere il cibo nella ciotola. Così facendo, mostrerai al criceto chi gli sta dando da mangiare. Questo è anche un buon metodo per far sì che un nuovo criceto si abitui alla tua presenza e al tuo odore.
    Pubblicità

Consigli

  • Non dargli troppo cibo--così facendo, il criceto avrà problemi di obesità e altri disturbi come il diabete.
  • Pulisci la gabbietta una volta alla settimana. In questo modo ti assicurerai che non inizi a formarsi della muffa a causa del cibo immagazzinato (e dimenticato) che il tuo criceto lascerà in giro per la gabbia.

Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 11 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 8 022 volte
Categorie: Animali
Questa pagina è stata letta 8 022 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità