Come Occuparsi delle Piante

In questo Articolo:Occuparsi delle Piante da InternoOccuparsi delle Piante da EsternoEvitare i Tipici Errori6 Riferimenti

Le piante, sia da esterno che da interno, sono delle gradevoli aggiunte al decoro. Generalmente è facile prendersene cura e se lo si fa correttamente, le piante prosperano. Sia che tu non sia sicuro di come prenderti cura delle piante o vuoi solo essere sicuro di aver fatto bene, leggi il primo passaggio per informazioni su come prendersi cura correttamente per le piante da interno e da esterno.

1
Occuparsi delle Piante da Interno

  1. 1
    Dai alle piante molta luce. Una delle preoccupazioni principali per le piante in casa è accertarsi che ricevano abbastanza luce. Tenere le piante sul tavolino nel tuo soggiorno è sicuramente molto bello, ma se è troppo lontano dalla finestra, le piante non dureranno a lungo. Verifica quanta luce è necessaria per ogni pianta e spostale in un posto che abbia queste caratteristiche. Ricordati che le finestre rivolte a sud riceveranno la maggior parte della luce, mentre quelle rivolte a nord ne riceveranno una quantità minore. Le indicazioni di base per la luce del sole sono:
    • Le piante che hanno bisogno di “piena luce” dovrebbero essere posizionate in un posto che riceve 4-6 ore di luce diretta al giorno.
    • Le piante che hanno bisogno di “luce parziale” dovrebbero essere posizionate in un posto che riceve 2-3 ore di luce diretta al giorno.
    • Le piante che hanno bisogno di “ombra” dovrebbero essere posizionate in un posto che riceve 1 ora di luce diretta al giorno.
  2. 2
    Annaffia le piante regolarmente. Avere il giusto equilibrio di acqua per le piante non è semplice: troppa acqua farà marcire le radici a causa dello scarso drenaggio, poca acqua le farà seccare. La quantità specifica di acqua necessaria varia da pianta a pianta, poiché alcune dovrebbero essere sempre umide, mentre altre (come i cactus e le succulente) hanno bisogno di acqua solo una volta ogni tanto. Tuttavia, la maggior parte delle piante prosperano se annaffiate per 2-3 volte a settimana. Utilizza una bottiglia spray o un piccolo annaffiatoio e aggiungi ogni volta acqua sufficiente, in modo che il terreno sia umido senza essere fangoso.
    • Affonda il dito nel terreno fino alla seconda nocca, per capire quanto è umido; se il dito resta asciutto, devi dare acqua alla pianta. Se è completamente umido, allora lascia perdere l'acqua per altri due o tre giorni.
    • Usa sempre acqua tiepida per le piante, poiché l'acqua fredda può creare uno shock alle radici e causare un danno alla pianta./[1]
  3. 3
    Fertilizza le piante ogni tanto. Il fertilizzante è un additivo del terreno che fornisce alle piante i nutrienti. È particolarmente importante fertilizzare le piante da interno ogni 2-3 settimane, perché non c'è materiale organico che si aggiunge naturalmente al terreno come accade alle piante da esterno. La maggior parte dei fertilizzanti ha una serie di 3 numeri, come per esempio 10-20-10; questi numeri si riferiscono alla quantità di nitrogeno, fosforo e potassio contenuti nel fertilizzante. Poiché ogni tipo di pianta richiede diverse quantità di questi tre minerali, il tipo di fertilizzante necessario varierà di volta in volta. Tuttavia, iniziare con un fertilizzante “di compromesso” quale 6-12-6 oppure 10-10-10 dovrebbe andare bene per la maggior parte delle piante.
    • Nebulizza o irriga il fertilizzante direttamente sul terreno, secondo le istruzioni sulla confezione.
    • Non è necessario mescolare il fertilizzante nel terreno, perché si dissolverà e si incorporerà al miscuglio da solo nel tempo.
  4. 4
    Pulisci le piante. Le piante da interno si coprono di uno strato sottile di polvere nel corso del tempo. Questa polvere toglie la bellezza naturale delle piante e rende loro difficile crescere perché ostruisce i “pori” delle foglie. Di conseguenza, è importante pulire la polvere che noti di solito. A seconda della dimensione della pianta, ci sono due tipi diversi di pulizia: spolverale con un panno o puliscile nel lavandino sotto acqua corrente. Se decidi di spolverarle, mescola una piccola quantità di acqua tiepida con un pò di detergente per piatti o per piante e immergi un panno pulito nel composto prima di pulire le foglie. Se le metti sotto acqua corrente, apri l'acqua calda nel lavandino e pulisci con cura ogni foglia con le mani o con un panno pulito.
    • Pulire le piante direttamente sotto acqua corrente funziona meglio per le piante più piccole. Assicurati però di non far cadere troppa acqua nel vaso.
    • Ci sono sul mercato prodotti come spray per pulire le piante, da usare per spolverare le foglie.
  5. 5
    Sposta la pianta lontano da correnti d'aria. I livelli di umidità in casa tendono ad essere inferiori rispetto a quelli all'esterno. Di conseguenza, è comune per le piante da interno asciugarsi a causa della mancanza di umidità. Anche se annaffiarle regolarmente può aiutare a prevenire questa condizione, un'altra causa può essere l'esposizione della pianta a correnti d'aria. Sia che sia il riscaldamento o l'aria condizionata a causarlo, il flusso costante di aria asciugherà le foglie della pianta e causerà la loro caduta. Per risolvere questo problema, spostale da qualsiasi corrente d'aria nella stanza. Puoi anche aggiungere un umidificatore nel tuo arredo, per avere più umidità nell'aria.[2]

2
Occuparsi delle Piante da Esterno

  1. 1
    Assicurati che le piante abbiano abbastanza acqua. Occuparsi delle piante in un giardino significa soprattutto affidarsi agli elementi naturali e all'ambiente circostante. Di conseguenza, la quantità di acqua necessaria dipende dal clima e dal terreno nella tua zona. Generalmente è una buona regola annaffiare le piante ogni 2-3 volte a settimana, a mano con un annaffiatoio oppure con un sistema di irrigazione. Il terreno del tuo giardino dovrebbe essere umido senza essere fradicio e non talmente asciutto da essere friabile e polveroso.
    • Verifica la quantità ideale di acqua per ogni pianta, poiché ogni varietà preferisce quantitativi d'acqua diversi.
  2. 2
    Controlla le infestanti del giardino regolarmente. Le infestanti possono crescere nel corso di una notte e rovinare un giardino splendido. Le infestanti non sono solo un pugno nell'occhio, occupano anche uno spazio consistente e usano nutrienti del terreno che potrebbero servire altrimenti ad accrescere il tuo giardino. Di conseguenza, dovresti cercare di estirparle ogni volta che le vedi spuntare. Afferra ogni infestante più vicino possibile al terreno e tira verso l'alto. Questo aumenterà la probabilità di aver estirpato il sistema radicale e di rallentare la crescita delle future infestanti.
    • Puoi usare erbicidi per il giardino, ma la maggior parte non sono specifici per certe piante, quindi uccideranno tutte le piante circostanti (non solo le infestanti).
    • Controlla le infestanti che crescono sotto le chiome delle piante o dei cespugli.
  3. 3
    Pacciama il giardino regolarmente. Il pacciamo è un tipo di composto organico aggiunto sullo strato superficiale del terreno, per prevenire la formazione di infestanti e per bloccare l'umidità. La pacciamatura aggiungerà anche nutrienti al terreno mentre si mescola nel corso del tempo, aiutando le piante a crescere. Puoi procurati del pacciame nella maggior parte dei negozi di giardinaggio. Aggiungi uno strato di pacciame spesso 2-5 cm sulla superficie del terreno.[3]
    • Attento a non coprire la base delle piante con il pacciame, perché questo inibirà la crescita. Questo è importante particolarmente per i piccoli alberi e cespugli.
    • Puoi aggiungere uno strato di composto organico come sostituto del pacciame, se preferisci.
  4. 4
    Taglia tutte le piante morte o malate. Le malattie delle piante possono diffondersi velocemente in giardino, se non vengono arginate. Lo stesso vale per una pianta danneggiata; se non rimuovi i rami malati, possono estendersi al resto della pianta. Ogni volta che noti che una pianta ingiallisce, si secca, diventa fragile o appare malaticcia, usa un paio di cesoie da giardino per tagliare i rami dalla base. Butta via quei rami anziché lasciarli nel giardino come compost, perché contengono una malattia e possono diffonderla ad altre piante vicine.
  5. 5
    Togli i fiori appassiti dalle piante. È la pratica dell'asportare i fiori appassiti da una pianta. Questo stimolerà la nuova crescita ed eliminerà i fiori galli e appassiti. Per farlo, usa un paio di forbici da giardino per tagliare il fiore proprio sotto al bocciolo. Nei giorni successivi, noterai che un nuovo bocciolo si formerà e fiorirà.
  6. 6
    Fertilizza le piante una volta al mese. Le piante da esterno hanno più nutrienti dall'ambiente esterno rispetto a quelle da interno, quindi hanno bisogno di essere fertilizzate di meno. Trova un fertilizzante che risponda alle specifiche esigenze minerali delle piante, oppure scegline uno di “compromesso” quale un composto 6-12-6 oppure 10-10-10 presso il tuo rivenditore locale. Nebulizza o irriga il fertilizzante sulle piante una volta ogni 4-5 settimane, secondo le istruzioni della confezione.
    • Non c'è bisogno di zappettare il fertilizzante nel terreno, perché si incorporerà da solo nel corso del tempo.
    • Se non sei sicuro di come utilizzare il fertilizzante, chiedi aiuto all'impiegato del tuo vivaio locale.[4]

3
Evitare i Tipici Errori

  1. 1
    Aggiungi del drenaggio a un terreno che drena con difficoltà. Se il tuo giardino o la pianta in vaso ha costantemente una pozza d'acqua sulla superficie del terreno, allora il terreno drena con difficoltà. Questo è negativo, perché l'incremento di acqua può causare il marciume delle radici, uccidendo lentamente la pianta. Per rimediare, espianta la pianta con una zolla di terreno e posizionala su un telo o in un altro vaso pulito. Elimina parte del terreno argilloso e sostituiscilo con uno strato di ghiaia o di ciottoli. Metti del terreno nuovo sulla superficie e rimetti la pianta al suo posto originale.
    • Se tutto il terreno drena con difficoltà, puoi toglierlo e mescolarlo alla sabbia per aumentarne il drenaggio.
  2. 2
    Sposta le piante che sono posizionate troppo vicine tra loro. Se sei stato un pò troppo entusiasta e hai piantato diverse piante troppo vicine quando erano piccole, potresti essere sorpreso una volta cresciute, perché inizieranno a competere per lo spazio nel giardino o in casa. Le piante troppo vicine tra loro non cresceranno molto, perché non ci sono sufficienti nutrienti da condividere. Estrai le piante in eccesso e spostale in una nuova parte del giardino o in vaso più grande. Riempi lo spazio vuoto con nuovo terreno.[5]
    • Usa sempre terreno acquistato dai vivai anziché quello del tuo giardino, perché quello del tuo giardino contiene insetti, malattie delle piante e infestanti che si diffonderanno alle altre piante nella nuova posizione.
    • Si capisce se le piante sono troppo vicine se crescono addossate una all'altra o se i loro rami principali si incrociano.
  3. 3
    Evita di aggiungere troppo pacciame. Anche se il pacciame fa bene perché aggiunge nutrienti e blocca le infestanti, aggiungerne troppo può diventare problematico in un giardino. Infatti il pacciame non solo blocca le infestanti, ma anche la crescita delle piante in superficie. Non aggiungere mai più di 5 cm di strato di pacciame in giardino. Se le piante del tuo giardino non crescono dopo aver aggiunto il pacciame, togline circa 2 cm e aspetta alcune settimane per vedere dei miglioramenti.
    • Se aggiungi uno strato troppo alto di pacciame alla base di un gambo o di un albero, questo toglierà la luce del sole e impedirà la crescita. Sposta via il pacciame dalla base delle piante e degli alberi.
  4. 4
    Taglia tutte le piante morte o malate. Le malattie delle piante possono diffondersi velocemente in giardino, se non vengono arginate. Lo stesso vale per una pianta danneggiata; se non rimuovi i rami malati, possono estendersi al resto della pianta. Ogni volta che noti delle piante ingiallite, marroni, secche, fragili o dall'aspetto malato, usa un paio di cesoie da giardino per tagliare via i rami dalla base.
    • Butta via questi rami anziché lasciarli nel giardino come compost, perché se contengono una malattia, la diffonderanno alle piante vicine.
  5. 5
    Evita di annaffiare eccessivamente le piante. Anche se pensi di annaffiare nel modo giusto le piante, se cominciano a diventare gialle e ad afflosciarsi, probabilmente stai dando troppa acqua. La maggior parte delle piante non ha bisogno di ricevere acqua ogni giorno, anzi, sta meglio se ricevono molta acqua ogni tanto. Annaffia le piante solo quando il terreno è asciutto per almeno 5 cm di profondità. Se annaffi ogni volta che la superficie del terreno sembra asciutta, è quasi sicuro che darai acqua eccessiva. Se hai difficoltà a gestire l'acqua da dare, prova a usare una bottiglia spray anziché un annaffiatoio. Le bottiglie spray rendono molto difficile versare troppa acqua, perché erogano pochissima acqua in una volta.[6]
  6. 6
    Assicurati di non piantare le piante troppo in profondità. Se le piante stanno lentamente morendo e appassendo senza un motivo noto, potresti averle interrate troppo in profondità. Le radici delle piante devono essere relativamente vicine alla superficie, in modo da poter estrarre tutti i nutrienti dal terreno e avere accesso al sole. Estrai con cura le tue piante e spostale in modo che la zolla radicale sia appena sotto la superficie del terreno. Se la zolla radicale è parzialmente esposta, spargi uno strato sottile di pacciame sulla superficie per proteggerla.
    • Anche se le radici sono principalmente sopra la superficie, la pianta potrebbe morire. Le radici devono essere al livello della superficie del terreno.

Consigli

  • Rinvasa le piante da interno ogni anno, tenendo conto della loro crescita.

Avvertenze

  • Non usare pesticidi inorganici.


Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Giardinaggio

In altre lingue:

English: Take Care of Plants, Deutsch: Sich richtig um Pflanzen kümmern, Русский: ухаживать и смотреть за растениями, Français: prendre soin de ses plantes, Bahasa Indonesia: Merawat Tanaman, Español: cuidar de tus plantas, Nederlands: Je planten verzorgen, Português: Cuidar de Suas Plantas

Questa pagina è stata letta 2 740 volte.
Hai trovato utile questo articolo?