Come Occuparsi delle Tartarughe

7 Parti:Che cos'è una Tartaruga?Scegliere una TartarugaOspitare una TartarugaNutrire la TartarugaCura l'IgienePassare del Tempo con la TartarugaGuide per la Cura di Singole Specie

Le tartarughe sono animali straordinari che diventano eccellenti compagni. Saranno anche lente ma sono adorabili e affascinanti. Prima di comprare una tartaruga, è importante sapere quanto più possibile su come occuparsi di una tartaruga dall'infanzia alla vecchiaia, ed essere pronti a un impegno a lungo termine. Avere una tartaruga è una relazione a vita e sapere cosa ti aspetta ti aiuterà a prendere la decisione giusta. La cura delle tartarughe richiede attenzioni particolari per la tana, il nutrimento, la salute e una buona igiene.

Parte 1
Che cos'è una Tartaruga?

  1. 1
    Informati sulle caratteristiche di una tartaruga prima di comprarne una. Cosa sono le tartarughe, le testuggini e le tartarughe d'acqua dolce? Tutto dipende da dove provieni!
    • Tartarughe: in America, la maggior parte dei cheloni è chiamata tartaruga, che sia di terra o d'acqua. In Gran Bretagna o in Australia, il termine tartaruga (turtle) si riferisce solo a quelle marine.
    • Testuggini: in America e Gran Bretagna, questo termine si riferisce alle tartarughe terrestri, mentre in Australia (dove non esistono tartarughe terrestri), si riferisce alle specie d'acqua dolce.
    • Tartarughe d'acqua dolce ("Terrapins"): in Gran Bretagna, si riferisce alle specie d'acqua dolce, mentre in America si riferisce alle tartarughe dal dorso di diamante, Malaclemys terrapin.
    • L'articolo segue la convenzione americana del termine tartaruga.

Parte 2
Scegliere una Tartaruga

  1. 1
    Trova un buon venditore di tartarughe. Negozi di animali di qualità di solito sono in grado di fornirti tutto quello di cui hai bisogno, ma potrebbero non avere la razza che stai cercando, quindi chiama prima di andarci. Gli allevatori possono essere trovati anche online o attraverso associazioni locali per i rettili.
  2. 2
    Assicurati di avere abbastanza soldi. Le tartarughe non sono economiche e ti costeranno un bel po'. Renditi conto innanzitutto di quanto ti servirà per prendere una tartaruga e per provvedere ai suoi bisogni (habitat, cibo, eccetera).

Parte 3
Ospitare una Tartaruga

  1. 1
    Scegli una tana a seconda della specie della tartaruga. Per esempio:
    • Testuggini di terra robuste: hanno bisogno di terra e di una piccola quantità d'acqua. Queste tartarughe possono vivere sia in climi temperati sia in climi sub-tropicali e hanno bisogno di un periodo di letargo. Molte riescono ad abituarsi bene a recinzioni all'aperto che siano opportunamente chiuse da un cancello, con un adeguato rifugio. Prato e zone erbose sono un'utile aggiunta alla "tana". Dato che possono scavare, la recinzione dovrà essere fissata in profondità. Avranno bisogno di qualcosa in cui bagnarsi, è molto importante soprattutto negli ambienti più caldi e durante la stagione calda.
    • Testuggini di terra tropicali: hanno bisogno di un ambiente più caldo, possono essere tenute all'aperto quando il clima è mite, ma vanno tenute in casa per la maggior parte dell'anno. Dovrai prendere in considerazione ulteriore riscaldamento e modi di dare un'umidità adeguata alla tartaruga (acquari/cuscini riscaldati, eccetera). Un terrario è un'opzione valida per questo tipo di testuggini.
    • Tartarughe acquatiche: hanno bisogno di un'adeguata quantità di acqua. La quantità di terra che devi offrire loro varia a seconda della specie, alcune sono quasi totalmente acquatiche e staranno benissimo in un acquario, a meno che tu non voglia farle anche riprodurre, nel qual caso avranno bisogno anche di un po' di terra.
  2. 2
    Scegli gli oggetti giusti con cui riempire la tana. I dettagli precisi su cosa serve per la tua tartaruga varieranno a seconda della specie e dei suoi particolari bisogni. Qui di seguito troverai delle osservazioni generali su cosa potrebbe essere utile.
    • Tartaruga da interni. Se hai una tartaruga da interni, ti servirà un terrario, una sorgente di luce e calore (di solito si usano lampade riscaldanti potenti, chiedi al commesso del negozio di animali di quanti watt dovrebbero essere), qualche sorta di roccia e, se serve, acqua in cui la tartaruga possa nuotare (in una sorta di angolo in modo che ci siano parti più e meno profonde). Ti serviranno anche sassolini e piccole rocce per il fondo di base. Chiedi nel negozio di animali altri consigli su cosa mettere nel terrario.
    • Tartaruga da esterni. Una recinzione per tartarughe da esterni dovrebbe trovarsi in un posto soleggiato con molta vegetazione sicura. Ti servirà uno stagno (non c'è bisogno che sia grande) o una vasca, perché a volte vorranno nuotare anche se generalmente stanno fuori dall'acqua. Metti delle piantine nello stagno e delle rocce intorno. Inoltre, per una tartaruga da esterno, sarà necessario uno spazio più chiuso dove accucciarsi di notte. Le piante verdi sono ottime per farci gironzolare la tua tartaruga. Ti servirà un buon recinto, perché le tartarughe sono eccellenti artiste della fuga. Fai anche in modo che la recinzione arrivi circa mezzo metro sotto terra, in modo che la tartaruga non possa scavare al di sotto.

Parte 4
Nutrire la Tartaruga

  1. 1
    Trova il tipo giusto di cibo. Sentirai dire che le tartarughe hanno diverse preferenze. Il miglior consiglio è provarle tutte, assicurandoti che la tartaruga possa mangiare quello che le dai. Le tartarughe possono essere molto viziate quando si tratta di cibo.
    • Tartarughe da esterno: le tartarughe di terra sono per lo più erbivore e mangeranno con gioia la maggior parte delle foglie verdi. Erba e piante sono le benvenute, insieme a lattuga, cavolo, broccoli, pomodori. I frutti che mangiano includono fragole, lamponi, denti di leone, banane, pere, mele, pesche e anche frutta in scatola.
    • Tartarughe da interno: le tartarughe acquatiche e semi-acquatiche preferiscono la carne alla verdura; apprezzeranno gamberi, gamberetti d'acqua dolce, cavallette, lumaconi, lumache eccetera. I vermi sono una squisitezza per loro, così come gli insetti (insetti isopodi e i grilli). Inoltre alcuni vegetali, frutta e verdura dovrebbero essere aggiunti alla loro dieta per assicurarsi un nutrimento appropriato.
    • Taglia tutto il cibo in piccoli pezzi, perché le tartarughe sono abituate a strappare il cibo dalle piante con le radici e hanno bisogno che nelle loro bocche arrivino pezzi piccoli. Se stai dando alla tua tartaruga cibo per cani o gatti, o avanzi di carne, assicurati che sia tutto tagliato a pezzettini.
    • In alcuni casi, la tartaruga potrebbe mangiare anche cibo per pesci congelato, 1 o 2 cubetti alla volta. Chiedi ulteriori consigli a un esperto di tartarughe.
    • Impara le preferenze della tua tartaruga in quanto a cibo; fattene prima un'idea leggendo, dato che i bisogni variano a seconda della specie. È anche importante sapere cosa non dare alla tartaruga, comunicandolo a tutti gli abitanti e ospiti in casa, per preservare la salute della tartaruga.
  2. 2
    Ricorda che le tartarughe non mangiano tutti i giorni. Puoi nutrire la tua ogni 3 o 4 giorni, a meno che qualche specie particolare non faccia eccezione.
  3. 3
    Tieni le mani lontane dalla bocca della tartaruga quando le dai da mangiare. Un morso può fare davvero male, anche se è accidentale.

Parte 5
Cura l'Igiene

  1. 1
    Pulisci il terrario della tua tartaruga ogni due settimane. Il che include cambiare i sassolini/ghiaia/terriccio (sostituirlo con del nuovo) e l'acqua. Disinfetta tutto quello che si è sporcato e sciacqua il tutto con un tubo per innaffiare. Strofina l'interno con acqua calda saponata e un disinfettante blando come la candeggina.
    • Sciacqua via tutta l'acqua del lavaggio accuratamente e assicurati che il terrario (o la gabbia) sia completamente asciutto prima di rimettere a posto i materiali puliti.
    • Pulisci tutto il vetro in modo da poterci vedere chiaramente attraverso.
    • Metti la tartaruga in una tana temporanea mentre pulisci.
  2. 2
    Cambia l'acqua del terrario ogni 2 o 3 giorni a meno che non sia filtrata. Se è filtrata, segui le indicazioni consigliate per il cambio dell'acqua e cambia la ghiaia almeno ogni 2 o 3 mesi. Quando pulisci l'acquario, usa un leggero disinfettante per rimuovere alghe e fanghiglia.
    • Pulisci regolarmente i filtri.
  3. 3
    Cambia giornalmente l'acqua da bere. Usa contenitori per l'acqua a rotazione per assicurarti che sia sempre pulito, ogni giorno.
  4. 4
    Rimuovi quanti più avanzi possibili dopo 2 giorni da quando sono stati inseriti nel terrario. Altrimenti potrebbero andare a male e diventare una sorgente di infezioni batteriche. In più diventeranno maleodoranti.
  5. 5
    Rimuovi gli escrementi con una paletta. È importante soprattutto per i terrari di terra asciutta e le gabbie. Pulisci accuratamente qualsiasi zona macchiata.
  6. 6
    Assicurati di lavarti accuratamente le mani prima e dopo aver maneggiato la tartaruga. Tutti gli animali possono trasmettere infezioni, malattie e parassiti ed è un bene abituarsi a lavare le mani dopo averli toccati. Inoltre, anche tu puoi contagiare il tuo animale, quindi assicurati di lavare le mani anche prima di toccarlo.

Parte 6
Passare del Tempo con la Tartaruga

  1. 1
    Reggi la tua tartaruga. Quando prendi la tartaruga per la prima volta, cerca di non tenerla in mano per almeno tre settimane. Le tartarughe sono animali molto timidi e avranno bisogno di tempo per abituarsi al nuovo ambiente. Ma col tempo, la tua tartaruga comincerà a fidarsi di te e se succederà sarà una cosa fantastica. Chiedi al tuo negoziante di animali se la tua tartaruga tende a mordere con facilità. Tieni le mani lontano dalla bocca della tartaruga, se è possibile che ci sia questo problema.
    • Se la tua tartaruga ti morde, lasciala sola per una settimana o due, disinfetta la pelle e se è fuoriuscito del sangue, contatta subito il tuo medico per controllare e trattare la ferita in modo adeguato.
  2. 2
    Goditi la compagnia della tua tartaruga. Le tartarughe vivono quanto gli esseri umani (a volte anche di più!), quindi devi essere in grado di accudire e amare la tua tartaruga per tutta la vita. Se non è una cosa che sei preparato a fare, o non sei in grado di prendere provvedimenti, non è l'animale che fa per te.

Parte 7
Guide per la Cura di Singole Specie

Le informazioni elencate in questa guida sono di natura generica. Per trovare dettagli rilevanti riguardo una particolare specie di tartarughe, approfondisci la tua ricerca con guide apposite.

Consigli

  • Leggi tutto quel che puoi sui tipi di malattie e disturbi che una tartaruga può affrontare. Questo ti aiuterà a riconoscere in fretta i sintomi, se la tartaruga sta male, e a intervenire rapidamente.
  • Trova un veterinario specializzato nella cura delle tartarughe. Lui o lei sarà in grado di aiutarti rapidamente se la tartaruga dovesse ammalarsi.
  • Usa cibo biologico per la tua tartaruga se è possibile, è più sano e sicuro.
  • Chiama sempre il negozio di animali se sei insicuro su qualsiasi cosa. È meglio affidarsi a degli esperti anziché cercare su internet, ti daranno informazioni esatte e possono aiutarti materialmente.
  • Se la tua tartaruga va in letargo, dovrai assicurarle un ambiente appropriato per far sì che accada. Usa paglia o fieno per una tartaruga da esterni per fornirle uno spazio sufficiente in cui rifugiarsi. Dai un rifugio adeguato anche a tartarughe da interni, come una cassa di legno o simili.

Avvertenze

  • Mantieni pulita l'acqua della tartaruga. Può ammalarsi a causa dell'acqua sporca.
  • Assicurati che la tua tartaruga da esterni abbia un buon recinto. Quando scappano via è una vera tragedia (non corrono letteralmente). E sì, ci proveranno in continuazione.
  • La tartaruga non è un animale da compagnia adatto ai più piccoli, a meno che un adulto non sia disposto a farsi carico di tutte le cure di cui l'animale avrà bisogno.

Fonti e Citazioni

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Animali

In altre lingue:

English: Care for Turtles, Deutsch: Schildkröten versorgen, Русский: правильно ухаживать за черепахой, Português: Cuidar de Tartarugas, Français: vous occuper d'une tortue, 中文: 怎样照顾乌龟, Español: cuidar a una tortuga, Bahasa Indonesia: Memelihara Kura kura, Nederlands: Schildpadden verzorgen, العربية: الرعاية بالسلاحف, ไทย: เลี้ยงเต่า

Questa pagina è stata letta 16 386 volte.

Hai trovato utile questo articolo?