Come Occuparsi di un Serpente del Grano

I serpenti del grano hanno origini nordamericane e sono diffusi in USA e Messico. Sono animali domestici adatti alle persone di tutte le età, docili, forti, attraenti e facili da curare. Possono raggiungere fino a 1,8 m di lunghezza, se curati adeguatamente.

Passaggi

  1. 1
    Crea l'habitat giusto. Se è piccolo, un recinto ventilato non troppo grande (35 x 17 cm) con un tappetino riscaldante è perfetto. Se scegli di sistemarlo in un terrario più ampio, metti molte più scatole in cui possa nascondersi e sentirsi più sicuro. Organizzati qualche giorno prima di prendere il serpente in modo da poter regolare la temperatura.
  2. 2
    Posiziona un tappetino riscaldante per rettili sotto il fondo esterno del terrario. La temperatura dovrebbe essere di circa 22-25° C durante la notte e di 25-26° C durante il giorno. Metti un termometro all'interno del recinto in modo da poter controllare la temperatura.
  3. 3
    Decidi dove stabilire il terrario. Per accedervi e vederlo facilmente, posizionalo in alto per guardarlo, ma non troppo da non riuscire a infilare la mano all'interno.
  4. 4
    Riempilo con substrato (giornale o trucioli di legno), nascondigli e piante decorative.
  5. 5
    Aggiungi un piatto contenente acqua pulita (preferibilmente della bottiglia). Deve essere cambiata ogni giorno.
  6. 6
    Acquista il tuo serpente e mettilo delicatamente nella teca.
    • Quando prendi il serpente, afferralo alla metà del corpo, non dietro il collo, altrimenti ti vedrà come una minaccia.
  7. 7
    Pulisci la teca una o due volte a settimana.
    Pubblicità

Metodo 1 di 2:
Nutrire il Serpente

  1. 1
    Procurati dei topi da pasto che abbiano circa una settimana.
  2. 2
    Metti la preda congelata nell'acqua calda e attendi che si scongeli del tutto.
  3. 3
    Quando è scongelata, prendila per la coda con una pinzetta.
  4. 4
    Metti il serpente nel contenitore del pasto.
  5. 5
    Posiziona il topo con il naso rivolto verso il serpente, mentre lo agiti un po' con le pinzette per catturare l'attenzione del tuo animale.
    • Il serpente urterà contro. Quando lo fa, lascia andare il topo affinché venga ingoiato dal serpente.
  6. 6
    Nutri il serpente dandogli un topo ogni settimana. Attendi che finisca di mangiarlo. Durante la digestione sarà sazio e non ne avrà più bisogno. Se ne vuole di più, dagliene un altro.
  7. 7
    In questo momento non maneggiare il serpente, ma attendi 2-3 giorni dal pasto.
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Temperatura

  1. 1
  2. 2
    Quando il serpente cambia la pelle, aumenta l'umidità al 60-80%.
    Pubblicità

Consigli

  • Per l'acqua utilizza un piatto di un certo peso in modo che non la rovesci.
  • Acquista topi congelati all'ingrosso, così puoi risparmiare.

Pubblicità

Avvertenze

  • Grazie alla loro docile natura i serpenti del grano sono adatti a chi intende allevare questo genere di animali per la prima volta. Comunque considera che possono mordere.
  • Non nutrire il serpente nella sua gabbia in quanto può associare la tua mano al cibo. In questo modo, la probabilità di essere morso aumenta. Inoltre, il serpente può ingerire parte del substrato per sbaglio.
  • Tieni un solo serpente in ogni teca, altrimenti potrebbe diventare ostile.
  • Non nutrirlo con cibo vivo, perché rischi di danneggiarlo e persino ucciderlo.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Terrario da 38 litri
  • Coperchio di protezione. La chiusura è facoltativa.
  • Substrato (aspen, ovvero trucioli di pioppo, è il migliore, ma anche giornale tagliuzzato va bene. NON usare substrato di pino, cedro o suolo/corteccia)
  • Piatto per l'acqua abbastanza grande in cui il serpente possa raggomitolarsi.
  • Due misuratori per temperatura e umidità.
  • Almeno due nascondigli, ma se sono di più è meglio.
  • Una bottiglia spray o un sistema di nebulizzazione per l'umidità.
  • Contenitore separato dove nutrirlo (ovvero, vaschetta o teca da 19 litri)

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 17 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Rettili
Questa pagina è stata letta 3 762 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità