Come Organizzare i Tuoi Pagamenti

Ecco alcune semplici regole che puoi seguire per organizzare al meglio i tuoi pagamenti.

Passaggi

  1. 1
    Al primo pagamento, metti sempre tutto per iscritto. La quantità, la data di scadenza, il tasso di interesse, il saldo, etc. Qualsiasi cosa ritieni sia rilevante. Per qualche mese potresti dover pagare una bolletta o un conto (del telefono o del meccanico) per tua madre o per un parente stretto. Questa tipologia di pagamenti si esaurirà presto, più rapidamente di un mutuo, ma è importante tenerne comunque traccia.
  2. 2
    Ordina i tuoi pagamenti per importanza. Puoi classificarli per data di scadenza, per esempio, per non rimanere a corto di denaro prima di aver pagato tutti i conti del mese. Oppure puoi ordinarli per importo, per esempio mostrando quelli più alti per primi perché catturino la tua attenzione, o dando precedenza a quelli più bassi per essere certo che almeno alcuni di loro possano essere presto saldati.
  3. 3
    Separa i tuoi pagamenti in gruppi relativi alle utenze (es. acqua, gas, rifiuti, etc.), alla casa (affitto, mutuo, assicurazione, etc.), all'automobile (rate, assicurazione, carburante, etc.), alle assicurazioni, alle tasse, alle carte di credito, etc.
    • In merito ai pagamenti annuali, come tasse e imposte, se tendi a sottopagarli o a pagarli in ritardo, elencali in modo che tu possa ricordarti la relativa data di scadenza.
  4. 4
    Usa un foglio di calcolo in cui poter elencare ogni pagamento nella parte sinistra, dall'alto al basso (come acqua, gas, affitto, mutuo, etc.) Nella parte superiore, verso destra, specificane gli importi dovuti mensilmente, le date di scadenza, i tassi di interesse e i saldi dovuti.
  5. 5
    Includi alcune cose a cui probabilmente non presteresti attenzione, come il pagamento dell'assicurazione sulla vita, sanitaria o di inabilità, le fatture mediche, i conti del dentista, i risparmi (es. certificati di deposito con la propria data di maturazione, titoli di credito, etc.) specificandone i rispettivi saldi, tassi di interesse, etc. Che cosa ti viene detratto dal conto ogni mese? Usi i servizi che stai pagando? (es. la polizza dentistica, sottoporti a una pulizia dei denti due volte l'anno potrà aiutarti a mantenere la salute dei tuoi denti, il tuo dentista saprà consigliarti al meglio.) Ecco il perché di una polizza assicurativa, si tratta del tuo futuro. Nel caso tu abbia un incidente grave o mortale, cosa accadrebbe a te e alla tua famiglia (moglie, marito, figli, etc.)? Potrebbero far fronte alle spese senza il tuo supporto? O solo con una parte del tuo reddito? Per quanto tempo? Alcune linee guida suggeriscono 3 - 6 mesi sfruttando i risparmi, specialmente nella situazione economica attuale. Pensa anche al tuo pensionamento. Stai rispettando i pagamenti? Ti senti sicuro? Questo foglio di lavoro potrebbe essere qualcosa da guardare settimanalmente (per esempio la domenica) o mensilmente, ma in ogni caso con regolarità. Se pagherai i tuoi conti in tempo, avrai un buon rating di credito. Pagamenti ritardati ti faranno invece avere un rating orribile, qualsiasi siano i tuoi risparmi. E in assenza di fondi risparmiati, è importante iniziare ad accumularli ora, non tutti vivono nei debiti. Alcune persone si limitano a pagare i conti del supermercato, del benzinaio e delle bollette dei rifiuti. Non hanno alcun debito legato alla carta di credito. Possiedono azioni, certificati di deposito, obbligazioni, etc.
  6. 6
    Goditi la vita, ma vivi secondo le tue possibilità. Acquista una BMW o una Corvette, una borsetta di marca o degli orecchini di diamanti se ti aiuteranno ad alzarti ogni giorno dal letto e ad arrivare in tempo al lavoro. Ma non comprare una barca se hai paura dell'acqua e non ami pescare. E non investire molto denaro in qualcosa che non avrai il tempo per fare. Se ami i tuoi bambini, aiutali a poter andare all'università. Contribuisci all'acquisto della loro prima casa, forse ti inviteranno a vivere vicino a loro quando andrai in pensione.
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Gestione del Denaro
Questa pagina è stata letta 1 539 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità