Come Organizzare lo Zaino

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow | 16 Riferimenti

In questo Articolo:per la Scuolaper le Escursioni

La prima cosa da fare quando devi organizzare uno zaino per qualsiasi scopo è svuotarlo. Se lo stai preparando per delle escursioni all'aperto, dovrai probabilmente minimizzare il peso; metti le cose pesanti e quelle leggere negli spazi appropriati in base al tipo di contenitore in tuo possesso. Quando predisponi quello per la scuola, sbarazzati di tutti i libri e fogli inutili; separa gli accessori, i libri e i quaderni, oltre a dividere le cose che non usi sempre in spazi separati.

1
per la Scuola

  1. 1
    Svuota lo zaino. Se devi prepararne uno vuoto, nuovo di zecca, sei già avvantaggiato; se è invece pieno di quaderni, libri e altro materiale del semestre precedente, devi svuotarlo completamente.[1]
    • Non dimenticare di liberare piccoli scomparti e tasche accessorie, oltre al settore principale.
    • Una volta estratto tutto il materiale, capovolgi lo zaino sopra un cestino, in modo da sbarazzarti degli ultimi residui, briciole, scarti e sporcizia.
  2. 2
    Suddividi le cose che hai tolto in tre pile differenti. In una accatasta tutti gli accessori scolastici (mini pinzatrice, matite, gomme e così via); nella seconda metti tutte le cose fondamentali per la scuola (il computer e il caricabatteria, fogli, cartelle, raccoglitori, libri di testo e quaderni); nella terza metti gli accessori che ti servono regolarmente o quasi (guanti, cestino del pranzo e via dicendo).[2]
    • Getta o trova una nuova collocazione per quelle cose che non rientrano in nessuna di queste categorie.
    • Per esempio, se c'è un caricabatterie per un cellulare che non usi, dovresti gettarlo o riporlo in casa assieme al telefono.
  3. 3
    Disponi gli accessori scolastici. Scegli uno scomparto per penne, matite e gomme, usalo esclusivamente per quei materiali e per nient'altro.[3]
    • Se possibile, definisci uno scompartimento dello zaino designato per penne e matite; se presente, tale suddivisione è dotata di anelli o fessure che tengono bloccati gli accessori in modo che non si muovano all'interno dello zaino.
    • Se lo zaino non è dotato di tale settore, valuta di prendere un astuccio e riponilo nel reparto in cui prevedi di mettere il materiale scolastico.[4]
  4. 4
    Suddividi quaderni, raccoglitori, fogli e libri. Questi vanno posizionati nello spazio centrale e più grande dello zaino. Se possibile, organizzali in base ai colori; per esempio, se hai un libro dalla copertina blu (o prevalentemente blu), mettilo accanto ad altri raccoglitori o quaderni dello stesso colore. Sistema tutto questo materiale in maniera ordinata; per esempio, metti i libri dietro ai raccoglitori corrispondenti e metti il block notes sopra il relativo raccoglitore. Rispetta tale criterio per ogni materia.[5]
    • Riponi tutti i fogli in una cartelletta appropriata; se ti accorgi che non ti servono o non li vuoi, puoi riciclarli.
  5. 5
    Inserisci nello zaino solo il materiale scolastico che ti serve veramente. Per migliorare il livello generale di organizzazione, controlla il contenitore ogni sera e ogni mattina per assicurarti di aver messo solo gli elementi strettamente necessari per quel giorno e lascia tutto il resto nell'armadietto o a casa; in questo modo, sei certo di avere lo zaino ben organizzato ed eviti di trasportare inutilmente troppo peso.[6]
  6. 6
    Aggiungi un ulteriore raccoglitore per le comunicazioni genitori-insegnanti. Se devi chiedere un permesso di uscita anticipata o hai qualche comunicazione scolastica che deve essere firmata dai genitori, puoi metterla in questa cartella; aggiungi un altro raccoglitore per tali comunicazioni al mucchio di cartelle, libri e block notes.[7]
    • Questo raccoglitore va posizionato dietro o davanti agli altri libri e cartelle.
  7. 7
    Organizza gli elementi che non usi regolarmente. Questi possono variare in base alle necessità. Durante la stagione fredda, per esempio, ti serviranno probabilmente dei guanti, burrocacao e qualche crema per le mani; in altre circostanze potrebbero servirti gli occhiali da sole, l'ombrello o una bottiglia d'acqua. Destina uno spazio specifico a questi accessori mettendoli in una tasca o in uno scompartimento dello zaino di tua scelta; il comparto delle bevande è in genere adatto per accogliere comodamente questi elementi.[8]

2
per le Escursioni

  1. 1
    Togli ogni cosa dallo zaino. Solo quando è vuoto puoi capire bene cosa potervi inserire; inoltre, se lo hai sempre organizzato nello stesso modo per molto tempo, svuotarlo può aiutarti a individuare nuove tecniche più efficienti.[9]
  2. 2
    Organizzalo in base al peso. Inserisci elementi che hanno volume e peso analoghi; individua quelli più pesanti e stabilisci se vale veramente la pena portarli con te.[10]
    • Per esempio, se hai un pentolino che ti piace molto, ma portarlo vorrebbe dire superare il peso che sei disposto a sostenere, dovresti lasciarlo a casa; se stabilisci che lo zaino è troppo pesante, trova degli elementi simili ma più leggeri.
    • Non esiste un peso definito che dovresti rispettare nei tuoi sforzi organizzativi; ogni persona può portare con sé una quantità diversa di materiale in base alle proprie capacità di escursionista e alla propria corporatura. Definisci un limite di peso che vada bene per te.
  3. 3
    Organizza gli spazi interni dello zaino. Quando ti accingi a tale preparazione, ricorda che lo spazio inferiore deve essere riservato al materiale leggero, mentre le cose mediamente pesanti dovrebbero essere riposte nella zona superiore. Gli oggetti più pesanti vanno inseriti nell'area centrale o principalmente anteriore dello zaino (in altre parole, nella zona che entra in contatto con la schiena).[11]
  4. 4
    Prepara le parti esterne. Se hai degli spazi esterni dello zaino, metti gli oggetti più leggeri sul fondo e quelli mediamente pesanti al di sopra.[12]
    • Per entrambi i metodi di organizzazione, l'obiettivo è caricare il peso sui fianchi, in modo da poter mantenere un equilibrio migliore.
  5. 5
    Metti gli elementi più utili negli spazi più accessibili. Gli oggetti che devi usare o che ti servono più spesso - come repellenti per insetti, snack, poncho antipioggia e così via - dovrebbero essere riposti nelle tasche esterne. Se organizzi lo zaino in maniera tale che questi elementi vengano nascosti sotto un mucchio di altre cose, non riuscirai ad accedervi regolarmente e dovrai rovistare parecchio per trovarli.[13]
  6. 6
    Ottimizza lo spazio interno. Se hai qualche pentolino, mettici dentro una maglietta; se vuoi portare con te del nastro adesivo, inserisci all'interno del rotolo i bastoncini da trekking, così come se hai qualche contenitore ermetico (a prova d'orso), riempilo con degli snack o altri oggetti profumati.[14]
  7. 7
    Usa gli scompartimenti dello zaino in base allo scopo per cui sono realizzati. Molti zaini per escursioni e campeggio hanno diversi reparti studiati appositamente per fini specifici. Per esempio, molti hanno un reparto distinto in cui inserire la borraccia dell'acqua (solitamente disposto nell'area superiore e appena posteriore dello zaino); altri invece hanno degli spazi realizzati per il sacco a pelo. Consulta il manuale d'uso per individuare come è stata progettata la costruzione dello zaino.[15]

Consigli

  • Scegli lo zaino appropriato per le tue necessità. Per esempio, alcune scuole non permettono di portare contenitori dotati di ruote (tipo trolley); uno zaino di qualità realizzato per molti scopi ha diversi scomparti e tasche con chiusura a cerniera.[16]
  • Chiudi sempre le cerniere dello zaino in modo che non cada nulla.
  • Controllalo regolarmente per tenerlo ben organizzato.
  • Prendi un astuccio per riporre il materiale scolastico.
  • Usa dei sacchetti o scatoline per conservare matite, penne, gomme di scorta o altri oggetti simili.
  • Metti sempre la bottiglia dell'acqua in una delle tasche esterne, per evitare il rischio che delle perdite possano rovinare tutti i quaderni o libri.

Riferimenti

  1. https://www.understood.org/en/school-learning/learning-at-home/teaching-organizational-skills/7-tips-for-organizing-your-childs-backpack#slide-2
  2. https://www.understood.org/en/school-learning/learning-at-home/teaching-organizational-skills/7-tips-for-organizing-your-childs-backpack#slide-2
  3. https://www.understood.org/en/school-learning/learning-at-home/teaching-organizational-skills/7-tips-for-organizing-your-childs-backpack#slide-3
  4. http://www.momentswithmandi.com/5-tips-tricks-for-organizing-a-backpack/
  5. https://www.understood.org/en/school-learning/learning-at-home/teaching-organizational-skills/7-tips-for-organizing-your-childs-backpack#slide-3
  6. http://www.momentswithmandi.com/5-tips-tricks-for-organizing-a-backpack/
  7. https://www.understood.org/en/school-learning/learning-at-home/teaching-organizational-skills/7-tips-for-organizing-your-childs-backpack#slide-6
  8. https://www.understood.org/en/school-learning/learning-at-home/teaching-organizational-skills/7-tips-for-organizing-your-childs-backpack#slide-3
  9. http://www.wildbackpacker.com/backpacking-gear/backpacks/how-to-pack-a-backpack/
Mostra altro ... (7)

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Cose di Scuola

In altre lingue:

English: Organize Your Backpack, Español: organizar tu mochila, Русский: организовать порядок в рюкзаке, Português: Organizar sua Mochila, Deutsch: Deinen Rucksack aufräumen, Français: organiser un sac à dos, Bahasa Indonesia: Menyusun Ransel

Questa pagina è stata letta 10 271 volte.
Hai trovato utile questo articolo?