Negli ultimi anni, l'inglese è diventato la lingua franca mondiale e ormai è praticamente obbligatorio saperlo parlare. Inizia a fare pratica oggi stesso!

Metodo 1 di 4:
Da Dove Iniziare

  1. 1
    Sicuramente conosci già qualche parola e qualche espressione. Infatti, l'italiano ha preso in prestito molti vocaboli dalla lingua inglese e certe frasi sono di dominio pubblico. Chi non ha mai sentito Hello, Hi, How are you? o i numeri? Probabilmente sai molto più inglese di quello che pensi.
    • Approfondisci quello che sai. Parti dalle frasi che conosci per risalire alla grammatica. Per esempio, da How are you? puoi prelevare il verbo, to be, e imparare a coniugarlo e a formare altre domande che inizino con how.
      • Esempi: How is she? (“Lei come sta?”), How is your father? (“Come sta tuo padre?”), How are your children? (“Come stanno i tuoi figli?”), How is the weather? (“Com'è il tempo?”).
    • Inizia a memorizzare i verbi. Quelli fondamentali sono be (“essere”), have (“avere”), do/make (“fare”), say (“dire”), go (“andare”), get/take (“prendere”) e see (“vedere”). Con questi verbi potrai intrattenere conversazioni di vita quotidiana.
    • L'inglese, come l'italiano, è una lingua basata sull'ordine soggetto-verbo-oggetto (SVO). I pronomi soggetto sono I, you, he/she/it, we, you, they. I pronomi complemento sono me, you, him/her/it, us, you, them. Impara a costruire qualche frase seguendo l'ordine SVO, come I know her (“La conosco”), She makes it (“Lei lo fa”) e He takes us (“Lui ci porta”).
  2. 2
    Cerca di parlare e di cogliere ogni opportunità di conversazione.
    • Comincia facendo domande con who (“chi”), what (“cosa”), when (“quando”), where (“dove”), why (“perché”) e how (“come”).
    • Avendo a tua disposizione queste basi, puoi fare domande come What is your name? (“Come ti chiami?”), What do you do? (“Cosa fai?”), When is your birthday? (“Quando è il tuo compleanno?”), Where is she? (“Dov'è lei?”), Why do you have it? (“Perché ce l'hai?”) e How do you know? (“Come fai a saperlo?”).
    Pubblicità

Metodo 2 di 4:
Dimestichezza Grammaticale

  1. 1
    Impara a coniugare il Present Simple e il Present Continuous:
    • Il Present Simple, che corrisponde al nostro Presente Indicativo, si usa per i fatti e le abitudini e ti serve per descrivere qualcosa di vero o qualcosa che succede spesso.
      • I go to work every day (“Vado a lavorare tutti i giorni”), She eats breakfast at 7 (“Lei fa colazione alle 7”), China is a big country (“La Cina è un Paese grande”).
    • Il Present Continuous si forma unendo il Present Simple di to be (“essere”) al gerundio (che termina in -ing) e serve per indicare qualcosa che sta succedendo in questo momento.
      • You are reading (“Tu stai leggendo”), I am typing (“Io sto scrivendo a macchina”), He is watching TV (“Lui sta guardando la TV”).
  2. 2
    In seguito, impara a coniugare i verbi al passato e al futuro:
    • Il Past Simple, corrispondente al nostro Passato Remoto, indica un evento concluso e accaduto nel passato in un momento specifico. Nella maggior parte dei casi, si forma aggiungendo la terminazione -ed alla radice del verbo, mentre le eccezioni vanno imparate a memoria.
      • I saw that movie last year (“Guardai quel film l'anno scorso”), She died on a plane (“Lei morì su un aereo”), We went to the bank yesterday (“Andammo in banca ieri”).
    • Il futuro si può formare in diversi modi. Per farla breve, puoi aggiungere will al verbo (esempio: I will go, “andrò”) per indicare qualcosa che stai decidendo di fare in futuro sul momento. Per indicare un evento programmato, puoi, invece, utilizzare going to (esempio: I am going to study; significa “studierò”, ma indica un'azione pianificata, non stai decidendo sul momento che studierai) o il Present Continuous (si distingue dal presente in base al contesto e agli avverbi; esempi: They are making a cake tomorrow, “Loro faranno una torta domani”, You are leaving in May, “Tu te ne andrai a maggio”, I am going at 6 pm, “Andrò alle 6 di pomeriggio”).
  3. 3
    Contrariamente all'italiano, gli aggettivi vanno messi prima dei sostantivi, sempre!
    • Esistono otto tipi fondamentali di aggettivi: di opinione, di misura, di età, di forma, di colore, di origine, di materia prima e di scopo. Se ne devi usare più di uno, l'ordine sarà così: So, it's a huge, round, metal bowl (“Allora, è una ciotola di metallo grande e rotonda”) o Small, red sleeping bag (“Sacco a pelo piccolo e rosso”).
    Pubblicità

Metodo 3 di 4:
Mantieni i Progressi

  1. 1
    Etichetta tutti gli oggetti nella tua casa. Attacca dei post-it in inglese, così imparerai subito i vocaboli.
    • Nella tua mente, chiama gli oggetti in inglese.
    • Non scrivere direttamente sugli oggetti: attaccaci un post-it.
  2. 2
    Non trascurare la pronuncia. Quando memorizzi le parole, dovrai memorizzare anche come si pronunciano. Purtroppo, le eccezioni sono tante in inglese. Ecco qualche regola generale per non commettere errori:
    • Innanzitutto, cerca di pronunciare con chiarezza.
    • Pensa alla frase I project the project will end soon. Il primo project, che è il verbo, va pronunciato pro-JECT, mentre il secondo project, che è un sostantivo, va pronunciato PRO-ject. Questa regola si applica a tutte le coppie verbo-sostantivo: per quanto riguarda il verbo, l'accento va sulla seconda sillaba, per quanto riguarda il sostantivo, l'accento va sulla prima sillaba.
    • Sebbene ci siano molte eccezioni, la maggior parte dei sostantivi inglesi presenta la prima sillaba accentata. Pensa alle stanze e agli oggetti della casa: BED-room, BATH-room, KITCH-en, TA-ble, WIN-dow, SO-fa, WA-ter, JACK-et, TOI-let, ecc.
    • Per parlare e capire meglio, dovrai fare tanta pratica per quanto riguarda l'ascolto, solo così potrai acquisire una buona pronuncia.
  3. 3
    Esistono numerose differenze tra l'inglese britannico, quello americano o quello australiano. Scegli quello che preferisci o, se dovrai trasferirti all'estero, opta per quello che sentirai e parlerai.
    • Troverai differenze nei modi di dire, nel vocabolario e nella pronuncia (in questo caso, devi sapere che possono esserci molteplici pronunce corrette).
    • Scegli il dizionario riguardante la variante che studierai.
    Pubblicità

Metodo 4 di 4:
Usa le Tue Risorse

  1. 1
    Procurati un buon dizionario. All'inizio, comprane uno bilingue. Quando avrai raggiunto un buon livello, usa di più il monolingue.
    • All'inizio puoi procurarti anche un semplice dizionario tascabile.
  2. 2
    Parla in inglese con i nativi. Ovviamente serve fare pratica con i tuoi compagni di studio, ma chiacchierare con un nativo è incomparabile.
    • Assumi un tutor o un insegnante privato. Assicurati che sia nativo e che abbia l'accento che vuoi acquisire. Scegline uno che abbia esperienza di insegnamento.
    • Non deve per forza vivere nella tua città: puoi anche assumerlo on-line e parlare con lui su Skype.
    • Un'altra possibilità è fare uno scambio linguistico con uno studente di madrelingua inglese desideroso di imparare l'italiano.
  3. 3
    Su internet troverai innumerevoli risorse. Oltre ai vocabolari e ai siti dedicati alla grammatica e ai test, potrai trovare amici di penna, leggere tutto in inglese, usare le tue pagine web preferite in inglese, ecc.
  4. 4
    Guarda la TV, ascolta la musica e leggi i libri in inglese. Quando vuoi vedere un film o un telefilm, scegli la versione originale. Non capisci niente? Usa i sottotitoli (in inglese se sei già ad un buon livello). In questo modo, metterai davvero in pratica la grammatica. .
    • Se non sai niente di inglese, comincia con i libri e gli spettacoli televisivi per bambini: il linguaggio è più semplice e si parla in maniera più lenta.
      • Puoi anche registrare i programmi di tuo interesse e poi rivederli al ritmo che prediligi.
      • Ascolta la musica inglese, specialmente le ballate: il tuo vocabolario si espanderà naturalmente.
  5. 5
    Pensa in inglese, magari ad alta voce. Parla con le persone che ti circondano e scrivi anche il tuo diario in lingua.
    Pubblicità

Consigli

  • Pratica quotidianamente. Se sei costante, mezz'ora al giorno sarà sufficiente.
  • Non usare sempre il vocabolario, cerca di cogliere il senso generale di quello che leggi e ascolti e utilizzalo solo se assolutamente necessario.
  • Imparare l'inglese richiede pratica e determinazione. Ci vorrà del tempo, ma la costanza ti farà raggiungere degli ottimi risultati.
  • Se possibile, vai a studiare o a lavorare in un Paese di lingua inglese. In un mese farai dei grandissimi progressi. Fai le valigie e vivi un'avventura. Per esempio, sono tanti gli italiani che si trasferiscono a Londra durante i mesi estivi per lavorare e approfondire le loro conoscenze linguistiche.

Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 93 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 8 369 volte
Categorie: Lingue
Questa pagina è stata letta 8 369 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità