Come Parlare con un Ragazzo a cui Non Piaci Più

Può essere difficile accettare di non piacere più a qualcuno al quale vorresti ancora parlare, sia che si tratti del tuo ex ragazzo, un ex amico o qualcuno con il quale andavi d'accordo fino a che non è successo qualcosa fra di voi. Potresti dovergli parlare per motivi di lavoro, perché avete amici in comune, perché sei il tipo di persona che vuole restare sempre in buoni rapporti con tutti o magari vorresti soltanto mantenere l'amicizia. Oppure vuoi parlargli perché, dopo averlo scaricato, ti sei resa conto che i tuoi sentimenti per lui sono cambiati. Trovare il coraggio e i mezzi per continuare a parlare a un ragazzo a cui non piaci più può essere difficile, ma se ne vale la pena, ecco alcuni suggerimenti per provarci.

Passaggi

  1. 1
    Cerca di vedere la situazione dal suo punto di vista. Cos'è successo nella vostra relazione che lo ha portato ad allontanarsi da te? Facevi qualcosa che lo infastidiva? Se è così, devi cambiare atteggiamento quando sei con lui, ad esempio parlare tanto, fare troppe domande, prenderlo in giro per i suoi difetti, ecc. Forse lo hai ferito lasciandolo per motivi che non hanno a che fare con la sua personalità? Oppure gli hai detto che non ricambi i suoi sentimenti anche se l'hai portato a credere il contrario? Quando avrai capito il motivo dell'allontanamento, diventerà più semplice vedere le cose dalla giusta prospettiva. Forse si vergogna, è preoccupato o è ferito e aspetta le tue scuse o pensa sia inappropriato continuare a parlarti. Quindi per lui è più facile ignorarti o evitarti quando sei nei dintorni. Analizzare le sue azioni ti aiuterà a capire meglio le sue motivazioni e a trovare un modo per superare il suo silenzio.
  2. 2
    Valuta il motivo per cui vuoi continuare a parlare con questo ragazzo. Se vuoi riparlare del passato, facendolo stare male o chiedendogli di ripensare alla relazione passata, allora questo non è un buon motivo e lo allontanerà ancora di più da te. Al contrario, se vuoi solamente mantenere un rapporto di amicizia per continuare a parlare in modo costruttivo nel rispetto di entrambi, allora ne vale la pena.
    • Se vuoi parlargli per motivi di lavoro, hobby, interessi, volontariato o altro, questa è una buona ragione. Quindi se ti chiede perché vuoi parlargli, digli la ragione per cui vuoi farlo.
    • Se vuoi parlargli perché avete degli amici in comune e preferisci evitare situazioni imbarazzanti, questo è un altro buon motivo per provare a restaurare una comunicazione cordiale con lui.
    • Se è il tuo ex-marito oppure un vecchio amante e ti penti di averlo allontanato, questa è una buona ragione per provare a ristabilire un rapporto ma non funziona sempre; dipende da quello che è successo fra di voi.
  3. 3
    Fai attenzione con le scuse. Se hai fatto qualcosa che ha causato la fine della relazione, allora dovrai ovviamente chiedere scusa. Ma se non sai esattamente perché non ti ha più parlato, scusarti potrebbe peggiorare le cose facendoti passare per una che vuole prendersi la colpa per qualcosa che non esiste. Sembreresti disperata e appiccicosa. Se non conosci il motivo per cui ha smesso di parlarti o sei sicura di non aver fatto niente di male, evita di scusarti inutilmente.
    • Scusati quando è necessario. Se hai fatto un errore, ammettilo, scusati e vai avanti. Non compiacerti o imbarazzerai entrambi.
  4. 4
    Evita di fargli troppe domande, di minacciarlo o di disturbarlo. Se vuoi cominciare a parlargli di nuovo, questi approcci ridurranno immediatamente le tue possibilità di ristabilire un rapporto. È ancora più difficile se eravate coinvolti in una relazione d'amore che vorresti riavere. Invece di pensare al tuo fine ultimo, rilassati e cerca di parlare normalmente con lui.
    • Salutalo con un semplice "ciao" e fallo ogni volta che lo vedi, sorridendogli. Usa anche la mano per farlo nei momento opportuni.
    • Chiedigli aiuto. Potrebbe essere un buon modo per avvicinarti a lui, se trovi veramente qualcosa per la quale ti possa aiutare, come i compiti, il lavoro, aggiustare qualcosa che si è rotta, portare qualcosa di pesante o anche semplicemente chiedergli un'opinione su qualcosa.
  5. 5
    Non avere fretta. Ci vorrà del tempo per guadagnare nuovamente la sua fiducia, soprattutto se ti evita per paura, vergogna o confusione. Se è sconcertato da qualcosa che hai fatto, ci vorrà ancora più tempo e non è detto che tu riesca a ristabilire i rapporti. Quale che sia il motivo per cui non ti parla più, cerca di sorprenderlo continuando con il tuo approccio calmo e amichevole. Fagli capire chiaramente che desideri semplicemente parlargli normalmente. Questo significa che non devi avere un doppio fine – nessuna aspirazione, nessun "torniamo insieme come prima" e nessuna strategia di vendetta.
    • Non affrettare le cose. Ci sono più cose da non fare che da fare. È veramente strano quando si sente il desiderio di ritornare in una relazione che ormai è morta da tempo.
    • Fai quello che facevi di solito, ma in modo più distaccato. Gli davi delle pacche sulla schiena? Ridi e salutalo con la mano, o qualcosa di simile, senza toccarlo. Pensala così: mangiavi piccante e ora hai smesso, quindi per abituarti di nuovo ai sapori forti devi procedere per gradi. Lo stesso vale per il vostro rapporto. Qualsiasi cosa tu faccia, non esagerare come prima, ad esempio dandogli una pacca sul sedere!
    • Se vuoi ristabilire un contatto fisico, fallo delicatamente senza sfiorare le parti troppo intime. Toccalo sulla mano o sul braccio, ma i massaggi al collo o tenersi mano per mano sono segnali che mostrano ben più di una semplice amicizia e così lo spaventerai allontanandolo.
    • Attenzione: se vi siete lasciati da tanto tempo e sei stata tu a lasciarlo, ma adesso hai cambiato idea e vuoi ricambiare il suo amore inappagato, potresti trovarti in competizione con un'altra donna. In questo caso, procedere lentamente ti farebbe perdere per sempre il suo amore che adesso vuoi veramente.
  6. 6
    Digli che vuoi vederlo per una chiacchierata veloce. Promettigli che non si tratta di "tornare insieme" o di cose sentimentali. Portalo a bere qualcosa e spiegagli il motivo per cui non vorresti eliminarlo dalla tua vita. Esponi degli esempi pratici per fargli capire perché dovreste continuare a parlarvi. Qualcosa del genere potrebbe funzionare:
    • "Carlo, lo so che quello che c'è stato tra noi è finito e va bene così. Ma vorrei poter continuare a parlarti. Ad esempio, quando dovevo consegnare quel lavoro mercoledì al quale mancava il tuo pezzo, mi sono sentita molto strana a mandarti una e-mail da collega invece che venire da te e prenderlo di persona. Penso sia importante che continuiamo a parlare al lavoro, almeno di cose professionali, ma in termini amichevoli".
    • "Giovanni, non voglio rivangare quello che è successo, ci ho messo una pietra sopra. Ma voglio poter continuare a parlarti. Maria, Bianca, Giacomo e Marco si chiedono se potremmo ritornare ad uscire tutti insieme. Mi sento in imbarazzo a non poterti parlare e anche i nostri amici sono turbati da questa situazione. Non c'è altro, penso che tu sia un persona magnifica e ormai entrambi siamo andati avanti con le nostre vite. Ma vorrei continuare a parlarti".
  7. 7
    Cerca di usare dei metodi di comunicazione meno aggressivi. Se parlare di persona al momento è imbarazzante per lui (e forse anche per te), usa la tecnologia. Contattalo tramite e-mail, messaggi e lettere. In ogni modo, non essere ossessionante e non esagerare con troppi messaggi o allusioni fastidiose; prendila alla leggera e mostra un tono ironico.
  8. 8
    Arrenditi se, dopo aver provato, non hai ottenuto il risultato sperato. Devi imparare a capire quando è meglio lasciar perdere. Se non vuole avere alcun rapporto con te, lascia che sia così e risparmia le tue energie parlando con altri amici. Ci sono tantissime persone a questo mondo con le quali instaurare relazioni magnifiche, perciò vai avanti e non infastidirlo più. Non è bene essere un peso per qualcuno; ironicamente, la situazione diventerebbe anche un peso per "te stessa".

Consigli

  • Piccole cose possono riavvicinarvi, ad esempio un sorriso, un gesto gentile o una battuta divertente su qualcosa alla quale avete assistito entrambi.
  • Gli uomini tendono ad avere delle risposte emotive meno forti rispetto alle donne (ma questa non è una regola assoluta!). Ad esempio, potrebbe essere più facile farlo arrabbiare che farlo calmare con un semplice gesto o una frase magica. Ci vuole tempo.
  • Il vecchio detto "il tempo guarisce ogni cosa" è vero. Con il tempo, la tensione fra voi due si allevierà.
  • Devi avere pazienza senza cedere alla disperazione. Se la situazione non si risolve in un giorno, aspetta. Fai passare un po' di tempo. Se hai provato a contattarlo diverse volte in 2-3 settimane, devi trattenerti dal farlo ancora perché a tutto c'è un limite.
  • Ricorda che capita a tutti di ritrovarsi in una situazione imbarazzante. Per sdrammatizzare, puoi sempre ridere e cambiare argomento. Non esagerare o lo renderai nervoso.
  • Devi avere ben presente il tuo obiettivo: se devi mantenere un buon rapporto con lui per motivi familiari o di lavoro, ci sono dei limiti che nessuno dei due potrà mai oltrepassare. Metti in chiaro questi limiti se pensi che lui li ignori. Se vuoi avere una relazione intima, le condizioni sono diverse rispetto a un semplice rapporto di famiglia o di lavoro. Il punto è: non confonderlo con un atteggiamento ambiguo.
  • Pensa se è il caso di parlargli di fronte ad altri amici. In quella situazione, sarà più difficile per lui essere sgarbato. Naturalmente, c'è sempre il rischio che ti ignori, mettendoti in imbarazzo davanti a tutti, ma questo atteggiamento lo porrà in cattiva luce e i tuoi amici ti supporteranno.

Avvertenze

  • Non disperare. Se rifiuta di rivolgerti la parola, resta calma. Invece di implorare qualcuno, sii matura.
  • Accetta la realtà. Se non piaci a qualcuno, lascialo perdere e vai avanti. È l'unico modo per mantenere il rispetto di sé. Implorare, chiedere spiegazioni o un confronto finale sembrano scelte appropriate, ma serviranno solo ad aumentare il dolore e la disperazione, il che ti impedirà di lanciarti con fiducia nelle relazioni future.
  • Fai attenzione. La gente cambia completamente. Se non è più la stessa persona di un tempo, amichevole e premurosa, ma ha solo voglia di litigare, allontanati.
  • Le emozioni forti possono portare alla violenza. Queste includono la gelosia, rabbia, paura, ansia e disprezzo.

Quando Cercare Aiuto

Non mettere in pericolo la tua incolumità. Non dovresti mai tollerare le seguenti situazioni:

  • Incontri in luoghi sconosciuti. Se vuole incontrarti in un posto nel quale non sei mai stata, chiedendoti di andare in macchina da sola con lui o di incontrarti in un posto dove nessuno può vederti, prendi precauzioni estreme. Fai sapere a qualcuno dove sei, porta qualcuno con te senza che il tuo ex lo sappia, cambia il posto o rifiuta di andare da sola.
  • Minacce di qualsiasi tipo (fisiche, verbali, sessuali, intellettuali o altre intimidazioni, come l'uso di un'arma). È in ogni caso un tipo di aggressione: non si tratta ancora di violenza o contatto immediato, ma porta a pensare che la situazione possa degenerare a breve. Fai attenzione ai segni di aggressività. In caso di un atteggiamento violento, devi andare via o chiedere aiuto. Se si tratta di una aggressione aggravata (in cui i segni sono di natura emotiva e intimidatoria) allontanati velocemente e dopo cerca aiuto.
  • Tentativi di bloccarti l'uscita. Ti impedisce di andartene? Fai molta attenzione quando sei sola, assicurandoti di sapere sempre come andartene in qualsiasi momento. Potrebbe tentare di bloccarti l'uscita anche in modo sottile, ad esempio stando in piedi davanti alla porta, bloccare i tuoi tentativi di finire la conversazione mettendosi davanti a te o, ancora peggio, di bloccarti fisicamente. Se pensi che ciò stia accadendo, NON DIRGLI CHE VUOI ANDARTENE, servirà solo a peggiorare le cose. Cerca di distrarlo con calma e poi tenta di andartene, ma solo se sei certa di riuscirci. Se pensi che ti segua, chiama il 112 o cerca aiuto.
  • Violenza. Qualsiasi uso volontario o involontario della forza anche su altre persone. Questo include, ma non esclude:
    • Contatto involontario (non sessuale). Ad esempio, potrebbe afferrarti per un braccio o sfiorarti in un posto dove non vuoi che ti tocchi. Se gli dici di smetterla, ma lui si rifiuta, potrebbe aver commesso una violenza.
    • Violenza Fisica, come colpi, calci o altri abusi fisici anche se non fatti a te.
    • Altri esempi: tirare oggetti per far male, farti assumere medicine/droghe contro il tuo volere (iniezioni forzate, bevande corrette con medicinali, forzarti a inghiottire o inalare droghe) o l'uso di armi a prescindere se ti colpisce o no.
  • Molestie Sessuali. Se non sei interessata a una relazione sessuale, digli chiaramente di smetterla e di lasciarti in pace. Non continuare a dirlo, vattene immediatamente. Se ti insegue, scappa e chiedi aiuto.

Cose che ti Serviranno

  • Telefono o internet (facoltativo)

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 38 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Gestire Rapporti Difficili

In altre lingue:

English: Talk to a Guy Who Doesn't Like You Anymore, Español: hablar con un chico al que ya no le caes bien, Português: Conversar com um Cara que Não Gosta Mais de Você, Русский: разговаривать с парнем, которому вы больше не нравитесь, Deutsch: Mit einem Typen sprechen, der dich nicht mehr mag, Français: parler à un gars qui ne vous aime plus, Bahasa Indonesia: Berbicara dengan Pria yang Tidak Menyukai Anda Lagi

Questa pagina è stata letta 10 751 volte.
Hai trovato utile questo articolo?