Come Parlare con uno Sconosciuto

Scritto in collaborazione con: Tasha Rube, LMSW

In questo Articolo:PresentarsiTenere una ConversazioneMantenere Viva la Comunicazione16 Riferimenti

Potresti sentirti in soggezione all'idea di parlare con un estraneo, ma non farti prendere dallo sconforto! Conversare con qualcuno che non conosci può arricchirti e regalarti belle emozioni se usi le tecniche giuste. Inizia subito presentandoti. Quindi, per approfondire la conoscenza del tuo interlocutore, fai domande e ascolta le risposte. Infine, adotta alcune strategie fondamentali per mantenere viva la conversazione e terminarla con una nota positiva.

Parte 1
Presentarsi

  1. 1
    Leggi il linguaggio del corpo. Prima di avvicinarti e iniziare a parlare con un perfetto sconosciuto, cerca di farti un'idea generale. Assicurati che sia il momento giusto per attaccare bottone controllando i segnali non verbali. Osserva il modo in cui sta seduto o in piedi ed esamina l'espressione del volto. Sembra ben disposto a una conversazione?[1]
    • Ad esempio, se sta con la schiena curva, le braccia incrociate e la fronte corrugata, forse è meglio lasciarlo tranquillo. Tuttavia, se ha una postura rilassata e sembra di buon umore, potrebbe essere interessato a scambiare quattro chiacchiere.
    • Dovresti continuare a controllare il suo linguaggio del corpo anche dopo che si è instaurato un dialogo, per sapere se è necessario cambiare argomento o terminare la conversazione.
  2. 2
    Sii cordiale. Se decidi di salutare un estraneo, comunica col corpo in modo aperto e positivo. Girati nella sua direzione. Accenna un sorriso, alza il mento e stai col petto in fuori. Devi mostrarti tranquillo, sicuro di te e amabile.[2]
  3. 3
    Presentati. Una volta che ti sei avvicinato, presentati. Saluta con un tono allegro e pronuncia il tuo nome. Quindi, fai un'osservazione su qualcosa che il tuo interlocutore può condividere con te (questa tecnica comunicativa si chiama "triangolazione") affinché la conversazione si sviluppi in maniera naturale.[3]
    • Potresti dire: "Ciao, sono Marco. Vedo che stai aspettando la signora Marino. Sei lì da molto tempo?".
    • Un altro ottimo modo per arricchire la tua presentazione è quello di offrire un complimento sincero, come: "Mi piace il tuo taglio di capelli".
  4. 4
    Tendi la mano. Per concludere le presentazioni, porgi la mano destra in modo che il tuo interlocutore possa stringerla. Tendila con il palmo aperto e chiudi le dita quando ti porge la sua. Stringi fermamente, adeguandoti alla pressione esercitata dall'altra persona.[4]
    • Perché è importante stringere la mano? Nel momento in cui si entra in contatto fisico con un individuo, il cervello invia segnali che vanno a rafforzare la relazione.[5]
  5. 5
    Ricorda il nome e usalo spesso. Quando l'altra persona si presenta, memorizza il suo nome e servitene durante la conversazione. In questo modo, catturerai la sua benevolenza e accrescerai la confidenza che pian piano verrà a instaurarsi tra voi.
    • Ad esempio, una volta che ti ha detto come si chiama, potresti dire: "Allora, Pamela, che cosa ti porta qui stasera?". In seguito, prova a usare nuovamente il nome, dicendo: "Qual è il tuo genere musicale preferito, Pamela?".
    • Per ricordarlo facilmente, collegalo a qualche aspetto contingente che caratterizza il tuo interlocutore. Ad esempio, potresti pensare: "Pamela indossa un maglione viola" o "A Giovanni piace il jazz".[6]

Parte 2
Tenere una Conversazione

  1. 1
    Stabilisci il contatto visivo. Nessuna conversazione risulta piacevole se gli interlocutori dirigono lo sguardo in direzioni diametralmente opposte. Pertanto, stabilisci un contatto visivo per mantenere vivo il dialogo. Tuttavia, trova un buon equilibrio: non fissarla troppo a lungo, ma non evitare neanche il suo sguardo.[7]
    • In linea di massima, dovresti guardarla negli occhi più quando parli che quando ascolti.
  2. 2
    Fai domande a risposta aperta. Alcune domande tendono a stroncare definitivamente una conversazione, mentre altre la rendono più vivace. Se vuoi parlare con uno sconosciuto, agevola lo scambio con qualche domanda a risposta aperta. In questo modo, avrai l'opportunità di battere varie strade che potrebbero esserti precluse da un semplice "sì/no" come risposta.[8]
    • Solitamente, le domande a risposta aperta iniziano con cosa, come o perché. Per esempio: "Come conosci Sara?".
  3. 3
    Presta ascolto. Se hai intenzione di rivolgere una domanda, devi dimostrare una certa predisposizione all'ascolto. Quindi, impara ad ascoltare attivamente girandoti nella direzione del tuo interlocutore e ascoltando le sue parole. Cerca di comprendere bene quello che intende dire prima di replicare.[9]
  4. 4
    Prova a parafrasare. Dimostra di aver prestato attenzione interpretando quello che ha detto l'altra persona. In questo modo, sarai sicuro di aver capito le sue intenzioni e, in caso contrario, le permetterai di spiegarsi meglio.[10]
    • Ad esempio, potresti parafrasare dicendo: "Quindi, sembra che..." o "Se ho capito bene...".

Parte 3
Mantenere Viva la Comunicazione

  1. 1
    Sii positivo. Tendenzialmente, le persone continuano a interagire quando la conversazione risulta piacevole. Non dare per scontato che ti troveranno poco interessante o che tenteranno di allontanarsi. Cerca di relazionarti in maniera positiva ed essere amabile e alla mano.
    • Anche se ti senti nervoso o hai poca autostima, prova a mostrare fiducia in te stesso. Se cerchi di chiudere subito la conversazione o sembri intimorito, gli altri eviteranno di dilungarsi. Se sei agitato, fai finta di niente finché non ti verrà naturale.
  2. 2
    Incoraggia l'interlocutore ad aprirsi. Molte persone sono capaci di chiacchierare per ore se c'è qualcuno disposto ad ascoltarle. In genere, alla gente piace parlare di sé, delle proprie idee e dei propri interessi. Sfrutta questa tendenza a tuo vantaggio e mantieni l'attenzione sull'individuo che hai di fronte.[11]
    • Mostrati interessato a quello che sta dicendo annuendo o rispondendo con brevi osservazioni, come: "Davvero?".
  3. 3
    Sii spiritoso. Spesso, le persone sono attratte da chi ha la battuta pronta. Tuttavia, non è detto che restino seduta ad ascoltare uno scherzo dopo l'altro. Invece di dimostrare un senso dell'umorismo troppo diretto, fai una battuta adatta al contesto.[12]
    • Ad esempio, se siete entrambi in una sala d'aspetto, potresti esordire spontaneamente dicendo: "Accidenti, se avessi saputo che l'attesa sarebbe stata così lunga, avrei portato una colazione al sacco. Se senti il mio stomaco brontolare, perdonami".
  4. 4
    Trova dei punti in comune. Le persone sono attirate da chi riesce a "comprenderle", quindi presta attenzione agli interessi o alle opinioni che potresti condividere col tuo interlocutore. Usa questo terreno d'intesa per mettere in risalto le vostre affinità e sviluppare una legame più forte.[13]
    • Ad esempio, prova a dire: "Ho la stessa impressione!" oppure "Che ironia, anche io sono cresciuto in una piccola città".
  5. 5
    Evita di entrare in particolari troppo personali. A meno che tu non voglia allontanare il tuo interlocutore, limitati a scegliere argomenti leggeri o neutrali all'inizio. Anche se è assolutamente normale confidare qualcosa di importante a un amico stretto, non è conveniente comportarsi nello stesso modo con un estraneo. Rivelando qualcosa di intimo, rischi di metterlo a disagio.[14]
    • Ad esempio, è poco opportuno dire a una persona appena conosciuta che hai un grave problema di salute.[15]
    • Non temere di mostrarti vulnerabile su argomenti che emergono spontaneamente nel corso della conversazione. In questo modo, potrai aumentare il livello di fiducia. Tuttavia, considera che potrebbe essere sconcertante ricevere una marea di informazioni.
  6. 6
    Concludi con una nota positiva. Il segreto per parlare piacevolmente con un estraneo è conoscere il momento giusto per chiudere la conversazione. Controlla come comunica col corpo. Volta le spalle o si lascia distrarre dal telefono o dal giornale? Questi atteggiamenti potrebbero indicare che è tempo di congedarsi. Assicurati di terminare la conversazione in maniera positiva.[16]
    • Ad esempio, è preferibile concludere l'incontro ricordando quanto è stato piacevole anche se la situazione comincia a diventare imbarazzante o cala il silenzio: "Marco, è stato bello fare la tua conoscenza. Spero che mi penserai la prossima volta che mangi un gelato al cioccolato croccante".

Riferimenti

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Tasha Rube, LMSW. Tasha Rube è un'Assistente Sociale Registrata nel Missouri. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Assistenza Sociale presso l'Università del Missouri nel 2014.

Categorie: Interazioni Sociali

In altre lingue:

English: Talk to Someone You've Never Met, Español: hablar con alguien que no conoces, Deutsch: Mit fremden Leuten reden, Português: Falar com Alguém que Você Não Conhece, Nederlands: Met iemand praten die je niet kent, Français: parler à quelqu'un que vous n'avez jamais rencontré, 中文: 和陌生人说话, Русский: разговаривать с незнакомцем, Bahasa Indonesia: Berbicara dengan Seseorang yang Belum Pernah Dijumpai, Čeština: Jak mluvit s lidmi, které neznáte, हिन्दी: किसी अजनबी से बात करें, العربية: التحدث مع شخص تقابله لأول مرة, ไทย: เข้าไปคุยกับคนแปลกหน้า

Questa pagina è stata letta 17 739 volte.
Hai trovato utile questo articolo?