Scarica PDF Scarica PDF

Per superare un esame di fisica devi stare attento in classe e studiare con regolarità questa materia, in modo da comprendere bene i concetti fondamentali che ti sono stati insegnati. Per riuscirci, puoi adottare vari metodi di studio insieme ai tuoi compagni, che ti aiuteranno a consolidare le tue conoscenze. Nel giorno dell'esame, è importante essere ben riposati, mangiare bene e restare calmi durante la prova. Se hai studiato adeguatamente prima del giorno del test, ti sentirai molto più sicuro.

Metodo 1
Metodo 1 di 3:
Sfruttare al Massimo il Corso

  1. 1
    Inizia a studiare un paio di giorni o settimane prima dell'esame. Non riuscirai a ottenere buoni voti in una prova di fisica se ripasserai tutte le informazioni importanti solo la notte prima del compito. Impegnati a imparare, capire e fare pratica con i problemi di fisica per un paio di giorni o persino settimane prima della data dell'esame, in modo da essere completamente preparato nel giorno del test.[1]
    • Comprendere bene le informazioni che saranno oggetto dell'esame ti farà sentire più sicuro durante la prova.
  2. 2
    Ripassa gli argomenti che saranno oggetto d'esame. Puoi scoprire su cosa verterà la prova basandoti sugli argomenti trattati in classe finora e sugli assegni ricevuti per casa. Rileggi gli appunti che hai preso a lezione, poi studia e impara a memoria le equazioni e i concetti più importanti che ti serviranno per il test.[2]
    • Per esempio, una delle domande potrebbe essere sulla prima legge del moto di Newton. Per rispondere, puoi scrivere: "Un oggetto a riposo resta a riposo e un oggetto in moto resta in moto fino all'intervento di una forza non bilanciata".[3]
  3. 3
    Leggi la lezione prima di andare in classe. Conoscendo già il testo prima di partecipare al corso di fisica, diventerà più facile seguire il tuo professore. Molti concetti di questa materia si basano su quelli imparati in precedenza. Individua quali parti hai più difficoltà a comprendere e scrivi le domande che vorresti fare al professore.[4]
    • Per esempio, se hai già imparato a calcolare la velocità, probabilmente il prossimo argomento trattato sarà l'accelerazione. Conoscere il testo in anticipo ti aiuterà ad assorbire meglio il materiale.
  4. 4
    Risolvi nuovi problemi quando non sei in classe. Dedica almeno 2-3 ore allo studio e alla soluzione di nuove equazioni per ogni ora di lezione. La ripetizione ti aiuta a comprendere meglio i concetti e ti prepara a risolvere le domande d'esame.
    • Se lo desideri, puoi impostare un tempo limite per le domande, in modo da replicare le condizioni dell'esame.
  5. 5
    Rileggi e controlla i tuoi compiti. Sfoglia gli esercizi e cerca di risolvere le domande che ti hanno dato più problemi o che hai sbagliato. Molti professori inseriscono nei propri esami equazioni simili a quelle degli esercizi per casa, quindi riguardali tutti.[5]
    • Dovresti rivedere anche le domande a cui hai risposto correttamente, in modo da ripassare gli argomenti d'esame.
  6. 6
    Frequenta tutte le lezioni e stai sempre attento. Nella fisica, i nuovi concetti vengono sviluppati sulla base di quelli precedenti, quindi è importante non saltare lezioni e non rimandare l'apprendimento, perché è molto facile restare indietro. Se non riesci ad assistere a una lezione, assicurati di farti prestare gli appunti e di leggere il capitolo corrispondente sul libro di testo.
    • Se non puoi andare a lezione perché sei malato o per un'emergenza, chiedi al professore che cosa dovresti studiare durante la tua assenza.
    Pubblicità

Metodo 2
Metodo 2 di 3:
Utilizzare le Strategie di Studio Più Efficaci

  1. 1
    Impara a memoria che cosa rappresentano le variabili più importanti. Dato che la fisica utilizza le variabili all'interno delle equazioni, è importante sapere che cosa rappresentano, altrimenti non sarai in grado di rispondere alle domande. Alcune delle variabili più comuni sono "A" per area, "V" per volume, "v" minuscola per velocità e "m" minuscola per massa. È meglio concentrarsi sulle variabili che saranno presenti all'esame.[6]
    • L'accelerazione è rappresentata da una "a" minuscola, mentre il momento da una "p" minuscola.
    • Altre variabili importanti includono "F" per la forza, "T" per la coppia e "I" per l'intensità di corrente elettrica.
  2. 2
    Studia le formule importanti. Conoscere i principi di base della fisica ti permette di capire meglio le domande dell'esame. Alcune delle formule fisiche più importanti includono il calcolo di forza, massa e coppia.[7]
    • La fisica include anche concetti come le leggi del moto di Newton, la gravità, le vibrazioni e le onde.
    • Per esempio, d/t = s, o distanza totale, diviso tempo, uguale velocità media, è l'equazione che determina la velocità media di un oggetto che si è mosso per una certa distanza.
    • Per trovare l'accelerazione media di un oggetto, devi dividere la velocità dell'oggetto per il tempo in cui ha viaggiato, cioè a = v/t.
  3. 3
    Stai attento alle conversioni di unità di misura. I professori di fisica includono spesso variabili con unità di misura diverse, in modo da tenderti dei trabocchetti durante un esame. Assicurati di leggere sempre la domanda per intero, incluse le unità di misura, in maniera da ricordarti di convertirle prima di risolvere l'equazione, altrimenti otterrai un risultato sbagliato.[8]
    • Per esempio, se l'equazione ti chiede di determinare la distanza percorsa da un treno, puoi risolverla moltiplicando la velocità per il tempo. Tuttavia, se l'equazione chiede per quanto ha viaggiato il treno in 5 minuti a una velocità di 100 km/h, dovrai convertire 5 minuti nel suo equivalente in ore, cioè 5 minuti/60 minuti (1 ora) = 0,083 ore.
      • Invece di scrivere l'equazione come 100 km/h x 5 minuti, diventerà 100 km/h x 0,083 ore = 8,3 chilometri.
  4. 4
    Disegna dei grafici per riuscire a capire meglio i concetti più importanti. Molte domande di fisica che hanno a che fare con le forze possono essere rappresentate con diagrammi o grafici. Se non riesci a risolvere un calcolo o un'equazione, prova a disegnare un grafico, in modo da capire meglio la domanda e i suoi concetti.
    • Per esempio, puoi disegnare un oggetto quadrato e tracciare le forze che lo spostano con le frecce. Questo può aiutarti a determinare valori come la velocità.
  5. 5
    Studia insieme a un amico. Lavora in un ambiente collaborativo, così potrai porre domande agli altri studenti quando ti senti bloccato. Inoltre, potrai sfruttare la tua bravura in fisica per aiutare gli altri, accrescendo così le tue conoscenze più di quanto potresti fare da solo.
  6. 6
    Usa dei bigliettini per imparare a memoria parole ed equazioni. Scrivi il nome dell'equazione su un lato del biglietto e la formula sull'altro. Chiedi a un'altra persona di leggere il nome dell'equazione e prova a recitarla a memoria.[9]
    • Per esempio, puoi scrivere "velocità" su un lato del biglietto e scrivere la formula per calcolarla, cioè "v=s/t", sull'altro lato.
    • Puoi scrivere "Seconda legge di Newton" su un lato del biglietto e scrivere la formula "∑F = ma" sull'altro lato.
  7. 7
    Considera gli esami precedenti per capire con quali argomenti hai più problemi. Se hai a disposizione i testi degli esami che il tuo professore ha proposto in passato, dovresti consultarli e concentrarti sulle domande o sui concetti che non hai capito bene. Questo ti aiuterà a migliorare i tuoi punti deboli e a ottenere un voto più alto.[10]
    • Questo consiglio è particolarmente utile per gli esami che mettono alla prova le conoscenze che hai accumulato per tutto l'anno universitario.
    Pubblicità

Metodo 3
Metodo 3 di 3:
Prepararsi all'Esame

  1. 1
    Dormi 7-8 ore la notte prima dell'esame. Dormendo abbastanza, favorisci la memoria e riuscirai a rispondere meglio alle domande di fisica. Se ripasserai per tutta la notte e non ti riposerai, probabilmente non ricorderai le informazioni che hai studiato.[11]
    • Anche se l'esame è a mezzogiorno, è meglio alzarsi presto e prepararsi mentalmente con buon anticipo.
    • Dato che la fisica richiede un pensiero critico complesso, è meglio sostenere l'esame quando sei sveglio e vigile.
    • Andando a dormire a orari regolari, riuscirai a imparare meglio quello che studi.
  2. 2
    Fai una colazione sana nel giorno dell'esame. Con una colazione ricca di carboidrati a lento rilascio, come quelli contenuti nei cereali o nel pane integrale, otterrai prestazioni migliori durante l'esame. Dovresti anche assumere proteine, come uova, yogurt o latte, in modo da sentirti sazio più a lungo. Per avere ancora più energie, finisci il pasto con frutti ricchi di fibre, come mele, banane o pere.[12]
    • Fare una colazione sana prima dell'esame aiuta a ricordare meglio le informazioni.
  3. 3
    Resta calmo e sicuro di te durante l'esame. Se ti senti stressato, inspira profondamente dal naso ed espira dalla bocca. Il giorno prima della prova, informati su dove si svolgerà e su come raggiungere quell'aula. Presentati sul posto con almeno 15 minuti di anticipo, in modo da eliminare il nervosismo dovuto a un possibile ritardo.[13]
    • Più avrai studiato e più sarai preparato, più ti sentirai sicuro durante l'esame.
  4. 4
    Leggi tutte le domande attentamente prima di rispondere. Prima di iniziare a scrivere la risposta, dovresti assicurarti di comprendere perfettamente la domanda. Se un quesito ti blocca, saltalo e torna ad affrontarlo in seguito. Leggi tutte le domande con attenzione e per intero, in modo da non sprecare tempo con soluzioni sbagliate.[14]
    • Fai particolare attenzione alle conversioni delle unità di misura, in modo da non arrivare a soluzioni sbagliate.
  5. 5
    Spiega il tuo ragionamento per ciascuna domanda. Molti professori di fisica assegnano alcuni punti alle domande anche quando non riesci a dare la soluzione esatta a un problema. Scrivi spiegazioni dettagliate e disegna grafici, in modo da dimostrare i tuoi ragionamenti.[15]
    • Anche se sbaglierai i calcoli, comprendere il concetto alla base del problema potrebbe farti ricevere ugualmente alcuni punti per quella domanda.
    Pubblicità

wikiHow Correlati

Calcolare la Tensione in FisicaCalcolare la Tensione in Fisica
Calcolare la Potenza ElettricaCalcolare la Potenza Elettrica
Calcolare Resistenze in Serie e in ParalleloCalcolare Resistenze in Serie e in Parallelo
Calcolare il Peso dalla Massa
Calcolare l'AccelerazioneCalcolare l'Accelerazione
Calcolare la MassaCalcolare la Massa
Convertire i Watt in AmpereConvertire i Watt in Ampere
Calcolare la ForzaCalcolare la Forza
Calcolare la Tensione ai Capi di una ResistenzaCalcolare la Tensione ai Capi di una Resistenza
Calcolare la Resistenza Totale nei CircuitiCalcolare la Resistenza Totale nei Circuiti
Calcolare la Lunghezza d'OndaCalcolare la Lunghezza d'Onda
Convertire un Numero in Notazione Scientifica e ViceversaConvertire un Numero in Notazione Scientifica e Viceversa
Convertire da Fahrenheit a CelsiusConvertire da Fahrenheit a Celsius
Calcolare lo Spostamento in Diverse AccezioniCalcolare lo Spostamento in Diverse Accezioni
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Sean Alexander, MS
Co-redatto da:
Tutor Accademico
Questo articolo è stato co-redatto da Sean Alexander, MS. Sean Alexander è un tutor accademico specializzato nell'insegnamento di matematica e fisica. È il titolare di Alexander Tutoring, un'attività di tutoraggio accademico che offre sessioni di studio personalizzate incentrate su matematica e fisica. Con oltre 15 anni di esperienza, ha lavorato come insegnante di fisica e matematica e tutor per la Stanford University, la San Francisco State University e la Stanbridge Academy. Si è laureato in Fisica alla University of California - Santa Barbara e possiede una laurea in Fisica Teorica conseguita presso la San Francisco State University. Questo articolo è stato visualizzato 19 780 volte
Categorie: Fisica
Questa pagina è stata letta 19 780 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità