Scarica PDF Scarica PDF

Essere in grado di pensare prima di parlare è un'abilità importante che andrebbe esercitata in tutte le situazioni. Può servire a migliorare i rapporti con gli altri e a esprimersi in maniera più efficace. Puoi usare l'acronimo "THINK" (che in inglese significa "pensa") per decidere se quello che vuoi dire è veritiero, utile, motivante, necessario o gentile (in inglese "True, Helpful, Inspiring, Necessary, Kind"). Cerca quindi il modo di scegliere le parole con più cura, eventualmente facendo delle pause o chiedendo dei chiarimenti. Puoi usare anche delle strategie di comunicazione, per esempio adottando un linguaggio del corpo aperto o concentrandoti su un tema alla volta. Con un po' di pratica, pensare prima di parlare diventerà un'azione completamente naturale.

Metodo 1 di 3:
Usare l'Acronimo THINK per Filtrare Quello che Dici

  1. 1
    Determina se quello che vuoi dire è veritiero ("True"). Rifletti su quanto stai per dire e chiediti se si tratta della verità. Non deformare la realtà solo per avere qualcosa da dire e non parlare se quello che stai per dire è una bugia. Quando devi dare una risposta a qualcuno, modifica ciò che stai per dire per renderlo quantomeno veritiero.[1]
    • Per esempio, se qualcuno ti chiede "Come stai oggi?" e stai per dire qualcosa che non corrisponde alla realtà, fermati e rispondi con sincerità.
    • Se stai raccontando a qualcuno come è andato l'esame di matematica e avevi intenzione di ingigantire la realtà, fermati e sii onesto riguardo al voto che hai preso.
  2. 2
    Parla se quello che stai per dire è qualcosa di utile ("Helpful"), altrimenti rimani in silenzio. Dire la propria può essere utile se con le parole si può aiutare gli altri in qualche modo, perciò quando hai qualcosa di costruttivo da dire, fallo.[2] Al contrario, dire qualcosa di offensivo può rovinare i tuoi rapporti interpersonali, quindi se quello che stai per dire potrebbe ferire qualcuno è meglio rimanere in silenzio.[3]
    • Per esempio, se stai guardando un amico che gioca a un videogioco e conosci un trucco per superare un livello difficile, è giusto parlargliene dato che potrebbe essere un'informazione utile.
    • Al contrario, se stai guardando un amico che si sta sforzando di superare un livello difficile giocando a un videogioco e avevi intenzione di parlare per prenderlo in giro, rimani in silenzio.
    • Dire qualcosa di offensivo non equivale a comunicare una verità sgradevole con lo scopo di aiutare qualcuno. Per esempio, una critica costruttiva potrebbe essere utile.
  3. 3
    Determina se il tuo commento potrebbe essere motivante ("Inspiring") per le altre persone. Dire qualcosa che stimola, incoraggia o conforta gli altri è sempre una buona cosa da fare. Se stai per fare un complimento a qualcuno, vuoi incoraggiarlo a perseguire un obiettivo o raccontargli una storia che potrebbe motivarlo, fallo senza esitare.[4]
    • Per esempio, se stai per complimentarti con un amico riguardo alla sua presentazione, puoi parlare liberamente dato che in questo modo lo aiuterai ad avere più fiducia in se stesso.

    Suggerimento: in un'altra variante dell'acronimo "THINK", "I" è l'iniziale della parola "illegale" ("Illegal" in inglese). Se quello che stai per dire è qualcosa di "illegale", rimani in silenzio. Questo genere di affermazioni può includere per esempio le minacce o i commenti discriminatori.[5]

  4. 4
    Parla solo se il tuo commento è necessario ("Necessary"). In alcuni casi, parlare è necessario per prevenire qualcosa di spiacevole, per esempio per mettere in guardia qualcuno riguardo a un potenziale pericolo o per comunicare un messaggio importante. In tal caso, è corretto parlare. Se invece quello che stai per dire è superfluo, rimani in silenzio.[6]
    • Per esempio, se qualcuno sta per attraversare una strada trafficata in modo distratto, avvertilo immediatamente del pericolo.
    • Se la mamma di un amico ti chiama e ti prega di dire a suo figlio di mettersi subito in contatto con lei, riferisci il messaggio non appena lo incontri.
  5. 5
    Evita di parlare se quello che stai per dire non è gentile ("Kind"). Un altro modo per determinare quando è il caso di parlare o rimanere in silenzio è valutare se le parole che stai per dire sono cortesi e garbate. Secondo un antico detto, "Se non hai niente di buono da dire, non dire niente". Valuta se le parole che stai per pronunciare si possono definire gentili. In tal caso fatti avanti e parla liberamente, altrimenti rimani in silenzio.[7]
    • Per esempio, nel caso un amico si presenti a casa tua vestito in modo stravagante e vistoso, complimentati per il suo look solo se pensi che gli doni, altrimenti non dire niente.

    Suggerimento: se quello che vuoi dire supera il test dell'acronimo "THINK", dillo. Se invece non rispetta tutti i criteri, riformula la frase o non dire niente.

    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Scegliere le Parole con Maggiore Attenzione

  1. 1
    Ascolta attentamente il tuo interlocutore. Quando una persona parla, concedile tutta la tua attenzione. Concentrati al massimo per essere in grado di fornire delle risposte ponderate quando l'altra persona avrà finito di parlare.[8]
    • Per esempio, se un amico ti sta raccontando cosa ha fatto nel fine settimana, ascoltalo con attenzione. Solo così potrai fare delle domande coerenti ed esprimere dei commenti sinceri.
    • Non pensare a quello che vuoi rispondere finché l'altra persona non smette di parlare. Se sposti l'attenzione su quello che vuoi dire, smetterai inevitabilmente di ascoltare le parole dell'altro e la tua risposta potrebbe non essere correlata alle ultime parole dette.
  2. 2
    Fai una pausa se ti trovi a esclamare "uhm" o "uh". Se noti che stai esitando e non trovi le parole, probabilmente sei incerto su cosa dire e stai pensando ad alta voce; in tal caso, prenditi un minuto di pausa e tieni la bocca chiusa per non lasciarti scappare delle esclamazioni. Concediti il tempo di pensare a quello che vuoi dire prima di continuare.[9]
    • Quando qualcuno ti fa una domanda, non c'è niente di male nel dire "Ho bisogno di un minuto per pensarci".

    Suggerimento: se stai tenendo una presentazione o conversando con qualcuno e hai bisogno di fare una pausa più lunga, sorseggia dell'acqua per concederti il tempo che ti serve per pensare.

  3. 3
    Chiarisci quello che l'altra persona ha appena detto ponendo delle domande. Se stai dialogando con qualcuno e non sai come replicare a qualcosa che l'altro ha appena affermato, chiedigli delle delucidazioni. Riformula la sua dichiarazione o la domanda che ti è stata posta per verificare se la tua interpretazione è corretta.[10]
    • Per esempio, potresti dire "Cosa intendevi quando hai detto che non ti è piaciuta la struttura del film?".
    • Per fare un altro esempio, potresti dire "Se non ho capito male, stai dicendo che preferiresti andare a casa perché non ti senti bene, giusto?".
    • Questo può essere anche un buon modo di prendere tempo per pensare.
  4. 4
    Fai alcuni respiri profondi o allontanati con garbo nelle situazioni di tensione. Se sei nel mezzo di una discussione, stai iniziando ad agitarti o se la conversazione si fa più vivace, puoi fare dei lunghi respiri profondi per calmarti, raccogliere i pensieri e prenderti un po' di tempo per riflettere. Fai dei lunghi respiri con il naso mentre conti fino a 4, trattieni il fiato per 4 secondi, poi espira molto lentamente dalla bocca contando di nuovo fino a 4.[11]
    • Se hai bisogno di fare una pausa più lunga per ritrovare la calma, scusati e vai in bagno o esci a fare una breve passeggiata.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Usare le Strategie di Comunicazione

  1. 1
    Rimani concentrato sulla conversazione in corso per evitare distrazioni. Sarà più facile riuscire a pensare prima di parlare se non stai guardando il telefonino, la televisione o il computer. Metti via o spegni tutto ciò che potrebbe distrarti dalla conversazione, quindi focalizza tutta la tua attenzione sulla persona con cui stai parlando.[12]
    • Puoi chiedere al tuo interlocutore di fare una pausa per rimuovere le distrazioni. Per esempio, potresti dire "Attendi un minuto per favore, vorrei spegnere il televisore per poterti dedicare tutta la mia attenzione".
  2. 2
    Mostra all'altra persona che la stai ascoltando usando un linguaggio del corpo aperto. Il linguaggio del corpo può aiutarti a comunicare con qualcuno in un modo più accorto. Presta attenzione alla posizione del busto, delle gambe e delle braccia quando parli con le altre persone. Le cose che puoi fare per migliorare il linguaggio del corpo includono:[13]
    • Tenere il busto completamente rivolto verso il tuo interlocutore, anziché ruotarlo in un'altra direzione;
    • Tenere le braccia rilassate e distese lungo i fianchi, invece di incrociarle sul petto;
    • Mantenere il contatto visivo, evitare di avere lo sguardo fisso o di guardarti intorno mentre l'altra persona parla, altrimenti si convincerà che non stai prestando attenzione a quello che dice;
    • Mantenere un'espressione neutra, prova per esempio a sorridere leggermente e rilassa le sopracciglia.

    Suggerimento: puoi anche inclinare il busto in avanti in direzione della persona che sta parlando per dimostrare che sei interessato a quanto ha da dire. Se inclini il busto all'indietro o in un'altra direzione, le invierai il messaggio opposto, ovvero che non sei interessato alle sue parole.

  3. 3
    Affronta un tema alla volta e fornisci delle informazioni aggiuntive solo in caso di necessità. Se hai la tendenza a parlare senza sosta oppure a offrire molteplici informazioni in modo confuso, cerca di affrontare un singolo argomento per volta e di formulare degli esempi solo se è necessario. Quando hai terminato, fai una pausa di un minuto per dare modo agli altri di rispondere o di fare delle domande. Se è necessario, ribadisci il concetto o fornisci delle informazioni aggiuntive.[14]
    • Per esempio, se qualcuno ti chiede com'è andata la tua giornata, puoi iniziare dicendo che è andata bene e raccontare un episodio positivo invece di lanciarti in una minuta descrizione di tutti i fatti che sono accaduti.
    • Se stai discutendo di politica con qualcuno, puoi iniziare presentando il tuo punto di vista generale e le principali prove a sostegno delle tue idee, invece di elencare tutte le ragioni per cui ti sei fatto quell'opinione.
  4. 4
    Riassumi ciò che hai detto, se è necessario, poi rimani in silenzio. Dopo aver detto quello che volevi dire, è corretto smettere semplicemente di parlare. Non c'è bisogno di riempire il silenzio con altre parole se non hai nient'altro da comunicare. Quando senti il bisogno di concludere il tuo discorso in qualche modo, riassumi brevemente quello che hai appena detto, poi smetti di parlare.[15]
    • Per esempio, potresti dire "Quindi in pratica ho fatto un viaggio molto bello in Florida e ho intenzione di tornarci l'anno prossimo".
    • Puoi terminare anche senza riassumere il tuo intervento. Quando hai concluso il tuo racconto, puoi smettere semplicemente di parlare.
    Pubblicità

Consigli dell'Esperto

Usa questi consigli per prepararti a una situazione in cui dovrai conversare a lungo:

  • Fai pratica per imparare ad adattare il linguaggio del corpo a quello delle parole. La posizione del corpo influenza enormemente il modo in cui le parole vengono percepite.
  • Crea e ascolta una playlist di canzoni che sappiano motivarti. Ti servirà per sentirti carico ed entusiasta all'idea di parlare in pubblico o con le persone. La conversazione non deve per forza essere un'incombenza noiosa.
  • Fermati e per prima cosa chiediti perché stai parlando. L'argomento che stai affrontando è importante per il tuo attuale pubblico? Ha un valore notevole per quelle persone? Ricorda a te stesso quanto sono rilevanti le tue parole per chi ti ascolta.

wikiHow Correlati

Capire se Piaci a una Ragazza da un SMSCapire se Piaci a una Ragazza da un SMS
Richiamare un Numero PrivatoRichiamare un Numero Privato
Avere una Conversazione Divertente e Interessante Via SMSAvere una Conversazione Divertente e Interessante Via SMS
Mandare Messaggi PiccantiMandare Messaggi Piccanti
Mandare un'Email all'Attenzione di QualcunoMandare un'Email all'Attenzione di Qualcuno
Imparare l'Alfabeto MorseImparare l'Alfabeto Morse
Creare Codici Segreti e Messaggi CifratiCreare Codici Segreti e Messaggi Cifrati
Parlare con Voce Più ProfondaParlare con Voce Più Profonda
Cambiare la Propria VoceCambiare la Propria Voce
Augurare Buon CompleannoAugurare Buon Compleanno
Smettere di BalbettareSmettere di Balbettare
Convertire il Sistema Orario da 24 a 12 OreConvertire il Sistema Orario da 24 a 12 Ore
Disfarsi della ZeppolaDisfarsi della Zeppola
Parlare Bene e con SicurezzaParlare Bene e con Sicurezza
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lynn Kirkham
Co-redatto da:
Coach Public Speaking
Questo articolo è stato co-redatto da Lynn Kirkham. Lynn Kirkham è una Public Speaker Professionista e Fondatrice di Yes You Can Speak, un'azienda educativa della San Francisco Bay Area specializzata in public speaking che consente a migliaia di professionisti di assumere il comando su qualunque palcoscenico si trovino: colloqui di lavoro, riunioni, TEDx e grandi piattaforme di conferenze. Lynn è stata scelta come speaker coach ufficiale di TEDxBerkeley negli ultimi quattro anni e ha lavorato con i dirigenti di Google, Facebook, Intuit, Genentech, Intel, VMware e altri. Questo articolo è stato visualizzato 22 663 volte
Categorie: Comunicazione
Questa pagina è stata letta 22 663 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità