Hai scoperto che la tua fidanzata ti ha controllato il telefono, quindi probabilmente adesso avrai molte domande. Potresti chiederti se quello che ha fatto è lecito o forse provi semplicemente rabbia. La tua privacy è importante e la sua decisione di violarla non è accettabile. Tuttavia, non preoccuparti, perché siamo qui per aiutarti a risolvere la situazione. Abbiamo tutte le risposte alle domande più comuni sui motivi per cui la tua compagna ti spia.


Question 1 di 5:
Cosa significa quando la mia fidanzata controlla il mio telefono?

  1. 1
    Potrebbe essere preoccupata che tu la tradisca. Molte persone che controllano il telefono del proprio partner vogliono avere la certezza di non avere subito un tradimento. La tua fidanzata potrebbe essere particolarmente preoccupata se l'hai già tradita in passato o se l'ha fatto un suo ex. Parla con lei per scoprire che cosa pensa della vostra relazione. Rassicurala e dille che non deve avere timore.[1]
    • Potresti dirle: "Perché hai controllato il mio telefono? Ho fatto qualcosa che ti ha portato a non avere fiducia in me?" o "Ultimamente sento che le cose tra noi sono diverse. C'è qualcosa che ti infastidisce?".
    • Se hai tradito la tua fidanzata in passato, potrebbe avere motivo di preoccuparsi. Dille: "So di averti ferita in precedenza, ma abbiamo deciso di lasciarci tutto alle spalle. Non possiamo andare avanti, se non ti fidi di me almeno un po'. Dimmi cosa posso fare per rassicurarti".
    • È piuttosto comune che le persone controllino il telefono del proprio partner a sua insaputa. In uno studio del 2012, 2 persone su 3 hanno confessato di averlo fatto.[2]
  2. 2
    Potrebbe cercare di controllarti. Avere una relazione con una fidanzata che ti vuole controllare non è salutare e lei potrebbe impedirti di dedicarti alle attività che ti piacciono. In alcuni casi, spiarti è un modo per negarti la possibilità di avere una vita privata al di fuori della relazione sentimentale. Valuta gli altri comportamenti della tua fidanzata per capire se cerca di controllarti. Presta attenzione a questi campanelli d'allarme:[3]
    • Ti isola dagli amici e dai parenti;
    • Ti critica spesso;
    • Ti minaccia e sfrutta il senso di colpa per ottenere quello che vuole;
    • Ti accusa di cose che non hai fatto;
    • Non ti lascia tempo per stare da solo;
    • Inizia a litigare, ma poi fa la vittima.
    Pubblicità

Question 2 di 5:
La mia fidanzata ha il diritto di controllare il mio telefono?

  1. 1
    Solo se le hai dato il permesso. La tua ragazza non dovrebbe mai controllare il tuo telefono a tua insaputa. Se lo fa, ti manca di rispetto e viola la tua privacy. Non lasciare correre questo comportamento. Spiegale come ti senti, perché le relazioni sono costruite sulla fiducia.[4]
    • Dille qualcosa come: "So che mi hai preso il telefono ieri sera. Mi sento ferito e penso che tu mi abbia mancato di rispetto. Quello che hai fatto è sbagliato".
    • Potresti anche iniziare la conversazione dicendo: "L'unico modo in cui potresti sapere cosa c'è scritto nei miei messaggi, è avendoli letti. Questa è una gravissima invasione della mia privacy. Come ti sentiresti, se fossi io a spiare i tuoi messaggi?".
  2. 2
    In alcuni Stati, è illegale spiare il telefono di un'altra persona. In Italia per esempio, esiste il diritto alla privacy, quindi la tua fidanzata non può controllare il tuo cellulare senza autorizzazione. Inoltre, indovinare o rubare la tua password costituisce una violazione informatica del tuo dispositivo. Avvisa la tua ragazza che spiare non è solo moralmente sbagliato, potrebbe anche farla finire nei guai.[5]
    • Potresti dire: "Magari pensi che non sia un problema grave, ma quello che hai fatto è illegale. In pratica hai hackerato il mio telefono e non va bene".
    Pubblicità

Question 3 di 5:
Due persone che hanno una relazione dovrebbero avere accesso al telefono del partner?

  1. 1
    No, ognuno di noi ha bisogno della propria privacy.[6] Non cadere in questa trappola: non è normale dover condividere tutto con la propria compagna. Concentrati sullo sviluppo di una relazione sana, che preveda alcuni limiti. Non rivelare i codici del tuo telefono e consenti alla tua ragazza di fare lo stesso.[7]
    • Potresti dirle: "Dobbiamo fidarci l'uno dell'altra, affinché la nostra relazione funzioni. Non voglio controllare il tuo telefono e tu non dovresti guardare nel mio".
    • Spiega alla tua fidanzata che questo è un limite da non superare per te, dicendole: "Il mio telefono è privato e ho bisogno che tu rispetti questa mia necessità. Se non ti fidi di me, potrei aver bisogno di tempo per riflettere sulla nostra relazione".
  2. 2
    Condividere l'accesso ai dispositivi non aiuta a sviluppare fiducia nella coppia. Molte persone credono erroneamente che condividere le password e avere accesso al telefono del proprio partner porti a una maggiore fiducia e trasparenza. Tuttavia, gli esperti dicono che questo non è vero. Spiare costantemente la propria metà crea un'atmosfera di dubbio. Imparate a fidarvi reciprocamente, senza invadere la privacy dell'altro.[8]
    • Quando spii la tua partner, presumi che lei possa fare qualcosa di sbagliato. Con il tempo, questo può portarti a diventare sospettoso.
    • Se la tua partner vuole condividere le password, rispondile: "Sarò sempre aperto e sincero con te perché il mio impegno in questa relazione è totale. Tuttavia, non mi sento a mio agio all'idea che tu possa guardare nel mio telefono. Penso che farebbe peggiorare il nostro rapporto".
    • Se in passato hai commesso un tradimento, dille: "So che sei preoccupata dalla possibilità che io ti tradisca di nuovo. Capisco benissimo i tuoi motivi, ma ho la sensazione che lasciarti controllare il mio telefono sarebbe un passo indietro".
    Pubblicità

Question 4 di 5:
Dovrei far leggere i miei messaggi alla mia fidanzata?

  1. 1
    No, non farebbe bene alla vostra relazione. Purtroppo, lasciare che la tua ragazza abbia accesso alle tue comunicazioni scritte può essere controproducente. Evita di farle vedere i tuoi messaggi, anche se te lo chiede. Se continua a insistere, dille che non rispetta i tuoi limiti.[9]
    • Se ti chiede di leggere i tuoi messaggi, rispondile: "Il nostro rapporto è molto importante per me e voglio che tu ti senta sicura. Detto questo, non ritengo che sia una buona idea leggere i messaggi personali. Non sto facendo nulla di sbagliato e ho bisogno che tu ti fidi di me".
  2. 2
    Lei potrebbe interpretare male messaggi del tutto innocenti. Alcuni studi dimostrano che le persone leggono in maniera diversa le comunicazioni scritte, quindi la tua fidanzata potrebbe farsi idee sbagliate sui tuoi messaggi. Potreste finire per litigare per un problema inesistente. Tieni privato il tuo telefono e chiedile di fare lo stesso.[10]
    • Per esempio, una collega potrebbe scriverti qualcosa come "Ci vediamo dopo!". Tu sai che si tratta di un messaggio del tutto innocente, ma potrebbe sembrare sospetto per la tua fidanzata.
    • Allo stesso modo, un'amica che sta pianificando un'uscita di gruppo potrebbe scriverti qualcosa come "Cosa fai sabato?" per scoprire se sei libero. La tua fidanzata potrebbe pensare che la tua amica ci stia provando con te, anche se la realtà è completamente diversa.
    Pubblicità

Question 5 di 5:
Come impedisco alla mia fidanzata di controllare il mio telefono?

  1. 1
    Parlate dei problemi che la portano a spiarti. Su di lei potrebbero pesare questioni irrisolte del passato. Chiedile perché vuole guardare nel tuo telefono. A quel punto, rassicurala del tuo impegno verso la vostra relazione e dille che può fidarsi di te. Nella migliore delle ipotesi, questo la aiuterà a superare la tentazione di spiarti.[11]
    • Inizia chiedendole qualcosa come: "Perché vuoi vedere il mio telefono?", "Che cosa pensi che troverai sul mio cellulare?" o "Sei preoccupata per la nostra relazione?".
    • Rassicurala dicendo qualcosa come: "Io tengo molto a te e desidero che la nostra relazione funzioni. Non devi preoccuparti per noi".
    • Se la tua fidanzata è stata tradita in passato, sarà particolarmente preoccupata che possa accadere di nuovo. Parlale in merito alle sue preoccupazioni e agli elementi che la portano ad avere timore. A quel punto, cerca di evitare di tenere atteggiamenti che possano farle credere che tu la tradisca. Per esempio, potrebbe preoccuparsi se non le scrivi per molto tempo. In questo caso, potresti spiegarle che non avrai la possibilità di usare il telefono per un po' e per quale motivo.
  2. 2
    Cambia il tuo codice, in modo che per lei sia più difficile accedere al tuo telefono. Scegline uno che non possa indovinare. Quando sblocchi il cellulare, assicurati che lei non possa vedere cosa digiti. In questo modo, potresti impedirle di controllare il tuo telefono, ma non risolverai il problema alla radice della mancanza di fiducia.[12]
    • Evita di usare date o numeri importanti che la tua fidanzata potrebbe conoscere.
    • Potresti attivare il riconoscimento del viso o dell'impronta digitale, se il tuo telefono ha queste funzionalità. Tuttavia, ricorda che si tratta di una protezione inefficace se la tua fidanzata vive o dorme con te, perché potrebbe semplicemente aspettare che tu dorma per avere accesso al tuo cellulare.
  3. 3
    Disattiva le notifiche sulla schermata di blocco, in modo che lei non possa vedere le anteprime dei messaggi. Le notifiche possono indurre la tua fidanzata nella tentazione di controllare il tuo telefono. In alcuni casi, potrebbe anche essere in grado di leggere l'intero messaggio nella notifica.[13] Apri le impostazioni del cellulare e clicca su "Notifiche". Da quel menu, potrai configurare le notifiche in modo che compaiano solo quando il telefono è sbloccato oppure puoi disattivarle completamente.[14]
    • Se preferisci, puoi disattivare le notifiche per alcune app e non per altre. Una volta aperto il menu "Notifiche" del telefono, clicca sul nome di un'applicazione. Nella parte alta dello schermo, vedrai un pulsante per disattivare le notifiche. Premi su di esso per non riceverle più.[15]
    Pubblicità

Consigli

  • Sii sincero e onesto con la tua fidanzata. Allo stesso tempo, ricorda che hai il diritto di proteggere la tua privacy, a prescindere dalla durata del vostro rapporto.[16]
  • Fissa i limiti in merito alla privacy con la tua partner, in modo che non controlli più il tuo telefono. Per esempio, potreste trovare l'accordo di tenere il cellulare e le password dei social network privati.[17]
Pubblicità

Avvertenze

  • Evita di sacrificare la tua privacy per far felice la tua fidanzata. Controllare i messaggi e i post sui social network del proprio partner è considerato un abuso digitale.[18]
Pubblicità

wikiHow Correlati

Dire a una Ragazza che Ti Piace Senza Essere RespintoDire a una Ragazza che Ti Piace Senza Essere Respinto
Capire se un Ragazzo ti Cerca solo per il SessoCapire se un Ragazzo ti Cerca solo per il Sesso
Fargli Sentire la Tua MancanzaFargli Sentire la Tua Mancanza
Comportarti quando Ti Senti EsclusoComportarti quando Ti Senti Escluso
Scoprire Se la Tua Ragazza Ti TradisceScoprire Se la Tua Ragazza Ti Tradisce
Capire se l'Ex Tiene Ancora a TeCapire se l'Ex Tiene Ancora a Te
Capire se un Ragazzo Non è Più Interessato a TeCapire se un Ragazzo Non è Più Interessato a Te
Capire se Alla Tua Ragazza Piace Qualcun AltroCapire se Alla Tua Ragazza Piace Qualcun Altro
Lasciare un RagazzoLasciare un Ragazzo
Confondere un NarcisistaÈ possibile mandare in crisi un narcisista? 11 suggerimenti su come confonderlo e disarmarlo
Capire Quando la Tua Ragazza Vuole LasciartiCapire Quando la Tua Ragazza Vuole Lasciarti
Rompere una CoppiaRompere una Coppia
Infastidire il Vicino di CasaInfastidire il Vicino di Casa
Rispondere ai Messaggi di un NarcisistaRispondere ai Messaggi di un Narcisista
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Asa Don Brown, PhD, DNCCM, FAAETS
Co-redatto da:
Psicologo Clinico
Questo articolo è stato co-redatto da Asa Don Brown, PhD, DNCCM, FAAETS. Il Dottor Asa Don Brown è uno psicologo clinico con oltre 25 anni di esperienza. Si dedica a lavorare con famiglie, bambini e coppie, trattando vari disturbi psicologici, traumi e abusi. Inoltre, si è specializzato in negoziazione e profiling. Oltre a essere un oratore, ha scritto e pubblicato tre libri e ha collaborato con numerose riviste, giornali e altre pubblicazioni note. Ha conseguito una laurea di primo livello in Teologia e Scienze Religiose e una laurea di secondo livello in Counseling con specializzazione in Matrimonio e Famiglia alla University of Great Falls, dove ha seguito anche corsi di Marketing. Ha anche conseguito un dottorato in Psicologia con specializzazione in Psicologia Clinica alla Capella University. È membro dell'American Academy of Experts in Traumatic Stress e funzionario del National Center for Crisis Management. È tuttora membro di numerosi consigli psicologici e scientifici. Questo articolo è stato visualizzato 2 111 volte
Questa pagina è stata letta 2 111 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità