Scarica PDF Scarica PDF

Se hai scoperto che tuo marito ti ha tradito e ti sembra impossibile anche soltanto pensare di perdonarlo, non perdere le speranze. Elabora le emozioni che stai provando e allontanati da lui per tutto il tempo che ti serve. Quando ti senti pronta, chiamalo per parlare seriamente. Sebbene il perdono sia il traguardo di un processo piuttosto lungo, impara ad affrontarlo gradualmente cercando assieme a tuo marito di rinnovare la vostra relazione di coppia.

Parte 1 di 4:
Elaborare le Tue Emozioni

  1. 1
    Accetta il tuo stato d'animo. Non ignorare i tuoi sentimenti fingendo che non esistano, ma guardali in faccia. Riconosci quello che stai provando in maniera produttiva, ad esempio scrivendo o parlando con un'amica. Concentrati sulle tue emozioni e sul modo in cui le percepisci fisicamente.[1]
    • Non sorprenderti se ti senti tradita, ferita, arrabbiata, turbata, triste, confusa o incredula. È normale provare mille emozioni contemporaneamente.
    • Il tuo stato d'animo può portare chiarezza in tutta questa situazione. Ad esempio, potresti renderti conto di quanto il tuo matrimonio sia importante per te o di quanto ti faccia soffrire il comportamento di tuo marito.
  2. 2
    Esprimi in modo sano le tue emozioni. Soprattutto se ti senti arrabbiata, potresti reagire senza pensare. Anche se hai la tentazione di vendicarti o ferirlo a tua volta, questo approccio non ti aiuterà a stare meglio o avvicinarti al perdono. Trova un modo per elaborare le tue emozioni da sola senza scaricarle su tuo marito.
    • Se sei furiosa e hai bisogno di dare sfogo alla rabbia, prendi a pugni un cuscino o fai una passeggiata.
    • Un diario può essere un'ottima soluzione per elaborare e comprendere il tuo stato d'animo.[2] Scrivi riflettendo sulla tua situazione ed esprimendo quello che stai provando.
    • Puoi dare sfogo alle tue emozioni disegnando, scrivendo, componendo poesie o canzoni e ballando.
    • Evita di ricorrere ad alcol o sostanze stupefacenti per affrontare questo momento emotivamente difficoltoso.
    • Cerca di non proiettare la tua rabbia su tuo marito, amici, figli e altri membri della famiglia. Non fare commenti sarcastici ed evita atteggiamenti passivo-aggressivi nei loro confronti.
  3. 3
    Calmati se ti senti molto turbata. Se reagisci d'istinto sulla scorta della rabbia o dello smarrimento, rischi di fare qualcosa di cui potresti pentirti. Se il rancore e l'agitazione prendono il sopravvento, allontanati e cerca di calmarti. Vai in un'altra stanza o esci a fare una passeggiata. Non prendertela con tuo marito ed evita qualunque decisione che possa fare del male a lui, a te o alla vostra relazione.
    • Fai qualche respiro profondo per rilassare il corpo e la mente.
    • Gestisci le emozioni più difficili usando le percezioni sensoriali. Concentrati su un senso alla volta, cercando di stabilire una profonda connessione con la tua facoltà di avvertire gli stimoli esterni. Ad esempio, nota tutti i rumori circostanti, da quelli provenienti fuori casa ai passi che avverti nella stanza accanto.[3]
  4. 4
    Prenditi tutto il tempo che ti serve. È normale che tu senta il bisogno di allontanarti da tuo marito, soprattutto se le scoperta del suo tradimento è recente. In queste circostanze, non è facile vivere sotto lo stesso tetto, quindi chiedi a un'amica o un familiare se può ospitarti temporaneamente. Tuttavia, se decidi di rimanere a casa, ma ti senti a disagio nel condividere lo stesso letto, per il momento dormite separati.
    • La situazione potrebbe complicarsi se avete figli. Magari prova a dire loro che ti vuoi prendere qualche giorno di vacanza o che dormirai momentaneamente in un'altra stanza. Non è necessario metterli al corrente dell'accaduto.
    • Spiega a tuo marito che è una situazione temporanea. Se puoi, fagli sapere quando tornerai a casa in modo che possiate prepararvi entrambi a ricucire il rapporto.
  5. 5
    Evita di colpevolizzarti. Attribuirti la colpa del tradimento non servirà a niente. Starai solo peggio. Anche se pensi che il tuo comportamento abbia contribuito o portato a questa situazione, non farne un'ossessione. Se ti senti in parte responsabile, assumiti le tue responsabilità, ma non colpevolizzarti.[4]
    • Se tendi ad attribuirti la colpa di quanto è successo, prova invece a essere comprensiva e indulgente con te stessa. Impara ad volerti bene dando priorità alla tua salute e al tuo benessere, donando amore a te stessa e alle persone che ti circondano.
    Pubblicità

Parte 2 di 4:
Comunicare con Tuo Marito

  1. 1
    Fagli domande alle quali senti il bisogno di risposte. Alcune donne preferiscono non conoscere i particolari delle avventure extraconiugali dei loro partner, ma se questa consapevolezza ti aiuta a perdonare e recuperare il rapporto, chiedi pure. Cerca di concentrarti sulle questioni emozionali anziché su quelle logistiche. Ad esempio, invece di domandare a tuo marito in quale hotel si sono incontrati, chiedi perché ha deciso di tradirti. È un modo più sano di procedere verso il perdono.[5]
    • Cerca le risposte che ti servono. Ad esempio, chiedigli se ha già eseguito dei test per le malattie sessualmente trasmissibili o è disposto a farli.
    • Chiedigli se ha intenzione di lasciarti o se vuole salvare il matrimonio. Chiarisci questo punto il prima possibile, in modo da prepararti per il futuro e andare avanti.
  2. 2
    Digli come ti senti. Il tradimento può portare a galla una serie di sentimenti, paure e insicurezze. Ad esempio, se temi che possa ripetere lo stesso errore, sei preoccupata che non ti ami o non riesci a dimenticare l'ipocrisia del suo comportamento nei tuoi confronti, non tenerti tutto dentro. È importante che tuo marito sappia in che misura la sua infedeltà ti ha messo in crisi e quali difficoltà stai affrontando per andare avanti.
    • Quando lo metti al corrente di quello che pensi e provi, esprimiti in prima persona. In questo modo eviterai di colpevolizzarlo o umiliarlo. Ad esempio, potresti dirgli: "Mi sento estremamente ferita e delusa".
  3. 3
    Ascoltalo. Potrebbe avanzare giustificazioni oppure nutrire un rimpianto, un dispiacere e un disprezzo di sé tali da non riuscire a nasconderli. Sarà confortante sentirlo assumersi la responsabilità di quanto ha commesso ed esprimere empatia nei tuoi confronti.
    • Potresti impiegare un po' di tempo prima di credere che le sue parole siano vere e dense di significato.
    • Se volete salvare il vostro matrimonio, è importante che mostri rimorso per quanto ha fatto. Anche se devi prendere atto delle sue esigenze all'interno del vostro rapporto di coppia, non colpevolizzarti per il suo tradimento.[6]
  4. 4
    Parla della situazione stabilendo dei limiti. Sicuramente non vuoi che la sua avventura sia al centro della vostra relazione. Non devi ignorarla completamente, ma nemmeno fare in modo che sia l'unico argomento di discussione. Stabilendo dei limiti, potrete avere un confronto sano e fruttuoso. Ad esempio, se uno di voi vuole parlare dell'accaduto, assicurati che ci sia abbastanza tempo per discuterne seriamente.[7]
    • Se finite sempre per discutere del suo tradimento, fate qualche passo indietro in modo da ristabilire dei limiti nella vostra comunicazione, ad esempio affrontando l'argomento solo una volta al giorno o alla settimana.
    • Se avete figli, stabilite di comune accordo di non discuterne con loro.
  5. 5
    Cerca di capire in quale direzione sta andando la vostra relazione. Se scegli di perdonare tuo marito e andare avanti insieme, assicurati che tra di voi sia tutto chiaro. Dovrebbe dirti esplicitamente che vuole ricostruire il vostro matrimonio e farlo funzionare. Se non è sicuro di voltare pagina o sembra più propenso a divorziare, continuate a parlare. Se vuoi separarti, comunicaglielo apertamente.[8]
    • Se volete ricucire e migliorare il vostro rapporto, dovreste rinnovare il vostro reciproco impegno. Quando vi sentite pronti, potrete anche recuperare l'intimità fisica.
    Pubblicità

Parte 3 di 4:
Arrivare al Perdono

  1. 1
    Ricorda che il perdono è una questione che riguarda solo te. Anche se tuo marito potrebbe sentirsi sollevato per il fatto di essere stato perdonato, tieni presente che questa decisione coinvolge maggiormente chi la prende. In genere, chi nutre rabbia e risentimento soffre di più rispetto alla persona che subisce gli effetti di questi sentimenti. Perdonare significa liberarsi del dolore, del rancore ed essere disposti ad andare avanti.[9]
    • Sia che continuiate il matrimonio sia che decidiate di divorziare, è nel tuo interesse buttarti tutto alle spalle e perdonare tuo marito.
    • Perdonare non vuol dire salvare il matrimonio a tutti i costi. Detto ciò, se non vuoi lasciare tuo marito, il perdono ti aiuterà a rimarginare questa ferita e andare avanti.
  2. 2
    Dimentica il passato. Prendete atto che, se tornate insieme, dovrete impegnarvi entrambi a costruire una nuova relazione senza cercare di recuperare quella precedente. Siate pronti a muovervi in una direzione diversa per creare qualcosa di nuovo. Dimenticare significa che il desiderio di creare qualcosa di nuovo deve essere superiore al rancore o al pensiero di restare bloccati nel passato.
    • Dimentica il risentimento, ma anche il senso di colpa e ingiustizia. Sebbene sia più facile a dirsi che a farsi, è necessario che scriviate un nuovo capitolo nella vostra relazione.
    • Organizzate una cerimonia dell'oblio durante la quale scrivete quello che volete dimenticare, dopodiché bruciate i fogli. Vi aiuterà a mettere una pietra sopra quanto è successo e celebrare l'inizio di una nuova relazione.
  3. 3
    Andate in terapia. Se decidete di tornare insieme, la terapia di coppia può dimostrarsi un valido aiuto nel risanare il rapporto. Contribuirà a creare nuovi ruoli all'interno della coppia e prospettare il futuro in modo diverso dal passato. Anche se doveste scegliere di separarvi, può incoraggiarvi a farlo in maniera amichevole e rispettando le relative esigenze.[10]
    • Rivolgetevi a un professionista specializzato nella terapia di coppia. Potreste persino cercarne uno specializzato nel tradimento.
    • Potete trovare uno psicoterapeuta consultando Internet, chiedendo consiglio al medico curante o seguendo il suggerimento di un amico.
  4. 4
    Riacquista la fiducia in tuo marito. Non è controllando il suo telefono o le sue e-mail che tornerai a fidarti di lui. In questo modo rischi addirittura di rovinare quel che resta della vostra relazione. Per ricostruire la fiducia, inizia a comunicare in maniera aperta e sincera. Scegli di credere a quello che ti dice invece di indagare o dubitare. Sebbene ci voglia tempo, vai avanti serenamente confidando nel fatto che stia andando tutto bene.[11]
    • Il cinismo e il dubbio ostacolano la strada per la ricostruzione della fiducia. Se fai fatica a dare credito a tuo marito, consulta un terapeuta.
  5. 5
    Migliora la tua relazione. Se decidete di andare avanti rinnovando il vostro rapporto, ristabilite l'unione e il legame in maniera diversa dal passato. Per esempio, se avete avuto problemi di comunicazione, cercate di migliorare il dialogo parlandovi onestamente. Se invece il problema riguardava i rapporti sessuali, sperimentate nuove interazioni che vi diano piacere reciproco. Sostenetevi l'un l'altro esplorando insieme strade nuove e significative.[12]
    • Ad esempio, iniziate a tenere un diario in cui raccogliere pensieri, speranze e sogni di coppia. Scrivete a turno e incoraggiatevi a vicenda.
    • Se non sapete da dove partire, un terapeuta sarà in grado di indicarvi la giusta direzione e sostenervi lungo il percorso.
    Pubblicità

Parte 4 di 4:
Cercare un Appoggio

  1. 1
    Confidati con gli amici e i familiari più stretti. Non è facile affrontare da soli questa situazione. Rivolgiti ad amici o parenti affidabili con cui puoi confidarti. Se conosci qualcuno che ha vissuto un'esperienza simile, potrebbe essere la persona più adatta con cui parlarne. Se vuoi solo che ti ascolti o se desideri anche consigli, dillo chiaramente. In questo modo, saprà venire incontro alle tue esigenze.[13]
    • Se vuoi che le tue confidenze rimangano tali, pregala di mantenere il massimo riserbo.
    • Anche quando vuoi dare sfogo a quello che stai provando, evita di criticare o insultare continuamente tuo marito. Non solo ostacolerai la guarigione delle tue ferite, ma metterai i tuoi confidenti in una posizione difficile se sono anche suoi amici. Piuttosto, limitati a chiedere il loro aiuto e sostegno.
  2. 2
    Unisciti a un gruppo di sostegno. Non sei l'unica a soffrire. Se vuoi conoscere altre persone che hanno vissuto una simile esperienza, rivolgiti a un gruppo di supporto. Potrai raccontare la tua situazione a chi riesce a capirla perché l'ha vissuta sulla propria pelle. Potresti anche ricevere consigli, scambiare idee e scoprire in quale modo sia possibile arrivare a perdonare un marito infedele.[14]
    • Cerca online un gruppo di sostegno o chiedi al tuo medico curante. Se non lo trovi nella tua città, consulta Internet.
  3. 3
    Affidati al sostegno della chiesa e dei gruppi della tua comunità. Cerca supporto all'interno della comunità in cui vivi. Che si tratti di una chiesa, un altro luogo di culto o un'associazione sportiva, non fa nessuna differenza: l'importante è ricevere il sostegno degli altri. Se hai difficoltà nel raccontare la tua situazione, spiega solo che stai attraversando un momento difficile e che hai bisogno di persone amiche.
    • Non sei obbligata a riferire quello che ti è successo. Spetta a te decidere. In ogni caso, stabilisci limiti chiari in modo che la tua privacy venga rispettata.
  4. 4
    Fai in modo che i tuoi figli si sentano sostenuti. Quasi tutte le coppie preferiscono non mettere al corrente i propri figli di eventuali tradimenti. Anche se non riferisci niente, tieni presente che potrebbero aumentare le tensioni in casa o tra te e tuo marito. Dai ai tuoi ragazzi amore e sostegno, fai in modo che la loro vita proceda normalmente e assicura la tua presenza nelle cose importanti che li riguardano.
    • Non rispondere alle domande per cui non hai risposte. Ad esempio, se i tuoi figli notano che stai litigando e chiedono "Tu e papà avete intenzione di divorziare?", rispondi dicendo: "Stiamo attraversando un momento difficile e so che è pesante anche per voi. Vi vogliamo bene e non vogliamo che vi preoccupiate".
    • La terapia familiare è un ottimo modo per alleviare le tensioni in casa quando ci sono figli. Aiuta a capire in che misura possono essere condizionati da questa situazione e come sostenerli.
    Pubblicità

wikiHow Correlati

Capire se un Ragazzo ti Cerca solo per il SessoCapire se un Ragazzo ti Cerca solo per il Sesso
Fargli Sentire la Tua MancanzaFargli Sentire la Tua Mancanza
Dire a una Ragazza che Ti Piace Senza Essere RespintoDire a una Ragazza che Ti Piace Senza Essere Respinto
Capire se un Ragazzo Non è Più Interessato a TeCapire se un Ragazzo Non è Più Interessato a Te
Smettere di Amare Qualcuno Che Non Ti AmaSmettere di Amare Qualcuno Che Non Ti Ama
Capire se Alla Tua Ragazza Piace Qualcun AltroCapire se Alla Tua Ragazza Piace Qualcun Altro
Comportarti quando Ti Senti EsclusoComportarti quando Ti Senti Escluso
Capire Quando la Tua Ragazza Vuole LasciartiCapire Quando la Tua Ragazza Vuole Lasciarti
Capire se l'Ex Tiene Ancora a TeCapire se l'Ex Tiene Ancora a Te
Dimenticare una Persona che AmiDimenticare una Persona che Ami
Capire se Non Sei Più Innamorato del Tuo PartnerCapire se Non Sei Più Innamorato del Tuo Partner
Superare l'Ossessione per una PersonaSuperare l'Ossessione per una Persona
Smettere di Pensare a QualcunoSmettere di Pensare a Qualcuno
Dimenticare un Ex che Ami AncoraDimenticare un Ex che Ami Ancora
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Trudi Griffin, LPC, MS
Co-redatto da:
Counselor Professionale Registrata
Questo articolo è stato co-redatto da Trudi Griffin, LPC, MS. Trudi Griffin lavora come Counselor Professionale Registrata nel Wisconsin. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Counseling Psicologico Clinico alla Marquette University nel 2011. Questo articolo è stato visualizzato 6 843 volte
Questa pagina è stata letta 6 843 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità