Come Pescare il Lucioperca

Il lucioperca, detto anche sandra, è un pesce molto comune nelle regioni settentrionali degli Stati Uniti e in Canada, ma anche in fiumi e laghi del Nord Italia. Molti pescatori sportivi dedicano parecchio tempo per perfezionare le tecniche di cattura del lucioperca. Se sei un principiante, ci sono alcuni passaggi di base che puoi seguire per catturare questo pesce come un professionista esperto.

Metodo 1 di 3:
Preparare l’Attrezzatura

  1. 1
    Scegli l’esca. L’esca viva è la migliore per catturare il lucioperca. I tre tipi principali di esche vive per questo pesce sono i pesciolini, le sanguisughe e i lombrichi. I pesciolini sono i più efficaci, ma il lucioperca è attratto da tutti questi. Quali scegliere dipende dalla stagione.
    • Per le esche vive, tutto ciò che serve è un amo. Prova un amo di misura da 1 a 4 per prendere un lucioperca di buone dimensioni.
    • In primavera, utilizza i pesciolini, soprattutto piccole scardole dalla coda rossa e la varietà vairone dalla testa grossa.
    • D'estate, pesca con le sanguisughe e i lombrichi.
    • In autunno, prova i ciprinidi, come le scardole grandi dalla coda rossa e i piccoli pesci succhiatori della famiglia dei Catostomidae.[1][2]
  2. 2
    Scegli un’esca artificiale. Puoi anche utilizzare un’esca artificiale per la pesca del lucioperca. L'esca viva può essere aggiunta agli ami dell’esca artificiale per invogliare il pesce a mordere. Le esche artificiali variano in peso e colore. Dovresti utilizzare diversi colori e pesi, a seconda del periodo dell'anno in cui prevedi di pescare.
    • In primavera, è consigliabile utilizzare un'esca leggera da circa 3,5 g. Scegli colori vivaci come il rosso, il verde chartreuse, il giallo o il bianco. Il bianco è considerato il più attraente per la sua luminosità. I colori vivaci attireranno anche il lucioperca non affamato.
    • Nella tarda primavera e in estate, utilizza esche artificiali più pesanti. Se peschi in acque poco profonde, scegli un peso di circa 10,5 g; se peschi più in profondità, utilizza un peso da circa 7 g. In questa stagione dell’anno il lucioperca ama i colori naturali come il marrone, l’argento, il nero e il bianco.
    • Durante l’autunno, le esche artificiali di solito non si usano perché tendono a impigliarsi quando traini sul fondo del fiume o del lago. Utilizza piuttosto esche vive con un amo normale.[3]
  3. 3
    Procurati la canna migliore. Il tipo di canna e il mulinello di cui avrai bisogno dipendono dalla stagione e dal tipo di esca che usi. Il peso delle esche artificiali e il tipo di pesca che intendi fare aiutano, inoltre, a stabilire il tipo di canna e il mulinello più adatti. Le canne da lancio e i mulinelli da traino sono quelli usati più spesso quando si pesca il lucioperca. La potenza e la capacità della lenza variano inoltre secondo la canna.
    • La potenza si riferisce al peso che può sopportare la canna ed è riportata sulla stessa canna. Oppure può essere indicata con una parola come “leggera” o con un numero compreso tra 1 e 10.
    • La capacità della lenza, descritta come valutazione della resistenza, è il peso che la stessa può sopportare. Questo può variare da pochi chili a oltre 20.
    • Puoi utilizzare due diversi tipi di canne da lancio da 2,10 metri circa per la pesca del lucioperca. Per la pesca in acque poco profonde all'inizio della primavera, è necessario procurarsi una canna di circa 2,10 metri con potenza leggera. Questa deve avere una lenza con capacità da 1,5 a 2,5 kg circa. Puoi usare esche artificiali da poco meno di un grammo fino a 3,5 g.
    • Per la pesca nella tarda primavera, in estate e in autunno, è necessario utilizzare una canna di circa 2,10 metri di potenza medio-leggera. Dovrebbe avere una lenza con capacità da 3 a 5 kg circa, e la possibilità di usare esche artificiali che pesano da 3,5 a 21 grammi circa.
    • Per la pesca a traina del lucioperca, puoi usare un mulinello da traina. Questo tipo di mulinello funziona su qualsiasi canna di media potenza. Per la traina, in genere, utilizza una canna da circa 2,25 metri, di media potenza e una lenza resistente per carichi pesanti.[4][5]
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Sapere Quando Pescare

  1. 1
    Pesca in primavera. Il lucioperca si trova in diverse zone, a seconda della stagione e delle caratteristiche dei luoghi. Cambia le sue abitudini legate alla pianificazione della deposizione delle uova. In primavera si trova lungo zone sabbiose poco profonde, a una distanza da 1 a 3 m dalle rive dei laghi e dei fiumi. Pesca a una profondità da circa 1 a 2,40 m, a seconda delle caratteristiche del luogo. Puoi trovarlo anche nella corrente dei fiumi. Cerca punti sabbiosi in prossimità di scarpate rocciose, di tronchi d'albero o di altri oggetti nell'acqua. Il lucioperca depone le uova vicino a queste aree, soprattutto in primavera.
    • Hai più probabilità di pescare i maschi più piccoli vicino ai letti di deposizione delle uova durante questo periodo dell'anno. Le femmine stazionano a maggiore profondità per nascondersi dal sole e da altri pesci. Se vuoi prendere le femmine più grandi, devi pescare su fondali profondi dai 3 ai 4,5 m.
    • Il lucioperca è un pesce che vive in branchi, quindi viaggia in gruppi. Una volta che ne catturi uno, puoi prenderne altri.[6][7][8]
  2. 2
    Cattura il lucioperca in estate. Una volta che il clima e l’acqua iniziano a riscaldarsi, il lucioperca tende ad andare più in profondità o a nascondersi in fitti banchi di erbe. Puoi anche cercare isole con zone ghiaiose, scarpate rocciose, o aree nei pressi della foce di un fiume. Durante l'estate, soprattutto quando fa veramente caldo, il lucioperca si troverà probabilmente a una profondità da 4,5 a 10 m – si avvicina a riva soltanto di notte per alimentarsi.
    • I lucioperca più piccoli si troveranno in aree meno profonde, e di solito si tratta di maschi.[9][10]
  3. 3
    Prova la pesca in autunno. La pesca del lucioperca in autunno può essere frustrante, ma si può fare. A causa della diminuzione della temperatura e della moria della vegetazione, il lucioperca si allontana dalle rive e cerca acque più profonde. Controlla controcorrente dentro pozze profonde o lungo le correnti, se peschi nei fiumi. Nei laghi, il lucioperca si sposta in zone centrali lontane dalle rive e si trova a una profondità tra 3 e 7,5 metri.
    • Se peschi nei laghi, potrebbe essere necessario un ecoscandaglio per aiutarti a individuare i gruppi di lucioperca.
    • Le notti d'autunno portano le grandi femmine in acque meno profonde. Tra le 22 e le 3 del mattino il lucioperca si può trovare lungo secche rocciose a una profondità di 60-90 cm.[11]
    • Anche se è possibile pescare i lucioperca in inverno, in questo periodo sono per lo più inattivi. È molto più difficile catturarli in questo periodo dell'anno.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Catturare il Lucioperca

  1. 1
    Lavora con la lenza. Innesca l’amo o l’esca artificiale. Poi getta la lenza. Lascia che l’amo o l’esca artificiale si adagi sul fondo del fiume o del lago. Quando ha raggiunto il fondo, devi recuperare la lenza. Puoi farlo in due modi, lentamente oppure velocemente; la velocità di quest’operazione dipenderà dal periodo dell'anno. Per recuperare la lenza, tira indietro la canna; portala indietro lentamente, tirando la lenza mentre affonda per tenerla tesa. Ripeti fino a quando hai riavvolto tutta la lenza.
    • Nei periodo in cui il lucioperca è più lento, come alla fine dell'estate, in autunno e intorno a mezzogiorno, utilizza il recupero lento. Quando tiri indietro la canna, fallo lentamente, facendo muovere l’amo o l’esca artificiale dolcemente per invogliare il pesce.
    • In primavera e all’inizio dell’estate, quando il lucioperca è più aggressivo, utilizza il recupero veloce. Tira la canna indietro rapidamente, facendo sfrecciare l’esca attraverso l'acqua. Questo indurrà il pesce più aggressivo ad afferrare l’amo.
    • Poiché il lucioperca tende a stare vicino alle coste, puoi pescarlo dalla riva dei laghi o dei fiumi. Lancia la lenza nel lago o nel fiume, mirando nelle zone distanti da 1 a 3 metri dalla riva, dove il pesce è più attivo.[12]
  2. 2
    Cattura il lucioperca. Quando senti qualcosa strattonare la lenza, un lucioperca potrebbe aver afferrato l’amo. Quando succede, tira saldamente indietro la canna. Questo si chiama "agganciare l’amo". L’effetto sarà di conficcare l’amo nel labbro del lucioperca, assicurandolo alla lenza. Avvolgi la lenza per portare il pesce fuori dall'acqua.[13]
    • Puoi usare un retino per afferrare il pesce una volta che lo hai tirato su, oppure puoi prenderlo con la mano. Se lo prendi con la mano, guardati dalle pinne caudali. Sono taglienti e ti feriranno, se non stai attento.
    • Hai bisogno di uno slamatore per estrarre l’amo dalla bocca del lucioperca. Tienine uno a disposizione, nel caso in cui l’amo si sia conficcato e non sia facilmente estraibile.
  3. 3
    Pesca il lucioperca con la traina. Puoi prendere il lucioperca da una barca con il metodo noto come pesca a traina. Sulla barca, lancia le canne da traina dalla parte posteriore e lascia che la lenza vada a fondo. Poi, utilizzando un motore per la pesca a traina, procedi lentamente intorno al lago o lungo il fiume; fai in modo che le lenze siano tese dietro di te. Le esche artificiali o gli ami innescati seguiranno la barca in modo da invogliare il lucioperca. Questo metodo è molto soddisfacente in autunno e in inverno.[14]
  4. 4
    Sii paziente. Il lucioperca può essere difficile da trovare, soprattutto nelle ore centrali della giornata, durante la stagione calda e quando arriva l’autunno. Continua a cercare nelle zone dove potrebbe trovarsi e continua a lanciare. Se hai difficoltà a trovare un'area con una buona concentrazione di lucioperca, controlla il sito per la pesca sportiva della tua zona: puoi trovare documenti che spiegano la concentrazione di alcuni tipi di pesci nei diversi corpi idrici. Cerca l'area che ha la più grande concentrazione di lucioperca e spera nella fortuna.[15]
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 10 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Sport Individuali
Questa pagina è stata letta 14 869 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità