Scarica PDF Scarica PDF

Forse sei un attore o magari hai bisogno di versare qualche lacrima per rendere più convincente una storia straziante... in ogni caso, sapere come piangere a comando può essere un'abilità utile da padroneggiare. Con un po’ di pratica, dovresti riuscire a piangere a comando in pochissimo tempo.

Metodo 1 di 3:
Far Lacrimare gli Occhi

  1. 1
    Mantieni gli occhi aperti il più a lungo possibile. Tenere gli occhi aperti li renderà secchi e li farà bruciare un po’. Alla fine, la secchezza farà sì che i tuoi occhi inizino a lacrimare, quindi cerca di non battere le palpebre finché non senti che iniziano a formarsi le lacrime.[1]
    • Se nei paraggi c’è un ventilatore, cerca di posizionarti in modo che l'aria ti soffi dritta negli occhi: può aiutare a farli lacrimare.
    • Se riesci a fissare una luce intensa, i tuoi occhi lacrimeranno ancora più velocemente.
  2. 2
    Strofinati gli occhi. Chiudi gli occhi e strofina delicatamente le palpebre per circa 25 secondi, quindi aprili e fissa qualcosa finché le lacrime non iniziano a scendere. Questa tecnica potrebbe richiedere un po' di pratica, ma una volta che ci hai preso la mano può fare miracoli. Strofinare gli occhi può anche aiutare ad arrossare la pelle circostante, ma non premere troppo o potresti farti male.[2]
    • Posiziona delicatamente un dito indice su una delle pupille: questo causerà un’irritazione dell'occhio e potrebbe farlo lacrimare. Tuttavia stai attento a non infilarcelo dentro.
  3. 3
    Morditi l'interno del labbro. Un leggero dolore spesso può causare le lacrime e, se hai bisogno di piangere a comando, puoi sfruttare questa cosa. È un metodo particolarmente utile se ti mordi il labbro mentre stai già pensando a qualcosa di triste.[3]
    • Prova a trattenere il respiro mentre ti mordi l'interno della bocca, in modo da concentrare tutti i tuoi sensi sul dolore.
    • Puoi anche pizzicare energicamente una parte sensibile del tuo corpo, come una coscia o lo spazio tra il pollice e l'indice.
  4. 4
    Applica sotto gli occhi una sostanza che li faccia lacrimare. Questo è un metodo usato anche dalle star di Hollywood: strofina delicatamente sotto gli occhi un bastoncino intinto nel mentolo. Potrebbe bruciare un po’, ma l’effetto sarà molto realistico. Fai estrema attenzione a non far entrare la sostanza direttamente in contatto con gli occhi.[4]
    • Puoi anche usare il collirio per far sembrare che il tuo viso sia rigato di lacrime. Posiziona qualche goccia appena sotto l'angolo degli occhi, così che ti scendano sul viso in modo credibile.
  5. 5
    Ricorri alle cipolle. Tagliare una cipolla non lavata è una tecnica molto efficace per provocare le lacrime. Questo metodo è probabilmente ideale per le recite, dal momento che sarà difficile convincere qualcuno che stai sinceramente piangendo se tiri fuori una cipolla e inizi a tagliarla subito prima di scoppiare in lacrime![5]
    • Se riesci a scappare in un'altra stanza, prendi qualche fetta di cipolla e annusala da vicino; quando i tuoi occhi iniziano a lacrimare, torna dal tuo interlocutore.
  6. 6
    Prova a forzarti a sbadigliare. Sbadigliare di solito fa lacrimare gli occhi e, se lo fai a sufficienza, potresti far uscire qualche lacrima. Cerca di nascondere i tuoi sbadigli con qualcosa che ti copra la bocca. Puoi anche sbadigliare senza aprire la bocca per rendere il tutto più credibile.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Pensare a Qualcosa che Ti Faccia Piangere

  1. 1
    Pensa a un momento in cui ti sei sentito davvero triste. Se hai bisogno di piangere a comando, pensare a un momento della tua vita in cui ti sei sentito triste può aiutarti a entrare nella giusta disposizione d'animo per le lacrime. Ad esempio, potresti ripensare alla scomparsa di una persona cara o a una separazione particolarmente dolorosa.[6]
    • Altri fattori scatenanti potrebbero includere la perdita di una cosa davvero speciale, metterti nei guai con i tuoi genitori o non ottenere qualcosa per cui hai lavorato duramente.
  2. 2
    Immagina di essere debole o indifeso. Molte persone hanno paura di non essere così forti come vorrebbero. Immaginarti piccolo e debole potrebbe farti assumere una mentalità vulnerabile, il che può portare a vere lacrime.[7]
    • Una volta che entri in quello stato d’animo, lascia che la sensazione di impotenza fluisca fuori da te sotto forma di lacrime.
    • Ad esempio, un esercizio piuttosto comune nelle lezioni di recitazione è immaginarti come un bambino piccolo di cui nessuno si prende cura.[8]
  3. 3
    Immagina una scena molto triste usando la fantasia. A volte, ripensare a una brutta esperienza avvenuta nel passato può portare a vere emozioni che sono poi difficili da superare. Se è questo il tuo caso, prova a immaginare qualcosa di triste che potrebbe succedere ipoteticamente e non a qualcosa di realmente accaduto.[9]
    • Ad esempio, potresti provare a pensare a dei cuccioli abbandonati sul ciglio della strada. Tu vorresti salvarli tutti, ma puoi prenderne uno solo. Mentre tieni in braccio l'unico cucciolo che sei in grado di salvare, guardi tutti gli altri lì sul marciapiede.
  4. 4
    Piangi lacrime di gioia, se non vuoi sentirti triste. Prova a immaginare cose che ti riempiono gli occhi di lacrime di gioia, come quando hai ricevuto un regalo meraviglioso, oppure i soldati che tornano a casa dalle loro famiglie o qualcuno che trionfa nonostante mille avversità.[10]
    • Finché non sorridi, nessuno sarà in grado di capire se le tue sono lacrime di gioia o di tristezza.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Passare al Livello Successivo

  1. 1
    Adotta un’espressione triste. Questo di solito implica chiudere gli occhi e stropicciare un po' il viso – cerca semplicemente di ricordare i movimenti del tuo viso quando piangi davvero. Se non sei sicuro, guardati allo specchio e fai finta di piangere, quindi presta attenzione a come senti i muscoli del viso.
    • Abbassa leggermente gli angoli della bocca.
    • Cerca di spingere verso l'alto gli angoli interni delle sopracciglia.
    • Arriccia il mento come fanno le persone prima di iniziare a piangere. Potrebbe apparire falso se esageri, quindi cerca di accennarlo appena.
  2. 2
    Concentrati sul respiro. Il respiro è parte di ciò che convince le persone che sei disperato. Inizia a singhiozzare come quando piangi davvero, facendo respiri profondi. Inspira continuamente, come se stessi iperventilando. Di tanto in tanto aggiungi un piccolo singhiozzo al tuo respiro, per dare più autenticità.[11]
    • Se nessuno può vederti, corri sul posto per qualche minuto così da rimanere con il fiato corto. Questo contribuirà anche a creare sul viso una carnagione a chiazze, che spesso accompagna il pianto.
  3. 3
    Abbassa la testa o copriti il viso per far sembrare più realistico il pianto. Una volta che hai iniziato a lacrimare, a respirare a fatica e hai adottato un’espressione affranta, puoi aggiungere alcuni tocchi finali, come coprirti il viso con le mani, appoggiare la testa sul tavolo o farla ciondolare per sembrare triste.
    • Potresti anche morderti il labbro, come se stessi cercando di fermare le lacrime.
    • Distogli lo sguardo, fingendo di non voler piangere, per attuare un doppio bluff!
  4. 4
    Aggiungi un tono lamentoso mentre parli per far sembrare che tu stia piangendo. Quando piangi le corde vocali si stringono, il che porta a quei suoni lagnosi o strascicati che emetti quando provi a parlare tra le lacrime. Prova a singhiozzare e aggiungi lunghe inspirazioni per aumentare l'effetto.
    • Si tratta fondamentalmente di far dominare la mente sulla materia: più fai pratica, più il tuo corpo sarà in grado di produrre l'effetto che stai cercando.
  5. 5
    Scollegati dal mondo esterno. Se vuoi essere in grado di piangere a comando devi rilassarti, respirare e concentrarti sul motivo per cui dovresti farlo. Eliminando qualsiasi distrazione, sarai in grado di scavare più a fondo nelle emozioni che stai richiamando.[12]
  6. 6
    Copriti il viso con le mani e ridi, se non ti senti triste. A volte può essere difficile capire se qualcuno sta ridendo o piangendo, soprattutto se lo fa correttamente. Mentre tieni il viso tra le mani, scuoti le spalle, cerca di arrossare un po' gli occhi strofinandoli con forza e non sorridere quando allontani le mani.
    • Questa tecnica funziona meglio su un palcoscenico, quando le persone che ti guardano non sono così vicine da vedere le lacrime o il tuo viso nei minimi dettagli.
    • Assicurati di non emettere suoni o potresti far capire che stai ridendo! Se per sbaglio ridi ad alta voce, prova a emettere subito dopo un piagnucolio o un singhiozzo, ma senza esagerare.
    Pubblicità

wikiHow Video: Come Piangere a Comando

Guarda

Consigli

  • Rimani idratato. Se non hai abbastanza acqua nel tuo corpo non sarai in grado di produrre lacrime.
  • Prova, al contrario, a sforzarti a non piangere. Se hai difficoltà a piangere a comando, a volte è meglio non farlo; basterà comportarti come se stessi trattenendo le lacrime. Le persone potrebbero anche essere più toccate da questo tuo atteggiamento, soprattutto se hai la fama di essere una persona “tosta”. Questo può anche risultare più credibile, perché appari maggiormente vulnerabile.
  • Non essere troppo drammatico o scontato perché faresti subito insospettire il tuo interlocutore. Fai sembrare come se tu non voglia scoppiare in lacrime davanti a lui e mostrati un po’ imbarazzato, magari anche scusandoti per aver pianto!
  • Per fare pratica, prova a piangere guardando una scena di un film in cui un attore sta piangendo.
  • Sbatti le palpebre molto velocemente: a volte causa la produzione di lacrime.
  • Fissa un muro bianco il più a lungo possibile. Quando i tuoi occhi iniziano a pizzicare, chiudili per 5 secondi: può aiutarti nel tuo intento.
  • Se ne hai la possibilità, ascolta musica triste prima di pensare a cose deprimenti per provare emozioni ancora più forti.
  • Se sei giovane, pensa alle difficoltà che hai a scuola e che potrebbero farti piangere. Ad esempio, pensa a quanto sarà difficile il prossimo compito di matematica visto che riguarderà un argomento di cui non hai capito nulla.
Pubblicità

Avvertenze

  • Se stai usando un bastoncino con una sostanza per innescare le lacrime, non farla entrare in contatto con gli occhi o potrebbe danneggiarti la vista!
  • Non fissare mai il sole per cercare di far lacrimare gli occhi: durante la maggior parte delle ore del giorno, il sole emette sufficienti radiazioni da rovinarti la vista!
  • Non assumere un’espressione strana che ti fa sentire a disagio; invece, rilassa i muscoli del viso.
  • Non irritare eccessivamente gli occhi. Potresti danneggiarli, se non stai attento.
  • Se stai indossando un make-up scuro per gli occhi, piangere lo rovinerà sicuramente e lo dovrai riapplicare. Tuttavia, il mascara che cola sulle guance può sicuramente aumentare l'effetto generale.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Ben Whitehair
Co-redatto da:
Esperto di Social Media
Questo articolo è stato co-redatto da Ben Whitehair. Ben Whitehair è un esperto di social media e lavora come Chief Information Officer (CIO) presso l'azienda TSMA Consulting. Con oltre 10 anni di esperienza nel settore, è specializzato nello sfruttare i social media per fare affari e coltivare relazioni. Si concentra anche sull'impatto dei social media sull'industria dell'intrattenimento. Si è laureato con lode presso la University of Colorado a Boulder in Teatro e in Scienze Politiche. All'università ha inoltre ottenuto un Leadership Certificate. Oltre a lavorare come CIO, è un business e mindset coach certificato e membro del consiglio nazionale della Screen Actors Guild - American Federation of Television and Radio Artists. Avendo co-fondato Working.Actor, la principale accademia di business e comunità di coaching per attori, è anche un imprenditore di successo. Questo articolo è stato visualizzato 297 645 volte
Categorie: Recitazione
Sommario dell'ArticoloX

Per piangere a comando, fissa una luce forte tenendo gli occhi aperti quanto più a lungo possibile e cerca di non ammiccare finché non senti che stanno iniziando a formarsi le lacrime. Se questo metodo non funziona, prova a pensare a qualcosa di triste che ti induca a piangere, come la fine di una storia d'amore o la perdita di una persona cara. Puoi invece immaginare uno scenario triste, se non ti va di pensare a qualcosa del tuo passato. Se hai il tempo di procurarti il materiale, prova ad affettare una cipolla, la sostanza chimica che rilascia la cipolla può provocare le lacrime. Potresti provare inoltre ad applicare sulla pelle sotto gli occhi uno stick induttore di lacrime al mentolo per piangere a comando. Per consigli su come pensare a qualcosa di triste per piangere, continua a leggere!

Questa pagina è stata letta 297 645 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità