Come Piantare i Fiori

3 Parti:Progettare il Giardino FioritoPiantare i FioriConservare i Fiori

Il filosofo e saggista Ralph Waldo Emerson una volta disse: "La Terra ride nei fiori". Rendi la tua casa o il giardino un luogo gioioso e luminoso piantando dei fiori, il mezzo attraverso il quale la natura mostra la propria felicità. Segui i consigli di questo tutorial per rendere incantevole il tuo luogo preferito grazie all'aggiunta di fiori.

Parte 1
Progettare il Giardino Fiorito

  1. 1
    Trova il terreno migliore. I fiori, come tutte le piante, hanno bisogno di un buon terreno per crescere forti e sani. A prescindere dal fatto se vuoi piantarli in un vaso o in giardino, è importante che il terreno sia di buona qualità. Evita quello che contiene molta argilla, sabbia o sassi e fai in modo che abbia un pH equilibrato vicino al valore 7. I fiori richiedono almeno 15 cm di suolo smosso per iniziare crescere, pertanto assicurati che perlomeno lo strato superiore fino a questa profondità non sia troppo compattato.
    • Verifica il livello di pH per stabilire se è necessario aggiungere qualche elemento. Se il tuo terreno ha un pH inferiore a 6,5 (quindi è molto acido), aggiungi dello zolfo per equilibrarlo. Se, al contrario, il pH è troppo alto (quindi molto alcalino) può essere rettificato aggiungendo della calce. Puoi trovare entrambi questi prodotti presso i centri di giardinaggio.
    • Se vuoi aggiungere delle sostanze nutritive nel suolo, devi inserire dei prodotti organici; puoi quindi mettere foglie e residui vegetali spezzettati e mescolarli nella terra per aiutare le piante a crescere più sane e più velocemente. Regola la qualità del terreno un paio di settimane o mesi prima di piantare i fiori, in modo che le sostanze nutritive abbiano il tempo di amalgamarsi adeguatamente con il suolo.
    • Aggiungi del concime. Se vuoi accrescere il valore nutritivo del terreno, acquista un po' di fertilizzante presso un negozio di giardinaggio e uniscilo al suolo. Questo può essere fatto il giorno in cui decidi di piantare i fiori e può diventare un’ottima e rapida alternativa alla necessità di aggiungere materiale organico per settimane.
  2. 2
    Scegli il luogo adatto. Anche se in genere i fiori sono facili da coltivare, non crescono ovunque in maniera rigogliosa. Se la zona è esposta a troppo sole diretto oppure è troppo in ombra, alcuni fiori non prosperano facilmente. Trova uno spazio che permetta un giusto equilibrio, una posizione che sia parimenti esposta al sole e all'ombra durante tutto il giorno.
    • Se desideri coltivare una pianta specifica, verifica quali sono le condizioni di esposizione solare ideali e scegli di conseguenza il punto dove interrarla. Alla fine potrebbe essere necessario piantarla in un luogo più o meno assolato rispetto a quello scelto inizialmente.
    • Se hai intenzione di piantare diversi tipi di fiori, scegli quelli che hanno esigenze di luce/ombra simili, in modo che crescano tutti bene nella stessa area.
  3. 3
    Decidi quali fiori piantare. Recati in un vivaio o in un centro di giardinaggio della zona per scegliere i fiori migliori per il tuo giardino. Coltivarli partendo dai semi, da una piccola pianta, dai bulbi o da una talea richiede quasi lo stesso procedimento, pertanto concentrati sui fiori che ti piacciono e che conferiranno un ottimo aspetto al tuo giardino. Controlla le indicazioni e istruzioni riportate sulle etichette o sulle confezioni dei semi per essere certo di trovare quelli ideali e adatti alle tue esigenze.
    • Verifica la lunghezza massima che raggiungeranno i fiori che hai scelto. Diventeranno molto grandi e folti oppure resteranno piuttosto piccoli? Tendono a svilupparsi in altezza o si allargano verso l'esterno come un vitigno?
    • Cerca di procurarti dei fiori autoctoni prima di guardare tutte le varietà disponibili. Quelli presenti naturalmente nel tuo territorio crescono e prosperano sicuramente con successo, in quanto sono già abituati al terreno, alla temperatura e all’umidità.
    • Verifica se si tratta di piante che crescono annualmente o se sono perenni. Quelle annuali fioriscono solo una volta nell’arco di 12 mesi e devono essere ripiantate l’anno successivo, ma sono conosciute per i loro colori vivaci e i bei fiori. Quelle perenni invece fioriscono ogni anno senza bisogno di doverle ripiantare e nel corso del tempo diventano sempre più grandi.
    • Leggi l'etichetta che le accompagna quando procedi all’acquisto, per conoscere le loro esigenze di irrigazione. Alcune piante hanno bisogno di essere innaffiate piuttosto spesso, mentre altre invece solo raramente. Se hai optato per coltivare più specie diverse di fiori, cerca di scegliere quelle che abbiano esigenze di acqua simili.
  4. 4
    Piantale al momento giusto. Anche con il terreno perfetto, la posizione ideale e dei fiori sani, se non interri le piantine al momento giusto il giardino non sarà rigoglioso. I fiori soffrono nei climi troppo freddi o molto caldi, quindi scegli il periodo compreso tra queste due stagioni, ossia la primavera. Anche se può sembrare il periodo più ovvio per piantare i fiori, scegliere il momento perfetto è un’arte. Aspetta almeno fino a due settimane dopo l'ultima gelata ed evita di interrarli finché le temperature notturne non rimangono costantemente sopra lo zero.
    • Consulta un almanacco degli agricoltori per trovare il momento migliore per piantare i fiori nella tua regione. A causa delle differenze di clima nelle diverse località, il periodo ideale potrebbe essere tra febbraio e luglio.
    • Come afferma il detto: meglio prevenire che curare. Piuttosto che rischiare che le piante possano congelare, interrale qualche settimana più tardi (e non prima). In questo modo probabilmente il periodo di fioritura sarà breve, ma ci saranno meno rischi che i fiori possano morire.
    • Se ti sei procurato le piante troppo presto, inizia a prendertene cura mettendole nei vasi e tienile al chiuso. Usa una lampada riscaldante e innaffiale ogni giorno per mantenerle sane finché non arriverà il momento adatto per trapiantarle all'aperto.

Parte 2
Piantare i Fiori

  1. 1
    Scava una buca. Se vuoi coltivare i fiori partendo dai semi, è sufficiente scavare una buca di soli 5-7 cm di profondità e ampiezza. Se invece devi trapiantare un fiore che prima era nel vaso, la buca deve essere profonda tanto quanto la zolla radicale. I fiori non devono soffocare nel terreno, quindi non è necessario sotterrarli troppo in profondità.
  2. 2
    Porta all’esterno i tuoi fiori. Questo passaggio si riferisce ai fiori tenuti in vaso che devono essere trapiantati. Quando si trovano ancora nel vaso di plastica, impregnali molto di acqua così da inzuppare abbondantemente il terreno. Quindi, estraili dal contenitore e separa delicatamente la zolla con le dita per aiutare le radici a svilupparsi e allargarsi nel terreno, anziché mantenerle compresse in un blocco di terra.
  3. 3
    Concima i fiori. Metti un po’ di fertilizzante a lento rilascio specifico per fiori, così da stimolare le nuove piantine a crescere rapidamente. Aggiungine qualche cucchiaiata sul fondo di ogni buca che hai fatto e amalgamalo delicatamente nel terreno con le dita.
  4. 4
    Interra i fiori. Metti ogni pianta nei singoli fori che hai preparato per loro. Lavora con le mani per riempire lo spazio vuoto attorno a ciascun apparato radicale e copri la parte superiore della zolla. Non aggiungere troppa terra in cima ai fiori; i gambi non dovrebbero mai essere coperti dal suolo.

Parte 3
Conservare i Fiori

  1. 1
    Innaffia regolarmente i fiori. A meno che non piova ogni giorno, prenditi del tempo per garantire loro acqua costante. Bagna ogni pianta con la quantità equivalente a qualche cucchiaiata usando un innaffiatoio e bagnando i fiori da una discreta distanza per evitare di danneggiare i petali o le foglie. Puoi anche decidere di installare un sistema d’irrigazione a goccia che faccia il lavoro per te in maniera automatica.
  2. 2
    Strappa le erbacce presenti. I fiori devono essere la parte più importante del tuo piccolo giardino, quindi devi evitare che gli infestanti rubino loro la scena! Appena li vedi spuntare attorno ai fiori, devi strapparli e gettarli via. Non solo le erbacce sono poco attraenti, ma assorbono anche i nutrienti dal suolo e occupano lo spazio nella terra che invece è necessario ai fiori per crescere in modo sano.
  3. 3
    Elimina i fiori morti. Ogni volta che un fiore muore o diventa vecchio e appassito, devi tagliarlo. Togliere fiori e foglie morti stimola una nuova crescita e permette alle tue piantine di apparire ancora più belle.
  4. 4
    Aggiungi un sostegno. Se i fiori crescono molto in altezza, con il tempo possono diventare troppo pesanti e non sono in grado di sostenersi da soli. Inserisci in verticale nel terreno dei paletti di bambù o dei rami biforcuti, in modo che le piante possano appoggiarsi o avvolgersi attorno. Ciò è particolarmente utile e importante se si tratta di piante rampicanti che tendono a crescere avvinghiandosi intorno alle cose.
  5. 5
    Valuta di riposizionare le piantine. Se si tratta di fiori perenni, con il passare del tempo continuano a crescere e possono diventare troppo grandi per lo spazio che hai scelto in origine. Considera di trasferirli in un luogo più ampio e di inserire nuovi fiori nella loro posizione precedente. In questo modo ti assicuri un giardino sempre più rigoglioso, sano e bello.

Consigli

  • Quando acquisti le piante, porta con te un foglio di carta bianco e mettilo sotto le foglie. Agitale delicatamente e se vedi cadere molti insetti o del marciume non acquistarle, perché infetteresti le altre piante presenti nel giardino.
  • Anche se il suolo sembra di buona qualità (nero, ricco di lombrichi, con un pH equilibrato, non troppo sabbioso o argilloso), non fa mai male aggiungere un po' di compost per conservare l'acqua e dare nutrimento alle piante.
  • Se hai animali domestici, circonda l'aiuola con un recinto che impedisca loro di calpestare i fiori appena interrati.
  • Non usare dei fertilizzanti specifici per l’erba per concimare le piante e i cespugli fioriti, perché renderebbero le foglie troppo verdi e ostacolerebbero la fioritura. I fertilizzanti per prato hanno una percentuale pari di azoto e fosforo, per tale ragione evita le composizioni 10-10-5 o 14-14-5.

Avvertenze

  • Segui le istruzioni che trovi sulla piccola etichetta in plastica. Nello specifico, assicurati dell’esposizione solare necessaria per una buona fioritura in base al tipo di pianta.
  • Alcuni fiori sono velenosi per persone e animali quindi, a meno che tu non sia certo della loro atossicità, tieni i bambini e gli animali domestici lontani dalle piante.

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Giardinaggio

In altre lingue:

English: Plant Flowers, Español: sembrar flores, Português: Plantar Flores, Deutsch: Blumen pflanzen, Français: planter des fleurs, Русский: сажать цветы, 中文: 种花, Čeština: Jak sázet květiny, Bahasa Indonesia: Menanam Bunga, Nederlands: Bloemen planten, العربية: زراعة الزهور, Tiếng Việt: Trồng hoa, ไทย: ปลูกดอกไม้, 한국어: 꽃 가꾸는 법, 日本語: 花を植える

Questa pagina è stata letta 19 774 volte.

Hai trovato utile questo articolo?