Sei interessato a iniziare la coltivazione delle zucche e ad avere il tuo campo pieno di zucche? Hai solamente bisogno di un pacchetto di semi e un sacco di spazio. Le zucche sono sorprendentemente facili da seminare e far crescere. Assicurati che il posto che scegli sia in pieno sole e innaffia le piante regolarmente per tutta l'estate. Quando arriverà l'autunno avrai un sacco di zucche arancioni da mangiare, intagliare o condividere con gli amici. Leggi l'articolo e impara come seminare e coltivare le zucche.

Parte 1 di 3:
Prepararazione

  1. 1
    Scegli semi di alta qualità. Vai al vivaio oppure consulta un catalogo di sementi o cerca i semi sui siti che vendono sementi on line. Puoi anche provare a piantare i semi provenienti da una zucca precedentemente acquistata e mangiata o intagliata. Questa è una scelta che non darà risultati certi, in quanto non è dato sapere se la qualità è adatta alla coltivazione nella tua zona. Provare con alcuni semi non costa nulla, ma la cosa migliore è quella di scegliere un pacchetto di semi nuovo.
    • Zucca Marina di Chioggia: è la varietà più diffusa in Veneto. Di forma rotonda e dal colore grigio-verde, è chiamata così perché coltivata su terreni sabbiosi e litoranei ricchi di salsedine.
    • Zucca Lardaia: tipica del Valdarno e dell’Aretino, di forma tonda o allungata, piegata ad arco. La polpa dal sapore dolciastro è ideale per la preparazione di minestroni e dadolate.
    • Zucca Butternut: nota anche come Violina, per via della forma simile a quella di una custodia di violino. Coltivata anche su pergola, ha un sapore delicato, ideale per passati e purè.
    • Zucca di Castellazzo di Bormida: coltivata nella zona di Alessandria e nella pianura del fiume Bormida. Ha una polpa particolarmente zuccherina, che ben si presta alla produzione dolciaria.
    • Zucche ornamentali: le zucche ornamentali, dalle forme strane e bitorzolute, sono state ottenute nel tempo da molteplici incroci genetici e appartengono al genere Cucurbita, principalmente delle famiglie Pepo, Moschata e Maxima.
  2. 2
    Decidi quando piantare i semi. Normalmente si punta ad avere le zucche pronte per l'autunno, pertanto la semina dovrà avvenire in primavera, a seconda delle temperature e della zona; basta assicurare una temperatura minima di 7-8 °C. Le zucche crescono molto rapidamente con temperature alte, quindi valuta molto bene le temperature della tua zona climatica; infatti se le pianti troppo presto nel corso dell'anno, saranno pronte molto prima di Halloween.
    • Se vivi in un posto con inverni freddi ed estati miti, semina le zucche a fine maggio, dopo le ultime gelate. In questo modo le tue zucche saranno pronte per l'autunno.
    • Se vivi in una zona con estati lunghe e calde, puoi seminare le tue zucche in luglio perché siano pronte per Halloween.
    • Se coltivi le zucche per scopi alimentari e non decorativi, non ti interessa che queste siano pronte per l'autunno e Halloween. Puoi quindi seminare le zucche in una mini-serra o in un vaso che terrai in casa. Potrai farlo fino a tre settimane prima della data prevista per l'ultima gelata, così che le piantine saranno pronte per essere piantate non appena la temperatura lo consentirà. Puoi mettere i semi direttamente in vasi o semenzai con della torba e mantenere i vasi ben irrigati e in posizione luminosa dietro a una finestra. Le piantine saranno pronte in poche settimane.
  3. 3
    Prepara il terreno. Scegli un luogo in pieno sole, dal momento che le zucche hanno bisogno di tanto sole per crescere bene. Ricorda anche che le zucche hanno bisogno di tanto spazio, in quanto hanno dei getti che possono arrivare a 20 o 30 metri! Scegli inoltre un terreno con un buon drenaggio, in modo che le radici delle zucche "non stiano in acqua tutto il giorno".
    • Il pH ideale del terreno, per le zucche, è 6,0-6,8. Se il terreno non è stato testato, acquista un kit per l'analisi del suolo e determina se il terreno rientra in questo range oppure se è un po' più alto o più basso. Eventualmente, se necessario, puoi modificarlo mescolando calce, farina di ossa o compost.
    • Per verificare se il suolo ha un buon drenaggio, scava un buco e riempilo d'acqua. Se l'acqua scarica molto lentamente, il terreno non è ben drenato. Se invece l'acqua defluisce immediatamente, ha un buon drenaggio.
    • Per stimolare la crescita, prepara il terreno con una buona vangatura e una lauta concimazione organica, con stallatico e letame maturo, a una profondità di circa 10 cm.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Semina e Cura

  1. 1
    Pianta i semi a circa 2-3 cm di profondità. Scegli un punto centrale e pianta 2 o 3 semi nella stessa zona, nel caso in cui ci fossero problemi di germogliamento. Appiattisci il terreno sopra i semi e innaffia con acqua piovana a temperatura ambiente, né troppo calda né troppo fredda. La distanza tra le varie piante di zucca dovrà essere di almeno 5 metri per le piante normali, mentre per le zucche decorative, che sono più piccole, la distanza tra loro potrà essere di 3 metri.
    • Se vivi in un luogo con venti forti, puoi piantare i semi in un fosso profondo circa 3 cm.
    • Se il terreno ha problemi di drenaggio, o vivi in un posto con estati molto piovose, puoi piantare i semi sopra delle montagnole di terra. Ammucchia il terreno in modo che abbia circa le dimensioni di una brocca e pianta i semi nel centro, a circa 3 cm di profondità.
    • Trapiantando le piantine (magari dal semenzaio di casa), posizionale a circa 1,5 metri di distanza l'una dall'altra.
  2. 2
    Annaffia le piante con regolarità. Non bisogna mai lasciare il terreno completamente asciutto, infatti le piante di zucca hanno bisogno di molta acqua. Quando il terreno appare secco e asciutto, innaffialo accuratamente. Annaffia molto bene, in quanto le radici di zucca sono profonde e l'acqua deve essere in grado di raggiungerle.
    • Non bagnare il terreno se è già bagnato, dal momento che questo può causare marcescenza.
    • Annaffia al mattino, così che l'acqua che si deposita sulle foglie abbia il tempo di asciugarsi. Se annaffi di sera, c'è il rischio che si formi l'oidio sulle piante bagnate.
    • Quando le zucche iniziano a crescere e diventano arancioni, si può smettere di annaffiarle frequentemente. Puoi smettere di annaffiare all'incirca una settimana prima del raccolto.
  3. 3
    Concima le piante. Posiziona del compost intorno alla base delle piante o tratta direttamente il letto di semina con concime organico. Fai questo solo dopo che sono spuntate le piantine, per favorire una crescita sana ed evitare che le erbacce prendano il sopravvento.
  4. 4
    Attenzione ai parassiti. Le piante di zucca possono essere colpite da un certo numero di parassiti che mangiano le foglie e gli steli, come ad esempio gli afidi, i coleotteri e la mosca bianca. Le malattie più comuni che colpiscono la zucca ricordiamo il mal bianco, che attacca questi ortaggi anche nei primi stadi di vita; si manifesta con una efflorescenza biancastra sulle foglie, seguita da ingiallimento e morte delle piante. Fortunatamente, la maggior parte delle popolazioni di parassiti possono essere controllate eliminando le foglie manualmente o spruzzandoli via con un getto d'acqua. In alcune situazioni si possono effettuare polverizzazioni di zolfo.
    • Se l'acqua non dovesse funzionare, prova a pulire le foglie con acqua e sapone o con una soluzione di acqua e ammoniaca.
    • Se necessario, puoi trattare le piante con pesticidi. Tieni presente che l'utilizzo di pesticidi danneggia le api che impollinano i fiori di zucca e aiutano a mantenere la pianta in buona salute. Per ridurre al minimo il danno alle api, tratta le piante di zucca durante le ore notturne, quando le api sono nel loro alveare.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Raccolta

  1. 1
    Verifica se la zucca è pronta per essere raccolta. Le zucche dovrebbero avere un bel colore arancione uniforme e luminoso (a meno che non stai coltivando una varietà bianca o verde). I tralci inizieranno a raggrinzirsi e a seccarsi. Il segnale ancora più importante, che ti farà capire se la zucca è pronta per la raccolta, sarà la buccia che sarà dura. Se riesci a penetrare facilmente la buccia con un'unghia, le zucche hanno bisogno di stare ancora un po' di sulla pianta, prima di essere raccolte.
  2. 2
    Utilizza le cesoie per tagliare i gambi. Lascia diversi centimetri di gambo nella parte superiore di ogni zucca, poiché questo impedisce loro di marcire rapidamente. Non sollevare le zucche dai tralci: se questi si rompono, le zucche cadono e si rompono.
  3. 3
    Risciacqua, utilizza e/o conserva le zucche. Non appena hai tagliato i tralci le zucche sono pronte per essere utilizzate come preferisci. Risciacquale bene ed eventualmente gratta via con una spugnetta per i piatti la sporcizia dal fondo e tagliale per fare una torta, il pane, gli gnocchi o intagliala per Halloween. Se le conservi in un luogo fresco e asciutto dureranno per tutti i mesi invernali.
    Pubblicità

Consigli

  • Fai germinare i semi, mettendoli in un bicchiere d'acqua per un po', prima di piantare.

Pubblicità

Avvertenze

  • Non rimuovere la parte esterna del seme quando spunta la piantina. Cadrà da sola.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 9 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 44 925 volte
Categorie: Il Tuo Orto
Questa pagina è stata letta 44 925 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità