Come Piantare la Lavanda

In questo Articolo:Preparazione per Piantare la LavandaPiantare la LavandaPrendersi Cura della Lavanda5 Riferimenti

La lavanda è una pianta mediterranea facile da coltivare, se le offri pieno sole e un buon drenaggio. Se il terreno non è abbastanza sabbioso, puoi coltivarla in vaso, invece che in un letto di semina. I suoi fiori viola profumati esaltano la bellezza di ogni giardino e la lavanda raccolta può essere utilizzata nell'artigianato, nella produzione di profumi e di prodotti da forno.

Parte 1
Preparazione per Piantare la Lavanda

  1. 1
    Scegli una buona pianta. È una buona idea sceglierne una venduta da un vivaio locale, dal momento che esso fornirà le varietà che vanno bene per il clima della tua zona. Ci sono molte specie di lavanda, ognuna con esigenze leggermente diverse, quindi se ordini una pianta on-line rischi di acquistarne una non adatta alla tua zona.
    • Se il vivaio locale non vende lavanda, fai una piccola ricerca online per scoprire quali varietà crescono bene nella tua zona. Il fattore più importante sarà il clima. Se vivi in un posto freddo o molto umido, dovrai scegliere una specie più resistente come la lavanda angustifolia (detta anche lavanda inglese) o la hidcote. Se vivi in un luogo con inverni molto miti ed estati calde e secche, avrai più opzioni a tua disposizione.
  2. 2
    Scegli un'area soleggiata del tuo giardino. La lavanda è originaria dei paesi mediterranei. Per aiutarla a prosperare in giardino, è necessario ricreare un ambiente caldo e asciutto, simile a quello costiero. Scegli il luogo più soleggiato del tuo giardino per la lavanda, in quanto essa ha bisogno di almeno otto ore di sole al giorno per crescere sana.
    • Cerca un posto riparato, ma non ombreggiato. La lavanda può volare via con il vento forte, quindi è una buona idea piantarla vicino ad una parete o ad altre piante che non si stagliano troppo elevate, ma sono grandi abbastanza da bloccare il vento.
  3. 3
    Controlla il drenaggio del terreno. La lavanda non crescerà bene in un suolo umido o fradicio. Ha bisogno di un terreno asciutto e sabbioso, che drena molto rapidamente, in modo che le radici non marciscano. Controlla il drenaggio del terreno scavando una buca e riempendola con acqua. Se l'acqua drena rapidamente, il suolo dovrebbe andare bene. Se emerge dalla buca e scorre lentamente, è necessario modificare il terreno o trovare un altro posto.[1]
    • Puoi migliorare il drenaggio del suolo dissodandolo ad una profondità di circa 15 centimetri e mescolando un po' di sabbia da costruzioni. Questo aiuta ad imitare le condizioni naturali sabbiose in cui le piante di lavanda prosperano.
    • Puoi anche decidere di coltivare la lavanda in un vaso o in un'aiuola rialzata, il che permette di controllare più attentamente le proprietà del suolo e di adattarle alle esigenze della pianta.
  4. 4
    Controlla il livello di pH del terreno. Acquista un tester per il pH del suolo presso un vivaio o un negozio di articoli da giardinaggio per verificare se il terreno è abbastanza alcalino per la lavanda. Il pH ideale per questa pianta è tra 6,5 e 7,5. Potrebbe essere necessario aggiungere della calce al terreno per aumentarne l'alcalinità.[2]
    • Ne basta appena un po'. Aggiungine soltanto 1,5 o 2 gr per metro cubico di suolo.
    • Se stai utilizzando del terriccio, controlla l'etichetta e acquistane uno con il corretto pH.

Parte 2
Piantare la Lavanda

  1. 1
    Scava una buca abbastanza grande per le radici. Questa pianta apprezza spazi leggermente chiusi, quindi scava una buca di dimensioni adatte a contenere le radici, ma non più grande. Se stai piantando la lavanda in un vaso, utilizzane uno non molto più grande delle radici. Se stai piantando più di una pianta, distanzia le buche tra loro di 30-60 cm, dal momento che gli arbusti crescono piuttosto grandi.[3]
  2. 2
    Metti del fertilizzante nella buca. Cospargi circa mezza tazza di letame compostato o di farina di ossa nella buca per fertilizzare la lavanda. Ciò la aiuterà ad iniziare a crescere bene. Mescola con il terreno sul fondo della buca, poi copri con un leggero strato di terra.
    • Se sei preoccupato per il drenaggio, puoi anche mescolare una manciata di ciottoli, in modo che l'acqua scoli più facilmente.
  3. 3
    Prepara la pianta di lavanda. Pota eventuali parti morte o in decomposizione, per ottenere una buona circolazione dell'aria e per far sì che l'energia della pianta sia diretta a una nuova crescita sana. Scuoti via l'eccesso di terra dalle radici e rimuovi quelle eventualmente strappate o danneggiate.
  4. 4
    Metti la pianta nella buca. Posiziona la lavanda nella buca in modo che le radici siano annidate a contatto con il fondo ed i lati. Non devono trovarsi a contatto diretto con il materiale compostato; piuttosto, assicurati che ci sia uno strato di terreno sopra il compost prima di inserire la lavanda. Riempi la buca con del terreno e sistemalo con dei colpi leggeri intorno alle radici.

Parte 3
Prendersi Cura della Lavanda

  1. 1
    Annaffia la lavanda abbondantemente, ma di rado. Attendi fino a quando il terreno è asciutto prima di annafiarla. Quando lo fai, procedi per alcuni minuti per assicurarti che le radici si bagnino completamente. Se vivi in una zona in cui piove spesso durante l'estate, evita di annaffiare quando il terreno è umido.[4]
  2. 2
    Fertilizza la lavanda in primavera. Questa pianta non ha bisogno di essere concimata più di una volta all'anno. All'inizio della primavera, mescola un po' di farina di ossa con del compost sulla superficie del terreno intorno alla lavanda, poi annaffia a fondo.[5] Overfertilizing lavender will cause the plant to grow poorly, rather than having the effect you want.
  3. 3
    Pota la lavanda. Nel corso dell'anno, controlla se la pianta ha germogli morti o morenti e rimuovili immediatamente con un paio di forbici sterilizzate. Pota di ⅓ l'intera pianta all'inizio della primavera, prima che inizi la nuova crescita, per aggiustarne la forma.
    • La potatura favorisce l'emergere di una nuova crescita sana. L'arbusto di lavanda diventerà più grande e più spesso con il passare del tempo, producendo più fiori ad ogni stagione. La prima stagione potrebbe produrne non più di un mazzo o due. Entro tre anni, dovresti avere diversi mazzi a stagione.
  4. 4
    Raccogli i fiori. Quando i fiori di lavanda hanno appena iniziato a schiudersi, di solito all'inizio dell'estate, raccogli la lavanda in un mazzo (una manciata di steli) e taglia i gambi. La pianta farà un'altra fioritura prima della fine della stagione di crescita.
    • Quando raccogli i fiori, evita di tagliare nella parte legnosa da cui spuntano i germogli. Questo danneggia la pianta.
    • Gli steli possono essere conservati in un vaso pieno d'acqua fresca. Mantengono bene il loro colore anche quando sono secchi. Per far seccare la lavanda, lega un mazzo con un elastico e appendilo a testa in giù in un luogo buio e asciutto per circa una settimana.
    • I fiori di lavanda possono essere utilizzati nella preparazione di dolci e ricette salate, per l'artigianato o per fare l'olio essenziale.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Giardinaggio

In altre lingue:

English: Plant Lavender, Русский: посадить лаванду, Español: sembrar lavanda, Français: planter de la lavande, Deutsch: Lavendel pflanzen, Português: Plantar Lavanda, Bahasa Indonesia: Menanam Bunga Lavender

Questa pagina è stata letta 13 118 volte.
Hai trovato utile questo articolo?