Come Piantare un Albero di Avocado

Scritto in collaborazione con: Andrew Carberry

In questo Articolo:Farlo Germogliare in AcquaPiantare l'Albero nel Terreno

La prossima volta che mangi un avocado o ne usi uno in una ricetta, metti da parte il seme. Piantare un avocado è semplice e divertente: si tratta di una pianta perfetta per tutte le età – per il giardino, per la casa o come progetto scolastico.

Parte 1
Farlo Germogliare in Acqua

Preparare il Seme

  1. 1
    Togli il nocciolo. Taglia l'avocado con attenzione, cercando di non incidere il seme che si trova all'interno. Per farlo devi inserire la lama del coltello per circa 1,5 cm e poi fare un movimento rotatorio attorno al frutto. A questo punto gira le due metà l'una in senso opposto all'altra e togli il nocciolo.
    • Non sprecare il frutto e usa la polpa per preparare delle ottime salse come il guacamole.
  2. 2
    Pulisci delicatamente il seme di avocado, rimuovendo eventuali residui del frutto. Usa acqua tiepida e le mani ed evita il sapone. Fai attenzione a non rimuovere la copertura del seme di color marrone chiaro, altrimenti potresti rovinare il seme e ridurre le possibilità che germogli.
  3. 3
    Inserisci degli stuzzicadenti nel seme. Afferra il nocciolo con la punta verso l'alto e infila 4 stuzzicadenti (più o meno a metà della lunghezza del seme) distanziati in modo uniforme. Entra in profondità per un massimo 5 mm. In questo modo sarai in grado di mantenere il seme sospeso sopra il bordo di un contenitore.
    • Il nocciolo dovrebbe stare in circa 2-3 cm di acqua, quindi tienilo a mente quando inserisci gli stuzzicadenti.
  4. 4
    Riempi un barattolo o bicchiere di acqua. Usa un contenitore piccolo e slanciato (meglio se in vetro) e metti acqua sufficiente a raggiungere il bordo. L'apertura del barattolo dovrebbe essere abbastanza grande per accogliere il seme senza che si incastri. Tuttavia, fai attenzione che non sia troppo grande o gli stuzzicadenti non riusciranno ad appoggiarsi sul bordo.
  5. 5
    Metti il seme nel contenitore. Gli stuzzicadenti devono rimanere appoggiati sul bordo in modo che il seme resti immerso nell'acqua per metà. Assicurati che l'estremità appuntita del seme sia rivolta verso l'alto e quella più arrotondata verso il basso; in caso contrario l'avocado non crescerà.
  6. 6
    Aspetta che il seme germogli. Metti il contenitore con il nocciolo in un luogo tranquillo e caldo, vicino a una finestra, o comunque dove possa ricevere molta luce. Così facendo permetterai alle radici e al germoglio di nascere.
  7. 7
    Cambia l'acqua ogni 1-2 giorni. In questo modo sei sicuro che i contaminanti (come muffe, batteri, prodotti di fermentazione) non interferiscano con la germinazione. Fai in modo che la base del seme sia sempre bagnata e immersa nell'acqua.
  8. 8
    Aspetta con pazienza di vedere spuntare le radici e il germoglio. Ci vorranno circa 2-3 settimane; la buccia esterna del nocciolo comincerà a diventare secca e rugosa e potrebbe anche staccarsi. Subito dopo il seme si aprirà sia all'estremità superiore sia a quella inferiore. Dopo 3-4 settimane vedrai delle radici spuntare nella parte sommersa.
  9. 9
    Continua a cambiare l'acqua come hai sempre fatto. Cerca di non danneggiare o disturbare le radici. Aspetta che il seme sviluppi un buon sistema radicale. Presto dalla punta superiore nascerà un germoglio, avvolto su se stesso, che si aprirà e comincerà a crescere e a formare delle foglie.

Piantare l'Albero

  1. 1
    Scegli il posto. Le piante di avocado sono un po' particolari per quanto riguarda il clima ideale e le condizioni di crescita. Il più delle volte andrebbero interrate in un vaso, cambiandone le dimensioni via via che la pianta cresce. Valuta di interrare direttamente all'aperto la tua pianta solo se la temperatura non scende mai sotto i 10 °C tutto l'anno.
  2. 2
    Prepara il terriccio. Gli avocado si adattano a quasi tutti i livelli di pH del terreno, ma è importante che la salinità sia ridotta e che il drenaggio sia ottimale. Durante il primo anno di vita della pianta non è necessario un uso massiccio di fertilizzanti.
    • Trascorso il primo anno, dovresti usare un prodotto fertilizzante con composizione 10-10-10 ogni 6 mesi per aiutare l'albero a irrobustirsi. In alternativa, usa un terriccio normale e aggiungi ghiaia o sassi sul fondo del vaso per garantire un buon drenaggio dell'acqua.
  3. 3
    Prepara il vaso. Usane uno in terracotta dalle dimensioni di circa 20-25 cm per lato e riempilo con del terriccio arricchito fino a 2 cm dal bordo. Puoi usare una miscela in parti uguali di terreno e fibra di cocco. Liscia e compatta il terriccio e aggiungine altro se necessario. A questo punto puoi praticare un piccolo buco abbastanza profondo da accogliere il seme con le radici.
  4. 4
    Prepara il seme. Quando le radici sono abbastanza fitte e il germoglio ha qualche possibilità di far crescere altre foglie, la tua piantina è pronta per essere interrata. Togli il seme dal contenitore con l'acqua e con delicatezza estrai gli stuzzicadenti.
  5. 5
    Pianta il seme di avocado. Sotterralo per metà con attenzione (la parte inferiore con le radici), così sei certo che la base del tronco non marcirà sotto il terreno. Compatta leggermente il terriccio attorno al seme.
  6. 6
    Mantieni la pianta ben idratata. Bagnala ogni giorno o quanto basta per mantenere umido il terreno. Stai attento però a non farlo diventare fangoso. Se le foglie diventano scure sulle punte, la pianta ha bisogno di più acqua, se diventano gialle significa che stai esagerando e devi lasciare che il terreno si asciughi per un giorno o due.
  7. 7
    Mantieni in salute l'albero di avocado. Continua a prenderti cura della tua pianta regolarmente e in pochi anni avrai un bellissimo albero che ha bisogno di poca manutenzione. La tua famiglia e i tuoi amici rimarranno piacevolmente sorpresi di sapere che, da un seme di avocado salvato durante la preparazione del guacamole, sei riuscito a coltivare e a far crescere un albero tutto tuo.

Parte 2
Piantare l'Albero nel Terreno

Alcuni coltivatori trovano che germogliare il seme nell'acqua porti alla produzione di un albero dai rami lunghi che però non fruttifica. Per queste persone è meglio mettere il seme direttamente nel terreno senza prima bagnarlo.

  1. 1
    Ottieni un frutto di buona qualità. Separa il seme dalla polpa; l'ideale è tagliarlo in due in senso longitudinale.
  2. 2
    Gira il seme per rimuoverlo. Fai leva con un coltello, quindi giralo; verrà fuori facilmente.
  3. 3
    Individua l'estremità più "appuntita". È la parte superiore del seme.
  4. 4
     Scegli un punto in cui piantarlo. Leggi i suggerimenti nella parte precedente per determinare quali siano i punti più adatti. Pulisci l'area e preparala per interrare il seme.
    • Se possibile, pianta due alberi (dal momento che si tratta di una pianta che gradisce la compagnia).
  5. 5
    Adagia la parte inferiore del seme nel terreno. Usa le mani per creare una montagnetta di terra intorno al seme. Evita di compattare il terreno con il piede; rischieresti di danneggiare il seme.
  6. 6
    Segui le istruzioni della parte precedente relative alla crescita. Fertilizza il terreno una volta che vedi la pianta spuntare dal terreno. Evita di farlo prima o le radici non si formeranno propriamente. Nell'arco di 3-4 anni aspettati di trovare i frutti.
  7. 7
    Raccogli i frutti quando sono grossi e polposi. Gli avocado non maturano sulla pianta. Toglili dall'albero e mettili dentro un sacchetto di carta affinché maturino. Una volta ammorbiditi, sono pronti da consumare.

Consigli

  • Nonostante un'antica scuola di pensiero sostenga che un albero di avocado produttivo non possa crescere con successo partendo dal seme (se non in un caso su mille), o che, anche qualora la pianta riesca a nascere, ci vorranno 7 anni per avere i primi frutti, o ancora che il frutto non sarà commestibile, ci sono alcuni casi che dimostrano il contrario (una varietà particolarmente efficace per la semina è quella proveniente da Sabinas-Hidalgo, Tamaulipas in Messico). La buccia di questa varietà è liscia e molto sottile e può essere mangiata insieme alla polpa perché possiede anche un alto valore nutritivo.
  • Non è certo se siano necessari due alberi per l'impollinazione incrociata. In alcune varietà, l'albero produce fiori maschili e femminili e si auto-impollina. Puoi anche provare a fare un innesto sul tuo albero da un altro che dà frutti (tuttavia questa è una procedura a parte).
  • Durante l'inverno o nei climi rigidi, è meglio trasferire la piantina di avocado in un vaso intermedio pieno di terriccio piuttosto che metterla direttamente in pieno campo. Tieni la pianta vicino a una finestra assolata e mantieni il terreno umido senza esagerare con l'acqua.

Avvertenze

  • Un albero di avocado cresciuto da un seme diventa molto alto, a differenza di un albero trapiantato. I rami di questo albero sono fragili e non reggono il peso, perciò non appendervi nulla, o finirai per spezzarli.
  • Potare eccessivamente (troppo vigorosamente o troppo spesso) può limitare o bloccare la crescita delle foglie. Dopo la prima potatura, taglia esclusivamente le ultime foglie del fusto e dei rami. La potatura permetterà una crescita rigogliosa, con fusto e rami più spessi e foglie più forti.
  • Rami e tronchi sottili o affusolati, sono segno di debolezza delle fondamenta della pianta. Una potatura insufficiente, può creare rami e tronchi lunghi e deboli. La potatura permette al tronco di ispessirsi e crescere più solido.
  • Il freddo (sotto i 10 °C) può scioccare il tuo avocado. Tieni la pianta protetta da flussi di aria fredda e correnti provenienti da porte o finestre. Se il tuo albero è nel vaso, tienilo al riparo finché la temperatura si sarà rialzata. Per le giovani piantine in vaso e in pieno campo, copri completamente le foglie con una coperta o con della plastica pesante durante il tempo freddo, almeno finché non tornerà il caldo. Gli alberi di avocado ben stabilizzati possono spesso resistere a lievi gelate e temperature vicine allo 0 °C. Comunque, è sempre meglio coprirli se hai dei dubbi.
  • Scarsa illuminazione e/o irrigazione scorretta possono determinare rami e tronchi deboli, che possono portare la pianta al collasso sotto il proprio peso.
  • Può essere difficile che un albero di avocado nato da seme diventi fruttifero. Nonostante gli avocado del supermercato non siano geneticamente modificati, sono necessarie delle condizioni specifiche per la fruttificazione. Non ti aspettare alcun frutto da questi.
  • Se lasci asciugare completamente la base del seme molto probabilmente la pianta non germoglierà correttamente, o addirittura non germoglierà affatto.
  • Finché l'albero in vaso non si sarà ben stabilizzato, non trapiantarlo direttamente in piena terra. Un sistema di radici forte e un terreno ben sciolto, rappresentano gli elementi chiave per un trapianto esterno ottimale.
  • Se non cambi o non aggiungi acqua a sufficienza, potresti permettere ai contaminanti di formarsi in acqua e sulle radici. Muffe, marciume radicale, funghi e acqua fermentata possono velocemente avvelenare tutta la pianta. Tieni sempre l'acqua fresca e al giusto livello.

Cose che ti Serviranno

  • Avocado intero e ben maturo
  • Bicchiere o altro contenitore di vetro o di plastica
  • Stuzzicadenti
  • Acqua
  • Vaso
  • Ghiaia per il drenaggio
  • Terriccio

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Giardinaggio

In altre lingue:

English: Plant an Avocado Tree, Español: plantar un árbol de aguacate, Português: Plantar um Pé de Abacate, Nederlands: Een avocadoplant kweken, Français: planter un avocatier, Deutsch: Avocadobaum pflanzen, Русский: вырастить авокадо, Čeština: Jak zasadit avokádo, Bahasa Indonesia: Menanam Pohon Avokad, العربية: زراعة شجرة الأفوكادو, Tiếng Việt: Trồng Cây Bơ, 한국어: 아보카도 나무심는 방법, ไทย: ปลูกต้นอะโวคาโด, 日本語: アボカドを栽培する, 中文: 种植牛油果

Questa pagina è stata letta 403 663 volte.
Hai trovato utile questo articolo?