Come Piantare un Seme di Mango

Scritto in collaborazione con: Andrew Carberry

In questo Articolo:Far Germinare il SemeInterrare la Piantina8 Riferimenti

L'albero del mango è uno dei più facili da coltivare partendo dai semi ed è molto semplice prendersene cura. Le dimensioni e il sapore del frutto dipendono dalla varietà che scegli. Assaggia i frutti prima di iniziare il processo, se ne hai modo. A seconda del clima, l'albero può crescere da 9 fino a 20 m e sopravvive per centinaia di anni.[1] Se prevedi di coltivarlo in un vaso, puoi tenerlo nei paraggi finché non cresce eccessivamente e iniziare poi una nuova coltivazione partendo da un altro seme.

Parte 1
Far Germinare il Seme

  1. 1
    Verifica le condizioni climatiche. Il mango è una pianta nativa delle regioni tropicali calde e umide di Asia e Oceania. Fuori da queste zone cresce bene solo nei climi temperati tendenzialmente caldi; nelle regioni più fredde il mango dovrebbe essere coltivato solo nei vasi e portato al chiuso quando le temperature scendono.[2]
    • Il "condo mango" è una varietà molto diffusa, adatta a coloro che vogliono coltivarla al chiuso, dato che può essere mantenuta a un'altezza di 2,5 m potandola regolarmente.[3] Esistono comunque anche delle varietà nane più piccole, particolarmente indicate per chi ha uno spazio limitato.
  2. 2
    Trova un albero di mango "genitore". Il modo migliore per assicurarti di prendere un seme in grado di svilupparsi bene nella tua area geografica è trovare un mango nei dintorni; se produce buoni frutti, puoi ottenere un seme della varietà adatta al clima in cui vivi. Se la tua zona ha un clima caldo con inverni miti, dovresti riuscire a trovare un mango piuttosto facilmente.
    • Se però non ne trovi uno, puoi ordinarne i semi o acquistarli presso un vivaio o un centro per il giardinaggio. Assicurati di scegliere una varietà che cresce bene nella tua zona;
    • Puoi anche provare a piantare un seme che proviene da un mango acquistato in negozio; tuttavia, può risultare molto più difficile farlo sopravvivere nella tua area geografica, soprattutto se il frutto è arrivato da un altro Paese. In ogni caso, "tentar non nuoce"!
  3. 3
    Controlla il seme per capire se può svilupparsi. Taglia la polpa del frutto per trovare il tegumento del seme e incidilo delicatamente per esporre l'interno. Un seme di mango sano è di colore marrone chiaro e ha un aspetto fresco; a volte, potrebbe raggrinzire e diventare grigio se viene esposto a temperature rigide e, in questo caso, non è adatto alla coltivazione.[4]
    • Taglia via entrambi i lati della polpa avvicinando la lama al seme quanto più possibile. Tieni il frutto in mano con la parte tondeggiante nel palmo, incidi attentamente il lato superiore in entrambe le direzioni per circa 2 cm; in seguito, capovolgi la fetta tagliata esponendo i cubetti di polpa deliziosa del frutto. Mangialo direttamente dalla buccia o raschia via la polpa con un cucchiaio per raccoglierla in una ciotola.
    • Quando maneggi il seme puoi indossare dei guanti, se lo desideri, dato che produce una linfa che può causare irritazione cutanea.
  4. 4
    Scegli un metodo per preparare il seme. Puoi optare per una tecnica a secco o a bagnato, come descritto nei prossimi passaggi. Il metodo a bagno riduce il tempo di germinazione di una o due settimane, ma aumenta il rischio di muffa.

Tecnica a Secco

  1. 1
    Asciuga accuratamente il seme con della carta da cucina. Mettilo in un luogo assolato e ventilato per circa 3 settimane; trascorso questo periodo cerca di romperlo con una mano, ma evita di aprirlo a metà; devi solo separare leggermente le due parti e lasciarlo indisturbato per un'altra settimana.
  2. 2
    Riempi un vaso con terra fertile e ben drenante. Scava una piccola buca di circa 20 cm di profondità e spingi all'interno il seme, assicurandoti che la parte inferiore sia rivolta verso il basso.
  3. 3
    Innaffialo con cura ogni giorno o a giorni alterni, a seconda del tipo di terreno. Trascorse circa 4-6 settimane dovresti iniziare a notare che la piantina raggiunge i 10-20 cm; a seconda della varietà di mango che hai mangiato in origine, potrebbe avere un colore viola scuro, quasi nero o di un verde brillante.
  4. 4
    Coltiva il giovane germoglio finché non ha sviluppato un sistema radicale robusto e sano. Molte persone lo fanno crescere in casa per uno o due anni prima di interrarlo all'aperto.

Tecnica in Ammollo

Si tratta di un'alternativa al metodo a secco che riduce i tempi di una o due settimane; tuttavia, comporta un rischio maggiore di muffa, non devi quindi tentare tale metodo se hai un solo seme.

  1. 1
    Scarifica il seme. La "scarificazione" è una procedura per creare una leggera incisione all'esterno del seme e facilitare in questo modo la germinazione. Procedi con cautela e realizza un piccolo taglio sulla superficie o strofina l'esterno del seme con della carta vetrata o lana d'acciaio quanto basta per oltrepassare il tegumento.
  2. 2
    Mettilo in ammollo. Riponi il seme in un vasetto d'acqua e metti quest'ultimo in un luogo al caldo, come un armadietto o una mensola; tienilo a bagno per 24 ore.
  3. 3
    Dopo un giorno togli il seme dal contenitore e avvolgilo nella carta assorbente. Mettilo così protetto in un sacchetto di plastica a cui hai tagliato un angolo; mantieni la carta umida e aspetta che il seme inizi a germogliare - solitamente ci vogliono circa una o due settimane. Assicurati che il seme rimanga in un luogo caldo e umido se vuoi che si sviluppi.[5]
  4. 4
    Prepara un vaso in cui inserire la piantina. Inizia la tua coltivazione partendo da un vaso; scegline uno abbastanza grande che possa contenere il seme e riempilo con una miscela di terriccio da invaso e compost. Potresti piantare il seme direttamente nel terreno, ma interrandolo prima in un vaso puoi tenere sotto controllo le temperature durante la fase più delicata di crescita.[6]
  5. 5
    Il sole rafforza la piantina. Posiziona il vaso all'esterno in un'area parzialmente esposta ai raggi solari; in questa maniera, il germoglio si abitua al sole e si irrobustisce prima di essere trapiantato nella sua ultima dimora in pieno sole.

Parte 2
Interrare la Piantina

  1. 1
    Trasferiscila in un luogo in pieno sole. Scegli un'area che sia ben esposta ai raggi solari in cui piantare il seme di mango; assicurati che sia abbastanza grande da offrire spazio alla pianta quando diventerà matura: ricorda che può raggiungere i 20 metri!
    • Quando scegli la sede finale per la pianta, devi trovare un posto del giardino in cui il terreno offra un buon drenaggio. Pensa anche al futuro, deve trattarsi di un'area che non interferisca con edifici, tubature sotterranee o cavi elettrici sospesi.
    • Trapianta il giovane albero quando si è ben stabilizzato e le radici sono sane e robuste. La base del tronco dovrebbe avere uno spessore di 5 cm; la maggior parte delle piante ha bisogno di circa due anni prima di raggiungere tale dimensione.
  2. 2
    Lascia il mango nel vaso. Se vivi in una regione dagli inverni freddi, l'ideale è tenerlo in un contenitore, in modo da poterlo trasferire all'interno quando le temperature scendono troppo; man mano che cresce, dovrai provvedere a potarlo per mantenerlo piccolo, altrimenti dovrai trasferirlo in un vaso più grande.
  3. 3
    Interra la piantina. Scava una buca abbastanza grande da poter contenere la piccola zolla radicale; fai in modo che sia tre volte più grande delle radici stesse. Aggiungi 1/3 di terriccio da invaso di qualità, 1/3 di sabbia da giardino (non argilla) e riempi il resto della buca con della terra; inserisci la piantina, compatta il suolo circostante la sua base e innaffia con cura.
    • Procedi con molta cautela per non rompere l'alberello quando lo trapianti;
    • Mantieni pulita la base del tronco per evitare di dover asportare un anello di corteccia dalla pianta che regala questo "frutto degli dei".
  4. 4
    Innaffia il mango regolarmente e usa il concime con parsimonia. La maggior parte di questi alberi impiega dai cinque agli otto anni prima di produrre i frutti[7] e raggiunge la maturità lentamente, ma vale la pena aspettare.
    • Non concimare eccessivamente, altrimenti concentra le proprie energie sullo sviluppo delle foglie e non sui frutti.

Consigli

  • Puoi acquistare i semi di mango presso un'azienda specializzata in sementi.
  • La piantina può richiedere 5-8 anni prima di produrre i frutti.[8]
  • Non innaffiarla eccessivamente.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Andrew Carberry. Andrew Carberry collabora con orti didattici e programmi di distribuzione di prodotti a chilometro zero nelle scuole dal 2008. È attualmente un Incaricato del Programma presso Winrock International, dove lavora nel Team di Sistemi Alimentari Basati sulla Comunità.

Categorie: Il Tuo Orto

In altre lingue:

English: Plant a Mango Seed, Español: plantar una semilla de mango, Português: Plantar uma Semente de Manga, Русский: вырастить манго из семени, Français: planter un noyau de manguier, Deutsch: Einen Mangokern pflanzen, 中文: 种芒果, Čeština: Jak zasadit pecku manga, Bahasa Indonesia: Menanam Biji Mangga, हिन्दी: आम का बीज लगाएं, العربية: زراعة شجرة مانجو, 日本語: マンゴーの種を植える, Tiếng Việt: Trồng Cây xoài từ Hạt, ไทย: ปลูกต้นมะม่วง

Questa pagina è stata letta 94 968 volte.
Hai trovato utile questo articolo?