Come Picchettare un Cespuglio o un Albero

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Piantare grandi cespugli e alberi è una splendida idea per abbellire un giardino, ma all'inizio, le piante possono non essere in grado di sostenersi da sole. Per dare alle piante le migliori possibilità di crescere forti e grandi, potrebbe essere necessario aiutarle a sostenersi con tutori. Il processo è semplice, ma dovrai decidere quale soluzione per sostenerle è la più adatta, anche tenendo conto del tipo di piante che vuoi coltivare in giardino.

Metodo 1 di 4:
Creare un Recinto con Pali

  1. 1
    Procurati quanto occorre. Un recinto di pali è un metodo per sostenere un cespuglio o un piccolo albero creandogli un ‘recinto’ intorno perché funga da appoggio per le fronde e per i rami più grossi. Per creare un recinto di pali, hai bisogno di 3 o 4 paletti e di una corda spessa di fibre vegetali. I paletti di bambù o di metallo rivestito di plastica funzioneranno bene, perché si coordinano con la pianta senza danneggiarla.
    • Se intendi spendere un po' di soldi, puoi comprare degli appositi paletti ‘a forma di L’ per creare una sorta di recinzione.
  2. 2
    Inserisci i paletti. Se hai tre paletti, crea una forma triangolare intorno al perimetro della pianta. Se ne hai quattro, crea un rettangolo o un quadrato intorno al cespuglio. Tieni presente che è consigliabile cercare di disporre i paletti a eguale distanza intorno alla pianta.
  3. 3
    Aggiungi la ‘recinzione’. Scegli una posizione a metà o nella parte superiore del paletto per il primo legaccio. Avvolgi la corda attorno ai paletti nella stessa posizione su ognuno, tenendola tesa. Quando ritorni al punto di partenza, lega le estremità della corda insieme in un nodo e taglia le estremità libere. Per una pianta grande, potrebbe essere necessario ripetere questo processo e creare più livelli di corde per sostenere la pianta.
  4. 4
    Regola la recinzione nel tempo. L'idea della recinzione è dare alle piccole piante una struttura di appoggio quando cominciano a crescere. Una volta che la pianta ha raggiunto una dimensione maggiore, puoi eliminare completamente la recinzione o regolarla in modo che la pianta abbia più spazio per crescere. Se non rimuovi la recinzione, potresti arrestare la crescita della pianta o danneggiare i rami principali.[1]
    Pubblicità

Metodo 2 di 4:
Picchettare con Rami Morti

  1. 1
    Scegli numerosi rami per picchettare. Il concetto di questo tipo di picchettamento (Pea Staking) è utilizzare rami morti come sostegni naturali, sia perché si armonizzano con il giardino sia perché esauriscono da se la loro funzione nel tempo. Questo metodo di picchettamento funziona meglio per i cespugli e per le piante che tendono a diffondersi. Vai in giro per i boschi e cerca alcuni rami vecchi e robusti. Non devono essere molto grandi, ma devono essere abbastanza robusti da sostenere il tuo cespuglio.
  2. 2
    Sistema questi rami da usare come supporto. Infilali nel terreno per una profondità di 15 – 20 cm, in modo che non vengano spostati dal vento. Distribuiscili intorno alla pianta per creare un perimetro tipo recinzione, oppure per sostenere i rami che hanno bisogno di sostegno. Puoi utilizzare molti rami per sostenere ogni ramo, o giusto uno o due per dare supporto a quelli principali.
  3. 3
    Regola i sostegni nel tempo. Se i rami che hai usato come sostegni sono abbastanza vecchi/sottili, è probabile che cadano e inizino a decomporsi con il trascorrere del tempo. Tuttavia, se hai scelto rami robusti, dovrai spostarli verso l'esterno in coerenza con la crescita della pianta. Ricorda che alla fine quando il cespuglio diventa adulto, potrebbe non aver più bisogno di pali per essere sostenuto, perché il suo sistema di ramificazione dovrebbe essere abbastanza forte da reggersi da sé.
    Pubblicità

Metodo 3 di 4:
Picchettare un Cespuglio con un Unico Paletto

  1. 1
    Scegli i paletti. Se si tratta di una pianta che cresce verso l'alto piuttosto che in orizzontale (come una pianta di pomodoro), puoi considerare di picchettare con un unico paletto. Scegli un paletto per questo - in genere i pali di bambù o pali di metallo plastificato sono i più adatti. Avrai anche bisogno di qualche corda; una intrecciata o di filo andrà bene.
  2. 2
    Individua il ramo principale. Una volta che la pianta è stata piantata, cerca il ramo principale che supporta la maggior parte della crescita. Questo in genere si trova vicino al centro, ma se hai una pianta che si è separata lungo il centro, ci possono essere due rami ‘principali’.
  3. 3
    Inserisci il paletto. Scava un buco profondo 15 – 20 cm a circa 5 cm dalla base del ramo principale. Infila il palo nel terreno, compattando il suolo vicino alla base e verificando che sia assolutamente verticale.
  4. 4
    Lega i rami al paletto. Taglia piccoli pezzi di corda/filo per fissare i rami al paletto. Lega il ramo principale in 2-3 punti al paletto, distanziando i legacci in modo da sostenere saldamente il ramo. Non dovresti legare i rami più piccoli al paletto, salvo che non abbia più pali sparsi intorno alla pianta.
  5. 5
    Regola il paletto nel tempo. Quando la pianta è diventata abbastanza grande, o il paletto dovrà essere rimosso oppure spostato. Tira via il paletto e decidi come procedere. Se scegli di spostarlo, sistemalo in modo da sostenere i rami più pesanti.[2]
    Pubblicità

Metodo 4 di 4:
Picchettare un Albero

  1. 1
    Impara a capire quando picchettare. Contrariamente alla credenza popolare, non è necessario picchettare ogni piccolo albero appena piantato. Gli alberi dovrebbero essere picchettati solo se sono in una posizione battuta da forte vento, o sono stati piantati in un terreno molto sabbioso, oppure hanno un portamento piuttosto alto, ma hanno una piccola radice. Ricorda che anche se decidi di picchettare un albero, dovresti rimuovere i legacci non appena è possibile. Gli alberi che sono rimasti picchettati fino all’età adulta saranno danneggiati dai legacci e resteranno più deboli di alberi che non sono stati picchettati.[3]
  2. 2
    Scegli i prodotti che ti occorrono. Per picchettare un albero, è in genere consigliabile utilizzare due alti, sottili pali di bambù o di metallo. Dovrebbero essere abbastanza alti da raggiungere soltanto la parte superiore del tronco, senza intralciare i rami. Hai inoltre bisogno di corde per fissare l'albero ai pali. Utilizza corde larghe, piatte e flessibili. Calze di nylon o elastici piatti possono andare bene per questo.
    • Non usare mai filo elettrico o tubo di gomma per picchettare un albero, perché s’infilerà nel tronco e lo danneggerà nel tempo.
  3. 3
    Sistema i paletti. I paletti devono essere collocati in modo equidistante dal tronco, a circa 30 cm su ogni lato dell'albero. Metti il primo paletto sul lato da cui proviene generalmente il vento, e il successivo nel lato opposto a quello. Ciò contribuirà a mantenere stabile l'albero durante bufere e maltempo. Assicurati che i paletti siano piantati abbastanza in profondità nel terreno da non piegarsi se spinti; devono essere stabili per sostenere l’albero.
  4. 4
    Aggiungi le corde. Avrai bisogno di due corde per sostenere l’albero; le corde devono trovarsi nello stesso punto, ma ciascuna attaccherà il tronco al palo opposto. Avvolgi il lato piatto della corda intorno al tronco, tenendola tesa per fornire sostegno. Lega saldamente la corda al palo e poi taglia la parte in eccesso.
  5. 5
    Regola i paletti nel tempo. Gli alberi naturalmente diventeranno stabili e robusti abbastanza da sostenersi, così i paletti non devono mai essere permanenti. Quando l'albero ha avuto abbastanza tempo per rafforzare le radici e per crescere un po' più forte, devi tagliare le corde e rimuovere i paletti. Se in qualsiasi momento le corde iniziano a scavare l’albero, devono essere eliminate assieme ai paletti per prevenire altri danni.[4]
    Pubblicità

Consigli

  • Quando batti nei pressi di una pianta, fai attenzione alle radici che potresti danneggiare. Danneggiarne un paio potrebbe essere OK, ma se metti pali tutto intorno potresti danneggiarne troppe.
  • Se il vento è un problema, ancora i pali nel terreno con fili di ancoraggio o con una corda robusta in almeno tre direzioni.
  • Dopo aver picchettato la pianta, aspetta un paio di giorni e controlla i paletti e le corde. I paletti nel terreno sono ancora dritti? Potrebbe essere necessario batterli ancora più in profondità. Le corde sono ancora tese? Se sono diventate lasche o si sono sciolte, legale di nuovo ai paletti.
  • Se uno stelo si è rotto, devi tagliarlo e cercare di sostenere gli steli vicini. Se una pianta si piega troppo, non riuscirai a ottenere una crescita verticale o una bella forma senza una potatura importante, non basta semplicemente picchettare.

Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Pali di sostegno di legno, bambù, metallo o plastica, da 90 cm a 240 cm di altezza, larghi almeno 1,25 x 1,25 cm.
  • Corde di spago, plastica o gomma
  • Un grande martello o una mazzuola per piantare i pali
  • Cesoie per potatura
  • Paletti predisposti per cavi di ancoraggio se necessari

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Giardinaggio
Questa pagina è stata letta 5 816 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità