Se stai organizzando una serata elegante, utilizzando dei tovaglioli piegati in maniera particolare potrai aggiungere un tocco di classe all'evento. Per una resa migliore delle forme saranno perfetti dei tovaglioli di stoffa stirati e inamidati, ma in caso di necessità andranno bene anche quelli di carta. Puoi scegliere tra diverse forme classiche: il cappello del vescovo, la rosa, la candela e le tre tasche.

Metodo 1 di 4:
Il Cappello del Vescovo

  1. 1
    Stendi il tovagliolo sul tavolo. Sistemalo in maniera tale che l'angolo in basso punti al tuo torace e quello in alto nella direzione opposta.
    • Per ottenere un risultato migliore, usa un tovagliolo già stirato, ti faciliterà il compito. Se preferisci che si mantenga eretto, farai meglio a inamidarlo.[1]
    • Se ne hai scelto uno decorato, giralo al rovescio e tieni in vista la superficie meno colorata.
  2. 2
    Piegalo a metà in diagonale. Porta l'angolo basso a contatto con quello in alto. Ti ritroverai davanti un triangolo, con la base rivolta dalla tua parte e il vertice opposto dall'altra. Stira il bordo appena piegato con un ferro caldo.
  3. 3
    Piega gli angoli verso l'interno. Con la base del triangolo ancora di fronte a te, prendi il vertice destro e portalo a contatto con la sommità del triangolo. Fai lo stesso con il vertice sinistro. In questa fase in tovagliolo somiglierà a un piccolo quadrato con una cucitura centrale che lo divide in due. Stira i lati piegati con un ferro caldo.
  4. 4
    Piega l'angolo basso verso l'alto. Posiziona il quadrato in maniera tale da avere davanti a te l'angolo inferiore, con la cucitura che rimane perfettamente al centro, correndo dall'altro verso il basso. Porta l'angolo sottostante verso l'alto e poggiane l'estremità a circa 2,5 cm dalla sommità. Passa sui bordi con un ferro caldo.
  5. 5
    Porta l'estremità verso il basso. Afferra la punta che hai appena poggiato, e piegala verso il basso, per farla aderire alla parte inferiore del triangolo. A questo punto il tovagliolo somiglierà a una barca a vela, con una base trapezoidale e due alberi triangolari. Come al solito, passa il ferro caldo sui bordi.
  6. 6
    Rivolta il tovagliolo. Poni molta attenzione nel mantenere tutte le pieghe al proprio posto.
  7. 7
    Piega i lati verso l'interno. Porta l'estremità sinistra del triangolo al centro, quindi procedi allo stesso modo con quella destra. Infila quest'ultima nella piccola tasca triangolare che si è formata a sinistra. Premi per far aderire bene il tutto. Ed ecco venir fuori la forma del cappello del vescovo, riesci a vederlo?
  8. 8
    Rivolta il tovagliolo. Fai attenzione a mantenere integra la forma e a tenere ben salda l'estremità destra all'interno della sinistra.
  9. 9
    Tira giù i risvolti anteriori per formare due alette. La sommità del cappello del vescovo è composta da due risvolti separati. Abbassali entrambi e piegane uno verso destra, l'altro verso sinistra. Infine stira i bordi con un ferro caldo.
  10. 10
    Personalizza il tovagliolo. Sistemalo su un piatto come più ti piace, ritto in verticale o semplicemente disteso. Completa l'opera infilando un menu o un segnaposto nella piega centrale, ma puoi tranquillamente lasciarla vuota. Questo elegante cappello del vescovo farà comunque una gran bella figura.
    Pubblicità

Metodo 2 di 4:
La Rosa

  1. 1
    Stendi il tovagliolo sul tavolo. Sistemalo in maniera tale che l'angolo in basso punti al tuo torace e quello in alto nella direzione opposta.
    • Per realizzare questa forma è preferibile un tovagliolo sgualcito, poiché pieghe e grinze contribuiscono a dare consistenza e rendere la rosa più accattivante. Tuttavia, se non ti va che i tuoi ospiti debbano usare dei tovaglioli raggrinziti, puoi sempre stirarli.[2]
    • Se stai utilizzando un tovagliolo decorato, inizia tenendo il rovescio verso l'alto.
  2. 2
    Piegalo a metà in diagonale. Porta l'angolo inferiore a contatto con quello superiore. Il tovagliolo dovrebbe ora somigliare a un triangolo, con la base rivolta dalla tua parte e il vertice opposto dall'altra.
  3. 3
    Fai rotolare la base verso la sommità. Trasforma il tovagliolo in una specie di hot-dog allungato, cominciando dal bordo inferiore che hai davanti e facendolo rotolare fino a raggiungere l'angolo opposto. Alla fine avrai di fronte una sorta di tubo con le estremità appuntite.
  4. 4
    Fai rotolare una punta fino a quella opposta. Parti da una delle due estremità appuntite e avvolgi il tovagliolo verso l'altra. Continua fino ad avviluppare l'intero tubo in una spirale. Il tovagliolo, a questo punto, dovrebbe avere la forma desiderata. Aiutati con le dita per renderlo più simile a una rosa. Infila l'estremità libera tra le pieghe sul lato nascosto del fiore.
  5. 5
    Sistema la rosa su una tazza per metterla in mostra. Questa particolare forma darà il meglio di sé su una tazza poco profonda o posta su un piattino per evitare che si srotoli.
    Pubblicità

Metodo 3 di 4:
La Candela

  1. 1
    Stendi il tovagliolo sul tavolo. Sistemalo in maniera tale che l'angolo in basso punti al tuo torace e quello in alto nella direzione opposta.[3]
    • Per ottenere un risultato migliore, usa un tovagliolo già stirato, ti faciliterà il compito. Se preferisci che si mantenga eretto, farai meglio a inamidarlo.
    • Se ne hai scelto uno decorato, giralo al rovescio e tieni in vista la superficie meno colorata.
  2. 2
    Piegalo a metà in diagonale. Porta l'angolo basso a contatto con quello alto. Ti ritroverai davanti un triangolo, con la base rivolta dalla tua parte e il vertice opposto dall'altra. Stira il bordo appena piegato con un ferro caldo.
  3. 3
    Piega il bordo inferiore verso l'alto di circa 2,5 cm. Afferra la base del triangolo e piegala semplicemente. Poi passaci su il ferro caldo.
  4. 4
    Arrotola il tovagliolo da un angolo all'altro. Parti da una punta e avvolgi saldamente il tovagliolo fino all'estremità opposta. Assicurati che l'involto risulti uniforme, così da permettere al tovagliolo di rimanere ritto in verticale. Quando avrai terminato il rotolino, infila la punta in una delle pieghe alla base.
  5. 5
    Sistemalo in un bicchiere. Poiché la forma di candela è lunga e di piccolo spessore, può ribaltarsi facilmente. Il modo migliore di presentarla è in un bicchiere con il collo stretto. Ma se ti va puoi semplicemente poggiarla su un piatto di sbieco.
    Pubblicità

Metodo 4 di 4:
Le Tre Tasche

  1. 1
    Stendi il tovagliolo sul tavolo. Sistemalo in maniera tale che l'angolo in basso punti al tuo torace e quello in alto nella direzione opposta.[4]
    • Per ottenere un risultato migliore, usa un tovagliolo già stirato, ti faciliterà il compito. Se preferisci che si mantenga eretto, farai meglio a inamidarlo.
    • Se ne stai usando uno decorato, giralo al rovescio e tieni in vista la superficie meno colorata.
  2. 2
    Piega il tovagliolo a metà in orizzontale. Porta la base inferiore a contatto con quella superiore, in modo da ritrovarti la piega davanti. Stira con un ferro caldo.
  3. 3
    Sovrapponi la parte sinistra alla destra. A questo punto il tovagliolo avrà la forma di un piccolo quadrato, con tutti gli angoli a contatto, l'uno sull'altro. Passa sulle pieghe con un ferro caldo.
  4. 4
    Arrotola il primo strato. Posiziona il tovagliolo così da avere gli angoli del tovagliolo alla tua destra, in alto. Afferra solo il primo lembo e avvolgilo in diagonale verso il basso, in direzione del centro. Fermati quando il primo velo lo avrà oltrepassato di poco, formando una linea in diagonale a partire dall'angolo sinistro in alto, fino a quello destro in basso. Usa il ferro caldo per appiattire.
  5. 5
    Piega verso il basso il secondo velo. Afferra il secondo lembo e piegalo verso il basso in diagonale, così da introdurre l'estremità sotto il rotolino appena avvolto. Lascia 2,5 cm circa di stoffa visibile. La larghezza del risvolto del secondo velo e quella del rotolino devono corrispondere. Come sempre, usa il ferro caldo per stirare le pieghe.
  6. 6
    Piega il terzo velo. Afferra il terzo lembo e, invece di arrotolarlo, come fatto in precedenza, piegalo verso l'interno. Infila l'angolo al di sotto dei primi due strati, controllando che la larghezza del terzo risvolto corrisponda a quella degli altri due. Così sembrerà che ci siano tre tasche disposte l'una sull'altra. Usa il ferro caldo per assestare le pieghe.
  7. 7
    Piega il bordo sinistro verso l'interno. Afferra il tovagliolo e, piegandolo a metà, lascia la parte sinistra a contatto con il tavolo e la destra a formare un rettangolo con il lato corto alla base. Usa il ferro caldo per appiattire le pieghe.
  8. 8
    Disponilo su un piatto. Poiché le pieghe formano tre tasche, potrai sbizzarrirti a utilizzarle per contenere il menu, le posate o un fiore.
    Pubblicità

Consigli

  • Il progetto avrà una resa migliore utilizzando un tovagliolo inamidato!

Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Liberarsi della Calandra del Grano (Insetto della Farina)

Come

Accendere un Barbecue a Carbonella

Come

Attenuare la Sensazione di Bruciore Causata dal Peperoncino

Come

Mangiare il Burro di Arachidi

Come

Essiccare la Salvia

Come

Mangiare con le Bacchette

Come

Utilizzare Utensili in Vetro per la Cottura in Forno

Come

Conservare la Menta Fresca

Come

Sigillare un Barattolo di Vetro

Come

Usare una Caffettiera Americana

Come

Aprire una Scatoletta senza Apriscatole

Come

Affilare un Coltello

Come

Cuocere le Lenticchie Rosse Decorticate

Come

Bollire l'Acqua
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 29 091 volte
Categorie: Cucina
Questa pagina è stata letta 29 091 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità