Come Placare la Tosse Secca di Notte

Scritto in collaborazione con: Janice Litza, MD

Seppur fastidiosa, la tosse è una parte del processo di guarigione messo in atto dal corpo. Quando ti capita di tossire di notte perché il tuo organismo ha la necessità di espellere sostanze irritanti e muco, puoi rimanere a lungo sveglio, quindi alzarti debole e stanco il giorno dopo. Prima di andare dal medico, prova a modificare le tue abitudini legate al sonno per ridurre le probabilità di svegliarti a causa della tosse secca. Puoi anche assumere dei farmaci specifici o usare dei rimedi casalinghi a base di ingredienti naturali.

Parte 1 di 3:
Modificare lo Stile di Vita per Curare la Tosse

  1. 1
    Assicura al corpo la giusta idratazione anche la notte. Prepara un bicchiere d'acqua sul comodino per non doverti alzare se la tosse secca dovesse svegliarti nel bel mezzo della notte. Bere dell'acqua può dare sollievo alla gola ed evitare che il muco si addensi, causando così l'insorgere della tosse.[1]
    • Dovresti bere molti liquidi anche durante il giorno. Se ti stufi dell'acqua, puoi optare per un succo di frutta o una tisana.
  2. 2
    Fai un riposino pomeridiano. Se sei rimasto sveglio a lungo di notte, il tuo corpo potrebbe aver bisogno di ulteriore riposo per guarire. Prova a dormire un po' durante il giorno per recuperare ed evitare di sentirti esausto. Se non hai la possibilità di fare un sonnellino, trova almeno il tempo di riposarti un po'.[2]
    • Valuta di rimanere a casa e non andare a lavoro se puoi. Dare al corpo la possibilità di rilassarsi può aiutarlo a guarire più velocemente.
  3. 3
    Usa un umidificatore nella tua camera da letto. Si tratta di un apparecchio che rilascia umidità nell'aria e che quindi può servire a placare la tosse. Puoi acquistare e usare un umidificatore oppure puoi posizionare delle ciotole piene d'acqua in diversi punti della stanza, in special modo vicino alle fonti di calore. L'acqua evaporerà, aumentando il livello di umidità nell'aria.[3]
    • Puoi ottenere un effetto simile facendo una lunga doccia calda prima di andare a dormire per favorire la fluidificazione del muco e inalare il vapore.
  4. 4
    Fai i gargarismi con acqua calda salata prima di andare a letto. Sciogli mezzo cucchiaino di sale marino (o da tavola) in un bicchiere pieno d'acqua calda. Fai i gargarismi con l'acqua salata e poi sputala. In alternativa, puoi preparare una tazza di camomilla o di tisana alla salvia o alle more e usarla per fare i gargarismi, ti aiuterà a dare sollievo alla gola e prevenire la tosse.[4]
    • Fare i gargarismi prima di andare a dormire può servire anche a ridurre l'eventuale gonfiore in gola e quindi a diminuire le probabilità di svegliarti di notte tossendo. Come ulteriore vantaggio, il sale contiene molti minerali (come zinco, selenio e magnesio) che possono rafforzare il sistema immunitario.
  5. 5
    Fai attenzione a quello che mangi. Il reflusso acido è una causa molto comune della tosse notturna e può essere provocato da specifici alimenti. Cerca di notare se ti svegli tossendo dopo aver mangiato i cibi correlati a questo disturbo di stomaco, come quelli grassi o fritti, i sughi a base di pomodoro, gli alcolici, il cioccolato, l'aglio, la cipolla o le bevande che contengono caffeina.[5] Se noti una connessione, evita questi alimenti e parla con il medico per valutare se soffri di reflusso gastroesofageo.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Curare la Tosse con i Farmaci

  1. 1
    Usa uno spray o delle caramelle contro il mal di gola. Se inizi a tossire nel mezzo della notte, utilizza un farmaco da banco che contenga fenolo. Gli spray per il mal di gola possono mettere rapidamente fine alla tosse rivestendo e disinfiammando il cavo orale. Puoi anche far sciogliere lentamente in bocca una caramella per la gola, ma in questo caso dovrai fare attenzione a non riaddormentarti prima che si sia sciolta completamente per non rischiare di soffocare.[6]
    • Acquista delle caramelle o delle pastiglie per la tosse che contengano eucalipto e mentolo. Hanno un effetto sedativo sulla gola quindi possono placare la tosse.
  2. 2
    Valuta di assumere un farmaco antistaminico. Gli antistaminici di prima generazione possono alleviare i sintomi di una comune influenza, come il naso che cola. Agiscono riducendo il muco presente nelle cavità nasali e, in questo modo, evitano anche che possa accumularsi in gola. Uno dei principali effetti collaterali degli antistaminici di prima generazione è la sonnolenza, il che li rende una buona scelta per evitare che la tosse ti svegli durante la notte.[7][8]
    • Gli antistaminici sono usati primariamente per trattare i sintomi delle allergie.
  3. 3
    Se stai assumendo degli altri farmaci, valuta se è il caso di cambiarli. Se stai seguendo una terapia a base di ACE-inibitori o altri medicinali che sospetti siano la causa della tosse, chiedi al medico se è possibile cambiare cura o dosaggio. Dato che la tosse è l'effetto collaterale più comune provocato dai farmaci ACE-inibitori, il medico potrebbe prescriverti un bloccante del recettore per l'angiotensina che non causa la tosse come effetto indesiderato.[9]
    • Se sospetti che la tosse notturna sia il sintomo di un'altra patologia, rivolgiti al medico per ricevere la giusta diagnosi e terapia. Se la tosse non scompare dopo la cura, valuta di chiedere una seconda opinione riguardo alle sue possibili cause, dato che potrebbe dipendere da una patologia seria, come il reflusso gastroesofageo, un'allergia e perfino un problema al cuore.
  4. 4
    Fatti visitare dal medico. Se non noti alcun miglioramento dopo aver usato dei rimedi casalinghi per 1-2 settimane, prendi appuntamento con il medico. Dovresti chiamarlo immediatamente se hai dei sintomi che possono essere un segnale d'allarme, per esempio:[10]
    • Espulsione di catarro denso e/o di colore giallo-verdastro durante i colpi di tosse;
    • Respiro sibilante o fischio che accompagna l'inizio o la fine del respiro;
    • Qualunque suono strano che accompagna la tosse o difficoltà a riprendere fiato (in special modo dopo una serie di colpi di tosse);
    • Tosse incontrollabile e violenta che rende difficile la respirazione;
    • Febbre che supera i 38 °C;
    • Fiato corto.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Usare dei Rimedi Naturali per Placare la Tosse

  1. 1
    Prepara uno sciroppo per la tosse con miele e limone. Intiepidisci 250 g di miele sul fuoco e aggiungi 3-4 cucchiai di succo di limone appena spremuto. Incorpora 60-80 ml d'acqua mentre scaldi lo sciroppo a fiamma bassa. Se vuoi, puoi aggiungere anche un piccolo pezzo di zenzero grattugiato (3-4 cm) dato che ha proprietà espettoranti e quindi può contribuire a fluidificare il muco. Rimuovi lo sciroppo dal fuoco e conservalo in frigorifero fino a quando non ne avrai bisogno. Al momento dell'uso, prendine 1-2 cucchiai.[11]
    • Gli studi effettuati dimostrano che il miele è più efficace nel combattere la tosse di alcuni farmaci antitussivi in commercio ed è anche dotato di proprietà antibatteriche e antivirali.
    • Non somministrare il miele ai bambini di età inferiore ai 12 anni perché si sospetta che possa causare il botulismo infantile.
  2. 2
    Usa la menta piperita. Puoi utilizzarla per fare i fumenti. Aggiungine 1-2 cucchiaini in mezzo litro d'acqua bollente. Copriti la testa e le spalle con un asciugamano e avvicina il viso all'acqua per respirarne il vapore. Rimani a circa 30 cm di distanza per non rischiare di scottarti. Inspira profondamente dal naso e dalla bocca finché l'acqua non si raffredda.[12]
    • Puoi usare la menta piperita anche per preparare una tisana. Contiene mentolo che fluidifica il muco e agisce da espettorante.
    • La menta piperita è considerata sicura per adulti e bambini, ma generalmente è sconsigliata in caso di allattamento perché può ostacolare la produzione di latte. Dovresti evitarla anche se soffri di disturbi allo stomaco dato che può aggravarne i sintomi.
  3. 3
    Usa la radice di altea per preparare una tisana. Sono stati effettuati solo pochi studi a riguardo, ma la radice di altea è stata utilizzata per placare la tosse fin dall'antichità. Prepara una tisana lasciando in infusione 1-2 cucchiaini di altea in 250 ml d'acqua per una decina di minuti. Puoi usarla anche per fare i fumenti e inalarla attraverso le vie respiratorie.[13]
    • L'altea è una pianta che può alleviare l'irritazione della gola e ridurre l'infiammazione. È consigliabile eseguire prima un test per escludere una reazione allergica bevendo solo un paio di sorsi di tisana (o facendo un paio di respiri se hai scelto i fumenti) e aspettando 30 minuti prima di continuare. Se non noti alcun tipo di irritazione, puoi usare la pianta senza timori.
  4. 4
    Usa il timo. È un rimedio naturale molto popolare per curare i disturbi legati ai polmoni, come la bronchite. Agisce come antitussivo e può essere usato per preparare una tisana mettendone in infusione 1-2 cucchiaini in una tazza d'acqua bollente per 10 minuti. Puoi usare il timo anche per fare i fumenti. Generalmente è considerato sicuro, ma è comunque meglio chiedere consiglio al medico prima di utilizzarlo se:[14]
    • Segui una terapia ormonale;
    • Assumi farmaci anticoagulanti;
    • Nota che l'olio di timo non va mai assunto per via orale perché può essere tossico.
  5. 5
    Usa lo zenzero. Le sue radici sono state usate per secoli per combattere la tosse e aumentare la salivazione (per dare sollievo alla gola secca). Il modo più semplice per usarlo è quello di tagliare un minuscolo pezzo di radice fresca e masticarlo. Può essere utile se hai bisogno di placare la tosse durante la notte.[15]
    • Puoi anche preparare una tisana allo zenzero mettendo in infusione una bustina già pronta o facendo bollire un pezzo di radice fresca nell'acqua per diversi minuti.
  6. 6
    Bevi il latte di curcuma. Si tratta di un altro ottimo rimedio usato fin dall'antichità per curare la tosse e altre malattie respiratorie. Per preparare il latte di curcuma (noto anche con il nome di "latte d'oro" a causa dell'intenso colore giallo rilasciato dalla spezia), versane mezzo cucchiaino in un bicchiere di latte caldo. Puoi usare anche il latte di soia o di mandorle. Dovresti aggiungere anche del pepe nero macinato al momento per aiutare il corpo ad assorbire meglio la curcuma.[16][17]
    • Bevi un bicchiere di latte di curcuma durante il giorno se la tosse ti tormenta. Dovresti berlo anche prima di andare a dormire dato che può dare sollievo alla gola.
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Medico di Medicina Generale
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Janice Litza, MD. La Dottoressa Litza è un Medico di Medicina Generale Iscritta all'Albo dei Medici Specialisti nel Wisconsin. Esercita la professione di Medico e ha lavorato come Docente Clinica per 13 anni dopo aver conseguito la Laurea in Medicina presso la University of Wisconsin-Madison School of Medicine and Public Health nel 1998.
Categorie: Salute
Questa pagina è stata letta 2 793 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità