Come Porre Fine a una Lite con il Tuo Migliore Amico

Per quanto forte sia la vostra amicizia delle liti o delle incomprensioni di tanto in tanto fanno parte della normalità. Dopotutto siamo umani. Se veramente tenete l’uno all’altro riuscirete a riappacificarvi. Potrebbe volerci un po’ di tempo, ma se i buoni sentimenti ci sono, e un pure po’ di pazienza, ben presto potrai riavere accanto a te il tuo migliore amico.

Parte 1 di 4:
Capire Cosa è Andato Storto

  1. 1
    Isola il problema. Prima ancora di trovare una soluzione hai bisogno di capire cosa non ha funzionato. Vai oltre a ciò che è stato fatto o detto, e determina la causa che sta alla base del problema. Tieni conto di questi fattori:
    • Se tu e il tuo amico avete avuto una discussione, rifletti sul modo in cui tu l’hai portata avanti. Cosa ti ha fatto scattare? Le tue risposte hanno aumentato la tensione? Se sì, come? Fai una lista di quelle che ritieni siano le cause del conflitto e cerca di metterti nei panni del tuo amico, pensa a quello che è stato il suo punto di vista. Impara a immedesimarti negli altri per cercare di capire cosa hanno pensato e cosa è stato interpretato in modo sbagliato.
    • Se pensi che la tua rabbia ti abbia spinto a fare qualcosa che ha ferito il tuo amico, chiedi scusa per le tue azioni (ma solo se pensi veramente di aver sbagliato) e fagli capire che non succederà più in futuro. A volte le discussioni partono da un punto e poi degenerano negli insulti o in liti senza fine. Se sai di aver compiuto un errore allora chiedi scusa, ammettendo anche di esserti fatto prendere dalla rabbia. Dimostrati in grado di poter chiarire il problema che sta alla base del conflitto.
  2. 2
    Se non è avvenuto nessuno scontro diretto ma hai capito che il tuo amico ti sta ignorando perché si sente offeso, allora pensa a cosa è avvenuto l’ultima volta in cui avete parlato. Hai detto qualcosa che potrebbe averlo ferito? Non hai tenuto conto dei suoi sentimenti parlando di un determinato argomento? Potrai chiedere il consiglio degli amici che avete in comune per capire cosa sta accadendo. Ma non lasciare che la conversazione si trasformi in una serie di pettegolezzi o accuse. Il tuo obiettivo è solo riuscire a capire cosa è andato storto. Se non hai altra scelta allora affronta direttamente il tuo amico e chiedi spiegazioni.
  3. 3
    Se sei tu a sentirti ferito allora siediti e rifletti con calma sulle cose che ti hanno offeso. C’è qualcosa che ti disturba ultimamente? Il tuo amico ha fatto qualche commento sgradito che hai preso troppo sul personale? Avevi una brutta giornata? Se la risposta a queste domande ti fa capire che la tua rabbia dovrebbe placarsi, e che non è un motivo sufficiente per distruggere la vostra amicizia, allora pensa a come perdonarlo e porre fine al tuo risentimento.
    Pubblicità

Parte 2 di 4:
Trovare una Soluzione

  1. 1
    Una volta capito il problema pensa a come risolverlo. Per prima cosa considera la situazione dal tuo punto di vista, pensa a cosa andrebbe cambiato, o cosa pensi sia necessario fare. È il punto d’inizio di un buon compromesso. Poi pensa a ciò che potresti chiedere al tuo amico.
    • Se si tratta di una situazione in cui hai il 100% della colpa, o viceversa, cerca di proporre una soluzione. Ricorda che anche se vi siete offesi magari è accaduto senza volerlo, potrebbe essere stato il risultato di ciò che ognuno di voi ha tratto dalla discussione. Cerca un dialogo e tenta di spiegargli che in futuro vorresti che lui non prendesse le cose troppo sul personale, sforzandosi di non essere troppo sensibile o paranoico, etc. La lite potrebbe essere stata il risultato di uno scontro di personalità diverse, per risolvere il problema una persona dovrebbe cercare di non essere troppo sensibile mentre l’altra si sforzerà di capire meglio i sentimenti dell’altro. Questa è l’evoluzione che potrà rafforzare la vostra amicizia.
    • Pensa a delle promesse che andranno bene a entrambi e che siano uguali per tutti e due (o perlomeno proporzionali alla colpa). Non essere vendicativo e non pensare che si tratti di una competizione nella quale devi avere la meglio sul tuo amico. Non è certo il modo giusto per risolvere un conflitto, se veramente vuoi farlo lascia a casa ogni antagonismo, solo in questo modo riuscirai a porre fine al problema.
    Pubblicità

Parte 3 di 4:
Risolvi i Problemi con il Tuo Amico

  1. 1
    Inizia una conversazione con il tuo amico. Mandagli un messaggio nel quale esprimi le tue riflessioni a riguardo, cerca di spingerlo ad accettare un confronto nel quale discuterete con calma l’accaduto. Vorrai conoscere la sua versione dei fatti e per poter fare pace è sempre necessario confrontarsi prima. Perciò spera che il tuo amico abbia intenzione di discutere le cose il più presto possibile.
    • Scegli il momento giusto, se puoi cerca di trovare il modo di chiedergli scusa di persona e in privato. Se non funziona, allora chiamalo per telefono o invia un messaggio. Mandagli un messaggio di scuse sperando che vengano accolte.
  2. 2
    Rifletti sinceramente su ciò che hai sbagliato e preparati a chiedere scusa. È il modo più efficace e più autentico per ottenere una riconciliazione.
    • Non chiedere scusa scaricando la colpa sull’amico. Invece di dire “mi dispiace che ti sei offeso per quello che ho detto” , correggilo con un “mi dispiace averti offeso”. La prima frase pone l’accento sulla colpa del tuo amico, la seconda evidenzia la tua responsabilità.
    • Cerca di non intavolare una litania di scuse. Esponi la tua versione della storia cercando di esprimere i tuoi sentimenti per offrire al tuo amico un altro punto di vista. Evita però di dare l'impressione che vuoi liberarti del senso di colpa.(Per esempio: "Mi sono sentito minacciato quando hai fatto i provini per la mia stessa parte" invece che dire "Non posso credere che hai fatto il provino quando sapevi quando ci tenevo a quella parte!").
    • Sii sincero. Chiedi scusa solo se lo senti veramente. Altrimenti il tuo amico si accorgerà che non lo pensi sul serio. Se sei ancora arrabbiato prenditi del tempo per calmarti e avvicinati solo quando ti senti di poter chiedere scusa con sincerità.
  3. 3
    Lascialo sfogare. Il tuo amico potrebbe essere ancora arrabbiato, quindi lascia che esprima il suo risentimento e poi ripetigli ancora le tue scuse. Chiedigli se c’è qualcosa che puoi fare per farti perdonare.
  4. 4
    Offri un gesto di riappacificazione. Potrebbe essere solo un semplice abbraccio, oppure un regalino che ti sei preparato. Qualunque cosa sia dovrà trasmettere le tue buone intenzioni e far capire al tuo amico quanto ti sta a cuore. Ecco alcune idee:
    • Scrivi una bella lettera che metta in risalto la vostra amicizia.
    • Regala un sacchettino di biscotti preparati da te.
    • Offriti di aiutare il tuo amico in una commissione faticosa.
    • Suggerisci qualcosa di divertente che potete fare insieme.
    Pubblicità

Parte 4 di 4:
Tornare alla Normalità

  1. 1
    Tornate alla normalità il prima possibile. Non tenete troppo in sospeso le cose, piuttosto fate tutto quello che potete per ristabilire le vostre normali attività. Comportatevi come se il litigio non fosse mai avvenuto. Lasciatevi alle spalle ciò che è successo e cercate di guadagnarvi la fiducia reciproca ancora una volta.
  2. 2
    Capisci quando è il momento di lasciar stare. Se hai provato a scusarti sinceramente e hai dato prova della tua amicizia ma l’amico ha continuato a rifiutare tutti i tuoi sforzi, forse è arrivato il momento di prendere le distanze. Se non riesce a capire quello che stai facendo per risolvere la lite allora o è troppo arrabbiato per riconciliarsi, o non è affatto un tuo amico.
    • Lascia aperta la porta. Non rinfacciare tutte le cose che il tuo amico ha fatto per abbattere i ponti e farla finita con te. Piuttosto fagli capire che sei dispiaciuto per la fine del vostro rapporto e che ci sarai in qualunque momento lui si senta pronto per avvicinarti.
    Pubblicità

Consigli

  • Cerca sempre di essere sincero. Se hai un problema, parlane attentamente. Tenerti tutto per te, ed esplodere quando è troppo tardi non farà che dare inizio a una lite.
  • Non devi essere sempre tu a chiedere scusa. Se hai capito che il tuo amico non lo fa mai allora cerca di farglielo notare con calma.
  • Non nascondere i tuoi sentimenti, non aver paura di chiedere scusa e nemmeno di terminare l’amicizia, sii te stesso. Se per lui, o per lei, non sei abbastanza vuol dire che non si trattava di un’amicizia sincera.
  • Se sai quali sono gli argomenti che scatenano le reazioni del tuo amico, come lo sport o i voti scolastici, non ostentare la tua superiorità ai suoi occhi ogni volta. Congratulati con lui piuttosto, e se l’amico dovesse chiederti come hai fatto a raggiungere il tuo successo, a quel punto condivi con lui la tua vittoria, sarà felice per te e potrete celebrarla insieme!
  • Fatti avanti per primo e chiedi scusa se capisci che il tuo amico si è offeso per qualcosa. Non incolpare te né il tuo amico. Cerca solo di capire cosa è avvenuto e poni fine al problema.
  • Non temere di essere spontaneo, anche piangere a volte è necessario, i tuoi sentimenti potranno sfogarsi e dopo ti sentirai molto meglio.
  • Pensa a quello che dici, perché una volta detto non puoi ritrattare. Si arrabbierà ancora di più.
  • A volte non è possibile riappacificarsi subito. Lascia passare del tempo.
  • Se ti fai vedere in giro con qualcun altro, il tuo amico potrebbe avere una brutta reazione. Si tratta di pura gelosia ed è chiaro che ancora tiene alla tua amicizia. Ci sono molte possibilità che possiate lasciarvi tutto alle spalle!
  • Non dire cose che non pensi. Correggiti ancora prima di pronunciarle e impara a controllarti.
  • In alcune scuole ci sono dei consulenti per le relazioni sociali tra gli studenti. Ma cerca di non ingrandire i problemi rivolgendoti a loro. Pensa se parlarne con la tua insegnante o ascolta la guida di un consulente della tua scuola, potrebbero esserti d’aiuto.
  • Anche dopo aver chiesto scusa e aver risolto il problema, il rapporto tra te e il tuo amico potrebbe non essere più lo stesso. Cerca di essergli ancora più vicino di quanto non lo fossi in passato. Potresti inviargli un biglietto o portargli un piccolo regalo.



Pubblicità

Avvertenze

  • Non lasciare che la rabbia abbia la meglio su di te. Controlla le tue parole o non farai che peggiorare le cose.
  • Nutrire rancori ti farà solo male, ne uscirai sfinito.
  • Se il tuo amico si arrabbia o si ingelosisce facilmente, fai in modo di non vantarti troppo in sua presenza. Fai attenzione a quello che dici.




Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 95 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Questa pagina è stata letta 5 995 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità