Come Porre Intelligentemente una Domanda

In questo Articolo:Tecnica di BaseRegolarsi in Base all'AmbientePerfezionare la Propria DomandaFormulare la Propria DomandaOttenere il Massimo dalla RispostaRiferimenti

Vorresti fare delle domande, ma sei preoccupato di capire perfettamente la risposta o hai paura di ciò che penseranno se chiedi? Ecco alcuni suggerimenti per porre domande più variegate e rilevanti che aiuteranno non solo te, ma anche gli altri, a comprendere e ad approfondire le informazioni appena spiegate.

Parte 1
Tecnica di Base

  1. 1
    Spiega la tua incomprensione. Racconta una scusa per spiegare perché "ti sei confuso". Non è detto che sia vera, ma dovrebbe nascondere il fatto che potresti non aver prestato la massima attenzione.
    • "Mi dispiace, penso di non averti sentito bene ..."
    • "Mi è poco chiara quella spiegazione ..."
    • ”Credo di aver perso qualcosa mentre stavo prendendo appunti qui ...”
  2. 2
    Afferma bene quello che sai. Devi indicare qualcosa che conosci sul soggetto. Questo dimostrerà che te ne capisci e ti farà sembrare più intelligente.
    • "... Capisco bene che il re Enrico VIII volesse allontanarsi dalla Chiesa Cattolica perché potesse ottenere un divorzio ..."
    • "... So che il lavoro include benefici ..."
    • "... So bene che il consumo aumenta a tutti i livelli ..."
  3. 3
    Adesso afferma ciò che non sai.
    • "... ma non capisco come l'abbia condotto alla creazione della Chiesa d'Inghilterra".
    • "... ma non mi è chiaro se include o no le spese dentistiche".
    • "... ma penso di essermi perso perché stiamo rispondendo in questo modo".
  4. 4
    Devi dare l'idea di essere sicuro di te. Deve sembrare che fossi perfettamente sveglio e totalmente attento: si è trattato solo di un problema di comunicazione.
  5. 5
    Cerca di prepararti una replica. Se ti rispondono e ti dicono che l'informazione è stata data con chiarezza, devi avere una risposta pronta che ti faccia sembrare più intelligente.
    • "Oh, mi dispiace. Credevo che avessi detto qualcosa di completamente diverso e pensavo che fosse un po' fuori luogo. Non volevo essere scortese pensando che ti fossi sbagliato. È colpa mia, mi scuso". E così via...
  6. 6
    Parla meglio che puoi. Quando parli, usa l'italiano corretto con una grammatica decente e un vocabolario ragionato. Fai del tuo meglio. Questo alla lunga farà sembrare più intelligente te e la tua domanda.

Parte 2
Regolarsi in Base all'Ambiente

  1. 1
    Poni domande durante un'intervista. Quando fai le domande a un potenziale datore di lavoro, vuoi dimostrare che rifletti veramente su come lavori e su come dovresti lavorare bene in quel particolare ambiente. Mostragli che sei in linea con le sue politiche e i suoi valori aziendali. Poni domande del tipo:
    • "Mi può descrivere una settimana tipica in questa posizione?"
    • "Quali opportunità potrò avere per crescere e progredire?"
    • "Quest'azienda come gestisce i propri dipendenti?"
  2. 2
    Fai le domande a un candidato. Quando poni le domande a un candidato, dovresti cercare segni che ti indichino quale tipo di dipendente sarà. Evita le domande standard, perché otterresti una risposta preconfezionata piuttosto che la pura verità, che invece emerge con più probabilità quando poni domande ben specifiche. Prova a chiedere domande come:
    • "Quali tipi di lavoro non vorresti fare in questa posizione?" Questa domanda rivela le debolezze che ti puoi aspettare.
    • "Come pensi che questo lavoro dovrà cambiare nei prossimi cinque anni? E dieci?" Questa domanda rivela come l'intervistato risponde ai cambiamenti e se è capace di pianificare preventivamente.
    • "Quando è lecito non seguire le regole?" Questa domanda è perfetta per valutare il senso etico del candidato e se riesce o no ad adattarsi a situazioni complesse o se tende a rimanere rigido.
  3. 3
    Fai domande online. Le persone saranno maggiormente disponibili a rispondere alle tue domande online se sono, a tutti gli effetti, domande ragionevoli. La gente non vuole rispondere a qualcosa che potresti scoprire da solo in un attimo con una ricerca su Google (o un wikiHow!). Per incrementare ulteriormente le tue probabilità, leggi le sezioni seguenti. Nel frattempo assicurati di:
    • Fare sempre prima una ricerca basilare per cercare di rispondere alla tua domanda.
    • Mantenere la calma. Arrabbiarsi o agitarsi e mostrarlo per iscritto generalmente farà in modo che le persone ti ignorino o ti prendano in giro.
    • Utilizzare ortografia e grammatica nel migliore dei modi. Questo dimostrerà che sei serio e che ti aspetti una risposta seria. Se non sei sicuro dell'ortografia o della grammatica, prova a digitare il termine in Word o Google Docs per ottenere un rapido controllo ortografico e grammaticale.
  4. 4
    Fare domande durante una riunione d'affari. Le domande poste negli incontri d'affari possono differire notevolmente, secondo il tipo di business e il tuo ruolo. Se le sezioni precedenti e seguenti non ti sono d'aiuto, almeno puoi seguire queste idee di base:
    • Poni domande che facciano emergere dei contenuti e risolvano i problemi. Chiedi se la riunione è incentrata o no sull'attività in questione. Cerca di capire come l'argomento di discussione si riferisca ai problemi che l'azienda sta affrontando.
    • Arriva al punto. Non divagare, perché le persone in tal modo perderebbero l'attenzione e rimarrebbero indifferenti.
    • Guarda al futuro. Poni domande su come l'azienda deve adattarsi nell'ottica futura e quali principali ostacoli dovrà superare per riuscire.

Parte 3
Perfezionare la Propria Domanda

  1. 1
    Colpisci nel segno. Per fare una domanda intelligente è molto importante avere tante informazioni con cui cominciare, conoscere un po' di ciò di cui stai parlando e non porre una domanda stupida. Generalmente non esistono domande stupide, ma se puoi trovare una risposta da solo con una semplice e veloce ricerca su Google, beh ... allora significa che è abbastanza stupida. Leggi qui sotto come perfezionare veramente la tua domanda prima di farla.
  2. 2
    Considera il tuo obiettivo. Devi decidere qual è l'obiettivo a cui miri con la tua domanda. Che cosa otterrai con la risposta, per davvero? Questo ti sarà utile per decidere quali informazioni necessiti dalla persona a cui ti stai rivolgendo. Più specifiche sai su ciò di cui hai bisogno, più intelligenti saranno le tue domande e più brillante sembrerai.
  3. 3
    Paragona quello che sai con ciò che non sai. Prima di chiedere, pensa a quello che conosci e che ignori sull'argomento. Hai un sacco d'informazioni e hai solo bisogno di piccoli dettagli? Non sai quasi nulla? Di più informazioni disponi su un argomento, più intelligenti possono essere le tue domande.
  4. 4
    Cerca i punti d'incomprensione. Esamina che cosa conosci sull'argomento e che cosa ti rende confuso. Sei sicuro delle cose che conosci? Spesso ciò che pensiamo di sapere stimola domande che in realtà non hanno risposte perché le nostre informazioni iniziali erano sbagliate. Può essere una buona idea controllare qualche fatto essenziale, se riesci.
  5. 5
    Prova a osservare il problema da ogni lato. Puoi risponderti autonomamente alle tue domande guardando il problema da tutti i lati. Un nuovo approccio può aiutare a vedere qualcosa che non riuscivi a distinguere prima, risolvendo eventuali problemi che avevi sulla questione.
  6. 6
    Fai subito una ricerca. Se hai ancora delle domande da porre, dovresti prima di tutto fare una ricerca. Sapere anticipatamente quanto più è possibile sull'argomento è la parte più importante per poter fare una domanda in modo intelligente: dimostrerai di essere preparato quando affronterai la questione.
  7. 7
    Decidi quali informazioni ti servono. Una volta fatta la tua ricerca, saprai meglio quali informazioni ti sono necessarie. Prendile in considerazione e, se ti è possibile, scrivitele, in modo da non dimenticare nulla quando sarai pronto a fare la tua domanda.
  8. 8
    Trova la persona giusta a cui chiedere. Un'altra componente importante di una domanda intelligente è fare in modo di chiedere alla persona giusta. Essere informato sul problema ti aiuterà a essere meglio preparato, ma, in determinate circostanze, farai bene ad assicurarti di contattare la persona giusta (se sta cercando di raggiungere un dipartimento particolare oppure di chiedere aiuto a qualcuno che non conosci, per esempio).

Parte 4
Formulare la Propria Domanda

  1. 1
    Usa la grammatica corretta. Quando poni la tua domanda, utilizza la grammatica e la pronuncia migliori che puoi. Parla chiaramente e articola bene le tue frasi. Questo non solo ti farà apparire più intelligente, ma ti aiuterà anche ad assicurarti che la persona a cui stai chiedendo possa capire te e che cosa vuoi sapere.
  2. 2
    Usa un linguaggio specifico. Cerca di essere il più specifico possibile e utilizza il linguaggio appropriato. Non usare un'iperbole e assicurati di chiedere quello che davvero vuoi sapere. Ad esempio, non chiedere a un uomo d'affari se sta genericamente assumendo, se sei veramente interessato a un'unica particolare posizione. Analogamente, non chiedere se hanno una posizione aperta, ma chiedi, invece, se stanno assumendo per quella posizione che stai cercando o per la quale vorresti proporti.
  3. 3
    Chiedi educatamente e valuta a posteriori con attenzione. Stai cercando informazioni per colmare una lacuna nella tua conoscenza e qui c'è la persona che può avere la risposta: sii gentile! Se lo ritieni opportuno, quando non sei convinto della risposta o hai la sensazione che non sia adeguata a quello che hai chiesto, procedi delicatamente chiedendo come fa ad avere queste informazioni. Chiedi qual è il filone generale che potrebbe condurti velocemente a quella conoscenza: significa che stai cercando degli strumenti per rispondere, da questo punto in poi, in maniera autonoma alle tue domande.
  4. 4
    Formula la domanda semplicemente. Non divagare o spiegare qualcosa di più di ciò che è necessario per capire il tuo problema e rispondere alla domanda. Se il tuo interlocutore fraintende il tuo scopo, ogni informazione aggiuntiva può essere fonte di distrazione e indurre una risposta completamente diversa da quanto volevi chiedere.
    • Ad esempio, non raccontare al tuo medico tutta la tua giornata per arrivare al tuo problema di salute. Non ha bisogno di sapere che quella mattina sei salito sul bus in ritardo. Quello che deve sapere è che hai fatto una colazione diversa rispetto al solito e che ora lo stomaco ti fa male.
  5. 5
    Usa domande aperte o chiuse. A seconda della situazione, devi accertarti di porre domande aperte o chiuse.[1] Quando hai bisogno di una risposta specifica o di un secco sì o no, prova a utilizzare domande chiuse. Quando invece hai bisogno di quante più informazioni possibili, utilizza domande aperte.
    • Le domande aperte di solito iniziano con frasi come "Perché ..." e "Dimmi di più su ...".
    • Le domande chiuse di solito iniziano con frasi come "Quando ..." e "Chi ...".
  6. 6
    Devi sembrare fiducioso. Quando chiedi, devi avere un tono sicuro. Non essere dispiaciuto o autoironico. In tal modo sembrerai più intelligente e gli altri saranno meno propensi a giudicarti su quello che stai chiedendo. Questo è più importante in certe situazioni che in altre. Se stai chiedendo qualcosa a un insegnante, non devi preoccuparti di questo. Se invece stai formulando una domanda in un colloquio di lavoro, è probabilmente una buona idea.
  7. 7
    Non usare linguaggio riempitivo. Si tratta di modi di dire come "ehm", "uhm", "uh", "ah", "oh", "come a dire", eccetera; sono tutti termini che si inseriscono in una frase, mentre si cerca la parola successiva che si vuole utilizzare. La maggior parte delle persone lo fanno in modo completamente inconscio. Utilizza queste interlocuzioni il meno possibile se vuoi sembrare più intelligente e desideri che la tua domanda sembri ben posta e strutturata.
  8. 8
    Spiega perché stai chiedendo. Se aiuta e la situazione lo permette, dovresti spiegare il motivo della tua domanda o qual è il tuo obiettivo finale. Quest'atteggiamento può aiutare a chiarire malintesi e può aiutare il tuo interlocutore a fornirti quelle informazioni che nemmeno pensavi ti fossero necessarie.
  9. 9
    Non fare mai domande in modo aggressivo. Questo indica che stai facendo la domanda solo per dimostrare all'altra persona che tu hai ragione e che lei ha torto: significa che sei polemico e non hai una mente aperta. Chiedi se sei realmente interessato. In caso contrario, riceverai una risposta sulla difensiva e decisamente meno utile.
    • Non chiedere: "È vero che verrebbero nutrite meglio più persone se mangiassimo direttamente cereali anziché nutrirne gli animali per poi cibarci della loro carne?"
    • Chiedi, invece: "Molti vegetariani sostengono che ci sarebbe più cibo disponibile se la società non investisse nella produzione di carne. L'argomentazione sembra avere senso, ma conosci ragionamenti che controbattano questa tesi?"
  10. 10
    Basta chiedere! La parte più importante di una domanda è semplicemente chiedere! Essenzialmente non esistono domande stupide, per cui non dovresti vergognarti di stare chiedendo aiuto. Fare domande è veramente da persone intelligenti! Inoltre, quanto più rimandi, tanto più il problema può complicarsi.

Parte 5
Ottenere il Massimo dalla Risposta

  1. 1
    Evita di mettere a disagio l'interlocutore. Se ritieni che l'altra persona stia cominciando a sentirsi a disagio e forse pensi di non essere all'altezza, non insistere sulle domande. A meno che tu non stia mettendo in discussione la professionalità di un giornalista, un senatore o un avvocato, è raro che un pubblico terzo grado sia di qualche utilità nella maggior parte delle situazioni. In qualità di elemento di un pubblico o di studente in una classe, sei in cerca di informazioni, non di strigliate. Siediti e ringrazia. Spesso avrai modo in seguito di inseguire il tuo interlocutore e di discutere privatamente con lui. Anche se stai tentando di estrapolare informazioni di pubblico interesse, devi renderti conto che un approccio delicato può essere necessario per ottenere risposte realistiche.
  2. 2
    Ascolta, invece di parlare sovrastando chi ti sta rispondendo. Se desideri ottenere il massimo dalla risposta che ti viene data, devi iniziare con l'ascolto di ciò che la persona ha da dire.[2] Intervieni solo se ha palesemente frainteso un pezzo importante di informazioni e comunque fallo educatamente.
  3. 3
    Aspetta che abbia finito di risponderti. Anche se ti può sembrare che abbia trascurato una parte importante d'informazioni, non chiedere altro fino a quando non avrà finito di parlare. Potrebbe non aver ancora finito di completare la risposta o potrebbe attendere di arrivare a una particolare parte della risposta perché devi chiarirti prima altri punti.
  4. 4
    Rifletti su ciò che ti è stato detto. Pensa a tutte le informazioni che ti hanno appena dato. Pensa a come la risposta si applica al tuo problema e se tutte le tue domande sono state affrontate. Non prendere neppure le informazioni alla lettera. Se qualcosa ti sembra fuori luogo, potresti avere ottenuto delle informazioni sbagliate! Solo perché hai fatto a qualcuno una domanda non significa che otterrai la risposta giusta.
  5. 5
    Chiedi dei chiarimenti quando ne hai bisogno. Se la risposta che ti hanno dato non ha senso o c'è qualcosa che non capisci, non essere troppo in imbarazzo per chiedere ulteriori delucidazioni. Questo eviterà che sorgano ulteriori problemi perché non hai avuto tutte le informazioni di cui avevi bisogno.
  6. 6
    Continua a fare domande. Fai tutte le ulteriori domande che sorgeranno fino a quando non avrai una risposta più completa possibile. Potrai scoprire che sorgeranno domande e informazioni che non ti si erano prospettate originariamente. Porre altre domande mostrerà anche al tuo interlocutore che stai davvero elaborando e apprezzando le informazioni che ti stanno offrendo.
  7. 7
    Chiedi dei consigli generalmente correlati. Puoi anche chiedere consigli generici nel settore che ti interessa, se la persona è un esperto. Ha un sacco di nozioni che non hai, ma si è anche trovato in una posizione dove ha dovuto imparare tutte queste informazioni. Probabilmente può offrirti quei buoni suggerimenti che a sua volta avrebbe desiderato che le fossero stati dati.

Consigli

  • Strafare non è molto educato. Non cercare di sembrare educato utilizzando parole che non capisci o rendendole eccessive o insufficienti, per esempio:
    • "Sei andato in 'farmacia' ieri per farti un esame medico?" (parola sbagliata).
    • "Sei andato dal medico per ottenere quella cosa dove ti osservano e ti punzecchiano, ti fanno un sacco di test e di roba per permettere al tuo medico di dirti che sei quello messo meglio di tutti?" (suona troppo gergale).
    • "Ti sei recato dal medico per ottenere un certificato medico per la tua attività extrascolastica che attesta che il professionista ti ritiene nella più perfetta ed esemplare condizione in contrasto con tutti i suoi altri pazienti?" (che suona ridondante).
  • Non utilizzare dei paroloni. Ti fanno sembrare pretenzioso. Attingi semplicemente al tuo lato sensato ma anche amichevole e non ti preoccupare troppo di risultare brillante.
  • Per alcune domande, prova a fare qualche ricerca in anticipo. Prova a cercare le risposte su Internet. Google è uno strumento incredibile per scovare grandi risorse.
  • Coinvolgi il pubblico nella domanda. Invita gli astanti con frasi del tipo "Pensate che … ?" o "Avete preso in considerazione questa domanda … ?"
  • Esempio: "Fino ad ora, avevo sempre pensato che non valesse la pena di ascoltare la musica classica. Forse che è perché tutti i miei amici la odiavano. Ma se ai musicisti e alle persone istruite piace, dev'esserci qualcosa. So che ti piace, così puoi dirmi che cosa c'è da apprezzare?"
  • Cerca di saperne di più per aggiungere sostanza a ciò che in realtà stai dicendo.

Avvertenze

  • Attenzione a non reagire in maniera aggressiva alla risposta che ottieni se non ti è gradita. Se non sei disposto a ricevere qualunque tipo di risposta, non porre neppure la domanda. A volte una persona può rispondere aggressivamente alla tua più innocente richiesta. Non ti preoccupare.
  • Mai porre una domanda solo per il gusto di farla, sia che si tratti di accentrare attenzione su di te sia che tu voglia sembrare intelligente. Questa è la peggiore motivazione possibile per porre una domanda.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 37 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Comunicazione

In altre lingue:

English: Ask a Question Intelligently, Español: hacer preguntas de manera inteligente, 中文: 明智地问问题, Português: Fazer uma Pergunta Inteligentemente, Русский: правильно задать вопрос по‐английски, Français: poser des questions intelligentes, Deutsch: Auf intelligente Art und Weise Fragen stellen, Bahasa Indonesia: Bertanya secara Cerdas, Nederlands: Een intelligente vraag stellen, العربية: طرح الأسئلة بذكاء, 日本語: 知的に質問する, ไทย: ถามคำถามอย่างไรให้ฟังดูฉลาด, Tiếng Việt: Đặt câu hỏi một cách thông minh, 한국어: 똑똑하게 질문하는 법, हिन्दी: कोई प्रश्न इंटेलिजेंट्ली पूछें

Questa pagina è stata letta 12 911 volte.
Hai trovato utile questo articolo?