Quando sei ammalato, la cosa migliore da fare è dormire, mantenerti idratato e concentrarti per stare meglio. Tuttavia, molte persone non hanno la possibilità di prendersi del tempo per guarire; i liberi professionisti non hanno sempre la copertura finanziaria per i giorni di assenza dal lavoro, mentre altri lavoratori o gli studenti rischiano di non restare al passo con i compiti o le varie mansioni durante i giorni di malattia.[1] Mediamente, risulta che fino al 90% dei lavoratori si reca al lavoro anche se malato.[2] Se devi assolutamente portare a termine un lavoro sebbene ammalato, puoi alleviare i sintomi e suddividere i compiti in mansioni più semplici in maniera da restare efficiente.

Parte 1 di 3:
Mantenere la Produttività durante la Malattia

  1. 1
    Valuta di chiamare il datore di lavoro per informarlo che non ti presenti a causa della malattia. È possibile che tu stia troppo male per recarti al lavoro e che tu debba rimanere a casa. Restando a casa, puoi evitare di peggiorare lo stato di salute e di contagiare gli altri. Questo ti permette anche di accelerare il processo di guarigione, in modo da essere più produttivo una volta ripreso il lavoro.[3] Considera attentamente se è meglio per te assentarti dal lavoro e concentrarti sulla guarigione.
    • Se hai la febbre alta (più di 38 °C) o delle placche in gola, devi rivolgerti al medico; devi contattarlo anche se hai difficoltà a mantenerti idratato o se i sintomi non migliorano dopo alcuni giorni.[4]
    • Molti lavoratori non possono evitare di recarsi al lavoro per malattia. Se questo vale anche per te, devi trovare dei modi per curarti anche se lavori.
  2. 2
    Chiedi se puoi lavorare da casa durante il giorno di malattia. Potrebbe essere un modo per portare a termine le tue mansioni senza recarti in ufficio. Questa è un'ottima opzione sia per i dipendenti (che possono concentrarsi un po' di più sulla guarigione) sia per i datori di lavoro (che non devono temere il rischio di diffusione della malattia). Parla con il tuo responsabile per capire se questa è una soluzione fattibile.[5]
    • Per poter svolgere questo tipo di lavoro ti serve un computer sicuro e una connessione internet veloce, oltre a un telefono affidabile.
  3. 3
    Mantieni la calma. Il fatto che ci si aspetti da te di svolgere un lavoro durante la malattia può essere fonte di stress; tuttavia, l'ansia indebolisce il sistema immunitario e potrebbe prolungare il periodo di guarigione.[6] Fai alcuni respiri profondi e ripeti a te stesso che va tutto bene. Anche quando sei malato puoi comunque essere produttivo e guarire; potrebbe non essere la situazione ideale, ma riuscirai a superare questa malattia.
  4. 4
    Organizza il lavoro, se inizi a provare qualche malessere. A volte, uno o due giorni prima dello sfogo della malattia, il corpo invia qualche segnale di avvertimento; potresti forse sentirti un po' debole, dolorante o assonnato. Quando ti accorgi che un raffreddore o qualche altro disturbo sta per manifestarsi, organizza le varie mansioni, in modo da non perdere la produttività durante la malattia. Cerca di portare avanti più progetti possibili e valuta l'opportunità di portarne alcuni a casa, per evitare di doverti recare in ufficio.[7]
  5. 5
    Suddividi i compiti più impegnativi in incombenze più piccole. La malattia rende più difficile la concentrazione e può ridurre le forze. Per riuscire a portare a termine i tuoi incarichi, devi assumere un approccio diverso, suddividendoli in una serie di compiti più piccoli e più facilmente gestibili. Una tecnica particolarmente efficace quando sei malato è quella chiamata del pomodoro, che consiste nel lavorare per brevi fasi di 25 minuti e poi fare una pausa.[8]
    • Per esempio, anziché preparare un'intera presentazione, prenditi delle pause per riposare: fai dei brevi sonnellini o bevi una tazza di tè.
  6. 6
    Lavora su progetti meno impegnativi. Questo ti permette di risparmiarti errori banali nei compiti più importanti. Considera attentamente se è davvero necessario svolgere una mansione importante e fondamentale quando ti senti male. Mettiti al passo con i lavori meno cruciali per quanto possibile.[9]
    • Per esempio, il giorno in cui sei malato può essere l'occasione perfetta per fare quei lavori noiosi che non richiedono impegno mentale, come pulire la casella di posta elettronica, archiviare i documenti o pianificare gli impegni del prossimo mese. Dovresti evitare i compiti che prevedono un'alta concentrazione, come scrivere una relazione di ricerca particolarmente importante.
    • È inoltre una buona idea lavorare sulle bozze iniziali di progetti e documenti, anziché sull'elaborazione finale;[10] quando ti sentirai meglio, potrai rileggere le bozze. Questo approccio riduce il rischio di commettere errori gravi nella versione finale dell'elaborato.
  7. 7
    Imposta le priorità con attenzione. I lavoratori malati riescono a essere produttivi solo per il 60% rispetto alla normalità.[11] Ciò significa che devi valutare con molto scrupolo quali siano i lavori che devono essere portati a termine durante la malattia. Esamina le scadenze e il calendario per stabilire la priorità delle varie mansioni che devi portare a termine durante il giorno di malattia.[12]
  8. 8
    Mantieni delle aspettative ragionevoli. Devi essere consapevole fin da subito che non potrai essere produttivo come al solito durante la malattia. Sii comprensivo con te stesso e resisti alla tentazione di impegnarti troppo. Se chiedi troppo al tuo organismo durante la malattia, la convalescenza si prolunga o ti senti ancora peggio.[13] Impegnati sul lavoro se devi farlo, ma concedi al tuo corpo il tempo di rilassarsi e guarire.
  9. 9
    Valuta di rinviare alcuni incontri e impegni. A volte, non è possibile scegliere quale lavoro deve essere portato a termine, ma altre volte è invece possibile riorganizzare i vari programmi. Quando sei malato, pensa se non è il caso di rinviare alcuni appuntamenti a quando ti sentirai meglio, in modo che siano più produttivi. Chiedi se è possibile posticipare quegli incontri che non sono così urgenti o che richiedono una partecipazione al massimo livello.[14]
  10. 10
    Fai spesso delle pause. Le persone malate devono riposare più spesso del solito e devono anche restare ben idratate. Concediti molto tempo per riposare tra un compito e l'altro. Recati al distributore dell'acqua, vai al bar più vicino, bevi un tè o semplicemente riposa gli occhi qualche minuto quando sei alla scrivania.[15] Sei più produttivo se non ti sforzi eccessivamente e non lavori troppo rapidamente.
  11. 11
    Chiedi aiuto. Mantieni il contatto con vicini, amici, familiari e colleghi se devi lavorare durante la malattia; forse possono aiutarti in altre faccende domestiche, prepararti una zuppa o possono darti una mano nella stesura di un documento importante. Tutti si ammalano qualche volta, i tuoi cari e i colleghi saranno quindi solidali con te e potranno capire la tua situazione.[16]
    • Se i colleghi ti aiutano nelle tue mansioni, assicurati di manifestare gratitudine e di rendere il favore quando saranno malati a loro volta.
  12. 12
    Bevi una quantità d'acqua tre volte maggiore rispetto al caffè. È importante restare idratato durante la malattia; a volte, potresti però avere bisogno di caffeina per affrontare la giornata lavorativa se sei in ritardo con i compiti. Sentiti libero di concederti qualche tazza di caffè ogni tanto in questi momenti un po' delicati, ma assicurati anche di bere acqua; dovresti assumerne una quantità tre volte superiore rispetto al caffè, per garantirti una corretta idratazione.[17]
  13. 13
    Fai un sonnellino. Se stai lavorando a casa, concediti una breve dormita di tanto in tanto; considerala come un premio per avere svolto un compito importante.[18] Il sonnellino è un incentivo per portare a termine più compiti e nel contempo aiuta l'organismo a combattere la malattia.
  14. 14
    Organizza un piano per il ritorno al lavoro. Se stai lavorando da casa o lavori solo mezza giornata quando sei malato, prenditi alcuni minuti per organizzare il lavoro a tempo pieno. Prepara una lista dei compiti più importanti che hai eseguito e inizia a pensare a come potrai completarli. Imposta una programmazione ragionevole per essere certo di recuperare quanto hai perso durante la malattia.
  15. 15
    Premiati. Usa delle ricompense per raggiungere degli obiettivi ogni giorno. "Coccolati" con del cibo gustoso, bevande calde, pisolini o guardando il tuo film preferito durante la convalescenza. Sentiti orgoglioso per avere portato a termine così tanti lavori, pur essendo malato.
  16. 16
    Valuta delle forme alternative di produttività. Forse stai troppo male per riuscire a svolgere i compiti lavorativi o scolastici; la mente può essere troppo annebbiata o forse non riesci neppure a uscire da casa. Se ti senti così male da non poterti concentrare sul lavoro, cerca di essere produttivo in altri modi. Forse è il caso di dedicarsi al sonno, in modo da rendere di più una volta tornato in ufficio.[19] Puoi pulire casa o preparare alcuni pasti da mettere nel congelatore, in modo da dedicare più tempo al lavoro durante il mese. Pensa ad altri modi per essere più efficiente, anche se ti senti talmente male da non riuscire a concentrarti sul lavoro.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Gestire i Sintomi

  1. 1
    Prenditi cura di te. Se vuoi essere più produttivo sul lavoro, devi essere meno intransigente con te stesso; cerca di sentirti il meglio possibile prima di tornare al lavoro. Alleviare i sintomi probabilmente non accelera il processo di recupero, ma ti fa stare molto meglio, permettendoti anche di svolgere gli impegni della giornata.
  2. 2
    Acquista il necessario. Molti dei rimedi per alleviare i sintomi prevedono di prendere specifici farmaci, cibi e bevande. Dovresti organizzare il viaggio per andare al negozio o in farmacia e procurarti il materiale necessario, se non ce l'hai.
    • Valuta di chiedere a un amico o a un familiare di prendere questi prodotti per te, se ti senti tanto male da non riuscire a uscire da casa.
  3. 3
    Mantieniti idratato. Uno degli aspetti più importanti per guarire e sentirsi meglio è restare sufficientemente idratato. Tieni sempre con te una bottiglia di acqua; è una buona idea inoltre avere sempre vicina una buona scorta di tisane calde: non solo ti mantengono idratato, ma aiutano anche a lenire il mal di gola.[20]
    • Evita gli alcolici durante la malattia, perché possono disidratarti e rallentare il processo di guarigione.
  4. 4
    Usa uno spray nasale. Una soluzione salina può essere di aiuto se soffri di rinorrea, mal di testa da sinusite o allergie stagionali, dato che aiuta il corpo a espellere il muco e gli allergeni, aiutandoti a sgombrare la mente; può anche lenire il disagio dovuto alla secchezza e all'irritazione nasale durante un raffreddore.[21]
    • Quando lo applichi, assicurati di avere a disposizione un fazzoletto o un Kleenex, perché dovrai soffiarti il naso subito dopo il trattamento con lo spray.
  5. 5
    Succhia dei cubetti di ghiaccio. Aiutano a intorpidire e alleviare il mal di gola; rappresentano anche un'ottima soluzione per restare idratato, se la gola è talmente sofferente da impedirti di deglutire.[22]
  6. 6
    Acquista i farmaci da banco. Molti sintomi delle malattie più comuni possono essere gestiti con medicinali in libera vendita; per esempio, gli sciroppi e le gocce per la tosse, i decongestionanti, gli antidolorifici e gli antiemetici possono essere acquistati senza bisogno di ricetta medica.[23]
    • Non combinare i diversi farmaci, per non rischiare delle reazioni avverse.[24] Assicurati di leggere scrupolosamente le indicazioni, prendi solo il dosaggio raccomandato e presta attenzione alle reazioni allergiche. Anche i farmaci da banco possono presentare effetti collaterali: non assumerli come fossero caramelle.
  7. 7
    Non esporti agli irritanti, come il fumo. Molte malattie vengono aggravate dagli irritanti presenti nell'ambiente, come il fumo o le sostanze chimiche. Cerca di stare lontano da questi prodotti, se puoi. Per esempio, non andare nella stanza della pausa caffè, se questa viene usata dai fumatori per accendere la sigaretta. Mantieni l'ambiente che ti circonda pulito o controllato.[25]
  8. 8
    Usa l'umidificatore. L'umidificatore o il vaporizzatore può aiutare una persona malata a respirare normalmente e liberare il naso dalle ostruzioni. Respirare l'aria umida aiuta anche a lubrificare le mucose, permettendo al corpo di combattere l'infezione in maniera più efficace.[26] Accendilo durante la notte o, se possibile, mettilo sulla scrivania al lavoro per aiutarti a respirare e sentirti meglio.
  9. 9
    Mangia alimenti sani e confortanti. A volte, durante una malattia ci si sente meno affamati del solito; tuttavia, il sistema immunitario ha bisogno di sostanze nutritive per avere più energie e riuscire a combattere l'infezione. Scegli dei cibi nutrienti e corroboranti, come i brodi e le zuppe, che aiutano anche a mantenerti idratato, un dettaglio fondamentale durante la malattia.[27]
  10. 10
    Fai una doccia calda. Prima di affrontare nuovamente il lavoro, è importante fare una doccia calda con molto vapore che aiuti ad alleviare il malessere e il crampi, oltre a liberare la testa dal senso di pesantezza. Questo è particolarmente importante se si tratta di una malattia dovuta a un raffreddore, al virus influenzale, alla sinusite o alle allergie stagionali.[28]
  11. 11
    Applica degli impacchi sulla pelle. Quando sei malato, potresti sentirti arrossato in viso o provare dei brividi. Un impacco caldo o freddo può aiutare a riequilibrare la temperatura del corpo e farti sentire come al solito. Può anche aiutare ad alleviare la dolenzia muscolare e il malessere che si provano con alcune malattie, come l'influenza.[29]
  12. 12
    Vai dal medico se non inizi a sentirti meglio dopo una settimana. Il fatto che ci siano così tanti modi per alleviare i sintomi è una gran cosa; tuttavia, lenire il disagio non è la stessa cosa di curare la malattia o guarire completamente. In molti casi i farmaci o i metodi per alleviare il malessere non accelerano i tempi di recupero. Se la malattia non scompare dopo alcuni giorni, dovresti consultare il medico per assicurarti che non siano necessari farmaci su prescrizione per superare del tutto la malattia.[30]
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Prevenire la Diffusione della Malattia

  1. 1
    Evita il contatto con i colleghi, se possibile. Se non puoi evitare di andare a scuola o in ufficio, fai del tuo meglio per non diffondere la malattia. Resta lontano dagli altri per esporli il meno possibile agli agenti patogeni. Il telelavoro è un'altra ottima opzione per riuscire a lavorare senza contagiare i colleghi.[31]
  2. 2
    Lava spesso le mani. Quando sei malato è una buona idea lavarle con maggiore frequenza del solito. Usa acqua calda e sapone, strofinandole per almeno 15 secondi, per essere certo di pulirle accuratamente. Questo accorgimento previene il rischio di diffondere i germi in ufficio, per esempio quando tocchi la maniglia della porta o la tastiera del computer.[32]
  3. 3
    Copriti la bocca. Se devi tossire o starnutire, usa la manica o il gomito per coprirla; gli starnuti e i colpi di tosse diffondono facilmente l'infezione e dovresti evitare di esporre i colleghi.[33] Coprendo la bocca con la mano puoi comunque diffondere i germi nel momento in cui tocchi la porta, il computer o altri oggetti presenti in ufficio; il gomito è molto più sicuro.
  4. 4
    Disinfetta le superfici. Quando sei malato, usa un panno e uno spray disinfettanti per pulire le superfici che condividi con altre persone.[34] Assicurati di pulire le maniglie della porta, dei cassetti e del frigorifero. Dovresti disinfettare qualunque superficie che toccate tu e i colleghi.
  5. 5
    Non condividere gli oggetti. Non lasciare che i colleghi tocchino il tuo computer, la tazza per il caffè, la cucitrice e le penne quando sei malato. Se ti chiedono in prestito questi strumenti, informali che non ti senti molto bene; è meglio per la loro salute che li chiedano ad altri colleghi più sani.[35]
  6. 6
    Usa accessori monouso durante la fase contagiosa della malattia. Il più delle volte è assolutamente meglio usare strumenti riutilizzabili, sia per rispetto dell'ambiente sia per il portafoglio. Tuttavia, è concessa un po' più di tolleranza quando si è malati e contagiosi. Procurati delle tazze e tazzine monouso per il caffè e il tè, posate usa e getta e piatti di carta. In questo modo, una volta usati puoi gettarli e ridurre al minimo l'esposizione dei colleghi alla tua infezione.[36]
    Pubblicità

Consigli

  • Il modo migliore per restare produttivo al lavoro o a scuola è quello di evitare di ammalarsi. Sottoponiti ai regolari vaccini, fai l'iniezione ogni anno, lava spesso le mani ed evita di toccarti il viso per restare in salute.[37]
  • I datori di lavoro dovrebbero evitare per quanto possibile di costringere i dipendenti a presentarsi quando sono malati, compromettendo la salute degli altri. Se ricopri un ruolo manageriale, impegnati affinché i lavoratori malati stiano a casa, in modo che siano sempre sani quando si presentano in ufficio.[38]

Pubblicità

Avvertenze

  • Ricorda che andare a scuola o in ufficio potrebbe non essere così controproducente per la tua guarigione, ma corri il rischio di trasmettere l'infezione ai colleghi; tieni presente questo aspetto, quando decidi se recarti al lavoro o meno.
  • Non mettere in pericolo la tua salute per il lavoro. Se non ti mantieni idratato, hai difficoltà a respirare, hai la febbre alta o i sintomi non migliorano dopo alcuni giorni, devi farti visitare dal medico. Il lavoro non merita di compromettere il tuo benessere.
Pubblicità
  1. http://www.entrepreneur.com/article/236214
  2. http://nypost.com/2014/03/23/why-going-to-work-sick-isnt-helping-your-career/
  3. http://www.simpleproductivityblog.com/the-two-secrets-of-being-productive-while-sick/
  4. http://www.simpleproductivityblog.com/the-two-secrets-of-being-productive-while-sick/
  5. http://myeveryzine.com/story/6-ways-have-productive-sick-day/
  6. http://www.forbes.com/sites/jacquelynsmith/2014/01/07/12-tips-for-staying-productive-at-work-through-the-bleak-winter-months/
  7. http://www.getspokal.com/too-busy-to-be-sick-heres-how-to-stay-productive-when-sick/
  8. http://www.getspokal.com/too-busy-to-be-sick-heres-how-to-stay-productive-when-sick/
  9. http://www.getspokal.com/too-busy-to-be-sick-heres-how-to-stay-productive-when-sick/
  10. http://www.entrepreneur.com/article/236214
  11. http://symptoms.webmd.com/cold-and-flu-map-tool/getting-through-day-while-sick
  12. http://symptoms.webmd.com/cold-and-flu-map-tool/getting-through-day-while-sick
  13. http://symptoms.webmd.com/cold-and-flu-map-tool/getting-through-day-while-sick
  14. http://symptoms.webmd.com/cold-and-flu-map-tool/getting-through-day-while-sick
  15. http://symptoms.webmd.com/cold-and-flu-map-tool/getting-through-day-while-sick
  16. http://symptoms.webmd.com/cold-and-flu-map-tool/getting-through-day-while-sick
  17. http://symptoms.webmd.com/cold-and-flu-map-tool/getting-through-day-while-sick?page=2
  18. http://www.forbes.com/sites/jacquelynsmith/2014/01/07/12-tips-for-staying-productive-at-work-through-the-bleak-winter-months/
  19. http://www.lifehack.org/articles/productivity/how-to-stay-productive-when-you%E2%80%99re-sick.html
  20. http://www.lifehack.org/articles/productivity/how-to-stay-productive-when-you%E2%80%99re-sick.html
  21. http://symptoms.webmd.com/cold-and-flu-map-tool/getting-through-day-while-sick
  22. http://symptoms.webmd.com/cold-and-flu-map-tool/getting-through-day-while-sick?page=2
  23. http://www.forbes.com/sites/jacquelynsmith/2014/01/07/12-tips-for-staying-productive-at-work-through-the-bleak-winter-months/
  24. http://www.cdc.gov/flu/protect/stopgerms.htm
  25. http://www.cdc.gov/flu/protect/stopgerms.htm
  26. http://www.sfcdcp.org/healthyhabits.html
  27. http://www.nhs.uk/Livewell/homehygiene/Pages/prevent-germs-from-spreading.aspx
  28. http://www.cdc.gov/flu/protect/stopgerms.htm
  29. http://www.cdc.gov/workplacehealthpromotion/businesscase/benefits/productivity.html

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 14 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Salute
Questa pagina è stata letta 673 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità