Come Potare gli Alberi di Quercia

In questo Articolo:Potare una Quercia GiovanePrendersi Cura di una Quercia AdultaRiferimenti

Le querce possono essere tra gli alberi più belli del quartiere grazie alle loro enormi fronde e ramificazioni, ma richiedono molto impegno per restare sane e crescere forti. Una quercia trascurata, lasciata crescere spontaneamente può ammalarsi, con il rischio persino di cadere. Per essere certo che la tua pianta rimanga in salute e robusta, è importante potare i rami secchi, malati e quelli che crescono in maniera incontrollata, se necessario. Se impari il processo di potatura, il lavoro può risultare più facile e divertente, ottenendo nello stesso tempo una quercia bella e rigogliosa.

Parte 1
Potare una Quercia Giovane

  1. 1
    Taglia la pianta giovane a metà o tardo inverno, da gennaio a marzo. Se la tagli in questi mesi invernali le incisioni possono guarire in primavera, quando la pianta riesce a riprendersi più velocemente.
    • Quando l'albero è ancora giovane, limitati a tagliare solo i rami morti o rotti.
    • Due o tre anni dopo averlo piantato, potrai iniziare a potarlo in maniera più massiccia, per conferirgli una forma precisa.
    • Informati in merito alle modalità di crescita del tipo specifico di quercia che hai piantato.
  2. 2
    Individua un ramo principale. Per avere una quercia sana che farà una bella ombra, devi scegliere un ramo principale da cui far sviluppare l'albero; osservalo e trova il ramo che ti sembra più grande. Potrebbero essercene due o tre che hanno una dimensione e una larghezza simili. Man mano che la quercia cresce, questi rami potrebbero diventare a loro volta dominanti, indebolendo la struttura dell'albero.
    • Stabilisci quale ramo ti sembra più verticale e centrale rispetto al tronco e scegli quello che ti sembra possa diventare il dominante.
    • Taglia gli altri rami che non vuoi assumano un ruolo importante nella struttura, in modo da ridurne le dimensioni e fornire maggiore luce solare a quello che hai scelto.
    • Fai crescere il ramo dominante.
  3. 3
    Pratica dei tagli all'esterno del collare del ramo. Il collare è il rigonfiamento che si trova alla base del ramo, dove si collega al tronco. Se tagli i rami al di sotto di questa struttura, ferisci il tronco principale e provochi dei danni ai tessuti importanti e indispensabili allo sviluppo della pianta.
    • Accorcia i rami grandi tagliandoli fino a quello laterale o al germoglio.
    • Ricorda che le incisioni devono essere sempre diagonali per incoraggiare la crescita.
  4. 4
    Mantieni folta la corona dell'albero. Non tagliare mai più di un terzo delle fronde in una sola stagione. L'albero ha bisogno di una chioma sana per trasformare l'energia solare in nutrimento e sviluppare così un apparato radicale efficiente. Questo dettaglio è particolarmente importante quando l'albero è ancora giovane.
  5. 5
    Continua a potare la pianta ogni anno per conferirle la forma che desideri. Devi tagliare la quercia giovane tutti gli anni, per essere certo che cresca in salute. Accertati che il ramo principale sia sempre il più largo e taglia tutte le altre diramazioni di grandi dimensioni. Elimina anche quelle che impediscono alla quercia di crescere come desideri, ad esempio:
    • I rami secchi, malati o spezzati;
    • Quelli che si incrociano o creano attrito su altri rami;
    • Quelli che crescono verso l'interno;
    • Quelli che crescono direttamente sopra gli altri.

Parte 2
Prendersi Cura di una Quercia Adulta

  1. 1
    Pota seguendo un piano prestabilito. Quando tagli i rami di un albero maturo, togli un sacco di peso alla struttura e cambi drasticamente la sua forma. Per queste ragioni devi pensare seriamente a quali rami vuoi eliminare prima di iniziare. Pota una quercia adulta solo se:
    • Devi rimuovere rami secchi, malati o spezzati;
    • Devi togliere i rami per garantire una maggiore circolazione dell'aria o esposizione solare al resto della chioma. Stai attento a non sfoltire eccessivamente le fronde.
  2. 2
    Taglia la parte superiore e la base dei rami grandi. Se pratichi un solo taglio, il ramo potrebbe strapparsi dal tronco e lacerare parte della corteccia durante la caduta. Una buona tecnica di potatura ti garantisce una corteccia sana:
    • Pratica il taglio inferiore sul ramo a 30-60 cm dal collare, il punto in cui si collega al tronco.
    • Fai una seconda incisione all'estremità del ramo, a pochi centimetri dalla prima.
    • In questo modo sei sicuro che, cadendo, il ramo non strappi la corteccia dal tronco.
    • Una volta che la porzione maggiore di ramo è stata staccata, allora puoi tagliare l'ultimo moncone di 30-60 cm che sporge dal collare.
  3. 3
    Lascia che il taglio guarisca. Dopo avere potato i rami secondo il tuo progetto, lascia che le incisioni si rimarginino all'aria aperta.
    • Pota con grande attenzione per non ferire inutilmente la quercia e ricorda di innaffiarla abbondantemente.
    • Gli alberi sono in grado di "cicatrizzare" naturalmente le ferite; non devi applicare alcun sigillante artificiale che potrebbe intrappolare dei microrganismi all'interno della quercia e causare malattie.

Consigli

  • Potare in maniera adeguata una quercia giovane è il modo migliore per ottenere un albero sano e maturo che non ha bisogno di grandi interventi.
  • Utilizza sempre degli strumenti di alta qualità e ben affilati, per essere sicuro che i tagli guariscano in fretta. Gli attrezzi vecchi o poco taglienti causano una trazione eccessiva sulle fibre del ramo.
  • Documentati sulle specie locali di quercia e valuta il clima prima di potare. Recati in biblioteca, in un vivaio o in un'oasi naturale per avere maggiori informazioni.
  • Taglia l'albero nella seconda metà dell’inverno (da gennaio a marzo) per ottenere dei buoni risultati.

Avvertenze

  • La potatura delle querce, come di tutti gli altri alberi, è un lavoro che richiede un alto grado di perizia e professionalità, se non si vogliono arrecare gravi danni all'albero stesso o agli eventuali oggetti presenti nelle sue vicinanze. Richiede inoltre l'utilizzo di una serie di attrezzature per la movimentazione e la sicurezza che, oltre ad avere costi elevati, richiedono una certa esperienza per poter essere utilizzate correttamente. Per tutti questi motivi è consigliabile rivolgersi a un arboricoltore professionista. Tuttavia, nel caso di alberi di piccole dimensioni è possibile svolgere il lavoro da sé, a patto di seguire una serie di indicazioni atte a salvaguardare la salute dell'albero. A tal proposito, delle ottime istruzioni per una corretta potatura sono disponibili sul sito della Società Italiana di Arboricoltura, nella sezione "Gli indispensabili" [1]. Qualora non si utilizzino piattaforme aeree oppure la tecnica del tree climbing è tuttavia fortemente sconsigliato lavorare ad altezze superiori a due metri dal terreno, specialmente se si utilizza una motosega.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Giardinaggio

In altre lingue:

English: Trim Oak Trees, Русский: обрезать дуб, Français: tailler un chêne, Español: podar robles, Nederlands: Eiken snoeien, Deutsch: Eine Eiche beschneiden

Questa pagina è stata letta 24 016 volte.
Hai trovato utile questo articolo?