La bougainvillea è una pianta rampicante con fiori o un arbusto nativo del Brasile. Questa perenne tropicale ha acquisito il suo soprannome “fiore di carta” per le sue brattee delicate che spuntano in diversi colori, tra i quali viola, rosso e arancio. Il vitigno spesso e pieno di spine della bougainvillea richiede regolari potature, tagli e cimature per mantenerlo sano e farlo apparire al meglio. Questi semplici passaggi faranno apparire la tua pianta tropicale più bella anno dopo anno.

Metodo 1 di 2:
Prepararsi alla Potatura

  1. 1
    Pota a inizio primavera. La bougainvillea tecnicamente può essere potata in qualsiasi momento dell'anno, ma il momento migliore per l'integrità della pianta è l'inizio della primavera, prima che abbia iniziato a produrre le gemme con i nuovi fiori. Se aspetti fino a quando si formano i nuovi fiori, taglierai la nuova crescita e limiterai la produzione di fiori. Se poti troppo presto, il gelo potrebbe uccidere i nuovi getti che appaiono subito dopo la potatura.[1]
    • La bougainvillea fiorisce a cicli, con mesi di fioritura piena seguiti da periodi di riposo. Potare prima dell'inizio di un nuovo ciclo permette al vitigno di produrre nuovi getti vigorosi.
    • Il mese preciso dell'anno in cui la bougainvillea dovrebbe essere potata varia a seconda delle regioni. Il modo più facile per capire se è il momento o meno è controllare il clima. Quando l'ultima possibilità di gelate è finita, ma prima che la pianta abbia iniziato a fare nuovi getti, è tempo di potare.
  2. 2
    Indossa dei guanti da giardinaggio spessi. Molte specie di bougainvillea hanno spine molto appuntite. Se hai programmato una lunga sessione di potatura, preparati indossando un paio di guanti spessi. Potresti anche indossare maniche lunghe di materiale spesso per proteggere polsi e braccia. Alcuni rami della bougainvillea hanno poche spine, ma altri ne sono completamente coperti.[2]
  3. 3
    Disinfetta le cesoie. Per pulire le cesoie devi usare dell'alcool o un altro disinfettante che eviterà di diffondere malattie. Se tagli una porzione di pianta infettata da una malattia, cerca di non usare le lame sporche su un'altra parte della pianta. Pulisci le lame delle cesoie ogni volta che tagli parte morte della pianta.
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Potare, Tagliare e Cimare

  1. 1
    Taglia le porzioni morte o malate della pianta. Questo è il passo principale quando si tratta di potatura. Per assicurarti una pianta sana a lungo termine, taglia tutto quello che sembra morto o scolorito. In questo modo, impedirai alle malattie di diffondersi al resto della pianta. Taglia i rami abbondanti della pianta principale.
    • Ricorda di pulire le cesoie con il disinfettante dopo aver potato i rami malati e prima di potare rami sani, per impedire la diffusione delle malattie.
    • Rimuovi i rami malati dalla zona, affinché non contaminino la pianta.
  2. 2
    Rimuovi i rami grandi e che ostacolano. La potatura dovrebbe aprire la pianta e permetterle di crescere in una forma sana. Se alcuni rami sembrano minacciare la salute della pianta, tagliali. Allontanati per guardare la bougainvillea e continua a potare per ottenere la forma che desideri.[3]
    • Ricorda che ogni taglio che fai farà nascere un nuovo ramo. La potatura aiuta la pianta a crescere più folta. Se vedi un'area che sembra consistente, fai un taglio strategico per aiutare a snellirla.
    • Molte bougainvillee sono fatte per crescere su tralicci o staccionate. Quando poti, puoi avvolgere i nuovi getti intorno alla struttura alla quale la pianta si arrampica, per incoraggiare la pianta in quella direzione.
    • Gli arbusti di bougainvillea possono essere potati per ottenere tutti i tipi di forme. Se la tua è in vaso, puoi potarla per darle la forma di un piccolo albero.
  3. 3
    Cima la bougainvillea nel corso della stagione vegetativa. La cimatura è diversa dalla potatura, perché non tagli via interi rami, ma fai dei piccoli tagli per mantenere la forma della pianta. Usa le cesoie per cimare le punte dei rami subito dopo l'ultimo nodo. Questo incoraggerà a far crescere un nuovo ramo.
    • Puoi rimuovere il legno morto dalla pianta cimando in qualsiasi periodo dell'anno, ma fai i tagli più grossi in primavera, quando la pianta non subirà danni.
  4. 4
    Taglia le punte man mano che i fiori appassiscono. Fai quella che si chiama "potatura a pizzico" tra una potatura e l'altra. Semplicemente, cima le punte dei boccioli con le mani una volta secchi, poi continua sul ramo vicino. Questo incoraggerà nuovi fiori e nuova crescita.
  5. 5
    Taglia i nuovi getti durante il ciclo di fioritura. Puoi incoraggiare nuovi fiori tagliando la nuova crescita a metà del ciclo di fioritura. Fai dei tagli sopra i nodi per incoraggiare nuove formazioni.[4]
    • Cerca di non aspettare troppo in là nella stagione, però, perché verso la fine del ciclo sarà troppo tardi per incoraggiare nuovi germogli.
    • Non tagliare tra i rami vecchi finché non arriva la primavera.
    Pubblicità

Consigli

  • Grazie alla sua struttura spessa e intricata, la bougainvillea può diventare un bel bonsai. Potalo nella forma che desideri e tienilo piuttosto corto. Taglia i rami in modo regolare fino a ottenere la forma desiderata, poi pota a pizzico la nuova crescita poco alla volta per mantenere l'aspetto del bonsai.
  • La bougainvillea è resistente e può tollerare qualsiasi tipo di potatura. Prova una varietà di forme, quando la poti. Taglia i rami che si trovano in basso per darle un aspetto da albero.
  • Quando impari a potare la bougainvillea, tieni a mente che più spesso poti i fiori secchi, più fiori nuovi la pianta produrrà. La potatura a pizzico è facile e rapida ed è il miglior metodo da usare tra una vera potatura e l'altra. Può anche essere fatta in qualsiasi periodo dell'anno e tutte le volte che vuoi.

Pubblicità

Avvertenze

  • Non dimenticare di togliere i fiori secchi dalla bougainvillea. Lasciare i fiori secchi sulla pianta impedirà a quelli nuovi di formarsi.
  • Non potare la bougainvillea troppo corta o troppo bassa sul terreno. Potrebbe causare mancanza di nuovi fiori.
  • Mai potare una bougainvillea senza guanti da giardinaggio. Le spine e i rami spessi possono ferirti le mani.
Pubblicità

Rinvaso

  • La bougainvillea andrebbe rinvasata ogni due anni. È possibile alternare il rinvaso con della concimazione ricca di potassio e fosforo all'inizio della primavera; questo le conferirà una maggiore lucentezza e favorirà la comparsa dei fiori.

Curiosità

  • In realtà il fiore della bougainvillea è bianco ed è a gruppi di tre, i quali sono ricoperti da una brattea (brattee - sono foglie modificate poste nella parte superiore del fusto sugli assi fioriferi che accompagnano il fiore o le infiorescenze) che erroneamente viene chiamato fiore, dalla colorazione sgargiante, che serve per attirare gli insetti per l'impollinazione.

Cose che ti Serviranno

  • Bougainvillea
  • Guanti spessi da giardinaggio
  • Cesoie
  • Disinfettante, come candeggina o alcool
  • Fertilizzante


Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 113 981 volte
Categorie: Giardinaggio
Questa pagina è stata letta 113 981 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità