Gli alberi di olivo crescono lentamente e necessitano generalmente di una potatura leggera una volta all’anno, se sono sani e ben tenuti. È meglio cominciare a dare una forma all’albero quando è ancora giovane o ha circa 2 anni, quindi controllarlo ogni anno a primavera inoltrata o all’inizio dell’estate per vedere se ha bisogno di una potatura di mantenimento. Con un po’ di cure annuali puoi garantire al tuo albero una lunga e fruttifera vita di almeno 50 anni.

Parte 1 di 3:
Tagliare l’Albero con gli Attrezzi Adeguati

  1. 1
    Procurati attrezzi da potatura affilati e puliti. Assicurati che lo siano sia le cesoie sia la sega: se sono vecchi e non sei sicuro che siano affilati, puoi affilarli tu stesso o portarli dal tuo ferramenta di zona per un servizio a un prezzo modico.[1]
    • Per pulire le cesoie o la sega immergi le lame nell’alcol isopropilico per 30 secondi per disinfettarle, quindi asciugale delicatamente con un asciugamano pulito.
  2. 2
    Usa le cesoie per rami con un diametro inferiore a 2,5 cm. Puoi procurarti un paio di cesoie a doppia lama dal tuo ferramenta di zona per tagliare i polloni e i rami più piccoli. Prendi in considerazione di usarne un paio dotate di ammortizzatori per diminuire la fatica mentre effettui la potatura.[2]
    • Cerca un paio di cesoie da giardino a doppia lama presso il tuo ferramenta di fiducia.
  3. 3
    Usa una sega a mano per rami fino a un diametro di 7 cm. Se si trovano nella parte più interna e densa della chioma e hanno un diametro compreso tra 2,5 e 7 cm, l’ideale è usare una sega a mano con una lama rigida lunga almeno 38 cm per ottenere un risultato migliore.[3]
    • Un attrezzo del genere è disponibile nella maggior parte dei negozi di ferramenta.
  4. 4
    Per i rami più grandi dovresti usare una motosega. Se stai facendo la potatura di un olivo vecchio e trascurato e devi rimuovere i rami più grossi, potresti avere bisogno di una motosega. Usa un modello leggero per evitare di affaticarti e ricorda di fare numerose pause. Sistemati con i piedi per terra o su una piattaforma stabile e indossa un elmetto, occhialini protettivi, guanti e abbigliamento resistente.[4]
    • Evita di usare una motosega se soffri di un qualsiasi disturbo che causa debolezza in seguito ad attività fisica oppure se l’attrezzo è troppo pesante da maneggiare.
  5. 5
    Pratica tagli inclinati a filo dei rami. Impediranno all’acqua di penetrare all’interno e di infettare il ramo. Pratica un taglio nel punto di contatto con il ramo principale da cui si diparte quello che stai tagliando.[5]
    • Evita di lasciare monconi, recidi in modo netto e a contatto con i rami più grandi.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Dare la Forma di Base all’Olivo

  1. 1
    Inizia a modellare l’albero quando ha un’altezza di un metro. Quando l’albero ha circa 2 anni d’età, un metro d’altezza e 3-4 grossi rami laterali, puoi iniziare a dagli una forma.[6]
    • L’albero non inizierà a dare frutti prima di aver raggiunto i 3-4 anni d’età. Questa prima potatura serve soltanto a iniziare a dargli la forma in grado di favorire una crescita sana e una buona fruttificazione.
  2. 2
    Effettua la potatura una volta all’anno a primavera inoltrata o all’inizio dell’estate. L’albero inizierà a dare frutti in autunno, pertanto il momento ideale per potarlo è appena prima che cominci la nuova crescita per l’anno futuro. Cerca di effettuare la potatura in un giorno secco, in modo che i tagli non diventino troppo umidi e siano esposti a infezioni.[7]
    • Gli alberi di olivo crescono lentamente e in genere non hanno bisogno di essere potati molto: è sufficiente farlo una volta l’anno.
  3. 3
    Evita di tagliare troppo i rami giovani. È importante mantenere un equilibrio tra il dare all’albero una forma che costituirà la sua struttura principale per il resto della sua vita e permettergli di crescere e di crearsi delle riserve di energia. Un’eccessiva potatura arresterà la crescita dell’albero.[8]
    • Se l’olivo ha qualche anno d’età ma non ha ancora raggiunto il metro di altezza, non ha un tronco e 3-4 grossi rami laterali, puoi rimandare la potatura di un anno.
  4. 4
    Punta a ottenere una forma “a bicchiere di Martini”. Si tratta della forma più sana per un olivo, con il tronco che rappresenta il manico del bicchiere e la maggior parte dei rami che crescono lateralmente e leggermente verso l’alto. La parte centrale non dovrebbe avere troppi rami, per permettere alla luce di filtrarvi attraverso.[9]
  5. 5
    Scegli 3-4 grossi rami laterali che formino la struttura principale. Per ottenere la forma “a bicchiere di Martini” scegli 3-4 rami che crescano lateralmente e leggermente verso l’alto e lascia intatti i rami più piccoli che si dipartono da questi, anche se puntano verso il basso.[10]
    • Puoi recidere invece altri rami verticali, piccoli o fragili.
    • Se il tuo albero ha soltanto due forti rami laterali, puoi potare quelli che risultano molto gracili o verticali, ma l’anno successivo è preferibile cercarne altri due da conservare. L’ideale è avere alla fine 4 forti rami laterali che formino la struttura principale.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Mantenere la Forma dell’Olivo con una Potatura Annuale

  1. 1
    Osserva l’albero nel momento del raccolto. Durante la fruttificazione noterai che i rami laterali più grandi sono appesantiti dai frutti: sono quelli che è meglio conservare nella potatura successiva. Altri rami invece cresceranno in senso verticale oppure sembreranno vecchi o gracili.
    • Prendi nota di questi rami verticali per potarli in seguito.[11]
    • L’olivo potrebbe dare frutti ad anni alterni: in ogni caso una leggera potatura annuale è la pratica migliore per stimolarne la crescita.
  2. 2
    Rimuovi i rami verticali. Quelli rivolti verso l’alto, soprattutto se disposti sulla sommità ed esili e gracili, dovrebbero essere rimossi, come quelli all’interno della chioma a forma di bicchiere.[12]
    • La regola generale afferma che un uccello dovrebbe essere in grado di volare attraverso l’albero: se quest’ultimo presenta troppi rami verticali al centro, l’uccello non ne avrà la possibilità, pertanto vanno rimossi.
    • Un altro motivo per potare i rami verticali è che i frutti crescono soltanto su quelli laterali: è importate lasciare all’albero maggiore energia da investire in questi ultimi.
  3. 3
    Taglia i rami laterali che sono diventati sfibrati e gracili. Con il passare degli anni alcune propaggini laterali che si dipartono dai rami principali possono invecchiare. Se osservi l’albero nel momento della fruttificazione, si tratta di quei rami vecchi che una volta davano frutti, ma ora non più.
  4. 4
    Rimuovi sempre i polloni dalla base del tronco. Qualsiasi germoglio al di sotto della diramazione principale dell’albero, che scenda lungo il tronco verso la base, dovrebbe essere rimosso. Si tratta solitamente di rami piccoli, disposti in verticale o orientati verso il basso o che comunque risultano fuori posto rispetto alla forma principale dell’albero.[14]
    • Puoi rimuovere i polloni in qualsiasi momento dell’anno, che si tratti della potatura annuale oppure no.
    Pubblicità

Avvertenze

  • Fai molta attenzione con gli attrezzi da potatura: indossa sempre guanti e abbigliamento protettivo.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Cesoie pulite e affilate o sega a mano
  • Motosega ed elmetto (facoltativi)
  • Occhialini protettivi, guanti e abbigliamento pesante
  • Scala

wikiHow Correlati

Come

Vivere Senza Elettricità

Come

Scassinare una Serratura con una Forcina

Come

Togliere le Macchie dagli Indumenti Bianchi

Come

Ritrovare degli Oggetti Smarriti

Come

Prenderti Cura di una Dracena Marginata

Come

Eliminare il Troncone di un Albero

Come

Prendersi Cura degli Spatifilli

Come

Salvare un Cactus Morente

Come

Controllare un Motore Elettrico

Come

Uccidere una Vespa

Come

Rimuovere la Ruggine dall'Acciaio Inossidabile

Come

Rimuovere le Macchie di Deodorante

Come

Alzare il pH di una Piscina

Come

Pulire la Lavatrice con l'Aceto
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Maggie Moran
Co-redatto da
Orticoltrice
Questo articolo è stato co-redatto da Maggie Moran. Maggie Moran lavora come Giardiniera Professionale in Pennsylvania. Questo articolo è stato visualizzato 28 799 volte
Categorie: Casa & Giardino
Questa pagina è stata letta 28 799 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità