Come Praticare l'Imbalsamazione

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

In questo Articolo:Preparare il CorpoDisporre il CorpoImbalsamare le ArterieImbalsamare la Cavità AddominaleDisporre il Corpo nella Bara

Un po' artisti e un po' scienziati, gli imbalsamatori forniscono un servizio speciale presso le pompe funebri igienizzando, conservando e dando un buon aspetto ai defunti. Si tratta di una procedura complessa e delicata. Continua a leggere per saperne di più.

Parte 1
Preparare il Corpo

  1. 1
    Disponi il corpo supino. Se la persona è prona, la gravità porterà il sangue verso il viso e la parte anteriore del corpo. Questo macchia la pelle, gonfia i tessuti e renderà più difficile il compito di conferire un aspetto migliore al defunto.
  2. 2
    Togli tutti gli abiti alla persona morta. Devi poter vedere la pelle per accertarti che il processo di imbalsamazione stia funzionando a dovere; per tale motivo il corpo deve essere nudo durante la procedura. Inoltre estrai ogni catetere o accesso venoso eventualmente presente.
    • Solitamente è necessario stilare un inventario di tutto ciò che trovi sul corpo, devi segnalare ogni taglio, macchia o livido sul rapporto di imbalsamazione. Questo documento deve riportare anche tutte le procedure e i prodotti chimici che usi durante il lavoro. Si tratta di una relazione importante che ti permette di dimostrare la tua correttezza nel caso la famiglia voglia citare in giudizio l'impresa di pompe funebri per qualunque ragione.
    • Rispetta sempre il corpo. Usa un lenzuolo o un panno per coprire i genitali e non lasciare gli strumenti sparsi attorno a lui mentre lavori. Procedi come se un familiare dovesse entrare da un momento all'altro nella stanza.
  3. 3
    Disinfetta la bocca, il naso, gli occhi e gli altri orifizi. Si utilizza un disinfettante molto potente per pulire queste zone sia dentro che fuori.
    • Ispeziona il corpo per determinare quali fluidi di imbalsamazione sono più adatti. Molti professionisti, in questa fase, decidono di mescolare tutti i liquidi di cui avranno bisogno in modo da averli a portata di mano. Solitamente si diluiscono 480 ml di fluido in 8 lt di acqua.
  4. 4
    Radi il corpo. In genere in questa fase il corpo viene rasato, proprio come faresti su te stesso. Gli uomini vengono sbarbati, ma anche le donne e i bambini per eliminare quella leggera peluria naturale dal viso.
  5. 5
    Spezza il rigor mortis massaggiando il corpo. Massaggia i maggiori gruppi muscolari per allentare la tensione e cerca di muovere le articolazioni indurite. Se i muscoli sono contratti, la pressione vascolare è maggiore e i fluidi di imbalsamazione faranno fatica a raggiungere i vari tessuti.

Parte 2
Disporre il Corpo

  1. 1
    Chiudigli gli occhi. Stai molto attento con questi organi; solitamente le palpebre tendono a ritrarsi, quindi è opportuno mettere un piccolo pezzo di cotone fra l'occhio e la palpebra per mantenere la forma tonda. In alcuni casi si utilizzano dei piccoli tappi in plastica studiati proprio per questo scopo.
    • Le palpebre non vengono mai suturate per essere tenute chiuse, a volte però vengono incollate.
    • Queste operazioni preparatorie sono necessarie prima di iniettare i fluidi di imbalsamazione, perché questi faranno irrigidire il corpo, rendendo difficile qualunque modifica successiva.
  2. 2
    Chiudi la bocca in un'espressione naturale. Ci sono due metodi per farlo:
    • A volte la bocca viene suturata con del filo chirurgico e un ago ricurvo. Questo viene fatto passare attraverso la mandibola, sotto le gengive e poi verso il setto nasale. Non legare il filo in maniera troppo stretta per non alterare la linea naturale della mandibola.
    • A volte si utilizza anche una pistola a iniezione in congiunzione a un paradenti. Proprio come un paradenti o 'bite', questo strumento permette di mantenere chiusa la mandibola rispettando l'allineamento naturale fra l'arcata superiore e inferiore. Questo metodo è più preciso e lascia meno spazio all'errore umano.
  3. 3
    Idrata le zone appena trattate. Una piccola quantità di crema idratante sulle palpebre e sulle labbra previene che si secchino e conferisce loro un aspetto più naturale.

Parte 3
Imbalsamare le Arterie

  1. 1
    Scegli il punto di incisione. Le arterie devono essere imbalsamate simultaneamente introducendo il liquido corretto (una miscela di formaldeide e altri prodotti chimici, oltre che acqua). Allo stesso tempo si drena il sangue da una vena vicina o dal cuore. Solitamente sono necessari 8 lt di liquido.
    • Sugli uomini, si pratica un'incisione alla base del muscolo sternocleidomastoideo, vicino alla clavicola. Per le donne e le persone giovani si preferisce l'arteria femorale.
  2. 2
    Esegui l'incisione. Pulisci la zona, crea un accesso venoso e inserisci il tubo di drenaggio fino al cuore. Fai una piccola legatura attorno alla parte inferiore del tubo.
    • Ripeti la stessa procedura per l'arteria, ma invece di usare un tubo di drenaggio, usa una cannula. Inserisci il forcipe della cannula all'interno dell'arteria, questo meccanismo la bloccherà in sede. Utilizza un piccolo forcipe bloccante per clampare la parte superiore della cannula e diminuire il flusso.
  3. 3
    Accendi la macchina di imbalsamazione e distribuisci il fluido nel sistema circolatorio. Mentre il processo si avvia, lava il corpo con un buon sapone battericida/germicida e controlla il drenaggio del sangue massaggiando gli arti, così che il sangue esca e il fluido di imbalsamazione entri.
    • Quando il fluido entra nelle arterie, la pressione si distribuisce fino alle vene e la soluzione scorre nel corpo. Potresti vedere le vene che si gonfiano di tanto in tanto. Apri regolarmente il tubo di drenaggio giugulare per far uscire il sangue e diminuire la pressione interna.
  4. 4
    Diminuisci lentamente la pressione. Quando ti rimane solo circa il 20% della pressione, spegni la macchina e gira la cannula verso l'altro lato rispetto al sito di inserimento che avevi scelto. Questo ti permette di imbalsamare anche la porzione precedentemente bloccata dalla cannula stessa. Ricordati di abbassare la pressione, dato che il fluido deve scorrere solo per un breve tratto all'interno dell'occhio, non vorrai certo far "scoppiare gli occhi" del defunto.
    • Se hai utilizzato un accesso femorale, questo ti permette di irrorare anche la parte bassa della gamba. Se hai scelto un accesso carotideo, imbalsamerai il lato destro della testa.
  5. 5
    Finito. Quando sei soddisfatto del lavoro o hai finito il fluido di imbalsamazione, spegni la macchina e rimuovi la cannula. Sutura la vena e l'arteria che hai utilizzato. Sutura le incisioni e aggiungi della polvere sigillante per accertarti che non ci siano perdite.

Parte 4
Imbalsamare la Cavità Addominale

  1. 1
    Usa un trocar per aspirare l'interno degli organi. Ora che le arterie sono state pulite, devi occuparti degli organi prima che i batteri producano gas e i fluidi in eccesso comincino ad uscire dal naso o dalla bocca.
  2. 2
    Aspira la cavità toracica. Inserisci il trocar in un punto che si trova a 5 cm a destra e a 5 cm in alto dell'ombelico. Pulisci tutti gli organi come lo stomaco, il pancreas e l'intestino tenue.
  3. 3
    Passa alla cavità inferiore. Togli il trocar, ruotalo verso il basso e inseriscilo nella parte bassa della cavità addominale aspirando il contenuto dell'intestino crasso, della vescica e, per le donne, dell'utero. Solitamente l'ano e la vagina vengono riempiti con cotone per evitare ogni fuoriuscita.
  4. 4
    Inietta il fluido di imbalsamazione addominale nella cavità del busto. Questa soluzione è, solitamente, composta da un 30% di formaldeide e viene inserita per gravità negli organi cavi. Si tratta di una sostanza che li sterilizza e li conserva.
    • Accertati di irrorare gli organi sia della parte alta che bassa dell'addome. Questo passaggio è fondamentale per evitare "perdite".
  5. 5
    Togli il trocar e chiudi il foro con la vite apposita. Pulisci lo strumento e riponilo.

Parte 5
Disporre il Corpo nella Bara

  1. 1
    Lava il defunto con cura. Usa lo stesso disinfettante che hai utilizzato in precedenza e pulisci il corpo scrupolosamente. Elimina ogni traccia di sangue e di prodotti chimici che possono essere rimasti durante l'imbalsamazione. Sii delicato e attento.
  2. 2
    Fai gli ultimi ritocchi. Puoi applicare un make-up per migliorare l'aspetto del defunto, tagliargli le unghie. I capelli vanno pettinati e acconciati.
  3. 3
    Vestilo. Solitamente è la famiglia che sceglie gli abiti che dovrà indossare nella bara. Vestilo con cura e in modo appropriato.
    • A volte si utilizzano degli indumenti intimi in plastica per proteggere gli abiti esterni da perdite.
  4. 4
    Metti il corpo nella bara. Disponilo in maniera consona. Chiedi alla famiglia se ci sono altre disposizioni o istruzioni in merito alla presentazione.

Consigli

  • Il corpo deve rimanere in una posizione adatta una volta imbalsamato. Quando gli agenti chimici avranno fatto effetto, rimarrà rigido in quella posizione finché non riprenderà la decomposizione.
  • Rispetto, rispetto, rispetto. Queste persone avevano una vita e sono la famiglia di qualcuno. Tu sei colui che deve prendersene cura. Non deludere i suoi cari, ti pagano per questo lavoro, anche molto, ma il rispetto vale ogni centesimo!
  • Se un arto particolare non riceve il fluido, prova a iniettarlo. Dovresti risolvere il problema. Se non funziona, inietta ipodermicamente.
  • Sono disponibili dei liquidi di imbalsamazione più rispettosi dell'ambiente rispetto alla formaldeide. Questa infatti è molto pericolosa per le falde acquifere.
  • L'imbalsamazione non è permanente! Non si ferma la decomposizione, la si può solo ritardare. Un corpo imbalsamato rimarrà visitabile per una settimana in condizioni ottimali.
  • Aggiungere del colorante alla soluzione di imbalsamazione ti aiuta a capire cosa è stato irrorato (quindi si conserverà) e cosa no.

Avvertenze

  • Lavorare con gli organi interni dei cadaveri ti espone a materiale biologicamente pericoloso. Butta ogni strumento usa e getta nei contenitori medici e prendi le giuste precauzioni per proteggerti.
  • La formaldeide può essere cancerogena. Prendi le giuste precauzioni per tutelarti.
  • L'imbalsamazione è illegale se non hai una licenza, se non utilizzi i dispositivi di sicurezza personali e se non hai l'autorizzazione da parte della persona.

Cose che ti Serviranno

  • Un tavolo che regga una persona, anche se il pavimento è una soluzione sappi che dovrai stare in ginocchio per almeno un'ora.
  • Tubi per le arterie e cannule vanno nelle arterie maggiori per iniettare la soluzione per l'imbalsamazione.
  • Un bisturi o un paio di forbici. Le forbici ti servono sempre.
  • Forbici per tagliare le parti importanti.
  • Un rotolo di filo medico per suturare.
  • Un ago curvo per suturare le incisioni.
  • Un lavandino dove drenare sangue e avere accesso all'acqua.
  • Un aspiratore di liquidi per creare pressione negativa. Viene attaccato al rubinetto e ha un tubo che si collega a:
  • Un trocar, ossia un ago a forma di spada lunga, usato per aspirare dagli organi più superficiali che non possono essere raggiunti dal liquido di imbalsamazione per via arteriosa.
  • Qualche bottiglia di soluzione per l'imbalsamazione diluita: la formaldeide è la più comune, ma ci sono altri sostituti possibili.
  • Un ago/gancio per aneurisma. Sono oggetti di metallo con un manico piatto e una lunga punta che si piega a 90°.
  • Tantissimo cotone.
  • Tappi per gli occhi (dischetti concavi che tengono gli occhi chiusi da sotto).
  • Ci sono molti altri strumenti utili a un imbalsamatore, ma sono facoltativi. Come lo sono anche alcuni di quelli citati nell'articolo.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Occupazione

In altre lingue:

English: Embalm, Français: embaumer, Português: Embalsamar, Español: embalsamar, Deutsch: Jemanden einbalsamieren, Русский: бальзамировать, 中文: 给尸体防腐, Bahasa Indonesia: Membalsem, Čeština: Jak balzamovat, العربية: التحنيط

Questa pagina è stata letta 26 539 volte.
Hai trovato utile questo articolo?