Come Praticare la Stregoneria

In questo Articolo:Lavoro di BasePraticare la StregoneriaUsare la Magia

La stregoneria, nel senso moderno della parola, è un termine generico per descrivere la pratica della magia, soprattutto quella che si concentra su se stessi, la Terra e gli spiriti animisti, piuttosto che su angeli, demoni e altre entità sovrannaturali. Leggi questo articolo per imparare le basi che ti permetteranno di iniziare a praticare la stregoneria.

Parte 1
Lavoro di Base

  1. 1
    Afferra lo scopo di questa guida. L’approccio alla stregoneria neopagano più famoso (“Wicca”) non è l’unico al mondo. Ci sono diverse tradizioni magiche che possono essere considerate “stregoneria”, che cambiano sostanzialmente per quello che riguarda lo scopo, l’origine, e la prospettiva. Tuttavia, dal momento che un articolo che copra tutte o quasi queste tradizioni risulterebbe troppo complesso, questa guida si concentrerà solo sulla tradizione della stregoneria moderna Wiccan.
  2. 2
    Fai delle ricerche sulla Wicca. La Wicca è una religione moderna, basata su principi del paganesimo dell’Europa dell’Ovest, che includono la stregoneria come nucleo fondamentale. La stregoneria Wicca è la forma di stregoneria più popolare e praticata nel mondo anglosassone. I Wiccan possono appartenere a un gruppo, come una fratellanza o congrega, oppure possono operare in modo indipendente o in coalizioni molto libere.
    • Le credenze Wiccan variano da praticante a praticante in un certo senso, ma tutti condividono dei concetti base: un sistema composto da cinque elementi (terra, aria, fuoco, acqua e spirito); una chiara divisione fra generi e ruoli durante la creazione, rappresentato da due divinità, la Dea della Luna e il Dio Cornuto; e l’uso di elementi rituali che riflettano i 4 semi di un mazzo di tarocchi, ossia la coppa o Graal, la bacchetta, il coltello e/o pugnale e il pentacolo.
    • La stregoneria è solo una parte dell’essere Wiccan. Gran parte della religione si basa sull’accettare e abbracciare la natura, i suoi cicli e le differenze fra i singoli individui. I festival stagionali, chiamati Sabbat, e la pratica religiosa strutturata sono le parti principali della Wicca. Non devi essere per forza un Wiccan per praticare la stregoneria Wiccan, ma queste due cose sono strettamente collegate.
  3. 3
    Entra nella Wicca in un modo che sia adatto a te. In base a chi chiedi, diventare un iniziato della Wicca è sia una questione di volontà personale, o una introduzione attraverso una cerimonia in una “congrega” o gruppo formale. Questo riflette la giovane età della religione, e tutta la serie di obiezioni e incongruenze su cosa significa essere un “vero” Wiccan. Tuttavia, illustra anche il modo in cui ogni Wiccan considera l’idea di potere personale, responsabilità, e libero arbitrio. Scegli quello che pensi funzioni meglio per te.
  4. 4
    Studia in scuole di pensiero magico. La stregoneria essenzialmente è la pratica della magia. Dal momento che la magia è un’area di studio molto personale, ci sono diversi aspetti da considerare: come funziona, da dove arriva, cosa significa. Come ogni disciplina, un novizio nel campo della magia deve almeno avere un’infarinatura delle diverse opinioni e dei vari approcci.
    • I Wiccans credono che la magia sia il risultato dell’imposizione del volere personale sul mondo, rafforzato e proiettato attraverso i canali mistici appropriati. Questo potrebbe includere l’invocazione dell’aiuto di spiriti potenti, come il Dio o la Dea o gli Spiriti Guardiani dei quattro elementi e delle quattro direzioni; potrebbe anche includere un rituale per accumulare o coltivare il potere nel praticante stesso. Capire quali sono i diversi concetti e materiali simbolici è importante per sviluppare un incantesimo il più efficace possibile.
    • La tradizione magica collegata a Aleister Crowley sostiene che la magia, che può mettere in contatto il praticante con le forze sovrannaturali, è essenzialmente un esercizio di auto disciplina e rigore mentale. Una concentrazione profonda, una meditazione mirata e il controllo dei propri pensieri sono componenti chiave per generare il potere personale necessario a lanciare incantesimi efficaci.
    • Molti psicologi vedono la magia come una forma di autolegittimazione che è semplicemente un altro modo di interpretare il potere del pensiero positivo. Gli effetti della magia sono percepiti da chi la pratica, in quanto l’atto di praticare la stregoneria lo prepara a vedere e cogliere opportunità che altrimenti avrebbe perso, creando in questo modo una sorta di profezia auto avverante. Queste persone sono così in grado di concentrarsi sui loro obiettivi mantenendo un approccio flessibile per raggiungerli e cogliendo quindi i più grandi vantaggi della magia, secondo questo modello di interpretazione.
    • In molte tradizioni popolari, il potere dell’incantesimo non coincide con quello della strega, se non per il semplice intento. L’energia che rende efficace l’incantesimo è quello di spiriti, forze degli elementi e altre entità incorporee. Il lavoro della strega in questo caso è di attirare potere a sufficienza affinché l’incantesimo sia efficace, assicurandosi di scegliere l’assistenza più appropriata per l’obiettivo ed evitando di attirare troppe forze magiche nella dimensione umana.
    • La magia legata al caos è una teoria recente e piuttosto popolare che afferma che ogni sistema magico, inclusi quelli non elencati in questo articolo possono essere efficaci nel momento in cui chi li pratica crede nel loro potere. Secondo la magia del caos, praticare la stregoneria in questo modo è più importante di scegliere il sentiero “vero” o “giusto”.

Parte 2
Praticare la Stregoneria

  1. 1
    Studia e specializzati. Anche se non si tratta di scienza nel senso stretto della parola, praticare la stregoneria richiede dedizione assoluta, passione, conoscenza e comprensione. Molti praticanti scoprono di essere più potenti in determinate aree rispetto ad altre, e ne diventano esperti nel tempo, in quanto continuano ad approfondire e praticare quel progetto specifico. Ci sono diverse aree di studio per l’apprendista strega o stregone, come ci sono diversi argomenti, ma possono esserci delle aree generiche che potrebbero attirarti:
    • Magia rituale Wicca. Il tipo di magia comunemente praticato dalla maggior parte dei Wiccan è una magia prettamente rituale, con attrezzi speciali e forme geometriche (soprattutto il pentacolo) che danno potere e significato ad ogni passaggio.
      • La magia rituale è molto flessibile; una strega (o stregone) abile in questa area può rendere più efficace praticamente ogni incantesimo con una comprensione a tutto tondo dei simbolismi legati agli elementi dei rituali e usando questi ultimi a suo vantaggio.
      • La riflessione costante sulla relazione tra uomini, natura e divino è un requisito essenziale per perfezionare i rituali magici e può anche portare pace interiore, chiarezza di pensiero ed un’eccezionale forza di carattere.
      • La magia Wiccan è spesso suddivisa in gruppi di cinque tipi, in quanto il numero cinque è molto potente per i Wiccan. Se chiederai a dieci organizzazioni Wiccan diverse quali siano questi tipi, otterrai 10 risposte diverse. Questa guida non copre minimamente tutte le possibili risposte, quindi chiedi alla tua congrega se vuoi sapere il loro punto di vista.
    • Pianta, terreno e magia della terra. La cosiddetta “strega verde” o “strega di campagna” non solo impara a preparare delle pozioni, rimedi e altre sostanze potenti usando le piante, ma sviluppa anche una conoscenza profonda dei cicli di nascita, morte e rinascita. Queste streghe sono orientate verso la magia protettiva, estraendola dalla natura per evitare la mala sorte.
      • Studiare questo tipo di magia può aiutarti a capire ciò che ti circonda, sviluppare il pollice verde e coltivare altri poteri che offrono dei benefici pratici alla tua vita e alla tua casa.
    • Magia Sciamanica. Anche se non è strettamente connessa alla tradizione Wiccan, lo sciamanesimo è molto praticato dalle streghe, e anche da persone appartenenti a diverse religioni popolari di tutto il mondo. Il concetto base dello sciamanesimo è che tutto ciò che esiste in natura in questo mondo ha un suo spirito, una credenza chiamata anche animismo. Imparando a visitare il mondo degli spiriti, o “piano astrale”, uno sciamano può comunicare con questi spiriti e invocare il loro aiuto in questa dimensione.
      • Gli sciamani esperti possono sviluppare un forte contatto con la loro guida spirituale, ed essere quindi in grado di “leggere” le persone e prevedere le loro azioni, inoltre guadagnano poteri di divinazione instaurando relazioni con potenti spiriti alleati.
      • Nel gergo “stregonesco”, gli sciamani vengono spesso chiamati “àuguri” (dal termine latino che significa profeta, guida spirituale) o “streghe ponte” (viaggiatori del mondo degli spiriti). Anche coloro che cercano di comunicare con esseri mistici che non hanno una rappresentazione analoga in questa dimensione, come fate o elfi, sono considerati una sorta di sciamani.
    • Altre forme di stregoneria. Dal momento che la stregoneria spesso è praticata in segreto, ci sono molte streghe che non rientrano nelle categorie già citate. Tutti questi approcci richiedono la stessa dedizione e lo spirito di quelli più famosi e comunemente praticati. La sete di conoscenza e il bisogno di comprendere come funziona il mondo è il punto di partenza per sviluppare qualsiasi tipo di stregoneria. Alcuni dei tipi di strega meno comuni sono:
      • Streghe di famiglia, che praticano una tradizione familiare di cui solo la famiglia stessa è a conoscenza.
      • Streghe “eclettiche”, che studiano un po’ di tutto e hanno una conoscenza generale e non specializzata.
      • Streghe solitarie, che sviluppano la loro visione della stregoneria e studiano a modo loro, senza affidarsi a pratiche e rituali standard.
  2. 2
    Impegnati nei rituali e nelle cerimonie. A prescindere dalla tua opinione su come e perché funziona la stregoneria, o il tuo interesse in un campo magico piuttosto che in un altro, non cambia il fatto che il genere umano conferisce potere e importanza a ciò che venera, eleva e separa dalla vita di tutti i giorni. Questo significa che più tratterai la stregoneria come qualcosa di potente e speciale, più avrà effetto sulla tua vita.
    • Coltiva la tua personale interpretazione in una cornice condivisa. Al contrario di molte religioni, l’idea di una completa e totale sottomissione ad un’idea prevalente non fa parte della mentalità Wiccan. Se pratichi la stregoneria come membro di un gruppo di Wiccan, ricorda che i rituali e gli incantesimi sono più qualcosa legato al tuo potere personale in quanto servono a collegarsi a delle forze superiori. Rispetta le tradizioni del tuo gruppo, ma non temere di portare il tuo contributo personale per sostenerle.
    • Trova dei rituali adatti a te. Se sei membro di un gruppo, i loro rituali prenderanno potere dalle convinzioni del gruppo stesso. Tuttavia, se pratichi la stregoneria in modo irregolare e per i fatti tuoi, avrai bisogno di sviluppare la percezione di cosa fa assumere un significato particolare ad un oggetto, un’azione o un simbolo per te. Usa questi oggetti particolari per creare un’aura di potere e serietà quando pratichi la stregoneria.
  3. 3
    Sii etico per ottenere risultati migliori. La magia dipende dal volere e dalle intenzioni del praticante per generare dei risultati. Più risoluta e certa è una strega nelle sue intenzioni o nel suo scopo, più vedrà o sentirà gli effetti dell’incantesimo. Proprio per questo è importante coltivare un’etica ed una morale molto forti attraverso le quali compiere e comprendere tutte le azioni da praticante.
    • Inizia con il conoscere te stesso. Questo è un processo che dura tutta la vita, ma ne coglierai i benefici mano a mano che continuerai su questo sentiero. Molte persone vivono senza seguire un codice morale preciso, ma solo ciò che è facile o conveniente. Invece tu devi essere quella rara persona che fa sempre del suo meglio per agire in base ai suoi principi, anche se sembrano passati di moda.
      • Per sviluppare una solida etica, devi comprendere te stesso – non solo i tuoi punti di forza, ma le tue debolezze. Cosa ti preoccupa o ti fa paura di te stesso? Quelle sono le aree in cui sei debole. Non rimuginare troppo su questi aspetti della tua personalità, ma riconosci che non sempre hai la forza necessaria per tenerli a bada. Riconoscendoli e accettandoli, puoi iniziare a costruire delle solide difese per difenderti da loro.
    • Continua con la consapevolezza di te stesso. Nel momento in cui inizi a compensare le tue debolezze e ti concentri sui tuoi punti di forza, inizierai a vedere i tuoi principi morali con più chiarezza. Le cose che ti fanno sentire a disagio sono quelle che vanno contro la tua morale; ciò che ti provoca un senso di pace o appartenenza sono le cose in linea con la tua rettitudine e decenza. Il tuo senso etico può aiutarti a controllare pensieri ed azioni, ma la tua morale ti aiuta a comprendere con chiarezza le ragioni dietro ad essi.
    • Pratica l’autodisciplina. Imparare è un lavoro infinito. Come ogni cosa solida e forte, il tuo senso etico va nutrito. Sonda la tua mente in cerca di lacune o crepe nel tuo senso etico regolarmente, compensa o modifica qualcosa nel tempo. Cerca di inquadrare il tuo senso etico in un codice morale semplice in modo che tu non abbia solo un’idea del come ti comporti un una data situazione, ma del perché lo fai. Facendo ciò, diventerai una persona di sani principi, qualcuno per cui ben poche decisioni sono difficili da prendere in quanto vengono analizzate da un sistema di valori interno ben definito che non vacilla mai.

Parte 3
Usare la Magia

  1. 1
    Recupera i tuoi strumenti rituali. Se pratichi all’interno do una congrega o fratellanza, avranno per certo degli strumenti rituali e incantesimi elaborati per ogni momento dell’anno, ma qualsiasi strega voglia praticare la magia da sola è liberissima di farlo. Per lanciare incantesimi efficaci, avrai bisogno di determinati strumenti. Quelli specifici variano da congrega a congrega. Questa lista comprende quelli più comuni usati dalla maggior parte delle streghe, con i relativi significati e allineamenti.
    • L’ athame è un pugnale (o spada), uno degli strumenti principali della stregoneria. È associato al lato maschile e quindi al Dio, e ai punti cardinali maschili, Est (aria) e Sud (fuoco).
    • Il calice è una coppa cerimoniale, altro strumento base della stregoneria. È associato al lato maschile e quindi alla Dea. Il calice è collegato all’Ovest (acqua), uno dei punti cardinali femminili.
    • La bacchetta è un pezzo di legno liscio, decorato ad un’estremità con una gemma o un altro elemento particolare. Altro strumento base della stregoneria e rappresentazione fallica del Dio. Come l’athame, è associato ai punti cardinali Est e Sud, e agli elementi aria e fuoco.
    • La campanella è uno strumento usato per mandare a destinazione gli incantesimi con un suono piacevole. È associata alla Dea, e può essere suonata per invocare la sua presenza durante i rituali.
    • Il calderone è uno strumento importante per la stregoneria pratica, usato per bruciare oggetti (erbe) durante gli incantesimi. È femminile, e associato alla Dea.
    • Il turibolo è un contenitore per bruciare incenso e versare il sale durante incantesimi e rituali. È maschile, associato al Dio, Est e all’aria.
    • La ramazza o scopa, è uno strumento comune nella stregoneria. La scopa è usata per i rituali di pulizia e purificazione del luogo in cui verrà effettuata la magia, ed è un elemento rituale per la protezione. È associata sia al Dio che alla Dea, e collegata all’elemento acqua.
  2. 2
    Recupera altri strumenti. Oltre a questi potenti strumenti, ce ne sono molti altri usati nella stregoneria che cambiano da rituale a rituale e da strega a strega. Qui di seguito ne descriveremo alcuni.
    • Le Candele sono lo strumento per eccellenza della strega. Sono usate per assorbire e poi rilasciare lentamente la tua energia personale e lo scopo dell’incantesimo. Il colore della candela usata per un incantesimo varia in base allo scopo di quest’ultimo, ma ci sono diverse correnti di pensiero tra i Wiccan su quale colore funzioni meglio per quali incantesimi. Fai le tue ricerche, e tieni a portata di mano un arcobaleno di candele (anche bianche e nere).
    • Le Vesti sono gli abiti rituali indossati durante gli incantesimi. Sono larghi e morbidi, spesso seguono lo stesso codice delle candele in base al tipo di incantesimo: verde per le magie delle erbe, marrone per lavorare con gli animali o se stessi e così via. Non tutte le tradizioni richiedono l’uso delle vesti rituali.
    • Il grimorio è l’altro nome del libro degli incantesimi. I grimori possono essere dei tomi che includono gli incantesimi di gruppo di una congrega, o appartenere ed essere scritti dalla singola strega. Includono spesso ricette (di pozioni e intrugli), annotazioni e istruzioni sui rituali e servono come guida.
    • Il Libro delle Ombre è essenzialmente il diario della strega. Contiene la lista degli incantesimi fatti e per quale scopo; sogni importanti o visioni indotte; riflessioni e sentimenti sulla stregoneria; e qualsiasi altra cosa che è importante per la strega. Alcune lo usano anche per annotare le idee per gli incantesimi che creano, anche se per questo scopo può essere usato il Grimorio.
  3. 3
    Crea un altare. L’altare è lo spazio sacro e la rappresentazione fisica dell’area di lavoro della strega praticante. Gli altari possono essere molto diversi fra loro, ma di solito sono posti su una superficie oblunga o rettangolare, e sopra vengono appoggiati gli strumenti importanti per gli incantesimi. Crea un altare in base alle tue idee e convinzioni. È anche lo spazio per gli elementi dell’altare. Di solito è fisso, ma vengono usati anche quelli temporanei.
    • Quando posizioni gli strumenti sull’altare, quelli associati alla Dea e al femminile vanno a sinistra, quelli associati al Dio e al maschile a destra. L’altare dovrebbe essere rivolto a Nord, anche se non è fondamentale.
  4. 4
    Impara ad aprire e chiudere un cerchio. Aprire il cerchio è uno dei rituale base e più importanti della stregoneria. Definisce e protegge l’altare durante l’incantesimo, invitando i quattro elementi e punti cardinali per protezione e supervisione. Il cerchio va aperto prima di lanciare un qualsiasi altro incantesimo.
    • I rituali variano in lunghezza e stile da strega a strega, ma di base, aprire un cerchio implica accendere una candela (di solito bianca, per purificare) e poi invocare gli elementi, iniziando dal Nord o dall’Est e muovendosi in senso orario.
    • Una volta finito un incantesimo o un rituale si chiude il cerchio con una cerimonia opposta a quella dell’apertura dello stesso: inizia rivolgendoti a Ovest, ringrazia e saluta ogni angolo in senso antiorario, poi spegni la candela.
    • Di solito si usa un linguaggio rituale con rime e canti, e le frasi di rito per ogni direzione sono le stesse, per creare ripetizione.
  5. 5
    Lancia un semplice incantesimo per armonizzare corpo e spirito. Questo incantesimo di base si effettua alla luce della luna, e dovrebbe essere eseguito con umiltà e reverenza. Inizia aprendo il cerchio. Accendi una candela bianca per la purificazione, e brucia un mix di legno di sandalo, abete e pino nel tuo calderone. Una volta che il mix sta fumando, riempi una ciotola di acqua pura, e mettici del sale. Mettila di fronte a te, e bagna un dito per iniziare l’incanto.
    • Toccati in mezzo agli occhi prima. Ripeti: “Benedici i miei occhi, che possano avere una chiara visione.”. bagna il dito ora e dopo aver toccato ogni parte.
    • Tocca la bocca e ripeti: “Benedici la mia bocca, che possa dire la verità”.
    • Tocca le orecchie e ripeti: “Benedici le mie orecchie, che possano sentire ciò che viene detto e il non detto.”
    • Tocca il tuo cuore e ripeti: “Benedici il mio cuore, che possa essere pieno d’amore”.
    • Tocca il tuo piede nudo (prima il destro poi il sinistro) e ripeti: “Benedici i miei piedi, che possano trovare e seguire il sentiero giusto per me”.
    • Spegni la candela per terminare il rituale. Una volta finito, ricordati di chiudere il cerchio.
  6. 6
    Confeziona un sacchettino magico per rafforzare i tuoi sogni. Si tratta di sacchettini minuscoli che contengono una vasta tipologia di oggetti. Vengono usati per dare extra energia e concentrazione al tuo volere su un obiettivo o compito preciso. Questo sacchettino magico rafforzerà i tuoi sogni e ti darà una visuale più chiara sui problemi o le preoccupazioni.
    • Scegli il tessuto che preferisci. Se ne usi uno colorato, bianco e blu sono i colori associati alla guarigione, purificazione e spiritualità.
    • Cuci lentamente e in modo libero due pezzi di stoffa su tre lati, concentrandoti sullo scopo di questo sacchettino (fare sogni più chiari, forti e potenti). Più tempo passerai a confezionare il sacchetto, più potere gli infonderai.
      • Per aumentare il tempo passato a creare il sacchettino, decoralo con segni, perline o altre decorazioni una volta cuciti i primi tre lati.
    • Apri il sacchettino dal lato che hai lasciato aperto e mettici dentro un pizzico o due di queste erbe:
      • Menta
      • Cannella
      • Verbena odorosa
      • Verbena comune
      • Fiori di calendula
      • Luppolo
    • Cuci la parte alta del sacchettino sotto la luce della luna piena, caricandolo e purificandolo con le tue intenzioni. A partire dalla notte successiva, massaggia con sacchettino la parte centrale della fronte prima di andare a dormire, concentrandoti sulla tua domanda o su quello che ti preoccupa. Metti il sacchettino magico sotto il cuscino e vai a dormire. Dovresti vedere gli effetti in qualche notte.
      • Tieni a portata di mano carta e penna per annotare in fretta dettagli e ispirazioni dei sogni prima che te ne dimentichi.
  7. 7
    Elimina l’ansia con una tisana. Una tisana potrebbe non sembrare un incantesimo, ma le erbe sono dei potentissimi strumenti magici. Secondo le streghe, la medicina moderna occidentale usa solo una parte del potere delle erbe; il resto viene risvegliato da un rituale e l’intento.
    • Inizia la tua magia delle erbe facendo bollire dell’acqua.
    • Riempi una tazza d’acqua e aggiungi due cucchiaini di radici di valeriana recitando una filastrocca o cantilena per mandare via l’ansia. Termina la filastrocca con “ Io lo voglio, e così sia”, per dare potere all’infuso.
    • Nel libro di Dorothy Morrison "Everiday Magic" l'ncantesimo è il seguente: Ansia nervosa, sei morto / Radici e acqua, lenite la mia testa / Portatemi alla vostra pace calmante / come voglio io, cosi deve essere."
    • Bevi tutta la tazza di tè. Mettici tutto il miele che vuoi se non ti piace il sapore. Ripeti il rituale tutti i giorni o finché l’ansia non si calma. Fai raffreddare il tè prima di berlo!

Consigli

  • La maggior parte della gente pensa che la “magia” sia mera illusione e giochi di prestigio. Questo include la tavole per le sedute spiritiche (tavole Ouijia, che in effetti vengono spostate da chi le usa anche se non lo realizzano, a causa di un fenomeno ben noto chiamato movimento involontario), o i giochi di carte.
  • Non fermarti qui. La stregoneria è un argomento ampio e affascinante; un singolo articolo non può spiegare tutto quello che c’è da sapere. Inizia il tuo cammino per diventare una vera strega sfruttando la tua curiosità e aumentando la tua conoscenza. Parla con dei Wiccan o altre streghe, leggi libri ed esplora il più possibile questo mondo.
  • Diventare una vera strega, come per ogni altro tipo di abilità, richiede studio e dedizione. Non puoi diventare una strega potente in un giorno studiando un libro e provando qualche rituale, come non puoi diventare uno chef a cinque stelle leggendo un libro di cucina e facendo qualche torta. Datti tempo.

Avvertenze

  • Ricordati che come strega (stregone), alcuni avranno paura di te e pochi ti capiranno. Potresti anche essere ridicolizzata o disprezzata. In alcuni casi, potresti subire minacce di violenza, o violenza fisica. Sii sempre cauta in una situazione nuova per ridurre i rischi, e contatta le autorità locali se ti senti minacciata o perseguitata.
  • La stregoneria rafforza la tua volontà e aumenta la sua influenza nel mondo attorno a te. Se la pratichi per ripicca, dolore o frustrazione, avvelenerà quello che ti circonda e peggiorerà le cose. Cerca di lanciare gli incantesimi con uno spirito positivo, per incoraggiare cambiamenti in meglio nella tua vita.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 28 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Il Mondo del Paranormale

In altre lingue:

English: Practice Witchcraft, Español: hacer brujería, Português: Praticar Bruxaria, Français: faire de la sorcellerie, Deutsch: Hexerei ausüben, Русский: заниматься колдовством, 中文: 施行巫师魔法, Bahasa Indonesia: Melatih Sihir, Nederlands: Hekserij beoefenen

Questa pagina è stata letta 57 071 volte.
Hai trovato utile questo articolo?