Scarica PDF Scarica PDF

Studiare non è sempre divertente, ciononostante è necessario non rovinare la propria media dei voti. Se fai il tuo dovere in classe, non sarai costretto ad ammazzarti di lavoro per prepararti agli esami. Inoltre, puoi ricorrere ad alcuni espedienti che ti consentiranno di non passare troppe ore sui libri, tenendo il cervello in allenamento e mantenendo il corpo sano.

Parte 1
Parte 1 di 6:
Apprendere in Classe

  1. 1
    Pensa alle materie prima di entrare in classe. Normalmente gli studenti sono al corrente degli argomenti trattati in classe o durante un corso, perché i professori assegnano regolarmente compiti ed esercizi. Mentre vai a scuola o all'università, pensa a quello che dovrai affrontare quel giorno in modo da prepararti psicologicamente. Avrai il giusto stato mentale per assimilare meglio la lezione.[1]
  2. 2
    Vai in classe. Se frequenti le scuole superiori, non puoi fare molte assenze, ma se sei iscritto all'università, sei libero di gestire i tuoi tempi. Uno dei modi più semplici per prendere bei voti senza massacrarti sui libri consiste nel seguire i corsi e ascoltare le spiegazioni dei professori. In altre parole, non ti basta andare in classe, ma devi anche prestare attenzione.[2]
    • Inoltre, molti professori considerano la frequenza e la partecipazione requisiti importanti nella valutazione complessiva degli studenti. Pertanto, devi essere presente e mostrare interesse per prendere bei voti. Se accumuli molte assenze, rischi di compromettere il tuo rendimento.[3]
  3. 3
    Siediti ai primi banchi. Probabilmente sarai tentato di occupare un posto nei banchi posteriori, lontano dagli occhi e dall'attenzione dei professori. Tuttavia, sedendoti davanti, riuscirai a vedere quello che scrivono alla lavagna e sentirli meglio. Inoltre, sarai anche più propenso a restare concentrato.
  4. 4
    Chiarisciti le idee. Se sei confuso su un argomento, non temere di porre qualche domanda. Il professore sarà felice di fugare ogni tuo dubbio e gli altri studenti avranno maggiori delucidazioni.
  5. 5
    Mostra interesse. Ti sembrerà difficile, soprattutto se sei alle prese con una materia che non ti piace, come la matematica. In ogni caso, comincia a mostrare interesse, anche se devi fingere. Convinciti dicendo a te stesso quanto ti appassiona e sforzandoti di scoprire risvolti piacevoli e avvincenti, sebbene in minima parte. Mostrando interesse per quello che studi, riuscirai ad assimilare meglio i concetti da imparare.[4]
  6. 6
    Cerca sempre gli aspetti fondamentali. Probabilmente i professori ti orienteranno sugli aspetti più importanti scrivendo alla lavagna i concetti principali o mettendoli in risalto durante le loro spiegazioni. Potrebbero anche ripeterli per assicurarsi che tutta la classe abbia compreso la loro rilevanza. Chiediti sempre quali sono i concetti e i punti cruciali in modo da sfruttare il tempo trascorso in classe per riflettere e assimilarli.[5]
  7. 7
    Prendi bene i tuoi appunti. Non devi scrivere tutto quello che dicono i docenti, parola per parola, altrimenti non assimilerai le informazioni essenziali e farai solo un lavoro automatico di trascrizione. Inoltre, non riuscirai a tenere il ritmo, a meno che tu non prenda appunti su un computer battendo sulla tastiera molto velocemente. Quindi, è meglio annotare qualche parola o breve frase che condensi i punti principali della spiegazione.[6]
    • Ad esempio, se un professore dice: "Oggi parleremo dei verbi. Il verbo indica l'azione in una frase. Esistono due tipi principali: transitivi e intransitivi", potresti annotare: "Verbi: azione nella frase. 2 tipi: transitivi e intransitivi".
    • Per scrivere più velocemente, ti conviene usare schemi o abbreviazioni, ma assicurati di utilizzare sempre lo stesso sistema in modo da non confonderti.[7]
    • Anche se puoi scrivere molte più parole battendo al computer, alcuni studi hanno dimostrato che il fatto di prendere appunti manualmente aiuta ad apprendere meglio i propri appunti.[8]
  8. 8
    Non distrarti. Se in aula fa caldo o c'è qualcuno che parla, potresti cedere alla tentazione di farti distrarre. Magari è una bellissima giornata o non hai voglia di stare in classe. Tuttavia, cerca di prestare attenzione. Isolati da tutto ciò che ti impedisce di rimanere concentrato e pensa solo a seguire la lezione.[9]
    • Capita a chiunque di vagare con la mente. Quando ti accorgi di perdere la concentrazione, riporta l'attenzione su quello che sta spiegando il tuo insegnante.
    • Se non riesci assolutamente a concentrarti o incominci ad assopirti, prova a concederti una pausa chiedendo al professore il permesso di andare in bagno e spruzza un po' d'acqua sul viso.
  9. 9
    Trascrivi o rivedi gli appunti dopo la lezione. Se li hai presi a mano, prova a riordinarli al computer una volta tornato a casa. In questo modo, potrai memorizzare le informazioni e ricordarle più a lungo. Se hai già avuto modo di usare un computer in classe, prova a rileggere i tuoi appunti quando rientri.[10]
    Pubblicità

Parte 2
Parte 2 di 6:
Fare i Compiti per Casa

  1. 1
    Stabilisci un programma. Se ti sono stati assegnati dei compiti per casa, ordinali in modo da portarli a termine entro le dovute scadenze e segui il tuo programma.[11]
  2. 2
    Studia. I compiti e gli esercizi per casa sono importanti per avere una buona media di voti, perciò devi svolgerli correttamente. Tuttavia, non accontentarti di farli giusto per superare un esame. In realtà, dovresti applicarti perché ti permettono di memorizzare quello che hai appreso in classe. Quindi, se a casa trovi il tempo per studiare, in seguito non sarai costretto a passare troppo tempo sui libri.
  3. 3
    Leggi in modo critico. Non ti basta sfogliare i libri di testo. Leggi attentamente ogni frase, assimilando bene le informazioni. Se hai difficoltà a concentrarti, prova a leggere ad alta voce da solo o con un amico. Concediti un po' di tempo per esaminare i concetti principali. Puoi anche annotarli in modo da avere una visione generale dell'argomento e memorizzare le informazioni acquisite.[12]
  4. 4
    Organizza appunti, compiti per casa ed esercizi. Tieni una cartella o un raccoglitore per ogni materia e sistema per date e sezioni gli appunti, i compiti per casa e gli esercizi. In questo modo, saprai dove hai messo tutto il materiale riguardante un determinato argomento e potrai trovarlo facilmente quando dovrai ripetere.[13]
    Pubblicità

Parte 3
Parte 3 di 6:
Studiare nel Migliore dei Modi

  1. 1
    Studia prima le materie più difficili. Quando un compito richiede un forte impegno mentale, devi lavorare a mente fresca, altrimenti se sei stanco farai più fatica. Inoltre, ti sentirai molto più soddisfatto una volta che sarai riuscito ad assimilare i concetti più astrusi e complicati e tutto il resto ti sembrerà più facile.[14]
  2. 2
    Concediti qualche pausa. Se studi senza nessuna interruzione, ti sfinirai e smetterai anche di assimilare le informazioni. Quindi, cerca di concederti una tregua almeno ogni ora. Alzati e cammina, bevi una tazza di tè, fai qualche saltello sul posto o parla con un amico per qualche minuto. Ti basterà una pausa mentale e sarai pronto a rimetterti al lavoro.[15]
  3. 3
    Non rimandare. Anche se è giusto concedersi qualche interruzione, al momento di studiare bisogna applicarsi. Non scarabocchiare e non scrivere note a caso sui margini dei libri. Se ti metti all'opera quando devi farlo, il tempo dedicato allo studio sarà breve e proficuo.[16]
  4. 4
    Non concentrarti solo su una materia. Invece di applicarti per ore su un'unica materia, passa a un'altra disciplina, soprattutto se hai diversi esami da preparare. Ad esempio, prova a cambiare argomento dopo aver fatto una pausa. In questo modo, maturerai un interesse maggiore per quello che stai imparando, memorizzandolo più velocemente.[17]
    Pubblicità

Parte 4
Parte 4 di 6:
Studiare in Modo Più Efficace per gli Esami

  1. 1
    Serviti di una guida o un programma per stabilire un piano. In caso contrario, dovrai usare gli appunti presi in classe o i libri di testo per delineare un piano di studi. In sostanza, devi costruire un visione d'insieme di tutti gli aspetti da tenere in considerazione per prepararti all'esame. Puoi realizzarla utilizzando le voci principali del libro di testo o i concetti fondamentali analizzati in classe.[18]
    • Una volta che avrai raccolto tutti i concetti più importanti, trova il tempo necessario per esaminarli uno a uno, in base al tempo complessivo che ti serve per prepararti.
    • Non devi dedicare lo stesso tempo a ogni concetto. Se hai maggiore padronanza di un argomento, presta più attenzione a quelli che conosci meno. Se un concetto è più complesso, probabilmente ti comporterà un dispendio di tempo maggiore rispetto ad altri più semplici.
  2. 2
    Rivedi i tuoi appunti. Uno dei modi migliori per studiare per un esame consiste nel riesaminare gli appunti presi in classe. Leggili e rivedi i titoli dei paragrafi per assicurarti di non escludere nessun aspetto importante. Tuttavia, non rileggere tutti i capitoli, altrimenti sprecherai troppo tempo, più di quello che ti serve per prepararti.[19]
  3. 3
    Crea un gruppo di discussione. Per studiare meglio, collabora con i tuoi compagni. È più divertente lavorare in un gruppo e può essere molto efficace, a condizione di non perdere la concentrazione. Confrontando le tue opinioni con quelle degli altri, potrai comprendere meglio la materia e assimilare più facilmente i concetti.[20]
    • Ad esempio, se per l'esame devi studiare un romanzo, prova a utilizzare una guida online per lanciare una discussione tra i tuoi compagni. Puoi trovare domande su quasi tutte le opere letterarie.
    • Se si tratta di matematica, prova a creare delle piccole sfide. Prendi un esercizio e vedi chi riesce a risolverlo per primo. Se qualcuno ha difficoltà, rivedete insieme tutti i passaggi e aiutalo a capirli. Che sia tu a spiegare o aver bisogno di una spiegazione, acquisirai più rapidamente le informazioni.
  4. 4
    Crea collegamenti tra i vari concetti. Quasi tutti cercano di imparare mettendo a frutto le proprie capacità mnemoniche. In altre parole, leggono un testo più volte fino a fissare nella memoria le varie informazioni. Un modo più efficace consiste nel collegare gli argomenti di studio a qualcosa che già si conosce. Integrando questi concetti in una rete di nozioni, imparerai più velocemente.
    • Per esempio, supponiamo che tu debba studiare l'apparato circolatorio di un animale. Puoi paragonare le parti del corpo a un treno: la stazione ferroviaria principale è il cuore, i binari più importanti che partono dalla stazione sono le arterie e quelli che si dirigono verso la stazione sono le vene.
  5. 5
    Prova le flashcard. Se ritieni che le associazioni mentali non siano un buon metodo, prova a studiare usando le flashcard. Ti permettono di imparare un concetto perché ti obbligano a ripeterlo più volte e, inoltre, ti aiutano a esercitarti.
    • Ti basta scrivere una parola o una nozione su un lato e la definizione o un'informazione a essa collegata sull'altro. Funzionano meglio con i concetti che si possono suddividere in due parti, ad esempio parole e definizioni, eventi e date o il nome di un'equazione e l'equazione.
    • Le flashcard possono anche aiutarti a studiare quello che non sai. Una volta che hai appreso definitivamente un concetto o una parola, puoi usarle per concentrare gli sforzi e il tempo a tua disposizione sugli argomenti ancora poco chiari.
  6. 6
    Concentrati solo sull'esame. Ad esempio, se devi ricordare delle date, le flashcard sono molto efficaci. Se devi imparare a risolvere dei problemi di matematica, probabilmente ti conviene risolvere problemi e svolgere esercizi. Se devi apprendere dei concetti o studiare la letteratura, è meglio lavorare in gruppo.[21]
    Pubblicità

Parte 5
Parte 5 di 6:
Superare l'Esame Brillantemente

  1. 1
    Annota i fatti. Se per svolgere un esame scritto hai bisogno di ricordare una serie di avvenimenti, annotali sul foglio della prova non appena ti viene consegnato. In questo modo, sarai certo di non dimenticarli.[22]
  2. 2
    Leggi sempre le indicazioni. Possono specificare quanto tempo hai a disposizione per rispondere o anche a quante domande devi rispondere. È importante leggere attentamente le istruzioni, altrimenti rischi di perdere facilmente dei punti.[23]
  3. 3
    Calcola il tempo. Assicurati di avere abbastanza tempo per ciascuna parte della prova. All'inizio prenditi un attimo per esaminare in che cosa consiste e renderti conto di quello che hai davanti. Se devi rispondere a delle domande a risposta aperta, non soffermarti troppo sui test che potrebbero sottrarti tempo prezioso. Tieni d'occhio l'orologio durante l'esame.[24]
  4. 4
    Sfrutta i tuoi punti di forza. Se sai di essere bravo ad articolare risposte brevi, parti dalle domande. In questo modo, avrai la garanzia di aver svolto validamente questa parte dell'esame, assicurandoti il massimo dei punti.[25]
  5. 5
    Leggi attentamente i quesiti. A volte i professori formulano domande in maniera poco chiara. Assicurati di sapere esattamente che cosa chiede un quesito prima di rispondere. In sostanza, non devi affrettarti a dare una risposta dopo aver letto solo qualche parola.
  6. 6
    Controlla se perdi qualche punto in caso di risposte sbagliate. In alcuni esami, se rispondi in modo errato, non hai nessun punto. In altri, il punteggio non cambia se salti le domande, ma se sbagli, ti vengono tolti dei punti. Quindi, nel primo caso, se tiri a indovinare la risposta tra diverse opzioni, non rischi granché, anzi potresti essere fortunato. Nel secondo, invece, questo tentativo potrebbe costarti più punti di quelli che guadagni.[26]
  7. 7
    Impara a rispondere alle domande a risposta multipla. Ti permettono di dare più facilmente la risposta. In realtà, non devi neanche fornirla, poiché è già presente tra le opzioni che hai di fronte. Tuttavia, può essere difficile scegliere quella corretta se due risposte sono molto simili.[27]
    • Una volta letta la domanda, pensa a come risponderesti prima di esaminare le opzioni che hai a disposizione. In questo modo, non ti imbroglierai tra due risposte prima di giungere a una conclusione. Se c'è la tua risposta, selezionala e vai avanti. In caso contrario, rileggi la domanda per vedere se l'hai capita correttamente.[28]
    • Se non riesci a decidere, elimina le scelte più assurde o ridicole. Spesso, una o due risposte sono esplicitamente errate. Barra quelle che non devi prendere in considerazione.[29]
    • Se sei ancora indeciso, scegline una e vai avanti, a condizione che non si tratti di un esame in cui potresti essere penalizzato se tiri a indovinare.[30]
  8. 8
    Scrivi uno schema veloce per le domande più lunghe. Se devi rispondere a delle domande a risposta aperta, elabora prima un piccolo schema. Ti basta individuare i concetti principali da inserire e il modo in cui organizzarli. Così facendo, articolerai più facilmente il tuo discorso.[31]
  9. 9
    Controlla le risposte alla fine. Se al termine dell'esame hai ancora un po' di tempo, torna indietro e controlla quello che hai scritto. Se devi sostenere un esame di matematica, rivedi come hai svolto un problema o un esercizio per assicurarti di non aver commesso errori banali. Inoltre, assicurati di non aver saltato nessuna domanda, altrimenti rischi di perdere dei punti.[32]
    Pubblicità

Parte 6
Parte 6 di 6:
Prenderti Cura di Te

  1. 1
    Dormi a sufficienza. Quando sei riposato, riesci a ricordare quello che hai appreso meglio di quando sei stanco. Pertanto, riposando correttamente ogni notte, memorizzerai i concetti e le informazioni e, di conseguenza, passerai meno tempo sui libri.[33]
  2. 2
    Mangia gli alimenti giusti. Il corpo è in grado di funzionare meglio quando lo nutri correttamente. Evita i cibi ricchi di zuccheri e consuma piatti a base di proteine magre, frutta, verdura e cereali integrali. Il cervello ha più energie quando lo alimenti meglio.[34]
  3. 3
    Bevi acqua. Come il corpo, anche il cervello ha bisogno di acqua per funzionare correttamente. Mantenendoti idratato, lavorerai meglio mentalmente, perciò assicurati di consumare abbastanza acqua durante il giorno.[35]
    • Puoi calcolare il tè, il caffè e i succhi di frutta come parte del tuo apporto idrico. Ti basta ricordare che i succhi contengono zuccheri, quindi non berne in grosse quantità. Prova ad aromatizzare l'acqua con un po' di frutta in modo da insaporirla e renderla più gradevole.
    • Anche se la regola generale è quella di bere otto bicchieri d'acqua al giorno, è probabile che il tuo fabbisogno sia più elevato. In genere, le donne devono consumare circa 9 bicchieri d'acqua al giorno, mentre gli uomini circa 13.[36]
  4. 4
    Allenati regolarmente. L'attività fisica fa bene al corpo quanto alla mente. Ti permette di avere una buona circolazione sanguigna e, di conseguenza, aumentare l'afflusso di sangue al cervello. Prova a praticare ogni giorno qualche esercizio. Ad esempio, puoi fare una piccola passeggiata o una corsa tra una pausa e l'altra. Tornerai più carico e sarai pronto a rimetterti al lavoro.[37]
    Pubblicità

wikiHow Correlati

  1. http://www.quintcareers.com/getting_better_grades.html
  2. http://www.csc.edu/learningcenter/study/studymethods.csc
  3. http://www.quintcareers.com/getting_better_grades.html
  4. http://www.quintcareers.com/getting_better_grades.html
  5. http://www.quintcareers.com/getting_better_grades.html
  6. http://www.quintcareers.com/getting_better_grades.html
  7. http://www.huffingtonpost.com/2010/09/08/study-tips-for-college-_n_709096.html
  8. http://www.nytimes.com/2010/09/07/health/views/07mind.html?pagewanted=1&ref=homepage&src=me
  9. http://web.mit.edu/uaap/learning/test/plan.html
  10. http://kidshealth.org/teen/school_jobs/school/test_terror.html#
  11. http://www.huffingtonpost.com/2010/09/08/study-tips-for-college-_n_709096.html
  12. http://kidshealth.org/teen/school_jobs/school/test_terror.html#
  13. http://faculty.bucks.edu/specpop/tests.htm
  14. http://www.d.umn.edu/kmc/student/loon/acad/strat/test_take.html
  15. http://faculty.bucks.edu/specpop/tests.htm
  16. http://www.d.umn.edu/kmc/student/loon/acad/strat/test_take.html
  17. http://www.d.umn.edu/kmc/student/loon/acad/strat/test_take.html
  18. http://faculty.bucks.edu/specpop/tests.htm
  19. http://faculty.bucks.edu/specpop/tests.htm
  20. http://faculty.bucks.edu/specpop/tests.htm
  21. http://faculty.bucks.edu/specpop/tests.htm
  22. http://www.d.umn.edu/kmc/student/loon/acad/strat/test_take.html
  23. http://www.d.umn.edu/kmc/student/loon/acad/strat/test_take.html
  24. http://www.huffingtonpost.com/dr-michael-j-breus/the-freshman-8-and-your-g_b_703155.html
  25. http://www.topuniversities.com/student-info/health-and-support/exam-preparation-ten-study-tips
  26. http://www.topuniversities.com/student-info/health-and-support/exam-preparation-ten-study-tips
  27. http://www.mayoclinic.org/healthy-lifestyle/nutrition-and-healthy-eating/in-depth/water/art-20044256
  28. http://www.washingtonpost.com/lifestyle/wellness/need-a-brain-boost-exercise/2014/05/27/551773f4-db92-11e3-8009-71de85b9c527_story.html

Informazioni su questo wikiHow

Alexander Ruiz, M.Ed.
Co-redatto da:
Consulente Didattico
Questo articolo è stato co-redatto da Alexander Ruiz, M.Ed.. Alexander Ruiz è un consulente e direttore didattico che lavora presso il Link Educational Institute, un’attività di tutoraggio con sede a Claremont, in California, che offre piani educativi personalizzabili, tutoraggio per la preparazione di materie o test e consulenze per le domande di iscrizione all'università. Con oltre 10 anni e mezzo di esperienza nel settore dell'istruzione, Alexander guida gli studenti affinché riescano ad aumentare la propria autoconsapevolezza e intelligenza emotiva, acquisendo al tempo stesso le competenze desiderate e raggiungendo l'obiettivo di ricevere un'istruzione superiore. Si è laureato in Psicologia alla Florida International University e in Educazione alla Georgia Southern University. Questo articolo è stato visualizzato 2 041 volte
Questa pagina è stata letta 2 041 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità