Come Prendere Voti Alti

5 Parti:OrganizzarsiAssorbire InformazioniFare i CompitiPrepararsi per gli EsamiPrendere Decisioni Eccellenti

Prendere buoni voti non è più una cosa da secchioni. Prendi lo studio sul serio, potrebbe influenzare il tuo futuro. Andare bene a scuola è importante se vuoi prepararti presto a frequentare le scuole migliori, a ottenere i lavori migliori e dare il massimo è ciò che determina il tuo futuro. Continua a leggere.

Parte 1
Organizzarsi

  1. 1
    Usa un calendario o un'agenda. Che sia un diario da portare nel tuo zaino, un calendario da appendere nella tua stanza o una lista che fai alla fine di ogni giorno, può aiutarti a tenere traccia dei compiti ed essere sempre organizzato. All'inizio dell'anno scolastico o accademico, quando ricevi l'orario delle lezioni, scrivi tutte le date importanti da ricordare per esami, interrogazioni e così via. Fallo per tutte le materie.
    • Quando torni da scuola, controlla quotidianamente sul calendario quello che devi fare per il giorno successivo e anche quello che dovrai completare entro la settimana. Metti un segno di spunta per le cose che hai già fatto.
  2. 2
    Compra un raccoglitore ad anelli e inserisci delle etichette. Mettici dentro i fogli in maniera da avere sempre le cose che ti servono a portata di mano. Tienilo nello zaino, nella scrivania o nel tuo armadietto, in base a dove ti viene più comodo.
  3. 3
    Organizza armadietto, zaino e banco. Tenere organizzato quello che usi ogni giorno aiuta la tua mente a pensare con ordine. Può sembrare sciocco, ma avere un ambiente ordinato, permette alla tua mente di concentrarsi sulle cose più importanti. Una volta al mese, pulisci l'armadietto o il tuo zaino e metti a posto il tuo banco. Ci vogliono solo pochi minuti.
    • Riporre le cose al loro posto ti permetterà di evitare di perderle. Avere il tuo spazio pieno di fogli alla rinfusa crea solo confusione e può diventare frustrante.
  4. 4
    Crea un programma di studio. Hai già un calendario per la settimana e per il mese, ma avrai anche bisogno di un programma di studio settimanale. Rivedi la tua settimana per individuare quando è più opportuno studiare. In questo modo saprai quanto tempo dedicare a ogni materia e quando ha più senso studiare per ciascuna. Assicurati di rispettare i tuoi piani.
    • Usa il buon senso quando si tratta di distribuire tempo e impegno per ogni specifica materia. Ad esempio, una partita richiede meno tempo di uno scritto filosofico.
    • Assicurati di avere un'agenda in modo da poter annotare tutti tuoi esami, quando devi studiare e le scadenze per i compiti.

Parte 2
Assorbire Informazioni

  1. 1
    Cerca di capire la tua modalità di apprendimento. Di fatto, certe tecniche non funzionano per tutti. Alcuni imparano con la manualità, altri con gli occhi e altri ancora con l'ascolto (e altre combinazioni). Se non riesci a ricordare un particolare spiegato a voce dal tuo professore, forse stai usando l'approccio sbagliato.
    • Una volta determinato il tuo stile di apprendimento, potrai concentrarti su ciò che va bene per te. Ricordi meglio le cose che vedi? Allora studia gli appunti e aiutati con i grafici! Hai bisogno di ascoltare? Registra le lezioni quando vai in classe. Hai bisogno di un approccio più manuale? Trasforma i concetti in qualcosa che puoi costruire.
  2. 2
    Leggi il libro di testo. Per quanto sia noioso e monotono, è incredibilmente utile — talvolta i professori non menzionano neppure le informazioni in classe! Dopo aver letto un paragrafo, ripassalo a mente senza guardare. Poi rileggilo. Rimarrà impresso nella tua mente per un periodo più lungo. È particolarmente efficace quando hai meno tempo per studiare.
    • Spesso le cose menzionate in classe, e che sono anche riportate nel libro, sono le più importanti. Se le ritrovi durante la lettura, evidenziale. Ti servirà a sapere dove trovarle successivamente.
    • Non dimenticare i benefici del ripasso. Concentrarsi sulle idee principali (il testo evidenziato, il corsivo, eccetera) faciliterà il lavoro della tua mente[1]. Se riesci a riempire i vuoti, benissimo! Altrimenti leggi in maniera più approfondita.
  3. 3
    Prendi bene gli appunti. Per la maggior parte dei corsi delle medie inferiori e superiori e dei primi anni di università, molto di quanto compare nei testi e nei compiti a casa viene spiegato durante le lezioni. Se il tuo insegnante traccia un diagramma alla lavagna, copialo - può aiutarti a ricordare le informazioni.
    • Scrivi appunti leggibili. Usa le penne colorate soltanto per quelle parti che pensi saranno in un esame o compito scritto. Usa gli evidenziatori se devi trovare qualcosa velocemente quando sfogli gli appunti, ma non sottolineare troppo, altrimenti non servirà a niente.
  4. 4
    Studia in modo efficace. Perdere intere nottate sui libri non ti porterà a niente di buono. Invece di addormentarti sul libro di testo, prova questi metodi:
    • Crea un programma e seguilo. Guarda nel libro di testo e riporta tutti i dettagli e le idee più importanti nei tuoi appunti. Continua finché non senti di sapere bene tutto il materiale. Se l'hai scritto, probabilmente ricorderai più cose.
    • Chiedi a qualcuno di farti le domande sul tuo programma. Ripetere a voce alta renderà la memorizzazione più facile piuttosto che farlo a mente più volte. Quando devi spiegare qualcosa a qualcun altro, sei costretto a capire bene quello che devi dire e non solo a saperlo vagamente.
    • Inventa modi divertenti per studiare. Fai delle flashcard (dei cartoncini che contengono su un lato la domanda e sull'altro la risposta), invita un amico a casa tua per studiare o unisciti a un club dopo scuola o fatti aiutare da un insegnante o da un compagno di classe. Per rendere lo studio più facile e interessante, potresti creare un gioco da tavolo per la materia da preparare oppure potresti scrivere i tuoi appunti al computer se così sono più semplici da leggere. Fai tutto il possibile per assicurarti di sapere il materiale di studio.
  5. 5
    Partecipa alla lezione. Hai fatto i compiti, così sei completamente preparato per partecipare alla lezione. Dimostra che hai studiato! Ci sono diverse ragioni per cui è una buona idea. La più importante è che partecipare attivamente alla lezione cementerà gli argomenti su cui hai già lavorato facendo i compiti.
    • La seconda buona ragione è che cementerà le informazioni nel tuo cervello. Seriamente. Parlarne a voce alta (specialmente in classe, dove è un po' più stressante rispetto a farlo con un amico) attiva parti diverse del tuo cervello, oltre a quella della scrittura. In questo modo stai rinforzando tutte le tue basi.
    • La terza buona ragione è che il tuo professore apprezzerà il tuo comportamento. Nessun docente ama una classe piena di gente che schiamazza. Cerca di stare dalla parte degli insegnanti e verrai trattato meglio al momento dell'esame o quando chiederai una valutazione extra.
  6. 6
    Chiedi aiuto. Se non sei sicuro di quello che devi fare per avere dei voti alti o hai difficoltà a fare i compiti, chiedi aiuto al tuo insegnante (in classe o tramite e-mail). Non devi necessariamente fare una domanda complicata: il tuo insegnante sarà felice di aiutarti.[2]
    • Spesso le cose che ci vengono dette direttamente si ricordano meglio rispetto alla lezione in generale. Oltre alla sessione personalizzata di apprendimento, il tuo insegnante apprezzerà i tuoi sforzi e ti valuterà meglio. Avere un docente che ti apprezza può essere davvero molto comodo.
  7. 7
    Prendi delle ripetizioni. Se alla fine la materia ti risulta davvero difficile e non ci capisci nulla, paga un tutor che ti dia delle ripetizioni. A volte questa soluzione è anche migliore che assumere un insegnante privato, in quanto un tutor ha solitamente poco più della tua età e ti può spiegare le cose in una maniera per te più comprensibile.

Parte 3
Fare i Compiti

  1. 1
    Fai i compiti immediatamente dopo la scuola. La gestione del tempo è essenziale. Se devi fare un compito per la settimana seguente, non rimandarlo; preparalo con alcuni giorni di anticipo. Più tempo hai a disposizione, meno ti stresserai.
    • Se possibile, prova a portare a termine i tuoi compiti almeno due o tre giorni prima della data fissata. Questo per evitare le emergenze dell'ultimo minuto, del tipo: "il cane ha mangiato i fogli con il compito", l'invito a una festa, la stampante senza inchiostro, la malattia, l'emergenza familiare, eccetera. La maggior parte degli insegnanti ti toglierà dei punti per ogni giorno di ritardo. Alcuni non lo accetteranno proprio se consegnato in ritardo.
    • I compiti incidono molto sul tuo voto. Se il tuo docente assegna dei voti per i compiti, falli! Non ti farà male provarci. Anche se ne sbagli alcuni, i tuoi insegnanti noteranno comunque il tuo impegno.
  2. 2
    Fatti aiutare dagli altri. Se non capisci qualcosa, è una buona idea annotarti tutte le domande che hai e chiederle educatamente al tuo insegnante. Partecipa a lezioni extra, ti aiuterà a ottenere voti migliori in fretta.
  3. 3
    Concentrati sui compiti. Prefissati degli obiettivi e assicurati di raggiungerli prima di uscire con gli amici e andare alle feste. Avere una vita sociale è importante, ma i tuoi voti possono influenzare le tue scelte future. Trova il tempo per lo studio ogni giorno, proprio come faresti per uscire e divertirti.
    • Puoi darti una ricompensa per essere riuscito a fare i tuoi compiti! Una volta completati, potrebbe trattarsi di tv, cibo o di una festa. Se non è abbastanza, chiedi ai tuoi genitori di aiutarti a trovare un incentivo. Anche loro vogliono che tu prenda dei buoni voti!
  4. 4
    Lavora con gli amici. Visto che studiare per le verifiche con gli amici va benissimo, perché non fare anche i compiti con loro?! Non solo verrai motivato (e possibilmente rimarrai interessato a lezione), ma sarai anche capace di fare le cose in maniera più veloce, efficiente e, possibilmente, creativa.
    • Il punto è scegliere un amico che ti motivi. Non vorrai certo lavorare con un amico che si aspetta che sia tu a fare tutto il lavoro! E nemmeno un amico che non ti vuole far lavorare! Scegli una persona che sia orientata ai risultati come te.
  5. 5
    Non copiare. Il modo più veloce per ottenere zero di un compito è copiarlo. L'attuale tecnologia è stupefacente e il tuo insegnante saprà se stai copiando. Che si tratti di Google Translate o di un discorso di Martin Luter King, lo saprà. Non rischiare.

Parte 4
Prepararsi per gli Esami

  1. 1
    Studia con un amico. I numeri fanno la forza, anche quando si tratta di studiare. Rilanciarsi le idee e mettere insieme le proprie conoscenze è una risorsa immensa. Evita solo che non vi distraiate a vicenda!
    • Questo rende l'informazione vera e attuale, facendola diventare divertente e memorabile. Quando devi spiegare qualcosa un amico, il tuo cervello l'assimila, invece di prenderla e metterla semplicemente lì. [3] Fate delle flashcard e dei programmi che coprano tutta la materia da studiare.
  2. 2
    Usa le tecniche di memorizzazione. I trucchi per la memorizzazione possono davvero incentivare il ricordo di informazioni che diversamente non si fisserebbero nella mente. Probabilmente conoscerai filastrocca di Roy G. Biv per l'ordine dei colori dell'arcobaleno o "My Very Exhausted Mother Just Slept Until Noon" per l'ordine dei pianeti.[4] Anche le associazioni funzionano. Se stai provando a ricordare che l'India era una colonia britannica, immagina la regina che fa jogging intorno al Taj Mahal. Al momento dell'esame potresti non ricordare proprio tutto, ma ricorderai abbastanza per stimolare la memoria!
  3. 3
    Studia nei posti in cui ti senti più a tuo agio. La prima cosa di cui hai bisogno è un posto tranquillo per studiare. Assicurati di avere un maglione se senti freddo, una bella sedia confortevole, del cioccolato fondente (è una sferzata per il cervello! [5]), una bottiglia d'acqua e qualsiasi cosa di cui potresti avere bisogno. In questo modo farai meno interruzioni.
    • Le ricerche dimostrano anche che dovresti studiare in più di un posto. Sembra un po' strano, ma il tuo cervello fa delle associazioni con l'ambiente che ti circonda. Così, più associazioni ha, più sei in grado di immagazzinare informazioni[6]. Trova tutte le sedie confortevoli e usale per studiare!
  4. 4
    Smettila di sgobbare. Anche se qualche volta è inevitabile, non bisogna mai sgobbare. In realtà, prendersi delle pause fa bene al cervello e ti aiuterà a ricordare di più. Prova a studiare per 20-50 minuti, prendendoti cinque o 10 minuti di pausa. [7]
    • Se hai tutto sotto controllo, è meglio studiare su un'intera settimana. Diverse sessioni cementeranno la conoscenza nella tua testa e alla fine sarai capace di capire meglio quanto conosci il contenuto, concedendoti del relax e rimanendo fiducioso.
  5. 5
    Rilassati. Facile a dirsi, eh? Ricorda: hai già tutte le risposte nella tua testa! L'unica sfida è tirarle fuori! Il primo istinto è quasi sempre corretto. Non tornare indietro a cambiare le risposte. Se davvero non sei sicuro, saltale e tornaci in un secondo momento.
    • Leggi sempre le domande che ti vengono date all'esame. Leggerle per sommi capi potrebbe indurti a fare l'esatto contrario di quanto effettivamente richiesto.
    • Se non sei certo su come viene espressa una domanda d'esame, vai a chiedere al docente che cosa significa. Se capisce che non vuoi la risposta alla domanda, ma che vuoi solo capire che cosa significa, di solito risponderà.
  6. 6
    Cerca di dormire bene di notte. Hai bisogno di sonno per rimanere concentrato e, senza di esso, sarà dura rimanere sull'obiettivo e potresti dimenticare ciò che hai appena imparato. Questo è uno dei motivi per cui sgobbare tanto fa male!
    • Il sonno fa bene. La carenza di sonno porta a incidenti, ti abbatte e può anche causare problemi di salute[8]. Se devi scegliere tra un'ultima ripassata e il sonno, scegli di dormire.

Parte 5
Prendere Decisioni Eccellenti

  1. 1
    Scegli le materie giuste. All'università e qualche volta anche alle scuole superiori, si è tentati di scegliere le lezioni più eclatanti o che semplicemente sono al di fuori della tua portata. Anche se seguire moduli complicati è ottimo perché imparerai molto, limitati a uno o due. Se le materie che puoi scegliere sono tutte complicatissime, è naturale che sarai costretto a lavorare molto duramente. Seguine una più alla tua portata e una più leggera: il tuo cervello apprezzerà!
    • Scegli anche il giusto numero di materie. Essere sempre occupato non ti farà certo del bene. Quando studierai? Scegli il numero normale (4 o 5 materie per semestre) e seguile bene. È meglio riuscire in poche piuttosto che essere mediocre in molte.
  2. 2
    Arriva in classe in orario. Il modo più semplice per prendere buoni voti è soprattutto presentarsi alle lezioni. Non solo otterrai il credito per la frequenza (si spera), ma non ti perderai neppure gli annunci importanti, i concetti su cui insiste il professore o le domande bonus che l'insegnante fa in aula.
    • Se dovessi ritrovarti nella situazione di non avere una buona media, frequentare ti aiuterà. I professori spesso controllano la frequenza per vedere se il voto dello studente deve essere arrotondato per eccesso o per difetto, quando la situazione lo richiede. Datti il beneficio del dubbio e vai!
  3. 3
    Fai una colazione sana tutti i giorni. È risaputo che se chi studia mangia alimenti sani a colazione tutte le mattine, ottiene generalmente buoni voti ed è in grado di concentrarsi meglio a scuola[9]. Anche se non hai fame al mattino, portati dietro uno spuntino da mangiare in un secondo momento.
    • Non vuoi di certo restare a stomaco vuoto — ma neppure talmente pieno da stare male. Invece di una frittata con sei uova, prenditi una tazza di cereali e un'arancia. Ti sarà più semplice rimanere concentrato sui tuoi studi piuttosto che pensare al tuo stomaco pieno.
  4. 4
    Migliora la tua memoria. Tieni il cervello in esercizio - prova a fare delle parole crociate, dei rompicapo o giochi come il Sudoku, tutti abbastanza facili per chiunque. Questo esercizio quotidiano ti aiuterà a migliorare le tue capacità intellettive e a memorizzare maggiori informazioni durante le lezioni.
    • Siti come Lumosity[10] e Memrise[11] sono delle grandi risorse! Memrise ti permette inoltre di inserire i tuoi dati per impararli!
  5. 5
    Usa il tuo tempo con saggezza. Se ti danno un'ora per completare un test da 120 domande, significa che hai 30 secondi per ogni singola risposta. Per quelle più facili impiegherai meno di 30 secondi a rispondere, potrai quindi dedicare più tempo a quelle più difficili. Non bloccarti su una singola domanda, vai avanti comunque e non lasciarti distrarre dall'orologio.
    • I limiti di tempo qualche volta sono arbitrari. Se hai davvero bisogno di altri cinque minuti, chiedili. La maggior parte dei docenti sarà propensa a concedere più tempo allo studente diligente che ne ha bisogno.
  6. 6
    Non aver paura di fare bene. Non preoccuparti se la gente pensa che tu sia un perfezionista. Persisti con il tuo lavoro anche quando gli altri fanno gli stupidi per la classe. Tra alcuni anni non vedrai più questo tipo di gente, ma vedrai ottimi voti sulla tua pagella che magari sarebbero state delle insufficienze se tu non avessi insistito nell'applicarti!

Consigli

  • Sii positivo! Non farti scoraggiare da qualche insuccesso. Continua a lavorare sodo e assicurati di fare sempre del tuo meglio!
  • Organizza la tua area di lavoro. Assicurati che tutto sia pulito e di poter trovare ciò che ti serve facilmente. Come qualunque studente universitario ti dirà, studiare in un ambiente sporco porterà solo della distrazione. Assicurati di avere tutto il necessario per la lezione.
  • Potresti dover eliminare qualche svago per avere successo. Gli studenti migliori sanno quando rinunciare a una uscita per dedicarsi allo studio. Alcuni amici potrebbero insistere, ma un amico vero riesce a capire. Ricorda comunque che ogni tanto devi rilassarti o rischierai di stressarti e di prendere brutti voti. È importante bilanciare studio e vita sociale.
  • Cerca ulteriori informazioni su quello che stai studiando. Ti aiuterà ad aumentare la comprensione delle informazioni, a renderle più interessanti e più semplici da ricordare. I tuoi docenti saranno impressionati se riuscirai ad aggiungere al tema o all'esame alcune informazioni che non hai imparato a lezione.
  • Leggi tutte le sere e poi fatti delle domande su quanto hai letto per ripassare. Questo ti farà anche capire quanto lavorare sulla comprensione del testo.
  • Crea un documento da usare per tenere traccia dei voti di ogni semestre per vedere se sei migliorato.
  • Chiedi ai tuoi insegnanti se puoi fare qualcosa per guadagnare crediti extra. Se dicono di sì, completa i compiti il prima possibile. Se ti vengono riconsegnati corretti prima del compito in classe successivo, potrai vedere dove hai sbagliato e saprai come rimediare.
  • Qualche volta ricompensarsi è utile. Se hai preso dei bei voti, prenditi un giorno di libertà.
  • Avere dei piccoli traguardi può essere vantaggioso. I tuoi obiettivi dovrebbero alzarsi lentamente e arrivare a livello di valutazioni eccellenti. Mirare subito al massimo potrebbe scoraggiarti e rendere i tuoi traguardi irraggiungibili.

Avvertenze

  • Abituarsi a cattive abitudini di studio o avere disprezzo per l'apprendimento ti si ritorcerà contro, in futuro. Anche se sembra lontano, non lo è.
  • Se vieni punito a causa dei brutti voti, assicurati di impegnarti di più, anche se non l'hai fatto negli anni passati. C'è sempre tempo per migliorare!
  • Non frequentare amici che non prendono lo studio sul serio. Parla con persone intelligenti anche se i tuoi amici ti ridono dietro. Si tratta dei tuoi voti e del futuro, più investi e più otterrai in cambio.

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Tecniche di Apprendimento

In altre lingue:

English: Get Good Grades, Español: sacar buenas notas, Português: Tirar Notas Altas, Français: obtenir de bonnes notes, Deutsch: In der Schule gute Noten bekommen, Русский: получать хорошие оценки, Nederlands: Goede cijfers halen, 中文: 考取好成绩, Čeština: Jak mít dobré známky, Bahasa Indonesia: Mendapat Nilai Bagus, 日本語: 良い成績を取る, العربية: نيل علامات مرتفعة, Tiếng Việt: Đạt Điểm số Cao, ไทย: เรียนให้ได้เกรดดี, हिन्दी: अच्छी ग्रेड्स (Grades) पायें

Questa pagina è stata letta 140 626 volte.

Hai trovato utile questo articolo?