Scarica PDF Scarica PDF

Prendere le palle battute a terra è uno di quei fondamentali del baseball facili solo all’apparenza, poiché richiedono molta pratica per essere eseguiti alla perfezione. Ci vogliono riflessi felini e altissima concentrazione per essere pronto a raccogliere una palla che sta schizzando verso di te a forte velocità. Dovrai allenarti ore e ore sulla posizione, su come approcciare la palla in maniera corretta e sul movimento per rialzarti, caricare e tirare la palla. Inizia a leggere dal primo passaggio per imparare tutto su come prendere una palla a terra.

Parte 1 di 3:
Mettersi in Posizione

  1. 1
    Mettiti in posizione pronta di ricezione. Ancora prima che il lanciatore abbia iniziato il caricamento, dovresti già essere in posizione pronta di ricezione. Carica il peso del corpo sull’avampiede, con le ginocchia comodamente flesse e il guantone di fronte a te, all’altezza dello stomaco. Concentra tutta l’attenzione sul battitore. Quando il battitore colpisce la palla, non perderla d’occhio nemmeno per un secondo.
  2. 2
    Sii pronto a muoverti nel caso la palla venga battuta nella tua direzione. Avrai pochissimi secondi per reagire in seguito alla battuta, quindi dovrai muoverti quasi istintivamente verso la palla, in caso tocchi a te afferrarla. Alcuni interni trovano utile ondeggiare un poco mentre attendono la battuta. Spostare il peso del corpo avanti e indietro può aiutare a sentirti pronto a scattare verso la palla più rapidamente.
  3. 3
    Spostati di fronte alla palla. Quando la palla viene colpita, muoviti il più svelto possibile per essere pronto ad accoglierla in posizione frontale. Dovrai scattare stando abbassato; quanto abbassato, dipende dalla velocità con cui sta arrivando la palla. Ecco alcuni scenari che ti potrebbero capitare:
    • Se la palla è lenta, dovresti provare ad andarle incontro. Ciò significa correre verso la palla, rimanendo abbassato tanto da poterla agguantare il più velocemente possibile.
    • Se la palla sta arrivando forte e bassa, rimbalzerà violentemente contro qualsiasi imperfezione del campo da gioco. Raggiungerla il prima possibile è la soluzione migliore per impedire che rimbalzi lontano da te o, peggio, addosso a te: un colpo inferto da una palla da baseball può essere parecchio doloroso.
    • Se la palla avanza veloce, è ancora più importante correre abbassato, così da prenderla comodamente, piuttosto che doversi chinare all’improvviso o piegare la mano col guantone ad angoli inappropriati per le articolazioni del polso. Invece di correre verso la palla, quindi, esegui un veloce movimento laterale per portarti di fronte a essa e riceverla direttamente nel tuo guantone.
    • Con la pratica e l’esperienza, sarai in grado di riconoscere l’approccio migliore per qualsiasi tipo di palla a terra. Il tempismo, in questi casi, è l’elemento davvero essenziale.
  4. 4
    Decidi se afferrare la palla su un rimbalzo lungo o su uno corto. Le palle battute a terra possono essere complicate da prendere, perché ogni rimbalzo potrebbe spedirle in direzioni imprevedibili. Il momento più indicato sarebbe mentre la palla sta compiendo un rimbalzo lungo, perché è abbastanza facile prevedere dove mettere il guantone per intercettarla. Prendere una palla battuta a terra su un rimbalzo corto è molto più difficile, perché i tempi di reazione si riducono drasticamente. Se dovessi lasciarla rimbalzare proprio di fronte al tuo guantone potrebbe schizzarti oltre le spalle, o sgusciarti ai fianchi, e finiresti col perderla.
    • Calcola il tempo giusto per la presa, così da evitare che la palla rimbalzi a terra a pochi centimetri dal tuo guantone. Dovresti trovarti in una posizione distante qualche metro dal punto in cui la palla ha toccato terra, così da poterne osservare la traiettoria e muoverti di conseguenza.
    • Se, malauguratamente, la palla dovesse rimbalzarti davanti, avrai bisogno dei tuoi migliori riflessi per prenderla. Tieni il corpo di fronte alla palla. Se dovesse sgusciare dal guantone, potresti riuscire a bloccarla con i piedi o con qualsiasi altra parte del corpo – qualsiasi cosa pur di non perderla!
  5. 5
    Piega il corpo per afferrare la palla comodamente. È più agevole afferrare la palla dal lato del corpo dove hai il guantone. Se porti il guantone sulla mano destra, prova a disporti in modo che la palla proceda verso il tuo lato destro. Se il guantone è sulla sinistra, prova ad afferrarla dal lato sinistro del corpo.
    • Devi comunque essere in linea con la palla. Evita di metterti in una posizione che ti costringa ad afferrare la palla in tuffo o stendendo il braccio.
    • Se la palla è molto veloce, potresti non avere tempo per metterti nella posizione ideale alla presa. In tal caso, dovrai provare a tuffarti, allungare il braccio o tentare una presa a rovescio per riuscire a conquistare la palla.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Prendere la Palla Battuta a Terra

  1. 1
    Piega le gambe e abbassa il sedere verso il terreno. Quando la palla è vicina, è tempo d’abbassarsi. In caso contrario, corri il serio rischio di vedere la pallina schizzare tra le tue gambe – la peggior figuraccia per un interno. Tieni una posizione accucciata che ti consenta di muoverti agilmente per afferrare la palla in caso di rimbalzo corto.
  2. 2
    Estendi il guanto di fronte al corpo. Qui è dove la coordinazione occhio-mano entra in gioco: estendi il guanto verso la palla, tenendo i gomiti leggermente piegati. Tieni il guanto in modo che la palla vi rotoli, o rimbalzi, dentro.
    • Un errore tipico degli interni è non tenere basso il guantone. È molto più facile alzarlo che abbassarlo in fretta; tenerlo basso, dunque, offre maggior copertura.[1]
  3. 3
    Tieni vicino la mano nuda. Non deve ostruire il cammino della palla, ma essere pronta a intervenire in caso di necessità. Due mani sono meglio di una; quindi la mano nuda dovrà essere pronta a stringersi intorno alla palla non appena sarà nel guanto.
  4. 4
    Guarda la palla entrare nel guanto. La regola numero uno nel baseball – “non perdere mai d’occhio la palla” – vale nella presa tanto quanto in battuta. Guarda la palla finché non sarà al sicuro nel tuo guanto e sii pronto a muoverti in caso succeda qualcosa d’inaspettato.
  5. 5
    Impugna la palla con la mano nuda. Quando la palla è nel guantone, afferrala subito con la mano nuda. Sarai più rapido nel rilancio.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Rilancio della Palla

  1. 1
    Sposta la palla nella mano di lancio. Una volta che la palla sarà al sicuro nel tuo guantone, passala immediatamente nella mano nuda. Se hai usato la mano nuda per prendere la palla, dovrai solo cambiare impugnatura e lanciarla. Se hai preso la palla stendendo il braccio o a rovescio, porta il guantone verso la mano nuda per afferrare la palla.[2]
    • Allenati a impugnare correttamente la palla. Senza guardarti la mano, fai pratica a impugnare rapidamente la palla utilizzando le cuciture. Sviluppare questo automatismo renderà il tuo lancio più preciso e facile da prendere.
    • Il passaggio della palla dal guantone alla mano nuda deve avvenire in modo liscio e rapido; allena anche questa fase. Fallo quando sei in panchina e non hai niente da fare, o ogni volta che hai una palla a portata di mano.
  2. 2
    Raddrizzati e aggiusta la posizione dei piedi. È il momento di mettersi in posizione di lancio. Raddrizzati e inizia col piede destro il movimento strisciato o saltello, poi sinistro e infine destro, mentre lanci (se sei destrimano). Questi passi svilupperanno una rapida sequenza saltellante, che ti condurrà nella posizione migliore per rilasciare un lancio efficace.
  3. 3
    Lancia la palla con un unico movimento fluido. Dopo l’emozione di aver preso la palla non devi perdere la concentrazione, perché ti servirà ancora per il lancio. Un brutto tiro offuscherà l’ottima presa che hai appena eseguito. Lancia la palla in linea retta verso il giocatore in posizione migliore in quel momento.
    • Puoi allenarti a tirare la palla da accucciato, per quelle occasioni in cui non avrai tempo di alzarti e compiere i movimenti corretti.
    • In altri casi, non avrai bisogno di lanciare la palla, bensì ti basterà passarla a un giocatore vicino.
    Pubblicità

Consigli

  • Allenati assiduamente. Inizia da palle lente, per insistere sul lavoro di piedi e sviluppare ritmo e tempismo. Aumenta gradualmente il passo. Durante gli allenamenti, gettati su ogni palla che arriva nei tuoi paraggi e, al contempo, fai pratica con presa e lancio della pallina, così che diventino degli automatismi.
  • Prova alcuni di questi esercizi a mani nude.
  • Per lavorare sui rimbalzi corti, chiedi a qualcuno di stare di fronte a te e far cadere una palla nella tua direzione su un pavimento liscio.
Pubblicità

Avvertenze

  • Fai sempre riscaldamento prima di allenarti.
  • Tieni il guantone in buone condizioni. Controlla i lacci e stringili se senti che si sono allentati – una palla veloce potrebbe rimanerci incastrata dentro, se non addirittura passarci attraverso. Controlla che la tasca sia in forma: una tasca molle potrebbe aprirsi, se colpita da una palla troppo forte. Il palmo del guanto deve essere piatto e liscio, quindi elimina qualsiasi rigonfiamento, o potresti vedere la palla rimbalzare malamente fuori dalla tua presa.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 16 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 1 287 volte
Categorie: Sport di Squadra
Questa pagina è stata letta 1 287 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità