Come Prendersi Cura del Proprio Barbecue

Da sempre il barbecue è uno dei piaceri della vita. Negli ultimi anni poi, sono nati dei barbecue a gas davvero comodi e pratici da usare. Il cibo cotto alla griglia, rispetto a quello cotto con metodi più tradizionali, non solo è più buono è anche più sano e meno elaborato. Perché il tuo barbecue dia sempre il meglio di sé è importante che tu te ne prenda cura. Leggi la guida e impara a fare una manutenzione piccola, ma costante alle sue griglie.

Metodo 1 di 3:
Manutenzione iniziale di una griglia in ghisa

  1. 1
    Preriscalda il tuo forno tradizionale ad una temperatura di circa 135 - 175ºC).
  2. 2
    Lava la griglia del barbecue con acqua e sapone per i piatti (per rimuovere eventuali residui), poi lasciala asciugare. Segui questo passaggio sia che la tua griglia sia nuova, perché ci possono essere residui del processo di fabbricazione, sia che la tua griglia sia usata. nel secondo caso aiutati con un raschietto in metallo ed una spazzola in ferro.
  3. 3
    Cospargi la griglia, in tutte le sue parti, con un grasso a tua scelta (ad es. olio di semi o strutto). Poi avvolgila con della carta in alluminio.
  4. 4
    Metti la griglia nel forno. Per evitare di sporcare il forno, e che delle gocce di grasso cadano sul fondo, posiziona della carta di alluminio anche nel forno oppure rivesti una teglia e mettila sotto la griglia. Lascia cuocere per almeno 30 minuti per dare tempo al grasso di insaporire la griglia e di creare uno strato protettivo.
  5. 5
    Togli la griglia dal forno e lasciala raffreddare. Ripeti il processo almeno due volte fino a rendere la superficie scura. Ogni ripetizione conferirà alla tua griglia più sapore e la aiuterà ad essere più resistente ed antiaderente.
  6. 6
    Riposiziona la griglia nel barbecue. Sei pronto per accenderlo ed invitare gli amici!
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Mantenimento

  1. 1
    Dopo aver usato il barbecue lascialo raffreddare in modo naturale. Non usare mai acqua fredda per accelerare il processo perché potresti causare delle rotture delle superfici calde.
  2. 2
    Una volta freddo puliscilo. Togli la griglia e lavala con acqua ed un sapone delicato. Non abusare delle quantità di sapone per non rovinare il lavoro fatto in precedenza, ma assicurati di rimuovere ogni traccia di unto.
    • Evita di lasciare la griglia a bagno nell'acqua insaponata e risciacquala con cura sotto l'acqua corrente.
    • Una volta pulita asciugala con della carta assorbente oppure mettila nel forno caldo per qualche minuto. In questo modo si asciugherà in modo uniforme.
  3. 3
    Cospargi nuovamente la griglia con del grasso, accendi i bruciatori (se il tuo barbecue è a gas) e scaldala. In alternativa mettila in forno come consigliato nei primi passaggi.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Prendersi cura di una vecchia griglia

  1. 1
    Puliscila con cura. Se la tua griglia è ormai diventata sporca ed arrugginita, ed il cibo vi si attacca come farebbe in presenza di una colla extra forte, cucinare potrebbe non essere più divertente. La soluzione? E' tempo di prendersene cura. Inizia dandogli una bella pulita, e grattata, con acqua insaponata ed una robusta spazzola in metallo.
  2. 2
    Risciacquala. Assicurati di eliminare tutti i residui di sapone e tutte le incrostazioni. Se necessario ripeti il lavaggio.
  3. 3
    Asciugala completamente. Mettila in forno ad asciugare, prova a dimenticartene fino a quando non sarà asciutta in modo uniforme.
  4. 4
    Torna alla sezione manutenzione. Segui i passaggi della prima sezione, presto cucinare con il tuo barbecue tornerà ad essere un vero piacere.
    Pubblicità

Consigli

  • Dovresti fare manutenzione al tuo barbecue almeno all'inizio e alla fine della stagione, meglio se una volta al mese.

Pubblicità

Avvertenze

  • Alcune persone suggeriscono di pulire la griglia portandola ad alta temperatura per bruciare tutti i residui. Fai attenzione perché in questo modo rischieresti di rovinare lo strato protettivo creato con il grasso e favoriresti il formarsi della ruggine.
Pubblicità

Cose Che Ti Serviranno

  • Forno
  • Acqua e sapone per i piatti
  • Raschietto in metallo
  • Spazzola in ferro
  • Grasso a tua scelta
  • Carta di alluminio
  • Carta assorbente

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 12 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Cucina
Questa pagina è stata letta 7 968 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità