Il solanum rantonnetii è un arbusto sempreverde, vale a dire che anno dopo anno la pianta regala colore al tuo giardino dall'estate all'autunno. Quando i profumati fiori viola appassiscono, la pianta produce affascinanti frutti rossi. Questo articolo ti mostrerà come piantare, curare e riparare per l’inverno questo cespuglio dai fiori viola. Continua a leggere.

Parte 1 di 3:
Piantare il Solanum Rantonnetii

  1. 1
    Pianta il solanum rantonnetii nelle zone temperate. Questo cespuglio teme il freddo e prospera bene nelle zone dove le temperature non scendono mai sotto i -3 °C. Assicurati di scegliere un luogo nel tuo giardino dove possa avere molto spazio – almeno 1 m su ciascun lato. Questa pianta cresce in genere circa 1,5 m in altezza, quindi tienilo presente quando decidi il sito dove metterla.
  2. 2
    Scegli una posizione soleggiata e ben riparata, dove piantare l’arbusto. È importante che possa ricevere molta luce solare, quindi assicurati di scegliere un punto del giardino esposto ai raggi solari.
  3. 3
    Assicurati che il terreno sia ben drenante. Questo cespuglio predilige un suolo che assorba bene l’umidità, quindi evita di piantarlo dove si formano pozzanghere o l’acqua resta per troppo tempo dopo le piogge. Se nel tuo giardino il deflusso delle acque è un problema, devi aggiungere molta materia organica o sabbia nel terreno per migliorarne la capacità drenante.
  4. 4
    Aggiungi un po' di materia organica per arricchire il terreno. Quando pianti il tuo solanum rantonnetii, aggiungi del pacciame organico per arricchire il terreno, trattenere l'umidità e proteggere le radici. Metti circa 7-8 cm di letame ben decomposto o un terriccio di foglie sul suolo, quando pianti questo cespuglio.
  5. 5
    Mantieni la pianta innaffiata. Assicurale un’adeguata irrigazione finché non si stabilizza nel terreno. Questo richiede di solito circa un anno.
  6. 6
    Se vivi in una zona dal clima freddo, valuta di piantare il tuo cespuglio in un vaso. Se dove vivi gli inverni sono particolarmente freddi, prendi in considerazione l’idea di piantare il solanum in un vaso, che puoi trasferire all'interno durante le gelate invernali.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Prendersi Cura del Solanum Rantonnetii

  1. 1
    Innaffia l’arbusto durante tutta la stagione di crescita. È importante che resti idratato per tutto il periodo di sviluppo, soprattutto se il clima è asciutto. Tuttavia, evita di innaffiarlo in eccesso, perché potresti inibire la produzione dei fiori.
  2. 2
    Sostituisci ogni anno lo strato di pacciame. Questo arbusto predilige un’umidità costante del terreno, quindi cerca di mantenere lo strato di pacciamatura e ricordati di sostituirlo ogni anno. In questo modo riuscirai a conservare l'umidità nel terreno.
  3. 3
    Concima la pianta con un fertilizzante ad alto contenuto di fosforo. In primavera, applica un fertilizzante ricco di fosforo e continua ad aggiungerlo ogni 2-3 settimane durante la stagione di crescita.
  4. 4
    Tieni controllata la pianta per la presenza di parassiti e malattie. Il solanum rantonnetii è una pianta delicata, suscettibile sia ai parassiti che alle malattie. Tienila monitorata attentamente per gli afidi e usa un insetticida spray, se ne noti la presenza. Devi controllarla anche se vedi che tende ad appassire o se appaiono muffe.
  5. 5
    Pota il cespuglio verso la metà o la fine dell’estate. Dato che i fiori tendono a spuntare sui germogli freschi, potare la pianta dopo ogni fioritura aiuta a incoraggiare la formazione di più fiori. Per potare il tuo solanum rantonnetii, taglia gli steli di circa un terzo (appena sopra il nodo della foglia) durante il periodo della fioritura, verso metà-fine estate.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Riparare per l’Inverno il Solanum Rantonnetii

  1. 1
    Applica un nuovo strato di pacciamatura prima che arrivi l'inverno. Se l’arbusto è piantato nel terreno, il pacciame permette di proteggere le radici quando il suolo si raffredda durante i mesi invernali.
    • Se sei abbastanza fortunato da vivere in una zona riparata dal gelo, il solanum rantonnetii può fiorire tutto l'anno.
    • In altre aree l’arbusto può anche sembrare morto durante l’inverno, ma ricrescerà e fiorirà nuovamente l'anno successivo.
  2. 2
    Proteggi la pianta interrata quando il clima è estremamente freddo. Se ci sono gelate davvero molto rigide, la pianta può morire completamente. Se pensi che potrà esserci particolarmente freddo, dovresti proteggerla con un telo o un rivestimento speciale che puoi trovare in un centro di giardinaggio.
    • Alcuni giardinieri raccomandano di avvolgere la pianta con lucine per esterni (come quelle di Natale) e poi di coprirla con una vecchia tenda della doccia o qualcosa di analogo.
  3. 3
    Trasferisci il cespuglio al chiuso, se è piantato in un vaso. Se hai deciso di piantare l’arbusto in un contenitore, puoi decidere di ripararlo per l’inverno mettendolo in un capannone o in una serra, dove sarà protetto dal freddo invernale. Tuttavia, questo è necessario solo se vivi in una zona in cui si verificano molte gelate.
  4. 4
    Pota la pianta dormiente in dicembre o in gennaio. Dovresti sfoltire il solanum rantonnetii nel periodo invernale, quando è in fase dormiente. Potresti tagliare i gambi di circa un terzo, ma se vuoi contenere le dimensioni della pianta puoi potarla anche in modo più deciso.
    • Per potare i gambi, tagliali in un punto appena sopra un nodo delle foglie. Eventuali germogli malati o danneggiati devono essere eliminati.
    • Taglia anche eventuali polloni (i germogli che si formano dal rizoma), a meno che tu non voglia che la pianta si propaghi.
  5. 5
    Controlla che l’arbusto sia sopravvissuto all'inverno. Per verificarlo, prova a graffiare un po’ la corteccia del tronco alla base della pianta. Se è ancora verde e fresca all'interno (anziché legnosa), significa che la pianta è ancora viva e dovrebbe ricrescere presto.
    Pubblicità

Consigli

  • Puoi far crescere il solanum rantonnetii anche a forma di albero; in questo caso prova a tagliare i rami più bassi (fino a 1/3 dell’altezza della pianta) a filo con il fusto principale.
  • È raro che si producano semi da questa pianta. Se desideri propagarla devi prendere una talea.
  • Il cespuglio del solanum rantonnetii grandiflorum è la forma più comune di solanum. Potresti anche sentire parlare di lycianthes rantonnetii.

Pubblicità

Avvertenze

  • Ricorda che tutte le parti di questa pianta sono velenose, non pensare che si tratti di una pianta commestibile. Fai quindi attenzione che gli animali e i bambini non ingeriscano nessuna parte di essa.


Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 10 963 volte
Categorie: Giardinaggio
Questa pagina è stata letta 10 963 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità