La fabbricazione di capelli sintetici ha assistito a numerosi progressi tecnologici negli ultimi anni. In molti casi la consistenza e l'aspetto ricordano molto i capelli naturali. Tra l'altro, è possibile indossare le parrucche o le extension subito dopo averle tolte dalla scatola, mentre di solito i capelli umani vanno pettinati o messi in piega. Le extention mosse vengono prodotte con fibre che mantengono definiti i ricci o le onde, quindi non si increspano né si afflosciano quando il clima è umido. In ogni caso, dal momento che i capelli sintetici hanno proprietà diverse rispetto a quelli naturali, devi prendertene cura diversamente per fare in modo che durino il più a lungo possibile [1] .

Parte 1 di 4:
Lavare le Extension di Capelli Sintetici

  1. 1
    Compra uno shampoo delicato. Dovrebbe essere specificamente formulato per i capelli sintetici. I prodotti per le parrucche vanno bene anche per le extension. A ogni modo, se non riesci a trovarli, puoi usare uno shampoo delicato.
    • Non tutte le confezioni degli shampoo specificano se sono delicati o meno, quindi cercane uno senza solfati, che sono tensioattivi molto aggressivi. I prodotti senza solfati sono più delicati sui capelli e solitamente l'etichetta indica questa caratteristica [2] .
    • Dovresti riuscire a reperire shampoo per parrucche ed extension nei negozi che vendono articoli di bellezza o parrucche.
    Consiglio dell'Esperto
    Laura Martin

    Laura Martin

    Cosmetologa Autorizzata
    Laura Martin è una Cosmetologa Autorizzata che vive in Georgia. Lavora come parrucchiera dal 2007 e insegnante di cosmetologia dal 2013.
    Laura Martin
    Laura Martin
    Cosmetologa Autorizzata

    Laura Martin, cosmetologa, raccomanda: "Togli sempre prima le extension sintetiche dai capelli. Non lavarle mai mentre sono attaccate alla testa."

  2. 2
    Districa delicatamente i nodi con un pettine a denti larghi. Non tirerà i capelli come farebbe invece un pettine a denti stretti. Pettinali dalle punte alle radici e, mentre procedi, districa i nodi dal basso verso l'alto.
    • Per pettinare con più facilità, inumidisci i capelli spruzzandoci dell'acqua o uno spray districante. Poi, pettinali.
    • Se i capelli artificiali hanno ricci definiti, pettinali con le dita. Sono molto più delicate, non rimangono impigliate tra i capelli e non compromettono la forma dei ricci come farebbe invece un pettine.
    • Se si tratta di una parrucca o di extension a clip, può essere più facile toglierle e poi pettinarle.
  3. 3
    Riempi un lavandino di acqua: dovrebbe essere fredda o tiepida, non calda. Assicurati che la temperatura sia quella giusta, altrimenti potrebbe alterare i capelli ricci o ondulati. Riempi il lavandino abbastanza da poter immergere completamente la parrucca o le extension nell'acqua.
  4. 4
    Mescola un tappo di shampoo formulato per capelli sintetici con l'acqua. Se laverai una parrucca o delle extension molto folte, utilizza due tappi di prodotto. Per stabilire le dosi giuste, orientati a occhio. Non devi usare troppo shampoo, altrimenti rischi di eliminare il rivestimento lucido dei capelli artificiali o di cambiarne l'aspetto e la consistenza [3] .
    • Usare troppo shampoo o un prodotto aggressivo può spegnere i capelli.
  5. 5
    Immergi la parrucca o le extension nell'acqua. Dovresti sommergerle completamente. Assicurati che assorbano bene l'acqua. Se necessario, spingile sotto la superficie. Se i capelli non si bagnano abbastanza, lo shampoo non potrà agire correttamente.
  6. 6
    Scuoti i capelli artificiali nell'acqua da un lato all'altro del lavandino. Essendo un movimento delicato, eviterai di strofinarli. A questo punto, ritirali dall'acqua. Immergili di nuovo, lasciali brevemente in ammollo e toglili dal liquido. Ripeti questi movimenti in maniera alternata finché non ti sembreranno puliti [4] .
  7. 7
    Risciacqua i capelli con acqua fredda. Nel caso dei capelli umani, l'acqua fredda chiude le cuticole. Nel caso dei capelli sintetici, non rovinerà il rivestimento né altererà la i ricci (contrariamente all'acqua calda). Quindi, risciacquali accuratamente con acqua fredda fino a eliminare tutta la schiuma: l'acqua dovrà scorrere pulita.
    Pubblicità

Parte 2 di 4:
Idratare i Capelli

  1. 1
    Compra un balsamo districante. Devi evitare a tutti i costi che i capelli si annodino. Se succede, devi scioglierli scrupolosamente senza rovinare la consistenza o la messa in piega (riccia/mossa). Dal momento che i capelli non sono naturali, non possono assorbire i balsami idratanti, quindi questi prodotti non saranno tanto efficaci quanto lo sono per i capelli umani.
    • Le confezioni dei balsami solitamente indicano la loro funzione. Sulla parte frontale del flacone specificano se sono idratanti, volumizzanti o districanti.
    • Se hai difficoltà a trovare uno shampoo districante, dai un'occhiata ai prodotti per bambini. Diverse marche offrono shampoo e balsami districanti per i più piccoli.
    • Se vuoi ridare lucentezza ai capelli, compra un balsamo contenente oli naturali, come quello di avocado o di jojoba.
  2. 2
    Riempi di nuovo il lavandino di acqua. Usa quella fredda: è ideale per i capelli sintetici. Riempi il lavandino in modo che l'acqua copra completamente la parrucca o le extensions.
    • Se indossi le extension, potrai applicare il balsamo direttamente sui capelli bagnati dopo aver risciacquato lo shampoo.
  3. 3
    Versa un tappo di balsamo nell'acqua. Anche in questo caso, se si tratta di una parrucca o di extension molto folte, calcola a occhio la quantità di prodotto necessaria. Se i capelli sono tanti in genere occorre usare due tappi di balsamo. A ogni modo non bisogna esagerare, altrimenti puoi appesantirli [5] .
    • Se indossi le extension, applica uno o due tappi di balsamo direttamente sui capelli e distribuiscilo uniformemente.
  4. 4
    Scuoti i capelli nell'acqua. Muovili delicatamente da una parte all'altra del lavandino, proprio come hai fatto durante il lavaggio. L'effetto idratante del balsamo deve essere piuttosto leggero. Se esageri, appesantirai i capelli e rischi di farli sembrare grassi. Infatti, i capelli sintetici non possono assorbire il balsamo come quelli naturali. Continua a scuotere i capelli per qualche minuto: dovresti essere sicura che siano ben idratati.
  5. 5
    Non risciacquare il balsamo. Pur non essendo un balsamo leave-in, va comunque lasciato sui capelli [6] . Se vuoi, puoi usare proprio un balsamo senza risciacquo: scegline uno a base di acqua, solitamente venduto in un flacone spray [7] .
    • Se lavi le extension nel lavandino, puoi lasciare in posa il balsamo mentre sono nell'acqua per 10-15 minuti.
    • Se applichi il balsamo sulle extension sintetiche mentre le indossi, spruzzane uno senza risciacquo e non fare altro.
    • Se pensi di aver usato troppo balsamo, spruzza dell'acqua sui capelli con un flacone spray per eliminarlo parzialmente in maniera delicata.
    Pubblicità

Parte 3 di 4:
Asciugatura

  1. 1
    Strizza gli eccessi d'acqua dai capelli. Basta afferrarli con il palmo della mano. Poi, chiudilo a pugno per strizzare gli eccessi d'acqua. Ripeti questa operazione dalle punte alle radici. Non strofinarli e non torcerli con un asciugamano.
  2. 2
    Adagia le extension su un asciugamano. Appoggiale individualmente sulla salvietta lasciando un po' di spazio tra una fila e l'altra affinché non si sovrappongano. Se le impili una sopra l'altra, l'asciugatura richiederà più tempo. Quando sono bagnate, non spazzolarle o pettinarle, altrimenti rischi di rovinarle.
    • Se si tratta di una parrucca, lasciala asciugare su un poggia-parrucca.
  3. 3
    Lascia asciugare all'aria i capelli. Non utilizzare l'asciugacapelli, perché può cambiare permanentemente una messa in piega riccia, mossa o di altro tipo. In altre parole, può danneggiare i capelli sintetici. Alcuni hanno fibre specificamente formulate per essere trattate con strumenti caldi, ma in genere non possiedono questa caratteristica. Dovresti trovare questa informazione sulla confezione. Controlla la scatola anche per assicurarti di poter usare l'asciugacapelli.
    • Per ottenere un buon risultato, lascia asciugare i capelli all'aria, anche se la confezione indica che è possibile metterli in piega con strumenti caldi.
    • Questo vale per le extension a clip e non.
    Pubblicità

Parte 4 di 4:
Messa in Piega

  1. 1
    Usa un pettine a denti larghi. Grazie alla sua struttura permette di districare meglio i capelli, senza impigliarsi più di tanto. Se i tuoi capelli artificiali sono ricci e definiti, pettinali con le dita: in questo caso, è lo strumento migliore.
    • Non spazzolare i capelli artificiali ricci o mossi con spazzole come quelle in setole di cinghiale. Possono compromettere la struttura e la consistenza dei capelli.
  2. 2
    Prima di pettinare i capelli, inumidiscili spruzzandoci dell'acqua. Se sono ricci, mossi o texturizzati, questo è particolarmente utile. L'acqua aiuta a gestirli, quindi potrai pettinarli più facilmente. Se hai bisogno di disciplinarli ulteriormente, versa qualche goccia di balsamo senza risciacquo nel flacone spray dell'acqua. Puoi anche comprare uno spray apposito per pettinare parrucche.
    • Molti capelli sintetici sono piuttosto ricci e definiti. Con le fibre artificiali è possibile ricreare la consistenza e i ricci di certe tipologie di capello, un lavoro piuttosto difficile per i capelli umani naturalmente lisci (tra l'altro, la maggior parte delle extension fabbricate è liscia in origine). Rispetto a quelli naturali, i capelli artificiali favoriscono la creazione di ricci oppure onde più belle e resistenti. Se utilizzi parrucche o extension ricce/mosse e vuoi che l'effetto duri a lungo, spruzzaci dell'acqua e pettinale con le dita.
  3. 3
    Regola gli strumenti per la messa in piega alla temperatura minima. Se puoi usare la piastra o il ferro arricciacapelli, assicurati di impostare una temperatura bassa, altrimenti rischi di sciogliere le fibre. Inoltre, i cambiamenti apportati da questa operazione possono essere definitivi, quindi fai attenzione [8] .
    • Puoi anche arricciare i capelli sintetici lisci con l'acqua calda. Metti i bigodini, che possono essere classici o flessibili. Poi, immergi i capelli nell'acqua: dovrebbe essere molto calda. Se indossi le extension o la parrucca, spruzzala direttamente sulla capigliatura. Adagia i capelli su un asciugamano. Se li hai addosso, lasciali asciugare all'aria. Una volta asciutti, togli i bigodini. Questa operazione va fatta solo se vuoi cambiare davvero stile. Non è raccomandabile arricciarli per poi provare a lisciarli. I capelli sintetici non possono essere sottoposti a modifiche frequenti senza subire danni.
    • Se la confezione dei capelli sintetici non dà alcuna informazione su un eventuale utilizzo di strumenti caldi o lo vieta, evita questo procedimento. Rischi di rovinare o sciogliere le fibre.
  4. 4
    Taglia le punte rovinate. Le punte poco uniformi, crespe e annodate possono far sembrare danneggiate e trasandate le extension. Quando iniziano a essere brutte da vedere, spuntale. Ridarai vitalità ai capelli e sembreranno subito più curati.
  5. 5
    Massaggia dell'olio sulle extension e distribuiscilo con un pettine. Quando i capelli iniziano a sembrare secchi o spenti, massaggia un olio leggero, come quello di jojoba, sulle lunghezze. Lascialo in posa per un'ora, quindi rimuovine gli eccessi tamponando con un asciugamano. Se necessario, puoi eliminare l'olio in eccesso anche con una piccola quantità di shampoo delicato e risciacquare.
    • La maggior parte delle extension sintetiche sono naturalmente più luminose dei capelli umani, quindi fallo solo se appaiono opache.
  6. 6
    Togli le extension prima che inizino a sembrare brutte e trascurate. Le extension tendono a spostarsi dopo circa sei settimane di utilizzo, quindi iniziano a sciogliersi e a diventare disomogenee. Pur prendendoti cura dei capelli artificiali, dopo qualche tempo vanno tolte. Non durano per sempre. Di conseguenza, fissa un appuntamento dal parrucchiere per apportare le modifiche necessarie.
    Pubblicità

Consigli

  • Se hai le extension, non spazzolarle, ma pettinale delicatamente, altrimenti si incresperanno.
  • Se hai capelli sintetici in monofibra o termofibra, puoi usare strumenti per la messa in piega come la piastra, il ferro arricciacapelli o l'asciugacapelli a una temperatura bassa. La temperatura massima che possono tollerare dovrebbe essere indicata sulla confezione. Se la superi, le fibre si scioglieranno.

Pubblicità

Avvertenze

  • La cura quotidiana delle extension può essere impegnativa. Ritagliati almeno mezz'ora al giorno per occupartene.
  • Se non pettini le extension delicatamente, rischi di spezzare alcune fibre, causare nodi o un brutto effetto crespo.
  • Non usare strumenti caldi o asciugacapelli su extension sintetiche al 100%.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Flacone spray
  • Acqua
  • Spray districante (facoltativo)
  • Spray per parrucche (facoltativo)
  • Shampoo delicato
  • Balsamo districante classico o senza risciacquo
  • Asciugamano
  • Asciugamano in microfibra (facoltativo)
  • Pettine a denti larghi

wikiHow Correlati

Come

Applicare le Extension per Capelli

Come

Creare le Extension di Capelli

Come

Applicare da Soli le Extension per Capelli

Come

Cucire delle Extension

Come

Volumizzare i Capelli Ricci

Come

Applicare l'Olio di Ricino sui Capelli

Come

Far Crescere i Capelli in una Settimana

Come

Accelerare la Crescita dei Capelli

Come

Fare un Taglio Scalato

Come

Decolorare i Capelli Castano Scuro o Neri al Biondo Platino o al Bianco

Come

Schiarirsi i Capelli con l'Acqua Ossigenata

Come

Trattare i Capelli Bruciati

Come

Tingere i Capelli

Come

Farsi un Taglio di Capelli Scalato da Soli
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 18 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 25 845 volte
Categorie: Cura dei Capelli
Questa pagina è stata letta 25 845 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità