Come Prendersi Cura di un Camaleonte

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

In questo Articolo:Scegliere il Camaleonte GiustoAllestimentoCura

Hai deciso di comprare un camaleonte? Questo animale può essere di grande compagnia, ma dovrai occuparti di certi aspetti in modo che viva sano e felice. Scopri di che cosa hai bisogno e impara come prendertene cura.

Parte 1
Scegliere il Camaleonte Giusto

  1. 1
    Decidi se in effetti ne vuoi uno. Si tratta di creature molto fragili che devi essere in grado di comprendere prima di prendere un esemplare. I camaleonti sono inoltre rettili a cui non piace essere tenuti in braccio; se vuoi un animale che puoi coccolare, un camaleonte potrebbe non essere adatto.
    • I camaleonti si stressano facilmente e hanno bisogno di un ambiente sereno. Non reagiscono bene alla musica a tutto volume o in ambienti piuttosto rumorosi. Inoltre, non interagiscono bene con altri animali, quindi evita di forzare l'interazione con cani, gatti, furetti, eccetera.
  2. 2
    Scegli la specie di camaleonte che preferisci. Le specie più semplici da tenere sono quelle del camaleonte velato, del camaleonte di Jackson e del camaleonte furcifer pardalis. La maggior parte dei camaleonti che viene messa in vendita ha circa tre-otto settimane.
    • I camaleonti possono avere delle personalità molto distinte. Ad alcuni piacciono le persone, ad altri no. Se vuoi scoprirlo, osserva l'esemplare che vuoi comprare mentre gli danno da mangiare nel negozio di animali.
  3. 3
    Pensa a chi può prendersene cura durante le vacanze o nei periodi in cui non sei in grado di farlo tu. Ovviamente deve essere qualcuno capace di prendersi cura degli animali. L'ideale sarebbe trovare una persona attenta, magari con un po' di esperienza in materia di rettili.
  4. 4
    Poni delle domande sul camaleonte al venditore. Avrà le informazioni giuste e ti darà una mano.

Parte 2
Allestimento

  1. 1
    Organizza e mantieni pulito il suo habitat, chiamato terrario. I camaleonti giovani possono crescere abbastanza, assicurati quindi di avere spazio per una creatura a sangue freddo le cui dimensioni magari raddoppieranno rispetto a quelle che erano nel momento in cui l'hai comprata!
    • Tieni il terrario lontano dalle fredde finestre durante i mesi invernali.
  2. 2
    Porta il camaleonte a casa e mettilo in un box di vetro alto, munito di sistema di ventilazione reticolato.
  3. 3
    Aggiungi alcuni elementi nel terrario, in maniera che il tuo nuovo animale domestico possa sentirsi a suo agio — magari piante vere, piante finte e degli oggetti su cui possa arrampicarsi; provvedi inoltre a creare i livelli appropriati di illuminazione e di umidità.

Parte 3
Cura

  1. 1
    Dagli da mangiare. Il cibo più comune per un camaleonte è costituito dai grilli. Puoi acquistarli in un negozio di animali. Se nella tua zona non ce ne sono, puoi sempre procurarteli on-line o per telefono. Evita di nutrirlo con api e vespe.
    • I cuccioli di camaleonte necessitano di una razza di grilli di minori dimensioni. Gradiscono anche i moscerini della frutta (possono sopravvivere seguendo una dieta a base di questo alimento).
    • Quando compri i grilli, potresti leggere l'espressione "gut loaded". Questo vuol dire, molto semplicemente, che sono stati alimentati seguendo una dieta nutritiva, che consente ai rettili di ottenere i nutrienti dei quali hanno bisogno. Potresti pure leggere "con aggiunta di calcio", un altro elemento indispensabile per i camaleonti.
    • Il camaleonte gradisce anche altri tipi di insetti: le tarme della cera, le tarme del cibo, le zophobas morio, le mosche, le tarme comuni e le cavallette.
    • Oltre agli insetti comprati al negozio, puoi nutrirlo con formiche, ragni e tarme che potresti trovare in casa o in giardino. Una dieta varia fa bene. Se il tuo animaletto mangia gli insetti presenti nel giardino del tuo vicino, quest'ultimo potrebbe apprezzarlo.
  2. 2
    Fornisci dell'acqua. Esistono diversi modi per farlo bere. L'acqua distillata è preferibile. Se noti che il tuo camaleonte lecca degli oggetti luccicanti, significa che ha sete e sta cercando della condensa.
    • Spruzza l'acqua sulle foglie o sulle parti laterali del terrario servendoti di una bottiglietta spray, in modo che il camaleonte possa leccarla.
    • Puoi comprare una cascata in un negozio di animali. Sono un po' costose, ma sono particolarmente belle.
    • Alcune persone insegnano ai propri camaleonti a bere dalla bottiglia. Vedi se riesci ad addestrare il tuo come se faresti con un cane!
  3. 3
    Assicurati che il camaleonte riceva abbastanza calore. Innanzitutto, compra un termometro da inserire nel terrario. In seguito, inserisci una lampada riscaldante nella parte superiore del box. In questo modo, il rettile può arrampicarsi e crogiolarsi davanti alla luce se gli va, ma può anche scendere se poi fa troppo caldo. Un punto per scaldarsi al "sole" creato con una semplice lampadina casalinga da 60 watt funziona altrettanto bene. Questa zona dovrebbe avere una temperatura pari a circa 29-33 ºC.
    • I camaleonti preferiscono un po' di fresco di notte, ma in qualsiasi casa normale questo non sarà un problema.
    • Procurati una sorgente di luce ad ampio spettro UVA/UVB di buona qualità. Assicurati che sia una lampadina regolare, non una fluorescente compatta, perché aiuta a produrre vitamina D utile all'assorbimento del calcio.
    • Il tempo trascorso all'aperto a crogiolarsi è un altro buon metodo affinché il camaleonte faccia il pieno di vitamina D.
    • Il pavimento del terrario dovrebbe essere costituito da un materiale che permetta di mantenere l'umidità. Le bucce di cocco affettate sono ideali.
  4. 4
    Accertati che il terrario abbia il giusto livello di umidità. Compra un igrometro economico per poterlo monitorare regolarmente. Se il livello di umidità è inferiore al 50%, regola il sistema di climatizzazione affinché l'animale possa sempre sentirsi a suo agio. L'umidità non deve comunque superare una certa soglia; oltre l'80% può causare la comparsa di muffa e funghi, se non intervieni per abbassarla.
    • Usa un sistema di irrigazione a goccia, reperibile nei negozi di animali e in rete. I migliori hanno un timer.
    • Spruzza l'acqua sul camaleonte o usa un nebulizzatore. Puoi trovare un nebulizzatore che fa al caso tuo in qualsiasi negozio. Spruzza l'acqua sulle foglie nel box per favorire l'umidità e consentire all'animaletto di dissetarsi. Assicurati che l'acqua sia tiepida, ma non calda.
    • Compra uno spruzzatore per piante se vuoi. Puoi procurartelo dal ferramenta. Ti permette di spruzzare dell'acqua sotto forma di una nebbiolina molto fine.
    • Compra un sistema di rifornimento idrico che crei la condensa automaticamente, ma ricorda che costa parecchio e può essere difficile montarlo.
    • Dagli l'acqua manualmente usando una siringa o un abbeveratoio per roditori. Usa una siringa senza ago (puoi comprarla in farmacia). Spruzza l'acqua direttamente sul muso del camaleonte. Il rettile potrebbe o non potrebbe avere sete, dunque, se la prima volta non ottieni risultati, riprovaci.
  5. 5
    Interagisci con il tuo camaleonte. L'interazione non è necessaria, ma può essere molto divertente. Ogni esemplare ha la sua personalità e ad alcuni piace ricevere attenzioni più che ad altri. Nutrire il tuo rettile con le mani è un ottimo modo per interagire con lui, così non sarà aggressivo nei tuoi confronti. Potresti anche scoprire che gli piace essere portato all'aperto per crogiolarsi al sole.
    • Cerca di portarlo fuori in tutta sicurezza, per evitare il rischio di perderlo.
    • Portare il camaleonte fuori è un altro modo per esporlo ai raggi UVA/UVB fondamentali per la sua salute. Non solo amerà stare al sole, ma si manterrà anche sano!
  6. 6
    Mantieni pulito il terrario. Rimuovi gli eventuali elementi morti dal fondo o i parassiti e i batteri che si presentano. Togli il camaleonte dal box, in modo da non disturbarlo.
    • Crea una soluzione detergente usando acqua e una goccia di sapone per piatti. Spruzzala sulle pareti, sul pavimento e sugli elementi finti, come le piante, ma non su quelle reali. Utilizza una salvietta di carta per finire e asciugare. Nebulizza affinché si crei una leggera condensa e, di nuovo, asciuga con una salvietta di carta pulita.
    • In alternativa, usa un disinfettante naturale come l'aceto o il bicarbonato. Usa l'acqua calda e risciacqua per bene.
    • Cambia frequentemente i materiali usati per creare il pavimento per rimuovere gli insetti morti, la pelle caduta dopo la muta, gli escrementi, la muffa o i funghi, eccetera.
    • Mira a farlo quotidianamente o a distanza di un paio di giorni tra una pulita e l'altra.
  7. 7
    Se il tuo camaleonte è di sesso femminile, osserva i segnali che indicano che è pronta per fare le uova (il termine tecnico è "ingravidarsi").
    • Può iniziare a fare le uova intorno ai quattro-sei mesi e può deporne fino a tre volte all'anno.
    • Leggi delle informazioni specifiche su come prenderti cura di una camaleontessa gravida, che ha bisogno di un posto in cui scavare e deporre le uova.
  8. 8
    Rivolgiti regolarmente a un veterinario esperto di rettili. Può essere utilissimo se il tuo animale sta male e non sai dove andare.
  9. 9
    Prendi nota delle cose che fai per prenderti cura del tuo animale. Anche questo può tornarti molto utile se devi affidare temporaneamente il camaleonte alle cure di qualcun altro.

Consigli

  • È complicato mantenere in vita un camaleonte, dunque presta molta attenzione!
  • I camaleonti sanno camuffarsi in maniera sorprendente, cerca di non perdere il tuo nel terrario!
  • Agli insetti dai da mangiare patate, cavoli, carote, fiocchi di pesce, pappa per gatti a basso contenuto di grassi, polline di api e fiocchi di patate. Se mangiano bene, anche il tuo camaleonte ne beneficerà.
  • Se il tuo camaleonte sembra soffocare quando mangia gli insetti, dagliene di più piccoli.
  • Un acquario è accettabile per un cucciolo di camaleonte, ma ti conviene comprare un terrario per una migliore circolazione dell'aria. Un camaleonte di quattro anni potrebbe necessitare di un box più grande.
  • I camaleonti non sono socievoli. Solo quando sono cuccioli si sentono a proprio agio con i loro simili. Quando compiono un anno, dovrebbero essere divisi. A volte, va fatto anche quando sono più piccoli.
  • Tieni un termometro nel box, in maniera da poter controllare la temperatura.

Avvertenze

  • Non obbligare il camaleonte a uscire dal terrario né a fare altre cose. Potrebbe reagire male.
  • Non usare una bottiglietta spray che conteneva altri prodotti, come quelli per i capelli. Può essere fatale per il tuo animale domestico. Comprane una nuova in qualsiasi negozio e puliscila.
  • Non toccare la schiena del camaleonte. Potrebbe innervosirsi.
  • Gli insetti dalle ali più grandi sono difficili da digerire per un camaleonte.
  • Troppa acqua può causare problemi al tuo camaleonte.
  • È difficile prendersi cura dei camaleonti selvatici, che, tra l'altro, potrebbero avere parassiti o aver contratto malattie.
  • Evita di usare le classiche lampadine. Se non utilizzi le luci ad ampio spettro il tuo camaleonte potrebbe contrarre la malattia ossea metabolica.
  • Gli insetti selvatici potrebbero avere dei pesticidi.

Cose che ti Serviranno

  • Un camaleonte
  • Un terrario (di vetro o recintato, con uno spazio alto e stretto per consentirgli di arrampicarsi). Siccome i camaleonti giovani possono crescere molto, assicurati di averne uno abbastanza capiente
  • Un termometro e un igrometro
  • Scorta di acqua e cibo
  • Luci per crogiolarsi e luci UV
  • Se necessario, un sistema per regolare l'umidità (solitamente è fondamentale)
  • Una bottiglietta con erogatore spray
  • Piante finte e/o vere, rami per arrampicarsi
  • Materiali per il pavimento del box

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Rettili

In altre lingue:

English: Take Care of a Chameleon, Español: cuidar de un camaleón, Português: Cuidar de Um Camaleão, Русский: ухаживать за хамелеоном, Deutsch: Ein Chamäleon pflegen, Français: prendre soin d'un caméléon, Bahasa Indonesia: Merawat Bunglon, Nederlands: Een kameleon verzorgen, العربية: العناية بالحرباء

Questa pagina è stata letta 71 308 volte.
Hai trovato utile questo articolo?